Tassa regionale per il diritto allo studio e contribuzione studentesca A.A. 2021-22

Tutti gli studenti sono tenuti al pagamento della tassa regionale per il diritto allo studio, pari a 140 euro (d.lgs. 68/2012), dell'imposta di bollo di 16 euro, del contributo onnicomprensivo annuale. Restano salve le condizioni di esonero definite (cfr. infra).
La tassa regionale per il diritto allo studio e l'imposta di bollo costituiscono la cd. Quota fissa uguale per tutti gli studenti e pari a € 140,00 + € 16,00. Non è prevista, da questa amministrazione, la restituzione della tassa regionale per il diritto allo studio e dell'imposta di bollo.
 
Sono esonerati dal pagamento della tassa regionale per il diritto allo studio ai sensi dell’art 28, comma 2 della L.R. 20/2002:

  • gli studenti vincitori o idoneinella graduatoria delleborse di studioERSU perl'anno accademico 2021-2022;
  • gli studenti beneficiari della Legge 5 febbraio 1992, n. 104 art. 3;
  • gli studenti con un'invalidità non inferiore al 66%previa presentazione di idonea documentazione (es. copia del verbale di invalidità civile attestante percentuale e tipologia di disabilità, in corso di validità) all’atto dell’immatricolazione/iscrizione;
  • le studentesse ragazze madri con figli di età inferiore a cinque anni;
  • gli studenti che per l'anno accademico 2020-2021 siano stati titolari di assegno di studio erogato ai sensi della legge regionale 24 agosto 1993 n° 19;
  • gli studenti che prestano servizio militare o sostitutivo.

Il rimborso della Tassa Regionale per il diritto allo studio universitario è corrisposto, nei  casi previsti dalla legge, dall’Ente Regionale per il Diritto alla Studio Universitario (ERSU).
Così come previsto dalle disposizioni della Legge 11 dicembre 2016, n. 232 (Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017- 2019), in particolare commi da 252 a 267, nel rispetto dei criteri di equità, gradualità e progressività, tutti gli studenti dei corsi di laurea e di laurea magistrale delle Università statali contribuiscono alla copertura dei costi dei servizi didattici, scientifici e amministrativi mediante un contributo onnicomprensivo annuale. In particolare, il contributo onnicomprensivo annuale viene calcolato in funzione:

  • del Valore ISEE Università 2021, secondo le fasce di contribuzione come da tabella in appendice;
  • della regolarità degli anni di iscrizione all'università;
  • del numero di crediti conseguiti nel periodo 10 agosto 2020 - 10 agosto 2021 (studenti regolari e con crediti).

L'importo del contributo onnicomprensivo annuale costituisce la quota variabile dell'importo complessivo dovuto da ciascuno studente.

Dall’Anno Accademico 2020/2021, il D.M. del Ministero dell’Università e della Ricerca 234/2020 ha previsto una ulteriore riduzione.
 

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti