ISEE, ISEE-U e ISEE Parificato A.A. 2021-22

L’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) valuta la capacità economica ai fini dell’accesso a prestazioni sociali agevolate sulla base, dei redditi percepiti e dal patrimonio posseduto da ciascun componente del nucleo familiare del richiedente (DPCM 159/2013, art. 2).
Per usufruire delle riduzioni dei contributi universitari è necessario l’ISEE-U.
L’ISEE-U è l’ISEE calcolato secondo le modalità specificatamente definite dalla normativa (DPCM 159/2013, art. 8) per l’accesso alle prestazioni erogate nell’ambito del diritto allo studio universitario.
Per ottenere l’attestazione dell'ISEE-U è necessario sottoscrivere un documento denominato Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) che contiene le informazioni di carattere anagrafico, reddituale e patrimoniale necessarie a descrivere la situazione economica del nucleo familiare DPCM 159/2013, art. 10).
La DSU ha validità dal momento della presentazione fino al successivo 31 dicembre (D.L. 101/2019, art. 7).
Gli studenti che intendono chiedere per l’Anno Accademico 2021/2022 la graduazione del contributo onnicomprensivo universitario in base alla condizione economica del nucleo familiare di appartenenza devono:

  • sottoscrivere la D.S.U. prima dell’immatricolazione/iscrizione per l’A.A. 2021/2022 e, comunque, non oltre il successivo 31 dicembre 2021.
  • prestare - entro la data di scadenza prevista per le immatricolazioni/iscrizione per l’A.A. 2021/2022 - il consenso affinché l’Ateneo possa prelevare dalla banca dati INPS l’attestazione ISEE-U.

I  cittadini italiani e stranieri non residenti in Italia e cittadini stranieri residenti in Italia ma che non sono autonomi rispetto al nucleo familiare, per ottenere il calcolo della determinazione del contributo onnicomprensivo annuale in base alle classi di reddito devono richiedere l'ISEE parificato (cfr p. IV - d)
L’attestazione relativa all’ISEE-DSU viene rilasciata dall’INPS dietro richiesta diretta degli studenti o per il tramite di un Centro Autorizzato di Assistenza Fiscale (CAF/CAAF) o altro Ente autorizzato.
Nella richiesta deve essere espressamente indicato il componente o i componenti del nucleo familiare per i quali calcolare l’indicatore per le prestazioni agevolate per il Diritto allo Studio Universitario.
 
Nei casi di:

  • sottoscrizione della D.S.U. dopo il termine previsto
  • mancata manifestazione del consenso all’acquisizione diretta dell’attestazione ISEE-U dopo la scadenza del termine di immatricolazione/iscrizione
  • attestazione D.S.U. dichiarata dall’INPS non conforme per difformità e/o omissioni
  • attestazione D.S.U. rilasciata per finalità diverse da quelle connesse al diritto allo studio universitario

 
Si potrà chiedere una revisione della propria situazione amministrativa ai fini del conseguente ricalcolo delle somme da corrispondere quale COA presentando apposita istanza con il pagamento di un importo a titolo di contributo pari a 100,00 € + 16,00 € di bollo da corrispondere in modo virtuale (cfr. tab. 7, - p. IV). Qualora si verifichino contemporaneamente più condizioni per le quali è necessaria la revisione, la somma da corrispondere    si applicherà una sola volta.
 
Nel caso in cui l’immatricolazione/iscrizione è avvenuta oltre la scadenza dei termini fissati, con conseguente aggravio di mora, non è dovuto il pagamento dell’ulteriore importo per la tardiva autorizzazione al prelievo dell’attestazione ISEE-U e/o sottoscrizione della DSU, nel caso in cui la mora dovuta per la immatricolazione/iscrizione oltre i termini comporta il pagamento di un importo pari e/o superiore a 100 €. Nel caso sia inferiore è dovuta solo nella misura necessaria a integrare l’eventuale differenziale.
In presenza di una attestazione ISEE-U valida acquisita a sistema non è ammessa la revisione del COA attraverso la presentazione di una successiva attestazione.

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti