Alessandro
Versace
Email: 
alessandro.versace@unime.it

ALTRE INFORMAZIONI

SSD: M-PED/01
Profilo: Ricercatori Universitari

CURRICULUM

Curriculum

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM
di Alessandro Versace
nato a Taurianova (RC) il 14/10/1969 e residente in Messina, Via Fossata 19/B.
Ricercatore a tempo indeterminato S.S.D. M-PED/01 - Pedagogia generale e sociale.
Università degli Studi di Messina - Dipartimento di Scienze Cognitive, Psicologiche,
Pedagogiche e degli Studi Culturali, Via Concezione, 6-8 - 98100 - Messina.
Tel. 090.361349 - E-mail: aversace@unime.it
FORMAZIONE E CARRIERA ACCADEMICA
Nel marzo 2018 consegue l’abilitazione per professore di II fascia nel settore 11D/1 -
Pedagogia e Storia della Pedagogia.
Dall’a.a. 2006-2007 è ricercatore universitario a tempo indeterminato del S.S.D. MPED/
01 - Pedagogia generale e sociale presso il Dipartimento di Scienze Cognitive,
Psicologiche, Pedagogiche e degli Studi Culturali dell’Università degli Studi di Messina.
Nel 2004 consegue il titolo di dottore di ricerca in Pedagogia Speciale e Didattica per la
Formazione di Studiosi di Alta Qualificazione nel Settore della Prevenzione e nella Terapia
Psicopedagogia dell’Handicap, con una tesi dal titolo “Nuovi scenari per l’integrazione: il
Cooperative learning”.
È nominato cultore della materia per il S.S.D. M/PED-03 - Pedagogia speciale e Didattica
(dal 2002 al 2004) e per M/PED-01 - Pedagogia generale (dal 2004 al 2007).
Nel 2003 è docente/tutor del corso di formazione Donna e comunicazione. Promozione
dell’autostima per creare professionalità presso l’Istituto d’Arte e Istituto Professionale per i
Servizi Commerciali e Turistici di Milazzo.
Negli anni 2001 e 2002 è tutor d’aula per un corso residenziale rivolto agli insegnanti di
scuola media inferiore e superiore dell’ITTC “Minutoli” di Messina, promosso dal
Provveditorato agli Studi di Messina.
Nel 2001 è ammesso al dottorato di ricerca in Pedagogia Speciale e Didattica per la
Formazione di Studiosi di Alta Qualificazione nel Settore della Prevenzione e nella Terapia
Psicopedagogia dell’Handicap, attivato dall’Università di Messina presso la Facoltà di
Scienze della Formazione.
Nel 1999, a seguito di concorso ordinario, consegue l’abilitazione all’insegnamento per la
classe di concorso ex 36 A (Filosofia, psicologia, pedagogia e scienze umane).
Nello stesso anno fa parte di un gruppo di ricerca tendente ad individuare soggetti
“espulsi” precocemente dal sistema scolastico da inserire nel progetto Comunitario Youthstart
e, nella qualità di tutor, si dedica al Corso di formazione rivolto a giovani in dispersione
scolastica avviato dall’Istituto Superiore Meridionale per la Ricerca e la Formazione
(I.S.M.E.R.F.O.), in partenariato con paesi membri dell’U.E. (Francia, Belgio, Olanda).
Nell’ambito di tale percorso, inoltre, progetta diversi piani educativo-strategici volti a
promuovere, nei soggetti in drop-out, la motivazione nonché l’interiorizzazione di processi
volti a cambiamenti culturali, comportamentali ed emozionali.
Tra marzo e settembre 1998 collabora con la Cooperativa sociale La voce del cuore alla
realizzazione di un progetto volto ad analizzare la realtà sociale di una delle periferie
messinesi, focalizzandosi sulle implicazioni educative in risposta a fenomeni di
microcriminalità e di dispersione scolastica.
A partire dal 1997 coadiuva il prof. Antonio Michelin-Salomon, associato di Pedagogia
generale presso l’Università degli Studi di Messina e titolare degli insegnamenti di Pedagogia
generale e di Psicopedagogia, tenendo dei corsi su i Fondamenti epistemologici della
Pedagogia, sulla Comunicazione educativa, su Ruolo e funzione dell’Educazione degli adulti
e sulle Dinamiche emozionali nella relazione educativa, sperimentando anche tecniche di
animazione educativa quali il role-playing, esercizi di drammatizzazione cognitivo2
comportamentale, grafico-proiettiva, emotivo-affettive e, in particolare, il Teatro
dell’oppresso (T.d.O.), attraverso la tecnica “Forum” e quella del “Teatro invisibile”.
Nel 1996, nell’ambito del filone di studi inerente l’ermeneutica della Pedagogia
interculturale, approfondisce il tema dell’integrazione delle diversità e, in particolare,
dell’accoglienza e della relazione educativa nel suo statuto epistemologico. Proprio per la
rifondazione dell’epistemologia pedagogica ottiene, per conto del Dipartimento di Pedagogia
dell’Ateneo di Messina, un finanziamento alla ricerca erogato dalla Fondazione Bonino-
Pulejo.
Nel giugno 1996 consegue, per scrutinio, il Diploma di Abilitazione alla Vigilanza alle
scuole elementari.
Nel novembre del 1995 consegue la Laurea in Pedagogia, presso la Facoltà di Magistero
dell’Università degli Studi di Messina, con votazione 110/110 e lode accademica, con una tesi
in Pedagogia interculturale dal titolo Percorsi emotivi e dinamiche psicopedagogiche nella
complessità multiculturale.
ATTIVITÀ DIDATTICA
Attualmente (a.a. 2019/2020) tiene gli insegnamenti di:
− Pedagogia generale e dell’infanzia - Corso di laurea triennale in Scienze della
Formazione e della Comunicazione (L19/20) - Sede di Messina - 10 CFU;
− Pedagogia generale - Corso di laurea magistrale in Scienze pedagogiche (LM85) - 10
CFU.
− Psicopedagogia dei contesti formativi (modulo) Corso di laurea magistrale in Scienze
pedagogiche (LM85) - 10 CFU.
Nell’anno accademico 2018/2019 ha ricoperto gli insegnamenti di: Fondamenti di
pedagogia generale per il Percorso 24 CFU attivato dall’Università degli studi Messina;
Pedagogia generale e dell’infanzia - Corso di laurea triennale in Scienze della Formazione e
della Comunicazione (L19/20) - Sede di Messina - 10 CFU; Pedagogia generale - Corso di
laurea magistrale in Scienze pedagogiche (LM85) - 10 CFU. Psicopedagogia dei contesti
formativi (modulo) Corso di laurea magistrale in Scienze pedagogiche (LM85) - 10 CFU.
Dal 2015-2016 al 2017-2018 ha tenuto l’insegnamento di Pedagogia generale per il Corso
di laurea in Scienze della formazione e della comunicazione (L19-L20) attivato nella sede
distaccata di Noto.
Ha tenuto l'insegnamento di Pedagogia delle relazioni d'aiuto nel Corso di
specializzazione per il sostegno didattico agli alunni con disabilità per il I ciclo (2013-2014) e
per il II ciclo (2014-2015).
Ha tenuto il corso di Educazione comparata per il Corso di laurea magistrale in Scienze
pedagogiche (LM 85) per gli anni academici 2009/2010 - 2010/2011 - 2011/2012.
Dal 2007 al 2015 ha tenuto gli insegnamenti di: Analisi psicopedagogica dei contesti
formativi (Corso di laurea magistrale in Scienze pedagogiche - LM85); Analisi dei contesti
formativi (Corso di laurea triennale in Scienze dell'educazione e della formazione - L19);
Psicopedagogia (Corso di laurea triennale in Scienze dell'educazione e della formazione -
L19).
Ha insegnato Pedagogia generale e sociale per il Corso di laurea triennale in
Neuropsicomotricità dell’età evolutiva per gli anni accademici 2006/2007, 2007/2008,
2008/2009.
È stato docente di Educazione comparata nel Corso di laurea in Scienze dell'educazione e
della formazione presso la sede di Noto (anni accademici 2006/2007 e 2007/2008).
Nell’anno accademico 2000/2001 è stato docente di Pedagogia della diversità dei Corsi di
Specializzazione Polivalente per insegnanti di sostegno attivati dall’Università degli Studi di
Messina.
3
Negli anni accademici 1999/2000 e 2000/2001 è stato docente a contratto di Metodologie
dello studio e Cooperative learning presso l’Università degli Studi di Catania.
Ha fatto parte, quale docente, del Dottorato di Ricerca in Pedagogia e Sociologia
Interculturale (Cicli XXIII, XXIV, XXV, XXVI - durata 3 anni).
Oltre ai sopraccitati insegnamenti, ha svolto diversi laboratori didattici ed attività
integrative.
ATTIVITÀ ISTITUZIONALE E DI ORIENTAMENTO
Membro del gruppo AQ del Corso di laurea triennale in Scienze della Formazione e della
Comunicazione (L19/L20) - sede di Messina.
Fa parte della Commissione per la Ricerca e l’Internazionalizzazione del Dipartimento di
Scienze cognitive, Psicologiche, Pedagogiche e degli Studi culturali dell’Università degli
Studi di Messina (dall’a.a. 2019/2020).
È componente delle Commissioni di profitto per gli insegnamenti di: Educazione degli
adulti; Pedagogia clinica; Pedagogia interculturale; Storia dell’educazione; Letteratura per
l’infanzia.
Ha fatto parte, in diversi anni accademici, della Commissione giudicatrice delle procedure
di valutazione comparativa per l'ammissione al corso di Laurea Magistrale in Scienze
pedagogiche.
Negli scorsi anni accademici, ha fatto parte delle Commissioni d’esami di Pedagogia
generale per il percorso FIT e per il TFA attivati dall’Università degli Studi di Messina.
È stato Componente della Commissione giudicatrice per lo svolgimento delle prove di
ammissione per il conseguimento della Specializzazione per le attività di sostegno didattico
per il I ciclo (2013-2014), per il II ciclo (2014-2015) e per il III ciclo (2016-2017).
Ha svolto e svolge, inoltre, attività di orientamento e di servizio agli studenti dei Corsi di
laurea triennale in Scienze della Formazione e della Comunicazione (L19/L20) e del Corso di
laurea magistrale in Scienze Pedagogiche (LM85), partecipando a manifestazioni
programmate dall’Ateneo di Messina (Teen-Power Campus, Rassegna dell’orientamento
universitario, etc.), dal Dipartimento di Scienze cognitive, Psicologiche, Pedagogiche e degli
Studi culturali (già Facoltà di Scienze della formazione) (Open Day, etc.) e dai Corsi di Studio
(Open Day, Giornate di orientamento, etc.).
È stato ed è relatore di numerose tesi di laurea in Scienze della Formazione e della
Comunicazione (L19/L20) e del Corso di laurea magistrale in Scienze Pedagogiche (LM85).
ATTIVITÀ SCIENTIFICA
I suoi interessi di ricerca riguardano prevalentemente: la pedagogia fenomenologica;
l’ermeneutica e l’epistemologia pedagogica; la relazione educativa; l’alfabetizzazione
emozionale; le dinamiche di apprendimento; l’educazione interculturale; le dinamiche di
gruppo; l’animazione educativa.
Attualmente è componente del Gruppo di ricerca dell’Unità locale di Messina
(coordinatrice scientifica, prof.ssa Caterina Sindoni) del Progetto di Rilevante Interesse
Nazionale - PRIN/2017 - linea d’intervento SUD (settore ERC: SH3) - su Istruzione e
sviluppo nel Sud Italia dall’Unità all’Età giolittiana (1861-1914) – Literacy and Development
in Southern Italy from Italian Unification to the Giolittian Era (1861-19149), coordinatore
scientifico, prof. Fabio Pruneri (Università degli Studi di Sassari).
Fa parte del Gruppo di lavoro della Società Italiana di Pedagogia su “Mezzogiorni”,
Storia, Scuola, Educazione, coordinato dai proff. Antonella Criscenti (Università degli Studi
di Catania), Brunella Serpe (Università della Calabria) e Caterina Sindoni (Università degli
Studi di Messina).
4
È stato beneficiario del finanziamento FFABR UniMe 2019 (Prot. 43526 dell’8 maggio
2019.
Fa parte del Comitato scientifico ed organizzativo di eventi culturali organizzati per l’anno
accademico 2019/2020 inerenti le tematiche relative alla pedagogia dell’infanzia
(responsabile scientifico: prof.ssa Caterina Sindoni):
− Giornata di Studio Educare i bambini. Pratiche e saperi nei servizi educativi per
l’infanzia, CUMO, Noto, 15 novembre 2019 (con il patrocinio della Società italiana
di Pedagogia, del Centro di Ricerca Italiano Storica-Educativa, della Società di
Politica, Educazione e Storia, Gruppo Nidi & Infanzia).
− Tavola rotonda La pedagogia dell’infanzia ieri, oggi e domani e presentazione del
volume Itinerari di pedagogia dell’infanzia (M. Amadini, A. Bobbio, A. Bondioli, E.
Musi, eds.), Scholé, Brescia. CUMO, Noto, 15 novembre 2019 (con il patrocinio
della Società italiana di Pedagogia, del Centro di Ricerca Italiano Storica-Educativa,
della Società di Politica, Educazione e Storia, Gruppo Nidi & Infanzia).
− Giornata di studio Educare i bambini. I diritti dell'infanzia trent'anni dopo la
Convenzione ONU, Università degli Studi di Messina, Aula magna Cospecs, 6
dicembre 2019 (con il patrocinio della Società italiana di Pedagogia, del Centro di
Ricerca Italiano Storica-Educativa, della Società di Politica, Educazione e Storia,
Unicef).
Ha fatto parte della segreteria organizzativa del Convegno di Studi Scuole e Maestri nel
Mezzogiorno d’Italia tra Ottocento e Novecento. Sguardi, problemi e nuovi percorsi di
ricerca (coordinatrice scientifica: prof.ssa Caterina Sindoni), Università degli Studi di
Messina, 18-19 dicembre 2019.
Ha fatto parte del comitato scientifico del Convegno di Studi L’ambiente come ‘officina’
educativa tenutosi presso l’Università di Messina il 22 marzo 2019.
È stato componente del Comitato scientifico del Convegno di Studi Bambini e adolescenti
in famiglia tra conflitto e tutela nella separazione genitoriale. Aspetti valutativi tra pedagogia
e diritto, svoltosi presso l’Università di Messina il 21 giugno 2018.
Ha fatto parte, dal 2014 al 2017, del Gruppo di lavoro della Società Italiana di Pedagogia
sull’Internazionalizzazione della ricerca storico-educativa, coordinato dai proff. Gianfranco
Bandini (Università degli Studi di Firenze) e Simonetta Polenghi (Università Cattolica del
Sacro Cuore di Milano).
È stato componente del Comitato tecnico-scientifico del Master in Organizzazione e
gestione delle istituzioni scolastiche in contesti multiculturali (a.a. 2017/18).
È stato referee per l’attribuzione di assegni di ricerca presso l’Università di Firenze.
Ha fatto parte del comitato scientifico del Convegno di Studi Don Milani: lungimiranza e
attualità del suo insegnamento (Centro Culturale Polivalente “M. Abbate” di Caltanissetta -
26/27 maggio 2017) e del Seminario di studi La formazione dell’educatore: I nuovi scenari
possibili (Università degli Studi di Messina, 13 febbraio 2017).
Nel 2015/16 ha svolto attività di formazione e di ricerca per il gruppo di lavoro su
Apprendimento inclusivo della “comprensione profonda” per tutti nella classe eterogenea,
finanziato dal MIUR (P.T.O.F. dell'I.C.S. Mazzini-Gallo).
Nel 2004 ha ottenuto i fondi di ricerca dell’Università degli Studi di Messina per “Giovani
ricercatori” per un’indagine teoretico-epistemologica sulla componente emozionale nella
relazione educativa.
PARTECIPAZIONE A COMITATI SCIENTIFICI DI COLLANE E/O RIVISTE ED
ASSOCIAZIONE A SOCIETA’ DI CARATTERE SCIENTIFICO
Fa parte del Comitato scientifico e dei referee della collana Patrimoni culturali e ricerca
educativa (direttore: prof.ssa Antonella Nuzzaci - Università degli Studi dell’Aquila), edita
dalla casa editrice Pensa Multimedia di Lecce.
5
È membro del Comitato scientifico ed editoriale della rivista Quaderni di intercultura
diretta dai proff. Salvatore Agresta e Concetta Sirna - Università degli Studi di Messina.
È componente del Comitato scientifico della Collana di ricerche storico-educative Théke
(direttore prof. Salvatore Agresta - Università degli Studi di Messina), edita dalla casa editrice
Samperi di Messina.
È socio della Società Italiana di Pedagogia dal 2014.
È socio dell'Associazione Pedagogica Italiana (As.Pe.I.) per la quale ha promosso e diretto
diverse attività laboratoriali e seminariali (dal 1995) tra cui il laboratorio su Conflitto e
strategie educative (maggio 2016).
PUBBLICAZIONI
Monografie
A. Versace, J. D. Salinger: Il “Giovane Holden”. Una lettura pedagogica sull’adolescenza.
Pensa Multimedia, Lecce, 2017.
A. Versace, John Henry. Contro il crepuscolo dell’educazione, Pensa Multimedia, Lecce,
2013.
A. Versace, Il gruppo cooperativo. Prospettive di integrazione, Antonello da Messina,
Messina, 2009.
A. Versace, La componente emozionale nella relazione educativa, Lippolis editore, Messina,
2008.
Volumi [in collaborazione]
K. Bagnato, A. Michelin Salomon, A. Versace, Il learning context. Prospettive
psicopedagogiche tra vincoli e risorse, Pensa Multimedia, Lecce, 2015.
V. Bolognari, A. Versace, Gli immigrati a Messina. Analisi della situazione e ipotesi di
intervento interculturale, Litografia Trischitta, Messina, 1999.
Articoli in riviste scientifiche
A. Versace, Esserci o non esserci? Il rifiuto della morte in “Metis Journal”, vol. 9, 1 (2019),
pp. 411-428.
A. Versace, L’artigianato culturale: itinerari (psico)pedagogici in “Ricerche Pedagogiche” n.
210/2019, pp. 114-129.
A. Versace, I “nonluoghi” dell’anima in “Ricerche di Pedagogia e Didattica. Journal of
Theories and Research in Education”, vol. 12, N. 2 (2017), pp. 215-227.
A. Versace, "Pigmalione" nelle società multiculturali: la conferma comportamentale in
“Quaderni di Intercultura”, Anno IX, 2017, pp. 190-201. DOI: 10.3271/M57.
A. Versace, Il daimon educativo, in "Encyclopaideia", 20/46, 2016, pp. 177-188.
A. Versace, ‘L'effetto onda’. L'insegnamento dei valori nel contesto scolastico, in
"Orientamenti pedagogici", 4/2016, pp. 669-684.
A. Versace, Modi e luoghi di ordinario razzismo, in “Quaderni di Intercultura”, Anno VII,
2015, pp. 128-139. DOI: 10.3271/M35.
A. Versace, L'ecologia emozionale nelle colonie estive, in "Quale educazione", n. 84, 2015,
pp. 75-80.
A. Versace, I limiti dell'Io: il Narciso e l'altro nelle società multiculturali, in "Quaderni di
Intercultura", anno VI, 2014, pp. 12-19.
A. Versace, L'insegnamento della morale: il curricolo nascosto in "Bollettino AS.PE.I." n.
162 gennaio-marzo 2013, pp. 2-3.
A. Versace, A proposito di razzismo, in “Illuminazioni” n. 22 (ottobre-dicembre 2012), pp.
37-44.
A. Versace, Protagonismo tra scrittura e narrazione di sé in “Prospettiva EP” Protagonismo a
scuola. Studenti genitori docenti, Armando, Roma, 2012, pp. 7-8.
6
A. Versace, I care: componenti emozionali in Dario De Salvo (a cura di) L’eredità pedagogica
di don Milani “Quaderni di intercultura” Anno III/2011, pp. 60-64.
A. Versace, La cura emozionale in “Bollettino ASPEI” n. 146, dicembre 2009, pp. 7-8.
Contributi in volume
A. Versace, Il senso di comunità a scuola. Nuove forme di appartenenza in G. Elia, S.
Polenghi, V. Rossini (a cura di) La scuola tra saperi e valori etico-sociali. Politiche
culturali e pratiche educative, Pensa Multimedia, Lecce-Rovato, 2019, pp. 1244-1251.
A. Versace, Il "nostos" educativo: la figura del maestro in C. Sindoni (a cura di), Itaca. In
viaggio tra Storia, Scuola ed Educazione. Studi in onore di Salvatore Agresta, Pensa
Multimedia, Lecce-Rovato, 2018, pp. 625-634.
A. Versace, Le misurazioni autodescrittive delle emozioni: considerazioni pedagogiche in S.
Ulivieri (a cura di), Le emergenze educative della società contemporanea. Progetti e
proposte per il cambiamento, Pensa Multimedia, Lecce-Rovato, 2018, pp. 775-780.
A. Versace, Il doppio nella relazione educativa, in S. Ulivieri, L. Binanti, S. Colazzo, M.
Piccinno, Scuola, democrazia, educazione. Formazione ad una nuova società della
conoscenza e della solidarietà, Pensa Multimedia, Lecce-Rovato, 2018, pp. 611-616.
A. Versace, Verso l’empatia etnoculturale, in S. Calaprice - A. Nuzzaci, L’ascolto nei contesti
educativi. L’infanzia e l’adolescenza tra competenze e diritti, Pensa Multimedia, Lecce-
Rovato, 2017, pp. 199-214.
A. Versace, Apprendimento e comunità di pratiche, in K. Bagnato, A. Michelin Salomon, A.
Versace, Il learning context. Prospettive psicopedagogiche tra vincoli e risorse, Pensa
Multimedia, Lecce, 2015, pp. 63-85.
A. Versace, Le risorse apprenditive, in K. Bagnato, A. Michelin Salomon, A. Versace, Il
learning context. Prospettive psicopedagogiche tra vincoli e risorse, Pensa Multimedia,
Lecce, 2015, pp. 87-121.
A. Versace, Dai confini alle frontiere. TdO e competenze interculturali, in A. Michelin
Salomon (a cura di), Intercultura: quali competenze. Contesti e ricerche, Pensa
Multimedia, Lecce, 2013, pp. 77-90.
A. Versace, L’educatore professionale nella società multietnica in A. Michelin Salomon (a
cura di), L'agire educativo. Strategie e contesti, vol. II, Modi e luoghi, Lippolis, Messina,
2008, pp. 37-58.
A. Versace, La comunità competente: identità e diversità nella società postcontemporanea, in
C. Sirna (a cura di), Tempo formativo e creatività. Scritti in onore di Leone Agnello, Pensa
Multimedia, Lecce, 2007, pp. 485-492.
Prefazioni e postfazioni
A. Versace, Postfazione in Franco Blandi, Appuntamento a La Goulette, Navarra Editore,
Palermo, 2012, pp. 131-135.
Abstracts in atti di convegno e/o book of abstracts
A. Versace, L'apprendimento ecoempatico: prospettive psicopedagogiche e didattiche in L.
Dozza (a cura di), Educazione, Terra, Natura. Education, Earth, Nature – Bildung, Erde,
natur. Convegno internazionale 1-3 dicembre 2016, Preatti, Zeroseiup, Studio Grafico 2B,
San Paolo d’Argon (BG), p. 54.
Relazioni in convegni, seminari di studio e tavole rotonde
A. Versace, Il teatro dell’Oppresso e della Pace come strumenti di ricerca e di
partecipazione. Intervento (con laboratorio didattico) nella Giornata di studio su Sulle
tracce dell’educazione: ri-costruire Comunità educanti, Ciclo di incontri formativi su
Altro e Altrove. La ricerca e l'impegno socio-educativo per contrastare le mafie,
Università degli Studi di Messina, Aula magna Cospecs, 19 febbraio 2019.
7
A. Versace, I problemi dei bambini e la pedagogia dell’infanzia. Intervento nella Tavola
rotonda su La Pedagogia dell’infanzia, ieri, oggi e domani. Aula magna Cumo, Noto, 15
novembre 2019.
A. Versace, Il romanzo di formazione: un nuovo approccio all’adolescenza. Considerazioni
pedagogico-educative. Relazione tenuta nel XXXIII Convegno nazionale della Società
Italiana di Pedagogia su 30 anni dopo la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia. Quale
pedagogia per i minori?. Università degli Studi di Palermo, 24-25 ottobre 2019.
A. Versace, Il senso di comunità a scuola: nuove forme di appartenenza. Relazione tenuta nel
XXXIII Convegno nazionale della Società Italiana di Pedagogia su La scuola tra saperi e
valori etico-sociali. Politiche culturali e pratiche educative. Università degli Studi di Bari
“A. Moro”, Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione Bari,
18-19 ottobre 2018.
A. Versace, Le misurazioni autodescrittive delle emozioni: considerazioni pedagogiche.
Relazione tenuta al XXII Convegno nazionale della Società Italiana di Pedagogia dal
titolo Le emergenze educative della società contemporanea. Progetti e proposte per il
cambiamento. Università degli studi di Firenze, 26-28 ottobre 2017.
A. Versace, Il ‘doppio’ nella relazione educativa. Relazione tenuta in occasione del XXXI
Convegno nazionale della Società Italiana di Pedagogia dal titolo Scuola Democrazia
Educazione. Formare ad una nuova società della conoscenza e della solidarietà.
Università degli Studi di Lecce, 27 - 29 ottobre 2016.
A. Versace, Il viaggio educativo tra empatia ed exotopia. Relazione tenuta al Convegno
Visioni d’Insieme. Prospettive pedagogiche del prendersi cura. Salone delle Bandiere,
Comune di Messina, 30 maggio 2016.
ATTIVITÀ DI COORDINAMENTO IN CONVEGNI E GIORNATE DI STUDIO
Ha coordinato, insieme a Caterina Sindoni, Giornata di studio Educare i bambini. I diritti
dell'infanzia trent'anni dopo la Convenzione ONU, Università degli Studi di Messina, Aula
magna Cospecs, 6 dicembre 2019 (con il patrocinio della Società italiana di Pedagogia, del
Centro di Ricerca Italiano Storica-Educativa, della Società di Politica, Educazione e Storia,
Unicef).
DIVULGAZIONE DELLA CONOSCENZA E RAPPORTI CON IL TERRITORIO
(TERZA MISSIONE)
Relazioni in convegni e seminari di studio
A. Versace, J. D. Salinger e il giovane Holden. Snodi di riflessione educativa. Relazione
tenuta nel Convegno su Dal secolo all’eternità. Viaggio letterario tra gli immortali.
Biblioteca comunale di Adrano, 26 ottobre 2019.
A. Versace, L‘ascolto attivo. Relazione tenuta al Seminario Nazionale Quarant’anni di
Telefono amico. Monte di Pietà, Messina, 17 ottobre 2015.
Messina, 2 marzo 2020

    Curriculum


I dati visualizzati nella sezione sono recuperati dalla Procedura Gestione Carriere e Stipendi del Personale (CSA), dalla Procedura Gestione Studenti (ESSE3), da Iris e dal Sito Docenti MIUR.

Argomenti Correlati

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti