Image
Mondo

 

La mobilità internazionale è un presupposto fondamentale per accrescere la qualità della formazione accademica ed assume un valore più ampio configurandosi come strumento di apertura, di dialogo e convivenza civile. UNIME considera  "l’internazionalizzazione  tra  gli obiettivi  primari  della  propria  azione;  promuove  ed  incrementa  la  circolazione  e  gli  scambi  dei docenti e degli studenti; predispone e realizza programmi integrati di studio ed ogni altra iniziativa idonea  alla  valorizzazione  delle  attività  didattiche  e  di  ricerca,  compatibilmente  con  le  risorse umane,finanziarie e strumentali disponibili" (art.1 par. 4 dello Statuto). Sulla base di tale principi UNIME promuove e favorisce la mobilità internazionale di tutto il corpo accademico verso Istituzioni di paesi terzi con le quali è in vigore un accordo ufficiale di cooperazione o nell’ambito di programmi o progetti europei o internazionali.

UNIME è titolare della ECHE, documento rilasciato dalla Commissione europea, la cui sottoscrizione è un prerequisito essenziale per la partecipazione al programma Erasmus+, uno degli principali programmi di mobilità internazionali finanziato dall'UE e sostenuto dall'Ateneo. UNIME, in linea con gli sforzi condotti dall'Unione europea per rafforzare la mobilità internazionale dei cittadini europei, ritiene che la mobilità all'estero di tutte le componenti accademiche sia "uno strumento essenziale per costruire un autentico spazio europeo dell’apprendimento permanente, per promuovere l’occupazione e ridurre la povertà e per contribuire a promuovere un’attiva cittadinanza europea". 

Ecco perchè l'Erasmus ti cambia la vita!

Erasmus è una svolta per 5 milioni di studenti europei!

EMERGENZA COVID 19 - INFORMAZIONI GENERALI MOBILITA' ERASMUS+ 

Le mobilità internazionali nell’ambito del programma Erasmus sono ammesse senza alcuna restrizione ma sono subordinate alle disponibilità e al rispetto delle regole Covid vigenti nei paesi in cui hanno sede le Università ospitanti. Gli studenti che si accingono a svolgere un periodo di mobilità all'estero sono invitati a tenersi costantemente in contatto con gli Uffici dell'Università ospitante per avere informazioni sia sull'andamento della situazione epidemiologica sia sulle modalità di svolgimento delle attività didattiche/formative.

Si suggerisce di tenersi aggiornati sull'andamento della situazione epidemiologica del Paese in cui svolgerai la mobilità anche attraverso le specifiche sezioni dedicate all'emergenza COVID-19 che le autorità Diplomatiche e Consolari italiane all’estero hanno istituito nelle rispettive pagine web. Inoltre, è opportuno verificare, nella specifica sezione del Ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale (MAECI), le misure da adottare per fare ingresso nel Paese di svolgimento della mobilità. Si consiglia di verificare la normativa in vigore in tema di ingressi nel Paese di destinazione, consultando la Scheda del Paese di interesse su “Viaggiare Sicuri” dell’Unità di Crisi del MAECI al link: https://www.viaggiaresicuri.it/
Gli studenti, una volta iniziata la mobilità internazionale, sono invitati ad iscriversi altresì sul sito del MAECI gestito dall'Unità di Crisi “Dove siamo nel mondo” (https://www.dovesiamonelmondo.it/public/cultura), indicando chiaramente i dati richiesti: nominativi, città/paese, università di destinazione, recapiti aggiornati e periodo di permanenza.

E’ parimenti opportuno che ciascuno scarichi l’App “Unità di Crisi” per ricevere notifiche durante i transiti nelle aree più a rischio e aggiornamenti in tempo reale su eventuali situazioni di pericolo, ovunque nel mondo queste si verifichino.

Nei sottomenù a destra sono riportati le opportunià di mobilità internazionali promossi da UNIME a favore di studenti, docenti e personale tecnico amministrativo.
Nelle Frequently Asked Questions (FAQ) di seguito riportate sono contenute le informazioni generali e più rilevanti concernenti le procedure di gestione della mobilità nell'ambito del programma Erasmus+ e le indicazioni specifiche sulle modalità di gestione della mobilità internazionali in questa fase di emergenza da COVID-19.