DPCM del 13 e 20 ottobre 2020, ulteriori disposizioni per le attività didattiche

DPCM del 13 e 20 ottobre 2020, ulteriori disposizioni per le attività didattiche

Con la sigla dei DPCM del 13 e 18 ottobre 2020, con i quali sono state approvate misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale e considerato l’evolversi della situazione epidemiologica, il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e l’incremento dei casi su tutto il territorio nazionale, ivi compreso il territorio della Città Metropolitana di Messina, sono state introdotte ulteriori disposizioni relative alle attività didattiche e alle misure per il contenimento dei contagi.
 
LEZIONI  I SEMESTRE 2020/21
Le lezioni saranno effettuate in modalità mista (blended), in presenza e da remoto.
Le lezioni presso le sedi decentrate (Noto e Priolo) si svolgeranno in modalità telematica.
Tutte le lezioni erogate in presenza saranno comunque disponibili in modalità sincrona sulla piattaforma TEAMS per gli studenti che sono impossibilitati a frequentare (stranieri, fuori sede, fragili, impossibilitati a raggiungere i plessi universitari in sicurezza etc.).
I docenti potranno registrare le lezioni e renderle disponibili sulla piattaforma TEAMS anche in modalità asincrona. 
 
PRENOTAZIONE DEL POSTO IN AULA
Gli studenti effettueranno la prenotazione del posto in aula attraverso l’Applicazione Student Booking, da scaricare su smartphone, tablet o personal computer; al raggiungimento del numero massimo di posti disponibili in aula (come risultante dall’applicazione della normativa vigente in materia di contrasto alla diffusione della pandemia da COVID-19), i restanti studenti seguiranno la lezione in modalità ‘da remoto’. 
 
TIROCINI E LABORATORI
I tirocini formativi curriculari ed extracurriculari e tutte le attività esperienziali di laboratorio si svolgeranno in presenza, nel rispetto dalla normativa vigente in materia di contrasto alla diffusione della pandemia da COVID-19 (contingentamento, distanziamento sociale, DPI). 
 
ESAMI DI PROFITTO 
Gli esami di profitto si svolgeranno in modalità mista fino al 31 dicembre 2020: gli studenti potranno sostenere gli esami in presenza o da remoto attraverso la piattaforma TEAMS, previa prenotazione sul sistema ESSE3, secondo il calendario stabilito. 
Le Commissioni opereranno in sede, in aule idonee a garantire il distanziamento sociale e nel rispetto delle norme generali di tutela previste dalla normativa vigente.
            
ESAMI DI LAUREA 
Le sedute di laurea continueranno a svolgersi in presenza con i candidati, i componenti delle relative commissioni e un numero massimo di cinque accompagnatori per ogni candidato. Al fine di garantire il rispetto del c.d. “distanziamento sociale”, tenuto conto dell’esigenza di evitare assembramenti interni ed esterni alle strutture dell’Ateneo, il numero di candidati per ciascuna seduta sarà determinato tenendo conto della capienza massima dell’aula ridotta del 50%; il numero dei candidati all’esame di laurea per ogni seduta non potrà in ogni caso eccedere le 10 unità.
 
Le guide sulle modalità di svolgimento delle attività didattiche sono disponibili al seguente link: https://fad.unime.it
 
Disposizioni in merito a misure di contenimento dei contagi da Covid-19.
A seguito dell’evolversi della situazione epidemiologica da Covid-19, si rende opportuno adottare misure di contenimento per limitare i contagi all’interno delle strutture dell’Ateneo. Pertanto, chi tra il personale e gli studenti dell’Ateneo dovesse venire a conoscenza di essere stato in contatto con un soggetto accertato positivo a SARS-COV-2, è tenuto a porsi immediatamente in quarantena per quattordici giorni e a darne tempestiva comunicazione ai responsabili della struttura di appartenenza.
Le attività lavorative e di studio continueranno a essere svolte dai dipendenti, docenti e studenti in quarantena, in modalità a distanza. A tal fine si precisa che l’accertata negatività ad indagine molecolare (tampone), effettuata su base personale nei primi giorni successivi al contatto, non interrompe la quarantena atteso che la positivizzazione può avvenire in modo tardivo e in ogni caso generalmente almeno dopo cinque giorni dal contatto con soggetto positivo.
La misura della quarantena non esime il soggetto interessato sia dall’obbligo di comunicazione al proprio medico di base, in vista degli adempimenti conseguenziali previsti dalla vigente normativa, sia dal rispetto di tutte le ulteriori misure disposte dalle autorità sanitarie locali competenti per territorio.
 
Visualizza tutte le disposizioni in materia di Emergenza Covid
 

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti

Link utili

Archivio Slider