LINEE GUIDA - PROVA FINALE DI LAUREA
LINEE GUIDA -  PROVA FINALE DI LAUREA TRIENNALE /MAGISTRALE  (art. 13 Regolamento CdS)
 
 

1. PROVA FINALE DEI CORSI DI LAUREA TRIENNALE
La prova finale serve a valutare la maturità dello studente rispetto agli obiettivi formativi qualificanti del corso di laurea e la sua capacità di elaborazione, sintesi e presentazione di un argomento pertinente al curriculum degli studi o alle esperienze maturate in attività di stage e tirocinio. La prova consiste nella redazione di un elaborato volto a mettere in evidenza le capacità di studio e di applicazione delle conoscenze e delle competenze acquisite dallo studente, nonché la sua abilità nell’esprimerle.
L’argomento dell’elaborato di laurea, scelto nell’ambito di uno degli insegnamenti sostenuti nella propria carriera, deve essere concordato col docente della disciplina. Successivamente lo studente presenta alla Segreteria Studenti la domanda di assegnazion della tesi firmata dal Direttore e controfirmata dal relatore, almeno 3 mesi prima della data di inzio della prima sessione di Laurea utile. A tal fine farà fede la data di invio al protocollo di uno specifico modulo informatico disponibile sul sito del Dipartimento, compilabile dagli studenti (https://www.unime.it/it/node/88408 ).  Per coloro che ne hanno fatto richiesta con la vecchia procedura la decorrenza viene attestata dalla data dell’assegnazione della tesi.
Se lo studente non consegue la laurea entro un anno dalla richiesta della tesi, quest’ultima dovrà essere rinnovata.
2. Modalità della prova finale.
La prova finale per il conseguimento della laurea consiste nella discussione dell’elaborato dalla quale la Commissione esaminatrice possa accertare la maturità culturale e la capacità di elaborazione del candidato, nonché la qualità del lavoro svolto. Sarà cura della Segreteria di Direzione del Dipartimento far pervenire l’elaborato definitivo in formato elettronico ai componenti della Commissione di Laurea – nominata dal Direttore, composta da un minimo di sette membri e presieduta da un Professore.
Le Commissioni saranno pubblicate sul sito del Dipartimento almeno dieci giorni prima della sessione di laurea.
Lo svolgimento degli esami di laurea è pubblico con proclamazione finale e comunicazione del voto di laurea assegnato dalla Commissione.
3. Determinazione del voto finale.
Il voto finale di laurea è determinato dalla Commissione a partire dalla media dei voti comunicata dalla Segreteria Studenti e arrotondata all’intero più vicino, a cui si aggiunge il punteggio assegnato dalla Commissione di laurea entro il limite massimo di undici punti, di cui 4 punti per l’intero percorso di studi dello studente, del curriculum e di altri dati relativi alla carriera (Erasmus, esperienze qualificanti,etc …)  e 7 punti per la qualità e l’esposizione dell’elaborato.
Ai fini del superamento della prova finale è necessario conseguire il punteggio minimo di 66/110. Il punteggio massimo è di 110/110. La lode può essere assegnata, su proposta del Relatore e con giudizio unanime della Commissionr, solo per le tesi che rsultino a giudizio della Commissione di alta qualità.
Il punteggio di base è dato dalla media aritmetica ponderata rispetto ai crediti e convertita in centodecimi di tutte le attività formative con voto espresso in trentesimi previste nel piano di studio del candidato, con arrotondamento dei decimi all’unità superiore o inferiore più prossima. Alle votazioni di trenta e lode è assegnato valore di 31.
4. Esposizione della tesi.
La modalità di svolgimento degli esami finali prevede la presentazione della tesi, anche mediante supporto multimediale, e una discussione anche con domande rivolte allo studente
5. Proclamazione - Cerimonia finale - Consegna pergamena di laurea.
La proclamazione finale avviene alla fine degli esami di laurea.
La consegna dei diplomi di laurea avviene in occasione di cerimonie collettive nelle date previste dal Calendario Didattico.  

1. PROVA FINALE DEI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE.

La prova finale serve a valutare la maturità dello studente rispetto agli obiettivi formativi qualificanti del corso di laurea e la sua capacità di elaborazione, sintesi e presentazione di un argomento pertinente al curriculum degli studi o alle esperienze maturate in attività di stage e tirocinio. La prova consiste nella redazione di un elaborato scritto volto a mettere in evidenza le capacità di studio e di applicazione delle conoscenze e delle competenze acquisite dallo studente, nonché la sua abilità nell’esprimerle.
L’argomento dell’elaborato di laurea, scelto nell’ambito di uno degli insegnamenti sostenuti nella propria carriera, deve essere concordato col docente della disciplina. Successivamente lo studente presenta alla Segreteria Studenti la domanda di assegnazione della tesi firmata dal Direttore e controfirmata dal relatore, almeno 6 mesi prima della data di inzio della prima sessione di Laurea utile. A tal fine farà fede la data di invio al protocollo di uno specifico modulo informatico disponibile sul sito del Dipartimento, compilabile dagli studenti (https://www.unime.it/it/node/88408 ).  Per coloro che ne hanno fatto richiesta con la vecchia procedura la decorrenza viene attestata dalla data dell’assegnazione della tesi.
Se lo studente non consegue la laurea entro un anno dalla richiesta della tesi, quest’ultima dovrà essere rinnovata.

2. Modalità della prova finale.

La prova finale per il conseguimento della Laurea Magistrale consiste nella discussione pubblica della tesi, relativa a un lavoro originale svolto dallo studente. La tesi dovrà essere preferibilmente a carattere applicativo, progettuale o sperimentale, dalla quale la Commissione possa valutare la maturità culturale e scientifica nonché la qualità del lavoro svolto.  Sarà cura della Segreteria di Direzione del Dipartimento far pervenire l’elaborato definitivo in formato elettronico ai componenti della Commissione di Laurea – nominata dal Direttore, composta da un minimo di sette membri e presieduta da un Professore. Le Commissioni saranno pubblicate sul sito del Dipartimento almeno dieci giorni prima della sessione di laurea.
Lo svolgimento degli esami di laurea è pubblico con proclamazione finale e comunicazione del voto di laurea assegnato dalla Commissione.

3. Determinazione del voto finale.
Il voto finale di laurea è determinato dalla Commissione a partire dalla media dei voti comunicata dalla Segreteria Studenti e arrotondata all’intero più vicino, a cui si aggiunge il punteggio assegnato dalla Commissione di laurea entro il limite massimo di undici punti, di cui 4 punti per l’intero percorso di studi dello studente, del curriculum e di altri dati relativi alla carriera (Erasmus, esperienze qualificanti, etc…)  e 7 punti per la qualità e l’esposizione dell’elaborato.
Ai fini del superamento della prova finale è necessario conseguire il punteggio minimo di 66/110. Il punteggio massimo è di 110/110. La lode può essere assegnata, su proposta del Relatore e con giudizio unanime della Commissione, solo per le tesi che risultino a giudizio della Commissione di alta qualità.
Il punteggio di base è dato dalla media aritmetica ponderata rispetto ai crediti e convertita in centodecimi di tutte le attività formative con voto espresso in trentesimi previste nel piano di studio del candidato, con arrotondamento dei decimi all’unità superiore o inferiore più prossima. Alle votazioni di trenta e lode è assegnato valore di 31.
4. Esposizione della tesi.
La modalità di svolgimento degli esami finali prevede la presentazione della tesi, anche mediante supporto multimediale, e una discussione anche con domande rivolte allo studente.
5. Proclamazione - Cerimonia finale - Consegna pergamena di laurea.
La proclamazione finale avviene alla fine degli esami di laurea.
La consegna dei diplomi di laurea avviene in occasione di cerimonie collettive nelle date previste dal Calendario Didattico.
 

 

Lunedì, Luglio 8, 2019 - 16:39
  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti