La Menzione di Doctor Europaeus

Il dottorando può richiedere al Collegio dei Docenti  il rilascio di una certificazione di “Doctor Europaeus” - aggiuntiva al titolo nazionale del dottorato, nel rispetto delle condizioni richieste dall’European University Association e richiamate dal Regolamento di Ateneo sui Dottorati di Ricerca all'art. 28, come di seguito indicate:

a) relazioni positive sulla tesi redatte da due professori appartenenti a due Università di due differenti Stati membri dell'Unione Europea diversi da quello dove si svolge il Dottorato, scelti dal Tutor e dal Collegio dei docenti;

b) appartenenza di almeno un componente della Commissione giudicatrice ad una Università di uno Stato membro dell'Unione Europea diverso da quello in cui la tesi viene discussa, tale componente non può coincidere con uno dei referee;

c) una parte della discussione della tesi in una lingua dell'Unione Europea diversa da quella nazionale del Paese dove si svolge il Dottorato;

d) preparazione della tesi in seguito ad un soggiorno

Il dottorando presenta la Richiesta  di Avvio della procedura   di Doctor Europaeus,  per l'approvazione del Collegio dei Docenti,  al proprio Coordinatore.
Successivamente, entro la data di scadenza prevista per la presentazione della domanda per la Discussione pubblica, il candidato dovrà presentare all'Ufficio Dottorati  insieme alla Domanda per la Discussione pubblica, il  Mod 1 Bis  firmato  dal proprio Coordinatore, previa approvazione del Collegio dei docenti della effettiva sussistenza degli elementi  previsti  dalla European University Association (EUA) come richiamati dal Regolamento di Dottorato di Ateneo all’art. 28.  
 Il Coordinatore procederà ad inviare  il Mod 1 Bis, approvato dal Collegio dei docenti, alla  Commissione nominata per il conferimento del titolo prima della discussione della tesi. 

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti