Francesco
Siciliano
Email: 
francesco.siciliano@unime.it
Allegati: 

ALTRE INFORMAZIONI

SSD: IUS/10
Profilo: Ricercatori Universitari

CURRICULUM

Curriculum

Curriculum vitae
inclusivo di titoli e di esperienza scientifica, didattica e lavorativa
 
Istruzione e formazione - Titoli di studio, accademici e professionali
 
Il dott. Francesco Siciliano, nato a Messina il 28 maggio 1975, ha conseguito il diploma di maturità classica, con il massimo dei voti, nell’a.s. 1992-1993.
Ha conseguito la laurea, presso la Facoltà di Giurisprudenza di Messina, in data 30 ottobre 1997, con la votazione di 110 su 110 e lode accademica, presentando una tesi sul difetto assoluto di giurisdizione nel giudizio amministrativo (relatore Prof. Aldo Tigano).
Ha maturato un’ottima conoscenza della lingua inglese, avendo frequentato Corsi privati in lingua madre ed avendo beneficiato di esperienze full immersion.
Ha padronanza dei più diffusi software applicativi e dei mezzi informatici di ricerca dei materiali giuridici.
Nella sessione 1999-2000 ha sostenuto con esito positivo gli esami per il conseguimento dell’idoneità all’esercizio della professione di Avvocato presso la Corte di appello di Messina e svolge anche la professione forense, con specializzazione in diritto amministrativo (dal 12 settembre 2000 è iscritto all’Albo Avvocati - prima di Barcellona P.G. ed ora di Messina -; dal 18 gennaio 2013 è iscritto all’Albo speciale Cassazionisti).
E’ stato Cultore di Diritto amministrativo e di Diritto processuale amministrativo ed esercitatore presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Messina.
Nel 2004, si è classificato al primo posto nel concorso pubblico, per esami, per l’ammissione ai corsi di dottorato di ricerca in Diritto Amministrativo - XIX ciclo - di cui al bando pubblicato in G.U.R.I. – 4° serie speciale – n. 87 del 7 novembre 2003, con sede amministrativa presso il Dipartimento di Analisi dei Processi Politici Sociali ed Istituzionali dell’Università degli Studi di Catania.
Nel 2008, ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in diritto amministrativo, con dissertazione di una tesi dal titolo “L’esercizio privato di pubbliche funzioni. Una diversa ipotesi ricostruttiva ed un nuovo modello di amministrazione”, con giudizio ampiamente positivo.
Nominato Ricercatore non confermato (2007) in diritto amministrativo, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Messina, all’esito di concorso pubblico per titoli ed esami.
Ricercatore confermato (dal maggio 2010) in diritto amministrativo, a tempo definito, presso l’Università degli Studi di Messina (D.R.  3 gennaio 2011), con valutazione ampiamente positiva da parte della Commissione nazionale, costituita ai sensi dell’art. 31, D.P.R. n. 382/80.
Professore Aggregato, quale titolare dall’A.A. 2007/2008 ad oggi di incarichi di insegnamento - presso l’Università di Messina e presso la sede didattica distaccata (C.U.M.I.) di Priolo Gargallo (SR) - di Diritto amministrativo, Diritto degli enti locali, Diritto dell’organizzazione e del Pubblico Impiego (e per l’a.a. 2020/2021 anche di Diritto amministrativo delle comunicazioni istituzionali e digitali, presso il Dipartimento Scienze cognitive, psicologiche, pedagogiche e degli studi culturali dell’Università di Messina).
In data 9 novembre 2020, ha conseguito l’Abilitazione Scientifica alla qualifica di Professore Associato per il settore concorsuale 12/D1 – Diritto Amministrativo.
 
Attività di ricerca e riconoscimenti
 
Vincitore, nel 1998, di borsa di studio annuale (riservata ai neolaureati in giurisprudenza e medicina) dell’Istituzione di prestigio nazionale ed internazionale “Fondazione Bonino-Pulejo”, per il diritto amministrativo e processuale amministrativo (tutors Prof. Francesco Pugliese e Prof. Alfredo Contieri presso l’Università Federico II di Napoli), in virtù della quale ha elaborato una tesi dal titolo “Il sistema di giurisdizione amministrativa in Italia ed i suoi attuali problemi: la verifica di giurisdizione e la tutela dell’autonomia privata”.
Ha partecipato a gruppi di ricerca, per cui è stato inserito in progetti accademici e, in special modo: a) P.R.A. Università degli Sudi di Messina “Nuove forme di gestione dei servizi pubblici locali” (2004) e b) P.R.A Università degli Studi di Messina “La concessione amministrativa tra riserva e liberalizzazione attività economica” (Responsabile scientifico Prof. Aldo Tigano), approvato per il finanziamento (2005); b) P.R.I.N. “Governance ambientale nel diritto internazionale e comunitario” (Coordinatore Scientifico Prof. Rosario Ferrara, Università degli Studi di Torino), valutato favorevolmente dal MIUR (2005).
Nel 2006, ha partecipato, come componente dell’Unità di ricerca locale dell’Università di Messina, alla redazione del Progetto di ricerca scientifica di rilevante interesse nazionale (P.R.I.N.) su “L’incidenza dei principi generali sull’organizzazione degli enti locali” (Coordinatore scientifico Progetto, Prof. Francesco Manganaro dell’Università degli Studi di Reggio Calabria), che ha conseguito dal MIUR una valutazione favorevole.
E’ stato inserito nell’Unità di ricerca del Progetto di Ricerca di Ateneo (P.R.A.) dell’Università degli Studi di Messina, dal titolo “Dal provvedimento al contratto. Il caso della concessione amministrativa”, approvato per l’anno finanziario 2006/2007 e coordinato dal Prof. Antonio Romano Tassone.
Nel 2018, ha partecipato quale componente dell’Unità di ricerca dell’Università di Messina al Progetto di ricerca scientifica di rilevante interesse nazionale (P.R.I.N. 2017), dal titolo “Il dis-ordine delle funzioni amministrative nell’amministrazione commissariata” (adesione 23 marzo 2018; Coordinatore scientifico Progetto Prof. Francesco Manganaro – Responsabile Unità di ricerca Prof. Francesco Astone).
E’ beneficiario, giusta Determina Dirigente Generale del 10 maggio 2018, del contributo straordinario d’Ateneo dell’Università di Messina per la pubblicazione della monografia dal titolo “Conflitto di interessi ed arte di amministrare – Contributo allo studio dell’art. 6-bis, l. n. 241/90”, Milano, 2018.
E’ beneficiario dell’incentivo Una tantum, di cui all’art. 1, c. 629, l. n. 205/2017, per l’anno 2019, secondo i criteri per l’attribuzione dello stesso, approvati dal CDA del Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 6 febbraio 2019.
All’esito di procedura di valutazione - avviata con D.R. n. 1065/2019 dell’Università di Messina del 15 maggio 2019 - da parte di apposita Commissione, sul complessivo impegno didattico, di ricerca e gestionale del personale docente, ex art. 6, comma 14, l. n. 240/2010, è stato beneficiario dello scatto stipendiale una tantum, con riferimento alla classe triennale (01/01/2017-30/04/2019; approvazione atti, giusta D.R. 1 luglio 2019, n. 1441 e D.R. 18 febbraio 2020).
 
Attività didattica nell’ambito dei Corsi di Laurea
 
E’ docente di Diritto amministrativo I per l’a.a. 2019/2020 (e, in tutti gli anni precedenti dall’A.A. 2007-2008) nel corso di Laurea Magistrale, presso la sede didattica distaccata del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Messina (C.U.M.I. di Priolo Gargallo -SR).
E’ stato docente di Diritto degli enti locali, presso la sede didattica distaccata del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Messina (C.U.M.I. di Priolo Gargallo - SR).
E’ stato docente di Diritto dell’Organizzazione e del Pubblico Impiego, presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Messina.
Ha collaborato ininterrottamente, a far data dall’a.a. 2003-2004, e collabora con le cattedre di Diritto amministrativo I (già Diritto amministrativo) e Diritto amministrativo II (già Diritto processuale amministrativo), Diritto degli enti locali, Contabilità di Stato, presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Messina, svolgendo attività didattica integrativa, anche per la Scuola di specializzazione, ricevimento studenti, assistenza agli stessi nella predisposizione delle tesi di laurea.
Ha partecipato e partecipa regolarmente alle commissioni istituite per gli esami di profitto riguardo agli insegnamenti di cui sopra e alle commissioni di laurea, anche in qualità di relatore di tesi.
 
Attività didattica ed incarichi nell’ambito del post lauream
 
E’ stato coordinatore didattico (2002) del corso di formazione, organizzato dalla Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione sugli appalti pubblici in Sicilia.
E’ stato docente (2003) del corso di formazione professionale organizzato dal Consorzio Intercomunale Valle dell’Halaesa, nell’ambito del quale ha tenuto un seminario sul tema “La legge regionale siciliana 2 agosto 2002 n. 7 e s.m. – Norme in materia di opere pubbliche. Disciplina degli appalti di lavori pubblici, di fornitura, di servizi e nei settori esclusi”, corredato da materiale didattico raccolto su supporto informatico dal Consorzio.
E’ stato docente di Diritto amministrativo nel corso di formazione personale universitario organizzato per gli aa.aa. 2004/2005, dall’Unilav S.p.A., in collaborazione con l’Università di Messina, in occasione del progetto “Orientarsi nel cambiamento”.
In qualità di tutor (aa.aa 2002/2003 e 2003/2004) e docente (a.a. 2007/2008) di diritto amministrativo, presso la Scuola di specializzazione per le professioni legali di Messina, ha tenuto, tra l’altro, lezioni sulla responsabilità della Pubblica Amministrazione; sulla motivazione del provvedimento amministrativo; sui profili organizzativi; sulle SOA, sulla nullità e sui risvolti processualistici.
E’ stato docente (2006) nel corso di perfezionamento per segretari comunali su “Attività amministrative e connesse responsabilità, servizi pubblici e tutela giurisdizionale”, organizzato dalla SSPAL, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Messina.
Docente master di II° livello in diritto amministrativo (2010), presso l’Università Magna Graecia di Catanzaro sul Codice dei contratti pubblici;
Docente Master I° livello in “Management per le funzioni di coordinamento delle professioni sanitarie” presso l’Università degli Studi di Messina – Dipartimento Scienze economiche aziendali ambientali e metodologie quantitative (2015, XI ed., 2016, ed. XII, 2017, ed. XIII), con incarico sul modulo di diritto amministrativo assegnato a seguito di comparazione valutativa.
Docente Master di I° livello in “Consumatore Media Digitali e Tutele” presso l’Università degli Studi di Messina – Dipartimento di Giurisprudenza (2020), con incarico sul modulo di diritto amministrativo assegnato a seguito di comparazione valutativa
Componente universitario Commissione Esami Avvocato, Sessione 2016, giusta D.M. 23.11.2016, presso la Corte d’Appello di Messina.
Ha tenuto una lezione sulle servitù pubbliche cd. improprie, con particolare riguardo a quella di metanodotto per il Corso di Dottorato in Scienze Giuridiche con sede amministrativa presso l’Università di Messina (13 maggio 2019).
Nel 2020, è divenuto componente del Collegio di Dottorato in Scienze Giuridiche (XXXVI° ciclo), con sede amministrativa presso l’Università degli Studi di Messina.
 
Relazioni, interventi e comunicazioni a convegni, conferenze, seminari
 
Ha partecipato a numerosi convegni di interesse amministrativo e pubblicistico, anche in veste di relatore o di autore di comunicazioni ed interventi programmati:
  1. IIa Giornata della Ricerca, relazione su “La legalità amministrativa comunitaria ed interna e certezza del diritto: riflessi sui rapporti ammnistrativi ed istituzionali” (Facoltà di Ingegneria Università di Messina, 15 luglio 2010);
  2. Convegno su “Il nuovo Codice del processo amministrativo”, relazione su “Il ricorso introduttivo: funzioni e requisiti” (Sala Convegni Palazzo della Gran Guardia, Verona, 14 dicembre 2010);
  3. Convegno su “I diritti sociali al tempo delle migrazioni”, intervento programmato su “Il fattore del territorio di passaggio e l’integrazione del migrante (Dipartimento Scienze Politiche Università di Messina, 29 giugno 2018);
  4. Convegno internazionale su “Controllo e gestione dei flussi migratori nel Sud Europa. Studio comparato dell’esperienza spagnola ed italiana”, comunicazione programmata su “La rilevanza giuridico-amministrativa del migrante irregolare” (Dipartimento Scienze Politiche Università di Messina, 24 maggio 2019);
  5. Relazione su “Sistema di qualificazione del contraente privato”, tenuta al seminario del corso di perfezionamento SSPAL per segretari comunali su “Attività amministrative e connesse responsabilità, servizi pubblici e tutela giurisdizionale” (7 novembre 2006), presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Messina (16 ottobre 2006 – 15 dicembre 2006).
  6. Relazione dal titolo “La legge regionale siciliana 2 agosto 2002 n. 7 e s.m. – Norme in materia di opere pubbliche. Disciplina degli appalti di lavori pubblici, di fornitura, di servizi e nei settori esclusi”, tenuta al seminario (2003) del corso di formazione professionale organizzato dal Consorzio Intercomunale Valle dell’Halaesa (2003).
  7. Relazione dal titolo “Relazione introduttiva alla L.r. 2 agosto 2002, n. 7”, in http://www.sspal.it/SCUOLE%REGIONALI/CALABRIA%SICILIA% (voce MATERIALI FORMATIVI E DI RICERCA), tenuta nell’ambito del corso di preparazione specialistica per segretari comunali organizzato dalla SSPAL tenutosi presso l’Università degli Studi di Messina (2002).
 
 
Elenco delle pubblicazioni
 
E’ autore di numerose pubblicazioni in diritto amministrativo, tra le quali due monografie, articoli in riviste di classe “A” e saggi.
 
I.  Monografie
1.            Conflitto di interessi e arte di amministrare. Contributo allo studio dell’art. 6-bis, l. n. 241/90, Milano, Giuffrè, 2018, pp. 243 (pubblicata nella collana di Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Messina ed oggetto di contributo straordinario d’Ateneo).
2.            La legalità amministrativa (comunitaria ed interna) e certezza del diritto: riflessi sui rapporti amministrativi ed istituzionali, Giuffrè, 2010, pp. 284 (pubblicata nella collana della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Messina e scelta tra i prodotti scientifici da presentare, mediante apposita relazione, nella “IIa Giornata della ricerca” del 2010).
  
II. Articoli in Rivista di classe A
 
3.            Icaro, Perseo e la Gorgone: dal diritto amministrativo dell’emergenza al modello di declinazione della paura da pandemia, in Il Diritto dell’economia, 2/2020, 37-70.
4.            La rilevanza giuridico-amministrativa del migrante “irregolare”, in Ordine Internazionale e Diritti Umani, 2020, 286-295.
5.            La procedura di riequilibrio finanziario pluriennale dell’ente comunale ed il problema della “coperta troppo corta”: tra “costituzionalizzazione” della crisi da indebitamento ed inadeguatezza del nuovo modello di amministrazione “contabile”, in Nuove Autonomie, vol. 3/2019 (2020), 571-620.
6.            Il fattore del territorio di passaggio nella dinamica amministrativa dell’integrazione del migrante “stanziale”. Proposta di studio della garanzia dei diritti sociali in prospettiva di solidarietà “circolare”, in Ordine Internazionale e Diritti Umani, 2019, 775-787.
7.            Note sull’espansione delle servitù pubbliche “improprie” di rilevanza economica, con specifico riguardo alla cd. servitù di metanodotto: tra difetto di tipizzazione dell’art. 825, secondo inciso, c.c. e insufficienza del modello espropriativo, in Il Diritto dell’economia, 1/2019, 111-154.
8.            Sull’apporto delle dinamiche del diritto amministrativo alla tutela della decisione di avere figli con la tecnica della PMA eterologa: dalla “relativizzazione” del vuoto normativo all’orizzonte delle generazioni future, in Biolaw Journal, 2/2020, 1-27.
 
III.         Contributi in volume
 
9.            Il fattore del territorio di passaggio e l’integrazione del migrante “stanziale”, in F. ASTONE – A. LUPO – V. PRUDENTE – A. ROMEO (a cura di), I diritti sociali al tempo delle migrazioni, Napoli, Editoriale Scientifica, 2019, 121-126, ISBN: 978-88-9391-586-1;
10.          Il conflitto d'interessi di cui all'art. 6-bis l. n. 241/90: osservazioni sulla possibile rilevanza giuridica della ratio "organizzatoria" rispetto agli effetti dell'attività amministrativa (saggio), in F. ASTONE - M. CALDARERA - F. MANGANARO - F. SAITTA - N. SAITTA - A. TIGANO (a cura di), Studi in memoria di Antonio Romano Tassone, Napoli, Editoriale Scientifica, 2017, 2485-2516, ISBN: 9788893910866.
11.          Capitolo XVI - Qualificazione per eseguire i lavori pubblici e norme di garanzia della qualità, in F. SAITTA (a cura di), Appalti e contratti pubblici – Commentario sistematico, CEDAM, 2016, (n. 104 pagine), ISBN: 978-88-13-35507-4.
12.          Capitolo X - Qualificazione per eseguire i lavori pubblici e norme di garanzia della qualità, in F. SAITTA (a cura di), Il nuovo Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, CEDAM, 2008, 293-356, ISBN: 978-88-13-27456-6.
13.          La tutela del cittadino nei confronti del potere sanzionatorio dell’amministrazione: il ruolo del principio di legalità alla luce della Riforma del Titolo V della Costituzione (saggio), in R. FERRARA - F. MANGANARO - A. ROMANO TASSONE (a cura di), Codice delle Cittadinanze, Milano, 2006, 40-63, ISBN: 978-88-14-12284-2.
 
IV.         Articoli in Rivista ed altre pubblicazioni
 
14.          Spunti di riflessione sui presupposti e sui limiti della giurisdizione contabile come strumento di contrasto alla corruzione, in giustamm, 12, 2014.
15.          Note sull’aggiunzione di motivi dopo l’entrata in vigore del Codice del processo amministrativo, in Foro amm. - T.A.R., 2011, 1403 ss. (rielaborazione della relazione tenuta al Convegno di Verona - Palazzo della Gran Guardia, il 14 dicembre 2010 organizzato dal Gruppo di Iniziativa Forense e patrocinato dall’Associazione Avvocati Amministrativisti del Triveneto e dal Comune di Verona).
16.          Note sul doppio binario della legalità (amministrativa e penale) nell’incerta elaborazione giurisprudenziale sul regime edilizio delle strutture precarie in Sicilia, in Giustamm, n. 5, 2010.
17.          L’insostenibile leggerezza dell’essere amministrativo e l’altra faccia della SOA, in giustamm.it, n. 7, 2006.
18.          G. SICILIANO – F. SICILIANO, <Quis custodes>…: note sulla funzione di garanzia in materia di beni culturali, in Cass. Pen., n. 2, 2004, 743-752.
19.          Verande e cortili alla siciliana con…inspectio da Palazzo della Consulta. Note e dubbi in tema di conformità costituzionale dell’art. 20 l.r. 16 aprile 2003, n. 4, in Rassegna amministrativa siciliana, n. 3, 2003, 997-1005;
20.          Relazione introduttiva alla L.r. 2 agosto 2002, n. 7, in http://www.sspal.it/SCUOLE%REGIONALI/CALABRIA%SICILIA% (voce MATERIALI FORMATIVI E DI RICERCA).
21.          Autore di varie recensioni per la rivista Lexfor – Diritto&Formazione e di altri articoli in corso di pubblicazione.

    Curriculum


I dati visualizzati nella sezione sono recuperati dalla Procedura Gestione Carriere e Stipendi del Personale (CSA), dalla Procedura Gestione Studenti (ESSE3), da Iris e dal Sito Docenti MIUR.

Argomenti Correlati

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti