Giuseppe
Toscano
Email: 
giuseppe.toscano@unime.it

ALTRE INFORMAZIONI

SSD: IUS/17
Profilo: Ricercatori Legge 240/10 - t.det.

BIOGRAFEMA

Istruzione, formazione ed esperienza professionale
  • Laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza col massimo dei voti e lode accademica in data 6 luglio 2012;
  • Cultore della materia per il SSD IUS/17 (D.R. 1033 del 17/04/2014), poi rinnovata (Prot. n. 0087240 del 23/09/2019);
  • Certificazione linguistica B2 rilasciata da ESOL "City & Guilds": spoken, reading, writing, listening;
  • Abilitazione all’esercizio della professione di avvocato conseguita in data 2 ottobre 2015;
  • Dottorato di ricerca in "Scienze giuridiche – Curriculum: Tutela penale e garanzie della persona nel diritto interno, comparato, europeo ed internazionale: profili sostanziali e processuali” conseguito il 23 febbraio 2017 presso l’Università degli Studi Di Messina
  • Ricercatore universitario per il SSD IUS/17 (Diritto penale), bandita dall’Università degli Studi di Messina (Gazzetta Ufficiale, IV serie speciale, 31.12.2004, n. 104);
 
Attività scientifica
 
a) Elenco delle pubblicazioni
  1. Successione di leggi penali e materia cautelare al vaglio della Suprema Corte, in Rivista italiana di diritto e procedura penale, 2014, pp. 2006-2024 (ISSN: 0557-1391).
  2. Il mutamento della natura giuridica del fatto di lieve entità, in La legislazione penale, 2014, pp. 351-356 (ISSN: 0393-134X).
  3. Rilevanza penale degli atti amministrativi adottati nel vigore della legge c.d. Fini-Giovanardi, in La legislazione penale, 2014, pp. 677-685 (ISSN: 0393-134X).
  4. The Principle of Nullum Crimen Sine Lege in the Construction of European Criminal Law, in Human Rights in European Criminal Law. New Developments in European Legislation and Case Law after the Lisbon Treaty, a cura di Stefano Ruggeri, Springer, Cham-Heidelberg-New York-Dordrecht-London, 2015, pp. 31-45 (ISBN: 978-3-319-12041-6).
  5. L’irrequieta vicenda della disciplina in materia di stupefacenti, in Rivista italiana di diritto e procedura penale, 2015, pp. 880-907 (ISSN: 0557-1391).
  6. Ai confini del sindacato di costituzionalitá sulle norme penali in bonam partem, in Rivista italiana di diritto e procedura penale, 2016, pp. 304-331 (ISSN: 0557-1391).
  7. Sindacato di costituzionalità su norme favorevoli: l’art. 73 TU stupefacenti torna alla Consulta, in Giurisprudenza italiana, 2017, pp. 749-756 (ISSN 1125-3029).
  8. Bene giuridico e modelli di tutela nella disciplina degli illeciti alimentari: riflessioni de iure condendo (anche) nella prospettiva della riserva di codice, 2019, in La legislazione penale, pp. 1-40 (ISSN: 2421-552X).
  9. Omissione di versamenti contributivi e particolare tenuità del fatto, in Giurisprudenza italiana, n. 2/2019, p. 418-424 (ISSN 1125-3029).
 b) Attività seminariale e lezioni tenute su invito anche presso altre Università
  • Nell’anno accademico 2018/2019, svolgimento di un’esercitazione di Diritto penale, dal titolo “Il tempus commissi delicti nei reati c.d. di durata e a evento differito”, presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università degli Studi di Messina.
  • Lezione sul tema “I riflessi della nozione convenzionale di ‘materia penale’ sulla sfera di operatività dei principi di diritto intertemporale” nell'ambito delle attività didattiche e formative del Dottorato di ricerca in Scienze Giuridiche, curriculum “Tutela penale e garanzie della persona nel diritto interno, comparato, europeo ed internazionale: profili sostanziali e processuali” (Università degli Studi di Messina, Dipartimento di Giurisprudenza, 8 settembre 2017).
  • Lezione sul tema “La prescrizione del reato tra riforme e dialogo tra le Corti” nell'ambito delle attività didattiche e formative del Dottorato di ricerca in Scienze Giuridiche, curriculum “Tutela penale e garanzie della persona nel diritto interno, comparato, europeo ed internazionale: profili sostanziali e processuali” (Università degli Studi di Messina, Dipartimento di Giurisprudenza, 9 aprile 2019).
  • Lezione sul tema “Riserva di legge, determinatezza ed irretroattività nella prospettiva europea” nell’ambito del Corso di alta formazione in “Giurista specializzato in diritto europeo e difensore presso le Corti di giustizia e dei diritti dell'uomo (Università degli Studi di Messina, Dipartimento di Giurisprudenza, 12 ottobre 2019).
c) Partecipazione come relatore a convegni e incontri di studio di carattere scientifico, nazionali e internazionali
  • Il ruolo della pena tra dimensione sociale e dimensione giuridica: relazione (su invito) al Seminario di diritto e procedura penale su “L’esperienza italiana e tedesca a confronto”, organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Messina (21 novembre 2011).
  • Europeanization of criminal law and principle of legality: relazione (su invito) al workshop su "Human Rights in European criminal law after the Lisbon Treaty", coordinato dal prof. Stefano Ruggeri e tenutosi nell'Università degli Studi di Messina il 27 aprile 2013.
  • The proof of criminal conducts in mafia-typed offences: relazione (su invito) al Forum “The europeanization of evidence law in transnational and domestic criminal justice”, coordinato dal prof. Stefano Ruggeri (Messina-Siracusa, 28-29 Maggio 2019).

C) Attività didattica.
1) Incarichi didattici
  • per l’anno accademico 2019/2020, titolare dell’insegnamento di Diritto penale (6 CFU) per il corso di laurea in Consulente del lavoro e scienze dei servizi giuridici, curriculum in “Giurista d’impresa” e “Giurista delle amministrazioni pubbliche” presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Messina.

I dati visualizzati nella sezione sono recuperati dalla Procedura Gestione Carriere e Stipendi del Personale (CSA), dalla Procedura Gestione Studenti (ESSE3), da Iris e dal Sito Docenti MIUR.
  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti