Daniela
Novarese
Email: 
daniela.novarese@unime.it

ALTRE INFORMAZIONI

SSD: SPS/03
Profilo: Professori Ordinari

CURRICULUM

Curriculum

 
 
 
 
Prof.ssa Daniela NOVARESE
CV
 

\Users\Daniela Novarese\Desktop\20200401_225810.jpg

           
           
Nata a Messina il 19.1.1963, consegue la laurea in Scienze Politiche, indirizzo storico politico, presso l’Università degli Studi di Messina il 16 .10.1985, con il massimo dei voti e la lode accademica, discutendo una tesi di Storia del diritto italiano su un inedito consiglio di Giovanni Nicoletti da Imola in materia di comunione tripartita, ritenuta dalla Commissione meritevole di menzione per la pubblicazione.
            Dal novembre del 1985 collabora all’attività delle cattedre di Storia del diritto italiano e di Storia delle istituzioni politiche presso la Facoltà di Scienze Politiche di Messina.
            Nel biennio 1985-1987 ha frequentato la Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica presso l’Archivio di Stato di Palermo, conseguendo il relativo diploma nel dicembre 1987.
            Negli anni 1987-90, in seguito ad apposito concorso, dopo aver seguito uno specifico corso di formazione presso il Centro “E. Majorana” di Erice, ha partecipato con la qualifica di archivista al progetto ministeriale “Aretusa” per la rilevazione e la catalogazione delle serie notarili siciliane dal 1300 al 1860, gestito dal Consorzio Pinacos.
            Risultata vincitrice del relativo concorso nazionale è stata, a partire dal 29.1.1990, ricercatrice di Storia del diritto italiano presso l’Istituto di storia del diritto e delle istituzioni dell’Università degli Studi di Messina (poi Dipartimento di storia e comparazione degli ordinamenti giuridici e politici, ora Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche), diretto dal prof. Andrea Romano.
            Dall’aprile del 1991 è componente del Consiglio del Centro di Documentazione per la Storia dell’Università di Messina, con funzione di segretaria di redazione della collana “Monumenta Historica Messanensis Studiorum Universitatis”. Fonti e Studi per la storia dell’Università di Messina.
            Fra il novembre del 1993 e il febbraio del 1994, usufruendo di uno specifico contributo CNR, ha effettuato un soggiorno di studio presso il Departamento de historia del derecho y financiero della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Valencia, diretto dal prof. Mariano Peset Reig.
            Dal 29 gennaio 1993 è confermata nel ruolo dei ricercatori.
A partire dall’anno accademico 1993-94 ha ricoperto per supplenza l’insegnamento di Storia delle istituzioni giuridiche e politiche della Sicilia presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Messina.
            E’ stata responsabile dei progetti di numerosi progetti di ricerca (ex 60%, PRA).
Ha partecipato al programma ministeriale Azioni Integrate Italia-Spagna per un progetto dal titolo Assemblee parlamentari e carte costituzionali nell’esperienza italo-spagnola (secc. XV-XX).
            Risultata vincitrice del relativo concorso nazionale, dal 1.11.1997 ha assunto servizio quale professore associato di Storia degli ordinamenti degli stati italiani presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Messina.
            Dal 3.12.1997 è componente del Consiglio di gestione del Centro interuniversitario per la storia delle università italiane, nonché del Comitato scientifico del medesimo Centro (dal 2021 componente del solo Comitato scientifico).
            Dal 1999 è stata componente del Collegio dei docenti del dottorato di ricerca in Storia delle istituzioni politiche e giuridiche dell’età medioevale e moderna con sede amministrativa a Messina.
Dall’1.11 2000 è confermata nel ruolo dei professori di seconda fascia.
            Dall’anno accademico 1999-2000 e fino al 2007 ha ricoperto l’insegnamento di Fondamenti storico-epistemologici del pensiero giuridico presso la SISSIS-sezione di Messina.
Nell’anno accademico 2000-2001 ha ricoperto per supplenza l’insegnamento di Storia dell’amministrazione pubblica presso la Facoltà di Scienze Politiche di Messina.
            Nel 2001 è stata nominata coordinatore didattico dello European Master’s Degree in Storia e comparazione delle istituzioni politiche e giuridiche dei Paesi dell’Europa mediterranea.
            Risultata vincitrice del relativo concorso nazionale è, dal novembre 2002, straordinario di Storia delle istituzioni presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Messina e, dal 2005 ordinario della medesima disciplina.      
 
  • Esperienze e attività internazionali:
  • Borsa CNR, 1993-1994, per un soggiorno di studio presso il Departamento de historia del derecho y financiero della Facultad de Derecho dell’Università degli Studi di Valencia, diretto dal prof. Mariano Peset Reig.
  • Coordinatrice didattica del European Master’s Degree in Storia e comparazione delle istituzioni politiche e giuridiche dei Paesi dell’Europa mediterranea.
  • Componente:
  • del Collegio dei docenti del dottorato di ricerca in Storia delle istituzioni politiche e giuridiche dell’età medioevale e moderna con sede amministrativa a Messina e in co-tutela con le Università di Madrid Statale e Cordoba.
  • della International Commission for History of Representatives and Parliamentaries Institutions
  • della International Commission for History of Universities
  • del gruppo di ricerca Azioni Integrate Italia-Spagna per un progetto dal titolo Assemblee parlamentari e carte costituzionali nell’esperienza italo-spagnola (secc. XV-XX)
  • del Tribunal Internacional de Doctorado, Universidad del Pais Vasco, giugno 2017
  • Ha collaborato, con la pubblicazione di un saggio, al progetto ministeriale dell’Universidad di Valladolid  Justicia, mujer y Sociedad de la Edad Moderna a la contemporaneidad. Castilla, Portugal e Italia" 2017-2020, diretto dalla Prof.ssa Margarita Torremocha Hernández.
  • Ha collaborato, con la pubblicazione di un  saggio al progetto La responsabilidad jurìdica en la Europa moderna y contemporanea (siglos XV-XX), ref. 20787/PI/18, finanziato dalla Comunidad Autonoma de la Region de Murcia 2020
 
Adesione a società di valenza culturale
  • Componente:
  • del  comitato di direzione della rivista Società e Storia
  • del direttivo della rivista Le Carte e la Storia
  • del direttivo della Società Italiana degli Storici delle Istituzioni
  • del Consiglio di Amministrazione della Fondazione “Andrea Arena”
  • del direttivo del ricostituito Istituto di Storia del Risorgimento, sezione di Messina
  • Socia ordinaria dell’Accademia Peloritana dei Pericolanti di Messina e Segretaria della Classe III.
 
Cariche gestionali universitarie
  • Dal 3.12.1997  e fino al 2020 è stata componente del Consiglio di gestione del Centro interuniversitario per la storia delle università italiane, e fa parte del Comitato scientifico del medesimo Centro.
  • Per il triennio 2004-2007 Direttore del Dipartimento di Storia e comparazione degli ordinamenti giuridici e politici dell’Università degli Studi di Messina.
  • Coordinatrice del CdLM in Manager del governo, delle istituzioni e dello sviluppo economico e  del CdLM LM63 in Scienze delle pubbliche amministrazioni (2015-)
  • Ha partecipato /coordinato diversi progetti PRIN cofinanziati dal MIUR.
  • Componente:
  • della commissione per la ricostruzione e il riordino dell’Archivio Storico dell’Università di Messina (2018).
  • del Comitato Unico di Garanzia dell’Università degli Studi di Messina (2019)
  • del Presidio della Qualità dell’Università degli Studi di Messina (2019)
  • del Dottorato di ricerca in Scienze Politiche (Messina) (2019)
 
 
 
 

Prof.ssa Daniela NOVARESE

 

Elenco delle pubblicazioni

 
 
Studi a carattere monografico:
 
1. -Istituzioni politiche e studi di diritto fra Cinque e Seicento. Il Messanense Studium Generale tra politica gesuitica e istanze egemoniche cittadine, Milano 1994, pp. 645
 
2. -Studenti e laureati nel Seicento a Messina. I Libri Matricularum del Messanense Studium Generale del decennio 1634-1643, Milano 1996, pp. 378
 
3. -Istituzioni e processo di codificazione nel Regno delle Due Sicilie. Le “leggi penali” del 1819, Milano 2000, pp. 496
 
4. -Costituzione e codificazione nella Sicilia dell’Ottocento. Il “Progetto di codice penale” del 1813, Milano 2000, pp. 352
 
5. -La tradizione “inventata. La costruzione dell’ideologia parlamentare in Sicilia nei secolo XVI-XIX, Milano, 2011, pp. 236
 
 
Volumi miscellanei curati:
 
 
  1. Accademie e scuole, a cura e con Introduzione di D. Novarese, Milano, 2012, pp. 638
 
  1. Libertà e diritti nell’Europa dei codici e delle costituzioni (secc. XVIII-XIX), a cura e con Introduzione di D. Novarese, Milano 2012, pp. 285
 
  1. 1914-1918. Storie, protagonisti, istituzioni e voci della Grande Guerra (insieme con L. Chiara), Roma, Aracne, 2016.
 
  1. Sociabilità. Modelli e pratiche dello stare insieme in età moderna e contemporanea, a cura di L. Chiara, D. Novarese, Roma, Aracne, 2019, pp. 17-52.
 
  1. Università “contro”? Il ruolo degli Atenei negli ordinamenti in crisi, a cura e con Introduzione di D. Novarese, E. Pelleriti, Bologna, il Mulino, 2020, pp. 9-14.
 
  1.  Oltre l’Università. Storia, istituzioni, diritto e società, studi per Andrea Romano, a cura di D. Novarese, E. Pelleriti, V. Calabrò, P. De Salvo, C. Trimarchi, Bologna, il Mulino, 2020.
 
 
 
 
Articoli pubblicati in riviste e miscellanee straniere:
 
 
1. -Da Gandia a Messina: un nuovo modello universitario per l’Europa?, in Doctores y Escolares, a cura di M. Peset Reig, Valencia 1998, pp. 173-186
 
2. -Aragona e Sicilia: un percorso storico comune. Rassegna biliografica 1990-1997, in “Initium, revista catalana d’historia del dret”, III (1998), pp. 611-616
 
3. Privilegi delle Università di fondazione regia fra medioevo ed età moderna, in “Das Privileg im europäishen Vergleich, a cura di B. Dölemeyer e H. Mohnhaupt, Ius Commune Sonderheft, Frankfurt a.m., 2, 1999, pp. 155-170
 
4. “Sean hebidos y tenidos por no doctores”, in  AA.VV., Universidades Hispanicas, Valencia 1998.
 
5. Fra Common law e civil law. Il Jury nell’esperienza costituzionale siciliana (1810-1815), in Revista Electronica de Historia Constitucional, n. 3, junio 2002, pp. 223-248
 
6. “Perché rimangano conciliati i bisogni peculiari della Sicilia con quelli generali dell’Unità e prosperità della Nazione italiana. Il Consiglio Straordinario di Stato e l’autonomia negata, in Derecho, Historia y Universidades, Estudios dedicados a Mariano Peset, Valencia II, 2007, pp. 307-314.
 
7. Evolution of parliamentary ideology in Sicily between myth and symbols (16th-18th centuries), in AA.VV., Parlamentos: a lei, a pratica e as representaçoes. Da Idade Media a Actalidade, Lisboa 2010, pp. 471-477.
 
8. La giustizia era altrettanto violenta degli stupratori”. Donne e violenza sessuale in IItalia, un lungo, tormentato percorso normativo, in Estupro, sexualidad e identidad en sociedades catolicas ,  Valladolid  2018, pp. 281-309.
 
9. Sedizione, ribellione, chimera e utopia nella dottrina giuridica siciliana di antico regime (se. XVII), in Sedición, rebellión y quimera en la historia juridica de Europa, a cura di E. Alvarez Cora, V. Sandoval Parra, Madrid, Editorial Dykinson S. L., 2021, pp.337-360.
 
 
 
 
 
 
Articoli pubblicati in riviste e miscellanee italiane:
 
1. -Gli statuti dell’arte dei muratori, tagliapietre, scalpellini e marmorai di Messina, in “Archivio Storico Messinese”, IIIs., XXXVIII (1986), pp. 75-112
 
2. -Un consilium maltese di Giovanni Nicoletti da Imola e la disciplina della comunione dei beni fra coniugi in Sicilia, in “Rivista di Storia del Diritto Italiano”, LX (1987), pp. 205-254
 
3. -Note bibliografiche sulla storia dell’Università di Messina, in “Atti dell’Accademia Peloritana dei Pericolanti”, LV-LVI (1990), pp. 293-328
 
4. -De aqua Sancti Cosmani. Quattro consigli inediti di Niccolò Tedeschi, Gualtiero Paternò e Paolo Mazzone, in “Rivista di Storia del Diritto Italiano”, LXIV (1991), pp. 99-156
 
5. -Da Università collegiata della Societas Iesu a Studium cittadino. Note sui Capitoli dello Studio della Nobile città di Messina, in “Dall’Università degli Studenti all’Università degli Studi”, a cura di A. Romano, Messina 1991, Supplemento n. 1 degli Atti dell’Accademia Peloritana dei Pericolanti, LX (1991), pp. 125-146
 
6. -Note sull’insegnamento a Messina nel secolo XVII. Spigolature d’Archivio, in “Cultura ed istituzioni nella Sicilia medievale e moderna. Materiali per una storia delle istituzioni giuridiche e politiche medievali moderne e contemporanee raccolti da Andrea Romano, Studi 2, Soveria Mannelli, 1992, pp. 165-196
 
7. -Un consilium di Geronimo Gotto legum doctor messinese, in “Cultura ed istituzioni nella Sicilia medievale e moderna. Materiali per una storia delle istituzioni giuridiche e politiche medievali moderne e contemporanee raccolti da Andrea Romano, Studi 2, Soveria Mannelli, 1992, pp. 227-239.
 
8. -A proposito dei Titoli da pronunciarsi dall’illustrissimo cancelliere dell’Almo Studio di questa nobile ed essemplare città di Messina per quelli che in esso s’hanno a’ dottorare in qualunque professione, in “Monumenta Historica Messanensis Studiorum Universitatis”. Fonti 1, a cura di A. Romano, Messina 1992, pp. XXVII-XXXII
 
9. -Iuris doctores e giudici a Messina fra Cinque e Seicento. Note per una storia delle élites culturali e politiche siciliane, in “Istituzioni politiche e giuridiche e strutture del potere politico ed economico nelle città dell’Europa medievale e moderna”, a cura di A. Romano, Messina 1992, Supplemento n. 1 degli Atti dell’Accademia Peloritana dei Pericolanti LXI (1992), pp.65-113
 
10. -Studi e cultura giuridica nella Sicilia fra ‘500 e ‘600. La biblioteca di un giudice messinese, in Studi e diritto nell’area mediterranea in età moderna. Materiali per una storia delle istituzioni giuridiche e politiche medievali, moderne e contemporanee raccolti da A. Romano, Studi 3, Soveria Mannelli, 1993, pp. 153-195
 
11. -Genesi e sviluppo degli Statuta Almi Messanensis Studii Generalis, introduzione all’edizione de I Capitoli dello Studio della Nobile Città di Messina, Messina 1993, pp. XLI-LXXIX
 
12. -Da Accademia ad Università. La rifondazione ottocentesca dell’Ateneo messinese, in Le Università minori in Italia nel XIX secolo, a cura di M. Da Passano, Sassari 1993, pp. 59-79
 
13. -Le corporazioni artigiane in Sicilia nei secoli XVI-XVIII. Presenza e ruolo delle maestranze nell’età moderna, in Diritto e società in Sicilia. Materiali per una storia delle istituzioni giuridiche e politiche medievali, moderne e contemporanee raccolti da A. Romano, Studi 4, Soveria Mannelli 1994, pp. 29-55
 
14. -Strutture universitarie e mobilità studentesca nella Sicilia dell’età moderna, in “Università in Europa. Le istituzioni universitarie dal Medio Evo ai nostri giorni, strutture, organizzazione, funzionamento”, a cura di A. Romano, Soveria Mannelli 1995, pp. 327-346
 
15. -Dall’esperienza francese alla restaurazione. La genesi del “Codice per lo Regno delle Due Sicilie”, parte seconda, leggi penali, in “Materiali per una storia della cultura giuridica fondati da Giovanni Tarello, XXVII.1 (1997), pp. 33-52
 
16. -Policentrismo e politica culturale nella Sicilia spagnola. Palermo, una capitale senza studium, in “Le università minori in Europa (secc. XV-XIX)”, a cura di G. P. Brizzi, J. Verger, Sassari 1998, pp. 317-336
 
17. -“Che li legisti debbano fondare le lectioni loro sopra Bartolo”. Insegnare e studiare diritto nel Messanense Studium Generale (secc. XVI-XVII), in “Annali di Storia delle Università Italiane”, II (1998), pp. 73-84
 
18. -Rassegna bibliografica sulla storia dell’Università di Messina, in “Annali di Storia delle Università Italiane”, II (1998), pp. 239-244
 
19. -Tra Francia e Inghilterra. Riflessioni siciliane sulla carta costituzionale del 1812, in “Il modello costituzionale inglese e la sua recezione nell’area mediterranea tra la fine del ‘700 e la prima metà dell’800”, a cura di A. Romano, Milano 1998, pp. 771-812
 
20. –“Breve, ma proccurata pazzia”. Le soluzioni in tema di ubriachezza in Sicilia fra il Progetto di Codice penale (1813) e il Codice per lo Regno delle Due Sicilie (1819), in La vite e il vino. Storia e diritto (secoli XI-XIX), a cura di M. Da Passano, A. Mattone, F. Mele, P. Simbula, Introduzione di M. Montanari, II, Roma 2000, pp. 1189-1208.
 
21. –“Per essere tanto largho et facile ad havere il grado del dottorato in tutti Studij d’Italia”. “Studentes matriculati”, “Scholares” effettivi e “doctores” in Sicilia fra Cinque e Seicento, in Studenti e dottori nelle università italiane (origini-XX secolo), a cura di G.P. Brizzi, A. Romano, Bologna 2000, pp. 41-49
 
22. -Introduzione alla ristampa anastatica dei Parlamenti Generali ordinarij e straordinarij del Regno di Sicilia …, Palermo 1717, (rist. Soveria Mannelli, 2001, pp. xix-xlix).
 
 
23.-Introduzione alla ristampa anastatica dei Parlamenti Generali ordinarij e straordinarij del regno di Sicilia …, Palermo 1749 (con A. Romano, Messina, 2002)
 
24.- Assemblee parlamentari e potere costituente in Sicilia. 1812-1848, in “De curia semel in anno facienda”. L’esperienza parlamentare siciliana nel contesto europeo, a cura di A. Romano, Messina 2002, pp. 129-148
 
25. -Introduzione alla ristampa anastatica di C. Di Napoli, Concordia fra i diritti demaniali e baronali …, Palermo 1744 (Messina 2002)
 
26. -Tra Inghilterra e Francia. Dichiarazione e garanzia dei diritti fondamentali nel costituzionalismo europeo fra sette e ottocento, in Società e storia, 99 (2002), pp.31-44.
 
27. -Introduzione alla ristampa anastatica delle Aggiunte ai Parlamenti di Sicilia…, Palermo s.d. (con A. Romano, Messina 2003)
 
28. -Il contributo della commissione palermitana alla codificazione del 1865, in Atti dell’Accademia Peloritana dei pericolanti, classe di Scienze Giuridiche economiche e politiche, LXIX, CCLXVIII (2000, ma 2003), pp. 185-206
 
 
29. -Istanze costituzionali e codificazione a Malta nel secolo XIX. Le origini del codice penale del 1854, in Leggi criminali per l’isola di Malta e sue dipendenze (1854) , rist. an. a cura di S. Vinciguerra, Padova 2003, pp. XLIII-LXVII.
 
 
30. -Federalismo e regionalismo nel dibattito siciliano degli anni 1846-1861, in Garibaldi e Cattaneo, Federalismo e Mezzogiorno, a cura di A. Trova, G. Zichi,Roma 2004, pp. 70-88
 
 
31. -“Et ita est veritas”. Quattro consigli inediti di Giovanni Antonio Cannezio, in Panta rei. Studi dedicati a Manlio Bellomo, a cura di O. Condorelli, IV, Roma 2004, pp. 239-262.
 
32. –Introduzione ai Titoli da pronunciarsi dall’illustrissimo cancelliere dell’Almo Studio di questa nobile ed essemplare città di Messina per quelli che in esso s’hanno a’ dottorare in qualunque professione,  Messina 2004, pp. 7-18.
 
33.-Il contributo della commissione palermitana alla codificazione del 1865, in Giuseppe Pisanelli. Scienza del processo cultura delle leggi e avvocatura tra periferia e nazione, a cura di C. Vano, Napoli 2005, pp. 209-236
 
 
34.-Introduzione alla rist. an. delle Pragmaticae sanctiones Regni Siciliae…recensuit Franciscus  Paulus De Blasiis et Angelo, Panormi 1791-1793, Messina 2005, pp. iii-xxviii.
 
35.-Istituzioni complementari e alternative allo Studium in Italia: Presenza e ruolo degli ordini religiosi (secc. XIII-XVI), in Storia delle Università in Italia, a cura di G.P. Brizzi, Messina 2005, pp. 3-23.
 
36.- Dote e matrimonio in  antico regime in Sicilia, in Etnostoria e Archivi, Palermo 2005, pp. 53-74.
 
37. -“Pragmaticas omnes pristinae integratati restituimus”. Francesco Paolo Di Blasi e la raccolta di Prammatiche del regno di Sicilia (1791-1793), in Atti dell’Accademia Peloritana dei Pericolanti, Classe di Scienze Giuridiche Economiche e Politiche, LXXIII, a.a. CCLXXV (2004, ma 2006), pp. 193-232.
 
38.-Studenti e laureati nell’antica Università messinese, Messina, volume approntato in occasione del 459 anno accademico, Messina 2007, pp. 25-55.
 
39. – Donne e diritti: un lungo, difficile percorso, in Donne, politica istituzioni. Percorsi esperienze e idee, a cura di M. AA. Cocchiara, Roma 2009, pp.128-149.
 
40. –Per una storia della Regione Siciliana. La stagione separatista e il progetto autonomistico, in  Donne, politica istituzioni. Percorsi esperienze e idee, a cura di M. AA. Cocchiara, Roma 2009, pp. 423-429.
 
41.-Testimoni di un conflitto: dalla “Forma di lu ordini di li studii” (1548) ai “Capitoli dello Studio” (1597), gli Statuti del “Messanense Studium Generale”, relazione al convegno internazionale Gli statuti universitari. Tradizione dei testi e valenze politiche, Messina, aprile 2004, Bologna 2007, pp. 589-600.
 
42. -Alle origini della Regione Siciliana, in Segno XXXVI, n. 312, febbraio 2009, pp. 33-44.
 
43. Potere politico, relazioni personali e cultura scientifica: i “galileiani” a Messina, in Galileo e la scuola galileiana nelle Università del Seicento, a cura di L. Pepe, Bologna 2011, pp. 249-261
 
44. “Pro iure pali”. Tutela delle colture ed esigenze del pascolo in Sicilia fra legislazione regia e norme consuetudinarie (secoli XII-XV), in AA. VV., La pastorizia mediterranea. Storia e diritto (secoli XI-XX), a cura di A.. Mattone, Roma 2011, pp. 119-132
 
45. Fra terra e mare. La disciplina normativa del cordone sanitario nella Sicila del quinquennio costituzionale (1810-1815), in Fra terra e mare, sovranità del territorio, a cura di E. Pelleriti, Soveria Mannelli 2011, pp..
 
46. -Le costituzioni italiane del biennio rivoluzionario 1848-1849, in Liberalismo, costituzioni, nazionalità. Il 1848 in Italia e nell'area danubiana, a cura di P. Fornaro, Firenze, Le Lettere, 2011, pp. 113-130.
 
47.- Libertà e diritti in Europa, fra passato e presente , in Libertà e diritti nell’Europa dei codici e delle costituzioni (secc. XVIII-XIX), a cura e con Introduzione di D. Novarese, Milano 2012, pp. 1-12.
 
48. Persona, cittadino, straniero: l’esperienza del costituzionalismo euro-mediterraneo, in Libertà e diritti nell’Europa dei codici e delle costituzioni (secc. XVIII-XIX), a cura di D. Novarese, Milano 2012, pp. 269-285.
 
49.-Potere del Re, potere della Nazione: l'edizione delle "fonti della legislazione siciliana" nel periodo dell'autonomia, in In nobili civitate Messanae: Contributi alla storia dell'editoria e della circolazione del libro antico in Sicilia, a cura di G. Lipari, Messina, Centro interdipartimentale di Studi Umanistici, 2013, pp. 405-424.
 
50. -L'iconologia dell'appartenenza. Soggetti profani e immagini sacre nei diplomi di laurea degli studenti siciliani del Seicento, in Santi patroni e Università in Europa, a cura di P. Castelli, R. Greci, Bologna, Clueb, 2013, pp. 189-197.
 
51. -Nell'orbita dell'impero spagnolo. il ruolo della Compagnia di Gesù nella fondazione dello Studio Generale di Messina, in Le origini dello studio generale sassarese nel mondo universitario europeo dell'età moderna, a cura di A. Mattone, G.P. Brizzi, Bologna, Clueb, 2013, pp.  173-180.
 
52. -Suggestioni Siciliane, in Galileo, vol. 210, 2013, pp. 22-25.
 
53. - “Prima regione in Italia”. Dai progetti allo statuto regionale siciliano, in Autonomia, forme di governo e democrazia nell’età moderna e contemporanea. Scritti in onore di Ettore Rotelli, a cura di P. Aimo, E. Colombo, F. Rugge Pavia, Pavia University Press, 2014, pp. 235-248.
 
54. -Sul corpo delle donne. Stupro e debitum coniugale in Italia fra Otto e Novecento, in Violenza di genere, politica e istituzioni, a cura di M.A. Cocchiara, Milano, Giuffré, 2014, pp. 233-274. –
 
55. -Le istituzioni della Restaurazione, in Storia delle istituzioni politiche dall’antico regime all’era globale, a cura di M. Meriggi, L. Tedoldi, Roma, Carocci, 2014, pp. 103-128. –
 
56. -Il grande salto. Dalla conoscenza alle “competenze”, il complesso percorso di trasformazione della didattica nell’università italiana, in Dalla “lectura” all’“elearning”, a cura di A. Romano, Bologna, Clueb, 2015, pp. 371-380.
 
57. -Hanno andato machinando, facendo unione, seducendo i popoli al disservizio ed in sanno di Sua Maestà”: 1674-1678. Note sullo Studium Messanae negli anni della rivolta antispagnola, in Università e formazione dei ceti dirigenti, Per Gian Paolo Brizzi, pellegrino dei saperi, a cura di G. Angelozzi, M.T. Guerrini, G. Olmi, Bologna, Bononia University Press, 2015, pp. 279-298.
 
 58. -Bicameralismo e rappresentanza nell’esperienza dell’Italia liberale (1882-1918) attraverso il dibattito sulla stampa coeva. Prime note, in Democrazia e sistema bicamerale. Teoria politica, profili storici e prospettive costituzionali, a cura di G. Bottaro, V. Calabrò, supplemento a Storia e Politica, VII (2015), pp. 129-152.
 
59 -La guerra a teatro. “Come tu mi vuoi”, ovvero il dramma di un reduce in un’opera pirandelliana, in 1914-1918. Storie, protagonisti, istituzioni e voci della Grande Guerra (insieme con L. Chiara), Roma, Aracne, 2016, pp. 157-168
 
60. -Eredità politica e peso ideologico del quinquennio costituzionale 1810-1815 nella formazione delle élites siciliane dell’800, in Culture parlamentari a confronto. Modelli della rappresentanza e identità nazionali, a cura di A. Romano, Bologna, Clueb, 2016, pp. 51-63.
 
61. -La complessa eredità ideologica della stagione costituzionale del 1812 nel pensiero politico siciliano fra Otto e Novecento, in Settant'anni di autonomia siciliana, 1946-2016Settant'anni di autonomia siciliana, 1946-2016, a cura di G. Armao, M. Saija, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 111-132.
 
62.-Aspettando la Costituente. Il problema della terra in Sicilia nel dibattito della Consulta Regionale, in Il tempo e le istituzioni. Scritti in onore di Maria Sofia Corciulo, a cura di G. D'Agostino, M. Di Napoli, S. Guuerrieri, F. Soddu,  Napoli, ESI, 2017, pp. 465-474.
 
63. -"L'Europa è sconvolta da una guerra di cui non si è vista mai l'eguale". Gli atenei siciliani di fronte al primo conflitto mondiale, in Minerva Armata. Le Università e la Grande guerra, a cura di G.P. Brizzi, E. Signori, Bologna, Clueb, 2017, 109, 126.
 
64. -Il parlamento siciliano, una storia "difficile". Riflessioni storiografiche su una delle più antiche assemblee rappresentative d'Europa, in ATTI DELLA ACCADEMIA PELORITANA DEI PERICOLANTI. CLASSE DI SCIENZE GIURIDICHE, ECONOMICHE E POLITICHE, vol. 87 (2018), pp. 187, 211.
 
65 -Fra interventismo e neutralismo. Le Università siciliane e la Grande Guerra, in La Sicilia e il Mezzogiorno. Dall'impresa libica alla Grande Guerra, a cura di G. Astuto, A. Nicosia, Napoloi, Editoriale Scientifica, 2018, pp. 243-257.
 
66. -Migranti culturali. Dinamiche economiche e sociali della mobilità studentesca in Sicilia, fra passato e presente, in Narrare le migrazioni tra diritto, politica, economia, a cura di S. Mazzone, Bonanno, Acireale Roma, 2018, pp. 371, 382.
 
67. -Studiare Scienze Politiche a Messina. Problemi e prospettive, in Studiare Scienze Politiche in Italia tra presente e prospettive future. Il punto su immatricolazioni, abbandoni e sbocchi occupazionali, a cura di Domenico De Stefano, Sara Tonolo, Milano, FrancoAngeli, 2018, pp. 140-152.
 
68. -"Perché in qualsivoglia città e repubblica si deve avere somma avvertenza che non si commetta frode". Modalità e norme di controllo di merci e mercati nella Sicilia medievale e moderna, in Una storia di rigore e di passione. Saggi per Livio Antonielli, a cura di S. Levati, S. Mori, Milano, FrancoAngeli, 2018, pp. 72-89.
 
69. -Prefazione a Silvia Benussi, Il personale politico locale in Sardegna. Donne e uomini nelle amministrazioni comunali (1985-2015), Napoli, Editoriale Scientifica, 2018, pp. 1-10.
 
70. -“Donne e politica in un ordinamento di antico regime: sulle tracce di Leonor de Moura y Corterreal, Gubernatrix in Siciliae Regno, in Donne, Politica, Istituzioni, Diritto e Società,  Studi dedicati a M. Antonella Cocchiara, a cura di A. Romano, V. Calabrò, Roma, Aracne, 2019, pp. 351-366.
 
71. -Pubblici spazi, private virtù. Esercizio della pietas e pratiche di potere a Messina fra Cinque e Seicento: l’arciconfraternita di S. Basilio sotto titolo di S. Maria della Pietà degli Azzurri, in Sociabilità. Modelli e pratiche dello stare insieme in età contemporanea, a cura di Luigi Chiara e Daniela Novarese, Aracne, Canterano (RM) 2019, pp. 17-51.
 
72. -Centri di cultura ed Università nel Valdemone tra Medioevo ed Età Moderna, in Un territorio nella storia Saggi sul Valdemone ionico tra Medioevo ed Età contemporanea dedicati a Giuseppe Giarrizzo, a cura di A. Baglio, S. Bottari, G. Campagna, Aracne, Roma 2019, pp. 113-124.
 
73. -“Per dare unità e stabilità al Governo” Dal primo ministro al presidente del consiglio, il dibattito in Costituente, in Il Presidente del Consiglio dei Ministri dallo Stato liberale all’Unione Europea, a cura di L. Tedoldi, Milano, Biblion, 2019, pp. 179-204.
 
74. -I diritti sociali nelle Costituzioni europee del primo dopoguerra, in I diritti sociali al tempo delle migrazioni, a cura si F. Astone, A. Lupo, V. Prudente, A. Romeno, Napoli, Editoriale scientifica, 2019, pp. 129-148.
 
75. -Le prime esperienze parlamentari di Francesco Crispi: il contributo al dibattito costituente del 1848-1849, in Rileggiamo Crispi a 200 anni dalla nascita, a cura di M. Sajia, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2019, pp. 117-130.
 
76. - La Sicilia di Raffaele Ajello, in Il diritto utile. Teorie e storiografie del dissenso in una vita per la critica in onore di Raffaele Ajello, II, Napoli 2019, pp. 881-896.
 
77. -Università e Terza Missione, i corsi sulla violenza di genere dell’Ateneo di Messina, in Genere Femminile. Per una narrazione delle donne fra luoghi, diritti, politica e mercato del lavoro, a cura di C. Colloca, Rosario D’Agata, Stefania Mazzone, Catania, Bonanno Editore, 2020.
 
78. -Università “contro”. Alcune riflessioni, in Università “contro”? Il ruolo degli Atenei negli ordinamenti in crisi, a cura di D. Novarese, E. Pelleriti, Bologna, il Mulino, 2020, pp. 9-14.
 
79. -Alla ricerca dell’identità perduta. La ricostruzione dell’Università di Messina fra traumi post terremoto e politiche di regime, in Costruire le Università. Aspetti architettonici e urbanistici tra ragioni economiche e scelte politiche, a cura di M.A. Romani, A. Monti, O. Selvafolta, A. Silvestri, Bologna, il Mulino, 2020, pp. 77-92.
 
80. -Andrea Romano, storico dell’università, in Oltre l’Università. Storia, istituzioni, diritto e società, studi per Andrea Romano, a cura di D. Novarese, E. Pelleriti, V. Calabrò, P. De Salvo, C. Trimarchi, Bologna, il Mulino, 2020, pp. 33-42.
 
81. - Sessant’anni: la “Costituzione più bella del mondo”?, in La Costituzione nella storia della Repubblica. Sette decennali: 1957-2018, a cura di F. Bonini, V. Capperucci, P. Calucci, Roma, Carocci, 2020, pp. 151-168.
 
82. -Sicily in transition (1943-1946): Le complesse vicende della redazione dello statuto regionale siciliano fra separatismo e autonomia, in Autonomie speciali e regionalismo in Italia,  a cura di L. Blanco, Bologna, il Mulino, 2020, pp. 43-58.
 
83. -La costituzione siciliana del 1812: caratteristiche del testo e contenuti, in Il “decennio inglese” 1806-1815 in Sicilia. Bilancio storiografico e prospettive di ricerca, a cura di M. D’Angelo, R. Lentini, M. Saija, Soveria Mannelli, Rubbettino, pp. 311-325.
 
84. -Le parole della regalità. Note sul lessico delle fonti normative dell’Europa normanna, in Le Carte e la Storia,  2.2 (2020), pp. 15-26.
 
85. -Laboratores. Luoghi, modalità e organizzazione del lavoro a Messina fra Medioevo e prima età moderna, in Medioevo e Mediterraneo: incontri, scambi e confronti. Studi per Salvatore Fodale, a cura di P. Sardina, D. Santoro, M.A. Russo, M. Pacifico, II,  Palermo, Palermo University Press, 2020, pp. 771, 788.
 
86. -“Che si ponga particolare studio … ai codici vigenti in Sicilia, nell’opera di riforma e di novella codificazione italiana. I codici borbonici, da strumento di oppressione a preziosa eredità “siciliana” nel quinquennio 1860-1865, in Il Codice per lo Regno delle Due Sicilie. Elaborazione, applicazione e dimensione europea del modello codicistico borbonico, a cura di F. Mastroberti e G. Masiello, IUS Regni, 13, Napoli, Editoriale Scientifica, 2020, pp. 585-602.
 
 
 
 
 
 

Voci d’enciclopedia:

 
 -voce “Filomarino Matteo”, in Dizionario Biografico degli Italiani, 47 (1997), pp. 810-811
 
-voce “Francesco D’Accorso”, in Dizionario Biografico degli Italiani, 49 (1997), pp. 654-656
 
-voce Francesco da Telese, in Dizionario Biografico degli Italiani, 50 (1998), pp. 29-30
 
-Voce Crimen Lesae Maiestatis, in Federico II, Enciclopedia Fridericiana, Istituto della Enciclopedia italiana, Roma 2005, pp. 398-401
 
-Voce Notai, Regno di Sicilia (con A. Romano), in Federico II, Enciclopedia Fridericiana, Istituto della Enciclopedia italiana, Roma 2005, pp. 401-405
 
-Voce De Mauro Giovanni Battista, in Dizionario Biografico dei Giuristi Italiani, I, a cura di I. Birocchi, E. Cortese, A. Mattone, M.N. Miletti, Bologna, il Mulino, 2013, pp. 699-700.
 
 -Voce De Stefano Rodolfo, in Dizionario Biografico dei Giuristi Italiani, I, a cura di I. Birocchi, E. Cortese, A. Mattone, M.N. Miletti, Bologna, il Mulino, 2013, p. 721.
 
-Voce Di Napoli Carlo, in Dizionario Biografico dei Giuristi Italiani, I, a cura di I. Birocchi, E. Cortese, A. Mattone, M.N. Miletti, Bologna, il Mulino, 2013, pp. 764-765.
 
-Voce Di Blasi Francesco Paolo, in Dizionario Biografico dei Giuristi Italiani, I, a cura di I. Birocchi, E. Cortese, A. Mattone, M.N. Miletti, Bologna, il Mulino, 2013, pp. 760.
 
-Voce Pasqualino Francesco, in Dizionario Biografico dei Giuristi Italiani, II, a cura di I. Birocchi, E. Cortese, A. Mattone, M.N. Miletti, Bologna, il Mulino, 2013, p. 1518.
 
-Voce Mongitore Antonino, in in Dizionario Biografico dei Giuristi Italiani, II, a cura di I. Birocchi, E. Cortese, A. Mattone, M.N. Miletti, Bologna, il Mulino, 2013, pp. 1363-1364.
 
 
 
Recensioni e comunicazioni:
 
1. -AA.VV., La famiglia e la vita quotidiana in Europa dal ‘400 al ‘600. Fonti e problemi. Atti del convegno internazionale, Milano 1-4 dicembre 1983, Ministero per i Beni culturali e ambientali. Pubblicazioni degli Archivi di Stato, Saggi 4, Roma 1986, pp. 523, in Rivista di Storia del Diritto Italiano, LXII (1989), pp. 637-642
 
2. -G. Raniolo, Introduzione alle consuetudini ed agli istituti della Contea di Modica, t.I e II, Modica 1987-88, in Rivista di Storia del Diritto Italiano, LXII (1989), pp. 642-643
 
3. -Comunicazione- Il valore delle donne. Scuola estiva di storia delle donne. I settimana di studi “Dote e matrimonio nell’antico regime” (Pontignano di Siena, 20-25 agosto 1990), In Rivista di Storia del Diritto Italiano, LXIV (1991), pp. 404-407
 
4. – AA.VV., I Collegi universitari in Europa tra il XIV e il XVIII secolo, Atti del Convegno di Studi della Commissione Internazionale per la Storia delle Università (Siena-Bologna, 16-19 maggio 1998), a cura di D. Maffei e H. de Ridder-Symoens, Giuffré, Milano 1991, pp. 207, in Rivista di Storia del Diritto Italiano, LXV (1992), pp. 545-548
 
5. -Comunicazione- Enunciazione e giustiziabilità dei diritti fondamentali nelle carte costituzionali europee. Profili storici e comparativistici (Messina 15-16 marzo 1993), in Rivista di Storia del Diritto Italiano, LXVI (1993), pp. 535-538
 
6. -Comunicazione- Federico II legislatore del Regno di Sicilia nell’Europa del Duecento (Messina-Reggio Calabria, 20-24 gennaio 1995), in Panorami, VII (1995), pp. 485-488
 
7. -Sergio Di Noto Marrella, “Doctores”. Contributo alla storia degli intellettuali nella dottrina del diritto comune, Padova 1994, in Annali di storia delle università italiane, I (1997), p. 243
 
8. -Comunicazione- Le università minori in Europa (secc. XV-XIX) Convegno internazionale di studi, Alghero, 30 ottobre-2 novembre 1996, in Annali di storia delle università italiane, I (1997), pp. 270-273
 
9. -Paolo Nardi, Note sui rapporti tra “Studia” e pubblici poteri nei secoli XII-XIII, in Cristianità ed Europa, Miscellanea di studi in onore di Luigi Prosdocimi, I.2, a cura di C. Alzati, Roma, Freiburg, Wien, 1994, pp. 609-633, in Annali di Storia delle Università Italiane, II (1998), p. 276
 
10. – Le lauree dello Studio senese nel XVI secolo. Regesti degli atti dal  1573 al 1579, a cura di G. Minnucci, G. P. Morelli, in collaborazione con S. Pucci, Siena, Edizioni Cantagalli, 1998, pp. IX-XXVIII, 1-166, in Annali di Storia delle Università Italiane, III (1999), pp. 293-294
 
11. Tiziana Olivari, Dal Chiostro all’aula. Alle origini della Biblioteca dell’Università di Sassari (Collana del Dip. di Storia dell’Università di Sassari, Pubblicazioni del Centro Interdisciplinare per la Storia dell’Università di Sassari), II, 2, Roma, Carocci, 1998, p. 154, in Annali di Storia delle Università Italiane, III (1999), pp. 298-299
 
 

 
 

    Curriculum

    CURRICULUM VITAE
     
    Personal Data
     
    Date of birth: 19/01/1963                                                                        \Users\Daniela Novarese\Desktop\20200401_225810.jpg
    Place of birth: Messina
    Nationality: Italian
     
     
     

     

     
    1985- Daniela Novarese got exceptional first class degree in Political Science in the University of Messina in 1985, the thesis in History of Italian law (supervisor professor Andrea Romano).
    Since November 1985 she has participated in the didactic activities organized in range of chairs of History of Italian law and History of political institutions of the School of Political Science in the University of Messina.
    1985-1987- In the biennium 1985-1987 she attended the System for regulating an archive, Palaeography and Diplomatics School in the State Archive of Palermo, taking the diploma in December 1987.
    1987-1990- In the years 1987-1990, after a specific course organized by the “E. Maiorana” Centre of Erice and after winning a competition, she participated as archivist in the ministerial project “Aretusa”, operated by Consortium Pinacos, for the survey and cataloguing of Sicilian notarial sets (1300-1860).
    She was awarded with the title of researcher after winning a university competition, scientific and disciplinary range in History of the Italian law, in the School of Political Science in the University of Messina. She has been working as researcher since 29-1-1990 in the Law and Institutions History Institute (now European and Mediterranean Studies Department).
    1991- Since April 1991 she has been member of the Council of Centro di documentazione per la storia dell’Università di Messina and editorial secretary in the publishing of the Iss of “Monumenta Historica Messanensis. Fonti e studi per la storia dell’Università di Messina”.
    1993-1994- From November 1993 to February 1994, benefiting by a CNR contribution, she went to study in the “Departamento de historia del derecho” (headmaster professor Mariano Peset Reig) of the Law School in the University of Valencia.
    She has been confirmed as University researcher since 29-1-1993.
    Since the academic year 1993-1994 she has been committed the teaching of History of juridical and political Sicilian institutions by Political Science School of University of Messina.
    Since 1993-1994 she has coordinated national research projects (ministerial ones– 60%, 40% and co-financed – and CNR) and regional ones.
    She participated in the ministerial programme Italy-Spain combined actions entitled “Assemblee parlamentari e carte costituzionali nell’esperienza italo-spagnola (secc. XV-XX)”.
    After winning a university competition, since 1-11-1997 she has been working as assistant of History of Rules of Italian States (Sicily) in the School of Political Science in the University of Messina.
    1997- Since 3-12-1997 she has been member of the works council and scientific committee of Centro Interuniversitario per la Storia delle Università Italiane.
    1999- Since 1999 she has been member of the teaching staff of the Doctorate Course in “European political and juridical institutions history” of the University of Messina.
    She has been confirmed as assistant since 1-11-2000.
    1999-2008- From the academic year 1999-2000 to the academic year 2007-2008 she was supply teacher in the course “Historical and epistemological principles of the juridical thought” (classe 19/A) by S.I.S.S.I.S. (Sicilian inter-university school of specialization for the high school teaching).
    2002-2001- Since the academic year 2000-2001 she has been committed the teaching of History of public administration by Political Science School of University of Messina.
    2001- Since 2001 she has been didactic coordinator in the field of European Master’s Degree. Improvement post graduate course in History and comparison of political and juridical institutions of the countries of Mediterranean, activated by University of Messina together with Universidad Autónoma de Madrid, Universidad de Córdoba and State University of  Milan.
    She is member of the managing committee of Society and History Review and of scientific committee of the ISAP History, Administration, Constitution Review.
    2002- After winning a university competition, since September 2002 she has been working as professor of History of political Institution in the School of Political Science in the University of Messina.
    2004-2007- From 2004 to 2007 she was director of History and Comparison of juridical and political orders Department of University of Messina
    She is the coordinator of the masterly degree course in “Scienze delle pubbliche amministrazioni e per la cooperazione allo sviluppo” by Political Science School of University of Messina and the didactic working Commission.
    2005-Since 2005 she has been rectorial delegate for the reconstruction and reorganization of University of Messina Historical Archive.
    She participated in a lot of international congresses about history of Universities in Italy and in many European Countries.
    She is:
    • Member of Ph.D. course  Storia delle istituzioni politiche e giuridiche dell’età medioevale e moderna
    • Member of the managing committee of history magazine Society and History
    • Coordinator of European Master’s Degree in Storia e comparazione delle istituzioni politiche e giuridiche dei Paesi dell’Europa mediterranea.
    • Member of International Commission for History of Representatives and Parliamentaries Institutions
    • Member of Accademia Peloritana dei Pericolanti
    • Member of International Commission for History of Universities
    • Member of GUG of University of Messina (2019)
    • Member of PQA of University of Messina of Messina (2019)
     
     
     
     
    She wrote many works about history of university, in particular about the University of Messina (a more interesting model of Jesuit university, founded in 1548), students and in particular about structures of law faculty in the ancient regime. She wrote also about consilia, juridical partnerships between husband and wife in middle age, historical development of individual and women rights, about constitutionalism of XIX c.
     
    She wrote:
    Studi a carattere monografico:
     
    1. -Istituzioni politiche e studi di diritto fra Cinque e Seicento. Il Messanense Studium Generale tra politica gesuitica e istanze egemoniche cittadine, Milano 1994, pp. 645
     
    2. -Studenti e laureati nel Seicento a Messina. I Libri Matricularum del Messanense Studium Generale del decennio 1634-1643, Milano 1996, pp. 378
     
    3. -Istituzioni e processo di codificazione nel Regno delle Due Sicilie. Le “leggi penali” del 1819, Milano 2000, pp. 496
     
    4. -Costituzione e codificazione nella Sicilia dell’Ottocento. Il “Progetto di codice penale” del 1813, Milano 2000, pp. 352
     
    5. -La tradizione “inventata. La costruzione dell’ideologia parlamentare in Sicilia nei secolo XVI-XIX, Milano, 2011, pp. 236
     
     
    Volumi miscellanei curati:
     
     
    1. Accademie e scuole, a cura e con Introduzione di D. Novarese, Milano, 2012, pp. 638
     
    1. Libertà e diritti nell’Europa dei codici e delle costituzioni (secc. XVIII-XIX), a cura e con Introduzione di D. Novarese, Milano 2012, pp. 285
     
    1. 1914-1918. Storie, protagonisti, istituzioni e voci della Grande Guerra (insieme con L. Chiara), Roma, Aracne, 2016.
     
    1. Sociabilità. Modelli e pratiche dello stare insieme in età moderna e contemporanea, a cura di L. Chiara, D. Novarese, Roma, Aracne, 2019, pp. 17-52.
     
    1. Università “contro”? Il ruolo degli Atenei negli ordinamenti in crisi, a cura e con Introduzione di D. Novarese, E. Pelleriti, Bologna, il Mulino, 2020, pp. 9-14.
     
    1.  Oltre l’Università. Storia, istituzioni, diritto e società, studi per Andrea Romano, a cura di D. Novarese, E. Pelleriti, V. Calabrò, P. De Salvo, C. Trimarchi, Bologna, il Mulino, 2020.
     
     
     
     
    Articoli pubblicati in riviste e miscellanee straniere:
     
     
    1. -Da Gandia a Messina: un nuovo modello universitario per l’Europa?, in Doctores y Escolares, a cura di M. Peset Reig, Valencia 1998, pp. 173-186
     
    2. -Aragona e Sicilia: un percorso storico comune. Rassegna biliografica 1990-1997, in “Initium, revista catalana d’historia del dret”, III (1998), pp. 611-616
     
    3. Privilegi delle Università di fondazione regia fra medioevo ed età moderna, in “Das Privileg im europäishen Vergleich, a cura di B. Dölemeyer e H. Mohnhaupt, Ius Commune Sonderheft, Frankfurt a.m., 2, 1999, pp. 155-170
     
    4. “Sean hebidos y tenidos por no doctores”, in  AA.VV., Universidades Hispanicas, Valencia 1998.
     
    5. Fra Common law e civil law. Il Jury nell’esperienza costituzionale siciliana (1810-1815), in Revista Electronica de Historia Constitucional, n. 3, junio 2002, pp. 223-248
     
    6. “Perché rimangano conciliati i bisogni peculiari della Sicilia con quelli generali dell’Unità e prosperità della Nazione italiana. Il Consiglio Straordinario di Stato e l’autonomia negata, in Derecho, Historia y Universidades, Estudios dedicados a Mariano Peset, Valencia II, 2007, pp. 307-314.
     
    7. Evolution of parliamentary ideology in Sicily between myth and symbols (16th-18th centuries), in AA.VV., Parlamentos: a lei, a pratica e as representaçoes. Da Idade Media a Actalidade, Lisboa 2010, pp. 471-477.
     
    8. La giustizia era altrettanto violenta degli stupratori”. Donne e violenza sessuale in IItalia, un lungo, tormentato percorso normativo, in Estupro, sexualidad e identidad en sociedades catolicas ,  Valladolid  2018, pp. 281-309.
     
    9. Sedizione, ribellione, chimera e utopia nella dottrina giuridica siciliana di antico regime (se. XVII), in Sedición, rebellión y quimera en la historia juridica de Europa, a cura di E. Alvarez Cora, V. Sandoval Parra, Madrid, Editorial Dykinson S. L., 2021, pp.337-360.
     
     
     
     
     
     
    Articoli pubblicati in riviste e miscellanee italiane:
     
    1. -Gli statuti dell’arte dei muratori, tagliapietre, scalpellini e marmorai di Messina, in “Archivio Storico Messinese”, IIIs., XXXVIII (1986), pp. 75-112
     
    2. -Un consilium maltese di Giovanni Nicoletti da Imola e la disciplina della comunione dei beni fra coniugi in Sicilia, in “Rivista di Storia del Diritto Italiano”, LX (1987), pp. 205-254
     
    3. -Note bibliografiche sulla storia dell’Università di Messina, in “Atti dell’Accademia Peloritana dei Pericolanti”, LV-LVI (1990), pp. 293-328
     
    4. -De aqua Sancti Cosmani. Quattro consigli inediti di Niccolò Tedeschi, Gualtiero Paternò e Paolo Mazzone, in “Rivista di Storia del Diritto Italiano”, LXIV (1991), pp. 99-156
     
    5. -Da Università collegiata della Societas Iesu a Studium cittadino. Note sui Capitoli dello Studio della Nobile città di Messina, in “Dall’Università degli Studenti all’Università degli Studi”, a cura di A. Romano, Messina 1991, Supplemento n. 1 degli Atti dell’Accademia Peloritana dei Pericolanti, LX (1991), pp. 125-146
     
    6. -Note sull’insegnamento a Messina nel secolo XVII. Spigolature d’Archivio, in “Cultura ed istituzioni nella Sicilia medievale e moderna. Materiali per una storia delle istituzioni giuridiche e politiche medievali moderne e contemporanee raccolti da Andrea Romano, Studi 2, Soveria Mannelli, 1992, pp. 165-196
     
    7. -Un consilium di Geronimo Gotto legum doctor messinese, in “Cultura ed istituzioni nella Sicilia medievale e moderna. Materiali per una storia delle istituzioni giuridiche e politiche medievali moderne e contemporanee raccolti da Andrea Romano, Studi 2, Soveria Mannelli, 1992, pp. 227-239.
     
    8. -A proposito dei Titoli da pronunciarsi dall’illustrissimo cancelliere dell’Almo Studio di questa nobile ed essemplare città di Messina per quelli che in esso s’hanno a’ dottorare in qualunque professione, in “Monumenta Historica Messanensis Studiorum Universitatis”. Fonti 1, a cura di A. Romano, Messina 1992, pp. XXVII-XXXII
     
    9. -Iuris doctores e giudici a Messina fra Cinque e Seicento. Note per una storia delle élites culturali e politiche siciliane, in “Istituzioni politiche e giuridiche e strutture del potere politico ed economico nelle città dell’Europa medievale e moderna”, a cura di A. Romano, Messina 1992, Supplemento n. 1 degli Atti dell’Accademia Peloritana dei Pericolanti LXI (1992), pp.65-113
     
    10. -Studi e cultura giuridica nella Sicilia fra ‘500 e ‘600. La biblioteca di un giudice messinese, in Studi e diritto nell’area mediterranea in età moderna. Materiali per una storia delle istituzioni giuridiche e politiche medievali, moderne e contemporanee raccolti da A. Romano, Studi 3, Soveria Mannelli, 1993, pp. 153-195
     
    11. -Genesi e sviluppo degli Statuta Almi Messanensis Studii Generalis, introduzione all’edizione de I Capitoli dello Studio della Nobile Città di Messina, Messina 1993, pp. XLI-LXXIX
     
    12. -Da Accademia ad Università. La rifondazione ottocentesca dell’Ateneo messinese, in Le Università minori in Italia nel XIX secolo, a cura di M. Da Passano, Sassari 1993, pp. 59-79
     
    13. -Le corporazioni artigiane in Sicilia nei secoli XVI-XVIII. Presenza e ruolo delle maestranze nell’età moderna, in Diritto e società in Sicilia. Materiali per una storia delle istituzioni giuridiche e politiche medievali, moderne e contemporanee raccolti da A. Romano, Studi 4, Soveria Mannelli 1994, pp. 29-55
     
    14. -Strutture universitarie e mobilità studentesca nella Sicilia dell’età moderna, in “Università in Europa. Le istituzioni universitarie dal Medio Evo ai nostri giorni, strutture, organizzazione, funzionamento”, a cura di A. Romano, Soveria Mannelli 1995, pp. 327-346
     
    15. -Dall’esperienza francese alla restaurazione. La genesi del “Codice per lo Regno delle Due Sicilie”, parte seconda, leggi penali, in “Materiali per una storia della cultura giuridica fondati da Giovanni Tarello, XXVII.1 (1997), pp. 33-52
     
    16. -Policentrismo e politica culturale nella Sicilia spagnola. Palermo, una capitale senza studium, in “Le università minori in Europa (secc. XV-XIX)”, a cura di G. P. Brizzi, J. Verger, Sassari 1998, pp. 317-336
     
    17. -“Che li legisti debbano fondare le lectioni loro sopra Bartolo”. Insegnare e studiare diritto nel Messanense Studium Generale (secc. XVI-XVII), in “Annali di Storia delle Università Italiane”, II (1998), pp. 73-84
     
    18. -Rassegna bibliografica sulla storia dell’Università di Messina, in “Annali di Storia delle Università Italiane”, II (1998), pp. 239-244
     
    19. -Tra Francia e Inghilterra. Riflessioni siciliane sulla carta costituzionale del 1812, in “Il modello costituzionale inglese e la sua recezione nell’area mediterranea tra la fine del ‘700 e la prima metà dell’800”, a cura di A. Romano, Milano 1998, pp. 771-812
     
    20. –“Breve, ma proccurata pazzia”. Le soluzioni in tema di ubriachezza in Sicilia fra il Progetto di Codice penale (1813) e il Codice per lo Regno delle Due Sicilie (1819), in La vite e il vino. Storia e diritto (secoli XI-XIX), a cura di M. Da Passano, A. Mattone, F. Mele, P. Simbula, Introduzione di M. Montanari, II, Roma 2000, pp. 1189-1208.
     
    21. –“Per essere tanto largho et facile ad havere il grado del dottorato in tutti Studij d’Italia”. “Studentes matriculati”, “Scholares” effettivi e “doctores” in Sicilia fra Cinque e Seicento, in Studenti e dottori nelle università italiane (origini-XX secolo), a cura di G.P. Brizzi, A. Romano, Bologna 2000, pp. 41-49
     
    22. -Introduzione alla ristampa anastatica dei Parlamenti Generali ordinarij e straordinarij del Regno di Sicilia …, Palermo 1717, (rist. Soveria Mannelli, 2001, pp. xix-xlix).
     
     
    23.-Introduzione alla ristampa anastatica dei Parlamenti Generali ordinarij e straordinarij del regno di Sicilia …, Palermo 1749 (con A. Romano, Messina, 2002)
     
    24.- Assemblee parlamentari e potere costituente in Sicilia. 1812-1848, in “De curia semel in anno facienda”. L’esperienza parlamentare siciliana nel contesto europeo, a cura di A. Romano, Messina 2002, pp. 129-148
     
    25. -Introduzione alla ristampa anastatica di C. Di Napoli, Concordia fra i diritti demaniali e baronali …, Palermo 1744 (Messina 2002)
     
    26. -Tra Inghilterra e Francia. Dichiarazione e garanzia dei diritti fondamentali nel costituzionalismo europeo fra sette e ottocento, in Società e storia, 99 (2002), pp.31-44.
     
    27. -Introduzione alla ristampa anastatica delle Aggiunte ai Parlamenti di Sicilia…, Palermo s.d. (con A. Romano, Messina 2003)
     
    28. -Il contributo della commissione palermitana alla codificazione del 1865, in Atti dell’Accademia Peloritana dei pericolanti, classe di Scienze Giuridiche economiche e politiche, LXIX, CCLXVIII (2000, ma 2003), pp. 185-206
     
     
    29. -Istanze costituzionali e codificazione a Malta nel secolo XIX. Le origini del codice penale del 1854, in Leggi criminali per l’isola di Malta e sue dipendenze (1854) , rist. an. a cura di S. Vinciguerra, Padova 2003, pp. XLIII-LXVII.
     
     
    30. -Federalismo e regionalismo nel dibattito siciliano degli anni 1846-1861, in Garibaldi e Cattaneo, Federalismo e Mezzogiorno, a cura di A. Trova, G. Zichi,Roma 2004, pp. 70-88
     
     
    31. -“Et ita est veritas”. Quattro consigli inediti di Giovanni Antonio Cannezio, in Panta rei. Studi dedicati a Manlio Bellomo, a cura di O. Condorelli, IV, Roma 2004, pp. 239-262.
     
    32. –Introduzione ai Titoli da pronunciarsi dall’illustrissimo cancelliere dell’Almo Studio di questa nobile ed essemplare città di Messina per quelli che in esso s’hanno a’ dottorare in qualunque professione,  Messina 2004, pp. 7-18.
     
    33.-Il contributo della commissione palermitana alla codificazione del 1865, in Giuseppe Pisanelli. Scienza del processo cultura delle leggi e avvocatura tra periferia e nazione, a cura di C. Vano, Napoli 2005, pp. 209-236
     
     
    34.-Introduzione alla rist. an. delle Pragmaticae sanctiones Regni Siciliae…recensuit Franciscus  Paulus De Blasiis et Angelo, Panormi 1791-1793, Messina 2005, pp. iii-xxviii.
     
    35.-Istituzioni complementari e alternative allo Studium in Italia: Presenza e ruolo degli ordini religiosi (secc. XIII-XVI), in Storia delle Università in Italia, a cura di G.P. Brizzi, Messina 2005, pp. 3-23.
     
    36.- Dote e matrimonio in  antico regime in Sicilia, in Etnostoria e Archivi, Palermo 2005, pp. 53-74.
     
    37. -“Pragmaticas omnes pristinae integratati restituimus”. Francesco Paolo Di Blasi e la raccolta di Prammatiche del regno di Sicilia (1791-1793), in Atti dell’Accademia Peloritana dei Pericolanti, Classe di Scienze Giuridiche Economiche e Politiche, LXXIII, a.a. CCLXXV (2004, ma 2006), pp. 193-232.
     
    38.-Studenti e laureati nell’antica Università messinese, Messina, volume approntato in occasione del 459 anno accademico, Messina 2007, pp. 25-55.
     
    39. – Donne e diritti: un lungo, difficile percorso, in Donne, politica istituzioni. Percorsi esperienze e idee, a cura di M. AA. Cocchiara, Roma 2009, pp.128-149.
     
    40. –Per una storia della Regione Siciliana. La stagione separatista e il progetto autonomistico, in  Donne, politica istituzioni. Percorsi esperienze e idee, a cura di M. AA. Cocchiara, Roma 2009, pp. 423-429.
     
    41.-Testimoni di un conflitto: dalla “Forma di lu ordini di li studii” (1548) ai “Capitoli dello Studio” (1597), gli Statuti del “Messanense Studium Generale”, relazione al convegno internazionale Gli statuti universitari. Tradizione dei testi e valenze politiche, Messina, aprile 2004, Bologna 2007, pp. 589-600.
     
    42. -Alle origini della Regione Siciliana, in Segno XXXVI, n. 312, febbraio 2009, pp. 33-44.
     
    43. Potere politico, relazioni personali e cultura scientifica: i “galileiani” a Messina, in Galileo e la scuola galileiana nelle Università del Seicento, a cura di L. Pepe, Bologna 2011, pp. 249-261
     
    44. “Pro iure pali”. Tutela delle colture ed esigenze del pascolo in Sicilia fra legislazione regia e norme consuetudinarie (secoli XII-XV), in AA. VV., La pastorizia mediterranea. Storia e diritto (secoli XI-XX), a cura di A.. Mattone, Roma 2011, pp. 119-132
     
    45. Fra terra e mare. La disciplina normativa del cordone sanitario nella Sicila del quinquennio costituzionale (1810-1815), in Fra terra e mare, sovranità del territorio, a cura di E. Pelleriti, Soveria Mannelli 2011, pp..
     
    46. -Le costituzioni italiane del biennio rivoluzionario 1848-1849, in Liberalismo, costituzioni, nazionalità. Il 1848 in Italia e nell'area danubiana, a cura di P. Fornaro, Firenze, Le Lettere, 2011, pp. 113-130.
     
    47.- Libertà e diritti in Europa, fra passato e presente , in Libertà e diritti nell’Europa dei codici e delle costituzioni (secc. XVIII-XIX), a cura e con Introduzione di D. Novarese, Milano 2012, pp. 1-12.
     
    48. Persona, cittadino, straniero: l’esperienza del costituzionalismo euro-mediterraneo, in Libertà e diritti nell’Europa dei codici e delle costituzioni (secc. XVIII-XIX), a cura di D. Novarese, Milano 2012, pp. 269-285.
     
    49.-Potere del Re, potere della Nazione: l'edizione delle "fonti della legislazione siciliana" nel periodo dell'autonomia, in In nobili civitate Messanae: Contributi alla storia dell'editoria e della circolazione del libro antico in Sicilia, a cura di G. Lipari, Messina, Centro interdipartimentale di Studi Umanistici, 2013, pp. 405-424.
     
    50. -L'iconologia dell'appartenenza. Soggetti profani e immagini sacre nei diplomi di laurea degli studenti siciliani del Seicento, in Santi patroni e Università in Europa, a cura di P. Castelli, R. Greci, Bologna, Clueb, 2013, pp. 189-197.
     
    51. -Nell'orbita dell'impero spagnolo. il ruolo della Compagnia di Gesù nella fondazione dello Studio Generale di Messina, in Le origini dello studio generale sassarese nel mondo universitario europeo dell'età moderna, a cura di A. Mattone, G.P. Brizzi, Bologna, Clueb, 2013, pp.  173-180.
     
    52. -Suggestioni Siciliane, in Galileo, vol. 210, 2013, pp. 22-25.
     
    53. - “Prima regione in Italia”. Dai progetti allo statuto regionale siciliano, in Autonomia, forme di governo e democrazia nell’età moderna e contemporanea. Scritti in onore di Ettore Rotelli, a cura di P. Aimo, E. Colombo, F. Rugge Pavia, Pavia University Press, 2014, pp. 235-248.
     
    54. -Sul corpo delle donne. Stupro e debitum coniugale in Italia fra Otto e Novecento, in Violenza di genere, politica e istituzioni, a cura di M.A. Cocchiara, Milano, Giuffré, 2014, pp. 233-274. –
     
    55. -Le istituzioni della Restaurazione, in Storia delle istituzioni politiche dall’antico regime all’era globale, a cura di M. Meriggi, L. Tedoldi, Roma, Carocci, 2014, pp. 103-128. –
     
    56. -Il grande salto. Dalla conoscenza alle “competenze”, il complesso percorso di trasformazione della didattica nell’università italiana, in Dalla “lectura” all’“elearning”, a cura di A. Romano, Bologna, Clueb, 2015, pp. 371-380.
     
    57. -Hanno andato machinando, facendo unione, seducendo i popoli al disservizio ed in sanno di Sua Maestà”: 1674-1678. Note sullo Studium Messanae negli anni della rivolta antispagnola, in Università e formazione dei ceti dirigenti, Per Gian Paolo Brizzi, pellegrino dei saperi, a cura di G. Angelozzi, M.T. Guerrini, G. Olmi, Bologna, Bononia University Press, 2015, pp. 279-298.
     
     58. -Bicameralismo e rappresentanza nell’esperienza dell’Italia liberale (1882-1918) attraverso il dibattito sulla stampa coeva. Prime note, in Democrazia e sistema bicamerale. Teoria politica, profili storici e prospettive costituzionali, a cura di G. Bottaro, V. Calabrò, supplemento a Storia e Politica, VII (2015), pp. 129-152.
     
    59 -La guerra a teatro. “Come tu mi vuoi”, ovvero il dramma di un reduce in un’opera pirandelliana, in 1914-1918. Storie, protagonisti, istituzioni e voci della Grande Guerra (insieme con L. Chiara), Roma, Aracne, 2016, pp. 157-168
     
    60. -Eredità politica e peso ideologico del quinquennio costituzionale 1810-1815 nella formazione delle élites siciliane dell’800, in Culture parlamentari a confronto. Modelli della rappresentanza e identità nazionali, a cura di A. Romano, Bologna, Clueb, 2016, pp. 51-63.
     
    61. -La complessa eredità ideologica della stagione costituzionale del 1812 nel pensiero politico siciliano fra Otto e Novecento, in Settant'anni di autonomia siciliana, 1946-2016Settant'anni di autonomia siciliana, 1946-2016, a cura di G. Armao, M. Saija, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 111-132.
     
    62.-Aspettando la Costituente. Il problema della terra in Sicilia nel dibattito della Consulta Regionale, in Il tempo e le istituzioni. Scritti in onore di Maria Sofia Corciulo, a cura di G. D'Agostino, M. Di Napoli, S. Guuerrieri, F. Soddu,  Napoli, ESI, 2017, pp. 465-474.
     
    63. -"L'Europa è sconvolta da una guerra di cui non si è vista mai l'eguale". Gli atenei siciliani di fronte al primo conflitto mondiale, in Minerva Armata. Le Università e la Grande guerra, a cura di G.P. Brizzi, E. Signori, Bologna, Clueb, 2017, 109, 126.
     
    64. -Il parlamento siciliano, una storia "difficile". Riflessioni storiografiche su una delle più antiche assemblee rappresentative d'Europa, in ATTI DELLA ACCADEMIA PELORITANA DEI PERICOLANTI. CLASSE DI SCIENZE GIURIDICHE, ECONOMICHE E POLITICHE, vol. 87 (2018), pp. 187, 211.
     
    65 -Fra interventismo e neutralismo. Le Università siciliane e la Grande Guerra, in La Sicilia e il Mezzogiorno. Dall'impresa libica alla Grande Guerra, a cura di G. Astuto, A. Nicosia, Napoloi, Editoriale Scientifica, 2018, pp. 243-257.
     
    66. -Migranti culturali. Dinamiche economiche e sociali della mobilità studentesca in Sicilia, fra passato e presente, in Narrare le migrazioni tra diritto, politica, economia, a cura di S. Mazzone, Bonanno, Acireale Roma, 2018, pp. 371, 382.
     
    67. -Studiare Scienze Politiche a Messina. Problemi e prospettive, in Studiare Scienze Politiche in Italia tra presente e prospettive future. Il punto su immatricolazioni, abbandoni e sbocchi occupazionali, a cura di Domenico De Stefano, Sara Tonolo, Milano, FrancoAngeli, 2018, pp. 140-152.
     
    68. -"Perché in qualsivoglia città e repubblica si deve avere somma avvertenza che non si commetta frode". Modalità e norme di controllo di merci e mercati nella Sicilia medievale e moderna, in Una storia di rigore e di passione. Saggi per Livio Antonielli, a cura di S. Levati, S. Mori, Milano, FrancoAngeli, 2018, pp. 72-89.
     
    69. -Prefazione a Silvia Benussi, Il personale politico locale in Sardegna. Donne e uomini nelle amministrazioni comunali (1985-2015), Napoli, Editoriale Scientifica, 2018, pp. 1-10.
     
    70. -“Donne e politica in un ordinamento di antico regime: sulle tracce di Leonor de Moura y Corterreal, Gubernatrix in Siciliae Regno, in Donne, Politica, Istituzioni, Diritto e Società,  Studi dedicati a M. Antonella Cocchiara, a cura di A. Romano, V. Calabrò, Roma, Aracne, 2019, pp. 351-366.
     
    71. -Pubblici spazi, private virtù. Esercizio della pietas e pratiche di potere a Messina fra Cinque e Seicento: l’arciconfraternita di S. Basilio sotto titolo di S. Maria della Pietà degli Azzurri, in Sociabilità. Modelli e pratiche dello stare insieme in età contemporanea, a cura di Luigi Chiara e Daniela Novarese, Aracne, Canterano (RM) 2019, pp. 17-51.
     
    72. -Centri di cultura ed Università nel Valdemone tra Medioevo ed Età Moderna, in Un territorio nella storia Saggi sul Valdemone ionico tra Medioevo ed Età contemporanea dedicati a Giuseppe Giarrizzo, a cura di A. Baglio, S. Bottari, G. Campagna, Aracne, Roma 2019, pp. 113-124.
     
    73. -“Per dare unità e stabilità al Governo” Dal primo ministro al presidente del consiglio, il dibattito in Costituente, in Il Presidente del Consiglio dei Ministri dallo Stato liberale all’Unione Europea, a cura di L. Tedoldi, Milano, Biblion, 2019, pp. 179-204.
     
    74. -I diritti sociali nelle Costituzioni europee del primo dopoguerra, in I diritti sociali al tempo delle migrazioni, a cura si F. Astone, A. Lupo, V. Prudente, A. Romeno, Napoli, Editoriale scientifica, 2019, pp. 129-148.
     
    75. -Le prime esperienze parlamentari di Francesco Crispi: il contributo al dibattito costituente del 1848-1849, in Rileggiamo Crispi a 200 anni dalla nascita, a cura di M. Sajia, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2019, pp. 117-130.
     
    76. - La Sicilia di Raffaele Ajello, in Il diritto utile. Teorie e storiografie del dissenso in una vita per la critica in onore di Raffaele Ajello, II, Napoli 2019, pp. 881-896.
     
    77. -Università e Terza Missione, i corsi sulla violenza di genere dell’Ateneo di Messina, in Genere Femminile. Per una narrazione delle donne fra luoghi, diritti, politica e mercato del lavoro, a cura di C. Colloca, Rosario D’Agata, Stefania Mazzone, Catania, Bonanno Editore, 2020.
     
    78. -Università “contro”. Alcune riflessioni, in Università “contro”? Il ruolo degli Atenei negli ordinamenti in crisi, a cura di D. Novarese, E. Pelleriti, Bologna, il Mulino, 2020, pp. 9-14.
     
    79. -Alla ricerca dell’identità perduta. La ricostruzione dell’Università di Messina fra traumi post terremoto e politiche di regime, in Costruire le Università. Aspetti architettonici e urbanistici tra ragioni economiche e scelte politiche, a cura di M.A. Romani, A. Monti, O. Selvafolta, A. Silvestri, Bologna, il Mulino, 2020, pp. 77-92.
     
    80. -Andrea Romano, storico dell’università, in Oltre l’Università. Storia, istituzioni, diritto e società, studi per Andrea Romano, a cura di D. Novarese, E. Pelleriti, V. Calabrò, P. De Salvo, C. Trimarchi, Bologna, il Mulino, 2020, pp. 33-42.
     
    81. - Sessant’anni: la “Costituzione più bella del mondo”?, in La Costituzione nella storia della Repubblica. Sette decennali: 1957-2018, a cura di F. Bonini, V. Capperucci, P. Calucci, Roma, Carocci, 2020, pp. 151-168.
     
    82. -Sicily in transition (1943-1946): Le complesse vicende della redazione dello statuto regionale siciliano fra separatismo e autonomia, in Autonomie speciali e regionalismo in Italia,  a cura di L. Blanco, Bologna, il Mulino, 2020, pp. 43-58.
     
    83. -La costituzione siciliana del 1812: caratteristiche del testo e contenuti, in Il “decennio inglese” 1806-1815 in Sicilia. Bilancio storiografico e prospettive di ricerca, a cura di M. D’Angelo, R. Lentini, M. Saija, Soveria Mannelli, Rubbettino, pp. 311-325.
     
    84. -Le parole della regalità. Note sul lessico delle fonti normative dell’Europa normanna, in Le Carte e la Storia,  2.2 (2020), pp. 15-26.
     
    85. -Laboratores. Luoghi, modalità e organizzazione del lavoro a Messina fra Medioevo e prima età moderna, in Medioevo e Mediterraneo: incontri, scambi e confronti. Studi per Salvatore Fodale, a cura di P. Sardina, D. Santoro, M.A. Russo, M. Pacifico, II,  Palermo, Palermo University Press, 2020, pp. 771, 788.
     
    86. -“Che si ponga particolare studio … ai codici vigenti in Sicilia, nell’opera di riforma e di novella codificazione italiana. I codici borbonici, da strumento di oppressione a preziosa eredità “siciliana” nel quinquennio 1860-1865, in Il Codice per lo Regno delle Due Sicilie. Elaborazione, applicazione e dimensione europea del modello codicistico borbonico, a cura di F. Mastroberti e G. Masiello, IUS Regni, 13, Napoli, Editoriale Scientifica, 2020, pp. 585-602.
     
     
     
     
     
     

    Voci d’enciclopedia:

     
     -voce “Filomarino Matteo”, in Dizionario Biografico degli Italiani, 47 (1997), pp. 810-811
     
    -voce “Francesco D’Accorso”, in Dizionario Biografico degli Italiani, 49 (1997), pp. 654-656
     
    -voce Francesco da Telese, in Dizionario Biografico degli Italiani, 50 (1998), pp. 29-30
     
    -Voce Crimen Lesae Maiestatis, in Federico II, Enciclopedia Fridericiana, Istituto della Enciclopedia italiana, Roma 2005, pp. 398-401
     
    -Voce Notai, Regno di Sicilia (con A. Romano), in Federico II, Enciclopedia Fridericiana, Istituto della Enciclopedia italiana, Roma 2005, pp. 401-405
     
    -Voce De Mauro Giovanni Battista, in Dizionario Biografico dei Giuristi Italiani, I, a cura di I. Birocchi, E. Cortese, A. Mattone, M.N. Miletti, Bologna, il Mulino, 2013, pp. 699-700.
     
     -Voce De Stefano Rodolfo, in Dizionario Biografico dei Giuristi Italiani, I, a cura di I. Birocchi, E. Cortese, A. Mattone, M.N. Miletti, Bologna, il Mulino, 2013, p. 721.
     
    -Voce Di Napoli Carlo, in Dizionario Biografico dei Giuristi Italiani, I, a cura di I. Birocchi, E. Cortese, A. Mattone, M.N. Miletti, Bologna, il Mulino, 2013, pp. 764-765.
     
    -Voce Di Blasi Francesco Paolo, in Dizionario Biografico dei Giuristi Italiani, I, a cura di I. Birocchi, E. Cortese, A. Mattone, M.N. Miletti, Bologna, il Mulino, 2013, pp. 760.
     
    -Voce Pasqualino Francesco, in Dizionario Biografico dei Giuristi Italiani, II, a cura di I. Birocchi, E. Cortese, A. Mattone, M.N. Miletti, Bologna, il Mulino, 2013, p. 1518.
     
    -Voce Mongitore Antonino, in in Dizionario Biografico dei Giuristi Italiani, II, a cura di I. Birocchi, E. Cortese, A. Mattone, M.N. Miletti, Bologna, il Mulino, 2013, pp. 1363-1364.
     
     
     
    Recensioni e comunicazioni:
     
    1. -AA.VV., La famiglia e la vita quotidiana in Europa dal ‘400 al ‘600. Fonti e problemi. Atti del convegno internazionale, Milano 1-4 dicembre 1983, Ministero per i Beni culturali e ambientali. Pubblicazioni degli Archivi di Stato, Saggi 4, Roma 1986, pp. 523, in Rivista di Storia del Diritto Italiano, LXII (1989), pp. 637-642
     
    2. -G. Raniolo, Introduzione alle consuetudini ed agli istituti della Contea di Modica, t.I e II, Modica 1987-88, in Rivista di Storia del Diritto Italiano, LXII (1989), pp. 642-643
     
    3. -Comunicazione- Il valore delle donne. Scuola estiva di storia delle donne. I settimana di studi “Dote e matrimonio nell’antico regime” (Pontignano di Siena, 20-25 agosto 1990), In Rivista di Storia del Diritto Italiano, LXIV (1991), pp. 404-407
     
    4. – AA.VV., I Collegi universitari in Europa tra il XIV e il XVIII secolo, Atti del Convegno di Studi della Commissione Internazionale per la Storia delle Università (Siena-Bologna, 16-19 maggio 1998), a cura di D. Maffei e H. de Ridder-Symoens, Giuffré, Milano 1991, pp. 207, in Rivista di Storia del Diritto Italiano, LXV (1992), pp. 545-548
     
    5. -Comunicazione- Enunciazione e giustiziabilità dei diritti fondamentali nelle carte costituzionali europee. Profili storici e comparativistici (Messina 15-16 marzo 1993), in Rivista di Storia del Diritto Italiano, LXVI (1993), pp. 535-538
     
    6. -Comunicazione- Federico II legislatore del Regno di Sicilia nell’Europa del Duecento (Messina-Reggio Calabria, 20-24 gennaio 1995), in Panorami, VII (1995), pp. 485-488
     
    7. -Sergio Di Noto Marrella, “Doctores”. Contributo alla storia degli intellettuali nella dottrina del diritto comune, Padova 1994, in Annali di storia delle università italiane, I (1997), p. 243
     
    8. -Comunicazione- Le università minori in Europa (secc. XV-XIX) Convegno internazionale di studi, Alghero, 30 ottobre-2 novembre 1996, in Annali di storia delle università italiane, I (1997), pp. 270-273
     
    9. -Paolo Nardi, Note sui rapporti tra “Studia” e pubblici poteri nei secoli XII-XIII, in Cristianità ed Europa, Miscellanea di studi in onore di Luigi Prosdocimi, I.2, a cura di C. Alzati, Roma, Freiburg, Wien, 1994, pp. 609-633, in Annali di Storia delle Università Italiane, II (1998), p. 276
     
    10. – Le lauree dello Studio senese nel XVI secolo. Regesti degli atti dal  1573 al 1579, a cura di G. Minnucci, G. P. Morelli, in collaborazione con S. Pucci, Siena, Edizioni Cantagalli, 1998, pp. IX-XXVIII, 1-166, in Annali di Storia delle Università Italiane, III (1999), pp. 293-294
     
    11. Tiziana Olivari, Dal Chiostro all’aula. Alle origini della Biblioteca dell’Università di Sassari (Collana del Dip. di Storia dell’Università di Sassari, Pubblicazioni del Centro Interdisciplinare per la Storia dell’Università di Sassari), II, 2, Roma, Carocci, 1998, p. 154, in Annali di Storia delle Università Italiane, III (1999), pp. 298-299
     
     
     

I dati visualizzati nella sezione sono recuperati dalla Procedura Gestione Carriere e Stipendi del Personale (CSA), dalla Procedura Gestione Studenti (ESSE3), da Iris e dal Sito Docenti MIUR.

Argomenti Correlati

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti