Opportunità all'estero

La mobilità internazionale è un presupposto fondamentale per accrescere la qualità della formazione accademica ed assume un valore più ampio configurandosi come strumento di apertura, di dialogo e convivenza civile. UNIME considera  "l’internazionalizzazione  tra  gli obiettivi  primari  della  propria  azione;  promuove  ed  incrementa  la  circolazione  e  gli  scambi  dei docenti e degli studenti; predispone e realizza programmi integrati di studio ed ogni altra iniziativa idonea  alla  valorizzazione  delle  attività  didattiche  e  di  ricerca,  compatibilmente  con  le  risorse umane,finanziarie e strumentali disponibili" (art.1 par. 4 dello Statuto). Sulla base di tale principi UNIME promuove e favorisce la mobilità internazionale di tutto il corpo accademico verso Istituzioni di paesi terzi con le quali è in vigore un accordo ufficiale di cooperazione o nell’ambito di programmi o progetti europei o internazionali.

UNIME è titolare della ECHE, documento rilasciato dalla Commissione europea, la cui sottoscrizione è un prerequisito essenziale per la partecipazione al programma Erasmus+, uno degli principali programmi di mobilità internazionali finanziato dall'UE e sostenuto dall'Ateneo. UNIME, in linea con gli sforzi condotti dall'Unione europea per rafforzare la mobilità internazionale dei cittadini europei, ritiene che la mobilità all'estero di tutte le componenti accademiche sia "uno strumento essenziale per costruire un autentico spazio europeo dell’apprendimento permanente, per promuovere l’occupazione e ridurre la povertà e per contribuire a promuovere un’attiva cittadinanza europea". 

Ecco perchè l'Erasmus ti cambia la vita!

Erasmus è una svolta per 5 milioni di studenti europei!

Nei sottomenù a destra sono riportati le opportunià di mobilità internazionali promossi da UNIME a favore di studenti, docenti e personale tecnico amministrativo.
Nelle Frequently Asked Questions (FAQ) di seguito riportate sono contenute le informazioni generali e più rilevanti concernenti le procedure di gestione della mobilità nell'ambito del programma Erasmus+ e le indicazioni specifiche sulle modalità di gestione della mobilità internazionali in questa fase di emergenza da COVID-19.

 

Mobilità erasmus+ studio

Quali sono le scadenze del bando Erasmus+ 2021/2022?  

PRIMA CALL- PARTENZE  1° e 2° Semestre e Anno Intero Scadenza  candidatura: 12/04/2021 Pubblicazione graduatorie: 03/05/2021 Accettazioni:  dal 3 al 7 maggio 2021 Pubblicazione graduatorie con scorrimento: 13/05/2021 Accettazioni:  dal 13 al 17 maggio 2021 SECONDA CALL- PARTENZE SOLO 2° SEMESTRE Pubblicazione bando: 07/06/2021 Scadenza  candidatura: 28/06/2021 Pubblicazione graduatorie: 12/07/202Accettazioni:  dal 12 al 19 luglio 2021 Pubblicazione graduatorie con scorrimento: 26/07/2021 Accettazioni:  dal 26 luglio al 2 agosto 2021    

Se lo studente non possiede nessuna certificazione linguistica tra quelle richieste nel bando puo' presentare la sua candidatura?

In questo caso, per la partecipazione al Bando sarà necessario inserire in piattaforma la "Lettera di impegno al raggiungimento del livello linguistico" (allegato 2B) in cui lo studente si impegna a raggiungere il livello linguistico richiesto dalla Sede estera TASSATIVAMENTE prima della data di inizio della mobilità, pena la revoca della borsa e conseguente riassegnazione della sede ad altro studente, in una delle seguenti maniere: superamento di un test Online Linguistic Support (OLS). L'Unità operativa mobilità per studio (erasmus@unime.it) fornirà ai candidati tutte le informazioni sulle modalità di fruizione del test superamento e registrazione in carriera dell’esame di lingua previsto nel piano di studio. acquisizione di una certificazione linguistica riconosciuta a livello internazionale (es. esame Cambgridge, Dele, Delf etc..) Gli studenti che partecipando al Bando senza una specifica competenza linguistica risultassero vinciitori, saranno considerati assegnatari“con riserva”.

Quando verrà erogata la borsa EU?

Lo studente Erasmus riceverà l'80% della borsa EU alla sua partenza dopo aver inviato copia della conferma di arrivo debitamente firmata dalla sede ospitante che certifica la data di inizio mobilità. Il rimanente 20% sarà erogato a conclusione della mobilità. UniME incentiva le mobilità degli studenti integrando, sulla base della fascia ISEE di appartenenza, il contributo (standard) ricevuto dall'Agenzia Nazionale erasmus+ . (250/300 euro in base al Paese in cui ha sede l'Università partner) Pertanto, le borse di mobilità possono raggiungere un valore massimo di 750/800 euro al mese! Inoltre, il contributo totale spettante ad ogni studente (contributo Agenzia Nazionale + integrazione UniME) verrà erogato in due tranche: 80% all'arrivo presso la Sede estera – in modo da dare agli studenti la disponibilità economica per affrontare più agevolmente le spese iniziali, tendenzialmente maggiori - e il saldo del 20% a conclusione della mobilità.

Contatti

Unità Operativa Mobilità per Studio - il ricevimento in presenza è sospeso. E’ possibile contattare l’Ufficio: - telefonicamente Tel. 0906768349-8541-8532 - tramite mail: erasmus@unime.it -  prenotando un colloquio su Teams (concordando preventivamente la data attraverso una richiesta per mail)

Quando verrà pubblicato il Bando Erasmus mobilità per studio A.A. 2021/2022?

Il Bando per l’assegnazione di borse di mobilità Erasmus+ Studio A.A. 2021-22 è stato pubblicato il 15 marzo 2021 con scadenza presentazione candidature 12 aprile 2021 ore 13:00 Il Bando a.a. 2021-22 prevede due scadenze (CALL) per la presentazione delle candidature. La prima CALL è riservata a coloro i quali intendono svolgere la mobilità nel primo semestre/anno interno o secondo semestre dell’a.a. 2021/2022. La seconda CALL è riservata agli studenti che non hanno partecipato alla prima CALL ed agli studenti idonei nella prima CALL, ma risultati non assegnatari di Sede. In caso di partecipazione alla seconda CALL, le partenze potranno avvenire esclusivamente nel secondo semestre dell’a.a. 2021/2022 (e solamente verso le sedi rimaste disponibili dopo la prima CALL).  Le domande di partecipazione si effettuano esclusivamente on-line dal profilo personale ESSE3.  La prima CALL si apre il 15 marzo con scadenza 12 aprile 2021 alle ore 13:00. La seconda CALL si apre il 7 giugno con scadenza 28 giugno 2021 ore 13:00.

Sono previste novità rispetto lo scorso anno accademico? 

 Si informano gli studenti che le disposizioni contenute nel Bando sono da intendersi indicative e potranno subire variazioni in seguito alla pubblicazione della guida al nuovo Programma e del Regolamento Erasmus+ 2021-2027 da parte della Commissione Europea nonché alla sottoscrizione dell’Accordo finanziario tra l’Agenzia Nazionale e l’Università degli Studi di Messina. Verrà data opportuna e tempestiva informazione su eventuali novità.

Come è possibile certificare il livello di conoscenza linguistica?

Lo studente potrà dimostrare di essere in possesso del livello di conoscenza linguistica richiesto dalla Sede ospitante, oltre che attraverso l'inserimento in piattaforma di una delle certificazioni internazionali riconosciute dal MIUR anche mediante un'autocertificazione (Allegato 2A) di: superamento, e registrazione in carriera, dell’esame di lingua previsto nel piano di studio. Per i corsi di triennale è previsto che l’esame di lingua superato sia di livello B1 mentre per i corsi di magistrale e a ciclo unico sia di livello B2 (salvo i casi in cui il manifesto degli studi non preveda un livello differente). superamento del test CLAM per la partecipazione ai bandi di mobilità Erasmus+ Studio o Erasmus+ Traineeship (tirocinio) nell’anno accademico 2020-21 (anno solare 2020). Per l'A.A. 2021/2022 (prossime partenze) il CLA comunica che non effettuerà test di verifica. superamento del test Online Linguistic Support (OLS), nel caso in cui si è già effettuata una mobilità Erasmus. Gli studenti madrelingua e gli studenti iscritti a corsi di studio interamente impartiti in lingua inglese potranno autocertificare il livello di competenza linguistica.

Lo studente beneficiario di borsa di mobilità Erasmus+ a. a. 2020/2021, potrà effettuare la mobilità?

Si, allo stato attuale per le mobilità che si terranno a partire da settembre 2020 non sono previste delle sospensioni/rinvii. L’effettiva possibilità di svolgere tali mobilità dipenderà sia dalla situazione a livello nazionale e dell’adozione di nuove disposizioni da parte del governo e dalla situazione a livello locale presso la Sede estera.  

Le attività svolte in mobilità saranno sempre riconosciute?  

Si, tutte le attività svolte nel periodo di mobilità sia virtuale che fisica saranno riconosciute mediante l’attribuzione di crediti ECTS, previa approvazione del relativo Learning Agreement che dovrà riportare l’indicazione sulla moda modalità di svolgimento dell’attività didattica in modo da consentire una valutazione adeguata delle attività da parte dei referenti per la mobilità internazionale dei Corsi di Studio.  

Come si deve compilare l’accordo finanziario?

Almeno due settimane prima della partenza, lo studente dovrà compilare l’Accordo per la Mobilità  per Studio o   l’Accordo per la Mobilità  per Tirocinio (“Accordo finanziario”) indispensabile per l’erogazione della borsa di mobilità Erasmus che potete trovare al seguente link: https://www.unime.it/it/international/documenti-e-regolamenti. Sull'accordo vanno indicati i propri dati personali, il proprio IBAN  (poiché la borsa di mobilità non può essere erogata su c.c. intestati a terze persone (ad esempio, i vostri genitori) e le date esatte di partenza/rientro che devono coincidere con il primo e l'ultimo giorno effettivo di attività . Per la mobilità tirocinio le date sono quelle già indicate sul LAT. Per la corretta compilazione delle date dell'attività per studio invece suggeriamo di verificare sul sito dell’Università di destinazione le date di inizio/fine del semestre o dell’intero anno accademico (comprensive anche del periodo delle sessioni di esame). Poichè il ricevimento è ancora sospeso non sarà possibile la consegna in originale del modulo. Vi suggeriamo pertanto di compilare l'accordo ed inviarlo alle mail istituzionali dei nostri uffici,  (erasmus@unime.it  per Mobilità Studio e traineeship@unime.it per Mobilità Tirocinio) per la nostra verifica e conferma di completezza dei dati  inseriti ed eventualmente apportare le dovute correzioni. Dovrete poi inviarlo debitamente firmato in formato pdf all'indirizzo protocollo@unime.it con la seguente dicitura per Oggetto: Accordo finanziario A.A. 2021/22 mobilità Erasmus studio Accordo finanziario A.A. 2021/22 mobilità Erasmus traineeship    Gli accordi che non seguiranno questo iter procedurale non saranno ritenuti validi  

Uno studente è assegnatario di borsa di mobilità Erasmus per studio (mobilità europea KA103 - Bando a. a. 2021/2022). Fino a quando è possibile accettare?

Gli studenti che risulteranno assegnatari in graduatoria dovranno accettare la sede o rinunciare alla borsa di studio Erasmus+ attraverso la piattaforma ESSE3 entro e non oltre: I CALL prima graduatoria entro il 7 maggio 2021 alle ore 13:00  I CALL seconda graduatoria (per scorrimento) entro il 17 maggio 2021 alle ore 13:00 II CALL prima graduatoria entro il 19 luglio 2021 alle ore 13:00  II CALL seconda graduatoria (per scorrimento) entro il 02 agosto 2021 alle ore 13:00 Gli studenti dovranno contestualmente inviare una mail (erasmus@unime.it) indicando il periodo di mobilità prescelto (I semestre –II semestre –Anno Intero), tenuto conto della durata concordata ed indicata per ciascuna Sede ospitante. La mancata accettazione entro i termini stabiliti equivarrà alla rinuncia della stessa da parte dello studente.  

Può uno studente decidere di ridurre il periodo di mobilità previsto dall’accordo con la sede ospitante?  

Lo studente, in fase de accettazione può decidere di ridurre il periodo della sua mobilità, ad es. da un anno intero (10 mesi) ad un solo semestre (5 mesi) tenendo sempre presente il calendario didattico della sede ospitante.  

Può uno studente che ha ridotto il suo periodo di mobilità richiedere il prolungamento?  

Il bando prevede che se uno studente accetta la sua assegnazione riducendo il periodo di mobilità previsto, non può richiedere il prolungamento a mobilità iniziata. In casi eccezionali, si potrebbe valutare la possibilità di accogliere la richiesta ma senza garantire la copertura finanziaria per i giorni di prolungamento.  

Ad uno studente beneficiario di borsa di borsa di mobilità Erasmus per studio (– mobilità europea KA103 - Bando a. a. 2021/2022) non è stata assegnata alcuna Sede (perché non disponibile). C’è la possibilità che gli venga assegnata una Sede in questa fase?  

Sì. Dopo la prima fase di accettazione/rinunce e scorrimento, ci sarà la Pubblicazione delle graduatorie aggiornate 13 Maggio 2021 a cui seguirà l’accettazione degli studenti risultati idonei e assegnatari a seguito di scorrimento entro il 17 Maggio. Resta sempre la possibilità, per gli studenti beneficiari di borsa di borsa ma a cui non è stata assegnata la Sede, di partecipare alla Seconda Call prevista per il 7 giugno 2021.  

E’ possibile a due o più studenti scambiare la Sede assegnata?  

No, questa ipotesi è esplicitamente vietata dall’art. 11, par.7 del Bando

Chi può partecipare alla Seconda Call del Bando Erasmus mobilità per studio (mobilità europea KA103 - Bando a. a. 2021/2022)?  

La Seconda Call è riservata ESCLUSIVAMENTE alla partecipazione degli studenti idonei nella Prima Call Erasmus+ ma risultati non assegnatari di sede. NON sono ammessi alla selezione: gli studenti risultati vincitori e assegnatari della prima Call Erasmus+ (partenze primo semestre/intero anno accademico/secondo semestre) e gli studenti che hanno accettato e rinunciato al posto assegnato con la prima Call Erasmus+.  

Dopo aver accettato la borsa di mobilità Erasmus+ (mobilità europea KA103 - Bando a.a. 2021/2022) quali sono i passi successivi da compiere?  

Nel vademecum sugli adempimenti per gli studenti vincitori di borsa Erasmus (disponibile on-line: https://www.unime.it/it/international/opportunit%C3%A0-allestero/mobilit%C3%A0-erasmus-studio) sono riportati tutti i passaggi da seguire. Esiste anche una versione “light” disponibile on-line nella stessa sezione in cui sono ricapitolati i passaggi fondamentali.    

È opportuno che lo studente assegnatario contatti la Sede straniera? Quando è opportuno farlo?

Dopo l’accettazione è opportuno consultare immediatamente il sito internet della Sede ospitante e verificare quali siano gli adempimenti richiesti prima di partire. Per maggiori informazioni è possibile contattare direttamente la Sede estera tenendo presente che l'U.op. mobilità per studio procederà ad effettuare le c.d. “nominations” (segnalare alle Sedi partner chi sono gli studenti che svolgeranno l'attività didattica) soltanto dopo la pubblicazione delle graduatorie definitive a seguito delle accettazioni/rinunce da parte di tutti gli assegnatari alla fine della Prima Call.

Entro quale data lo studente dovrà arrivare presso la Sede estera?

Le mobilità avranno luogo a partire da Settembre 2021. La data di arrivo dovrà tenere in considerazione del calendario didattico della Sede ospitante. In ogni caso, sarà la sede a dare indicazione allo studente su eventuali settimane di orientamento che solitamente precedono l’inizio delle lezioni.  

Cos’è l’OLS? A cosa serve?  

L’OLS (Online Linguistic Support) è uno strumento messo a disposizione della Commissione Europea che permette allo studente Erasmus di certificare il livello di conoscenza linguistica necessario per poter iniziare la propria mobilità. Si tratta di un test obbligatorio che ciascuno studente è chiamato a superare prima della partenza e a conclusione della propria mobilità. Lo scopo del test è quello di certificare e monitorare le competenze linguistiche che lo studente ha acquisito durante la mobilità.  

Come compilare il Learning agreement?  

Il Learning agreement (LA) è il piano di studio che lo studente si impegna a svolgere all’estero. Dopo l’accettazione è opportuno compilare il LA il prima possibile con l'ausilio del docente referente per la mobilità internazionale del proprio Corso di Studio (seguendo i suggerimenti riportati nel Database UniME -guida agli insegnamenti riconosciuti all'estero) secondo le modalità riportate nel vademecum.  

Chi è il referente per la mobilità internazionale del mio Corso di studio?  

Il referente per la mobilità internazionale è un docente che per ogni Corso di studio ha il compito, ai sensi del Regolamento per il riconoscimento dei periodi di mobilità all'estero, di procedere all’approvazione del Learning Agreement/Learning agreement for traineeship ed al riconoscimento accademico dei risultati conseguiti dallo studente al termine della mobilità all’estero effettuata sulla base di un programma di mobilità sostenuto da UNIME. Al seguente link (https://www.unime.it/it/international/referenti-la-mobilit%C3%A0-internazionale-del-corso-di-studio) è riportato l’elenco dei Referenti per la mobilità internazionale per ogni Corso di Studio erogato da UNIME ed i relativi contatti.  
Gestione mobilità internazionale in emergenza COVID

L'Ateneo consente allo studente Erasmus di effettuare la sua mobilità in modalità blended presso la sede ospitante?

Il DR 326/2021 emanato sulla base dell'attuale situazione epidemiologica locale stabilisce che a partire dal 15/02/2021 gli spostamenti relativi al programma Erasmus per studenti, docenti e personale TA potranno riprendere, previa sottoscrizione di apposita liberatoria, in funzione delle disponibilità e regole covid dell'Università ospitante. I competenti uffici di Ateneo supporteranno ciascun assegnatario di borsa per la valutazione dello specifico programma.

Il Programma Erasmus+ KA103 per mobilità studio e tirocinio, è sospeso?

No. Il Programma Erasmus+ KA103 è attivo ma la possibilità di svolgere le mobilità in presenza risente delle restrizioni connesse alla crisi pandemica in corso.

Lo studente beneficiario di borsa di mobilità erasmus+ può effettuare la mobilità?

Si, tuttavia allo stato attuale le mobilità in "presenza" sono sospese fino al 14 febbraio 2021 per disposizione rettorale. La possibilità di riprendere a svolgere tali mobilità dipenderà dell’evolversi della situazione epidemiologica a livello nazionale e a livello locale presso la Sede estera. Ricordiamo che gli studenti possono, comunque, effettuare la mobilità interamente in modalità virtuale o in modalità c.d. blended («mista» : virtuale e presenza - quando sarà possibile).

Quali misure sono state adottate per il mantenimento della mobilità?  

UNIME si impegna a sostenere, nel rispetto delle indicazioni dell’Agenzia Nazionale Erasmus+ e delle misure di contenimento del virus, gli studenti vincitori di borsa di studio per assicurare il mantenimento della mobilità (fisica e/o virtuale) e il rispetto del piano di studi da svolgere all’estero (Learning agreement). Tutte le Sedi partner sono state contattate per chiedere di assicurare agli studenti UNIME la fruizione delle attività didattiche a distanza e/o di posticipare la data entro la quale dover essere presenti fisicamente. Tra il 3-5 Febbraio si terranno degli incontri virtuali sulla piattaforma Teams con gli studenti vincitori di borsa di studio Erasmus per studio durante i quali verranno fornite indicazioni sia di carattere generale sia relative alla situazione specifica di ogni studente.  

In cosa consiste la mobilità “virtuale”?  

Lo studente che si trovi impossibilitato a recarsi presso la sede ospitante può svolgere le attività didattiche previste, da “remoto”, purché ciò sia ammesso dall’Università partner. La mobilità virtuale non prevede l’erogazione del contributo finanziario ma dà la possibilità allo studente di poter sostenere esami (senza blocco della carriera) presso l’Università di Messina, in aggiunta agli esami già previsti nel piano studio della mobilità Erasmus (Learning agreement). Tutte le attività svolte in modalità virtuale verranno regolarmente riconosciute e inserite in carriera.  

In cosa consiste la mobilità “Blended”?  

Lo studente può decidere di avviare la mobilità in modalità “virtuale” (come indicato nel precedente punto) e concludere la rimanente parte in modalità “fisica” appena ciò sarà consentito. Ricordiamo che per la mobilità studio la durata minima del periodo di permanenza all’estero è di 3 mesi (90gg). Tutte le attività svolte in modalità virtuale verranno regolarmente riconosciute e inserite in carriera.  

Cosa deve fare lo studente prima di avviare una mobilità erasmus?  

Oltre alla procedura da seguire elencata nelle apposite sezioni “Studio” e “Tirocinio “, lo studente deve contattare la Sede Ospitante per informarsi sulla situazione epidemiologia in corso, sulle modalità di erogazione della didattica e le date di inizio dei corsi. In particolare, prima di avviare la mobilità fisica, lo studente dovrà tenersi costantemente aggiornato sull'andamento della situazione epidemiologica del Paese in cui si svolgerà la mobilità attraverso le specifiche sezioni dedicate all'emergenza COVID-19 che le autorità Diplomatiche e Consolari italiane all’estero hanno istituito nelle rispettive pagine-web https://www.esteri.it/mae/it/sala_stampa/archivionotizie/approfondimenti/emergenza-covid-19-informazioni-dalle-ambasciate-e-dai-consolati.html. E’ importante registrarsi e seguire anche le indicazioni presenti nella Sezione “Viaggiare Sicuri” dell’Unità di Crisi della Farnesina disponibili on-line http://svi.viaggiaresicuri.it/approfondimenti-insights/saluteinviaggio. Inoltre, è necessario compilare la liberatoria presente su “documenti e regolamenti” al link:  https://www.unime.it/it/international/documenti-e-regolamenti I nostri uffici rimangono comunque disponibili a fornire eventuale supporto.  

Può lo studente in mobilità blended (mista presenza e online) ritornare temporaneamente in Italia? Cosa comporta?

Sì, lo studente che si trova in mobilità all’estero può decidere di rientrare temporaneamente nel paese di origine. Se il periodo di interruzione coincide con il fermo dell’attività didattica presso la sede ospitante, quel periodo verrà considerato come continuazione della mobilità ed incluso nel pagamento della borsa. Qualora lo studente rientra al suo paese per motivi personali, il periodo di interruzione non sarà conteggiato nel pagamento del saldo della borsa. N.B. lo studente è tenuto ad informare l’Uff. Relazioni Internazionali di appartenenza, inviando il biglietto aereo e il certificato di interruzione firmato dalla sede ospitante.

Può lo studente, impossibilitato a recarsi fisicamente all’estero, iniziare il semestre a lezioni già avviate?

Lo studente che, a causa delle restrizioni legate all’emergenza COVID19, non riesce ad arrivare in tempo per l’inizio del semestre, può richiedere al coordinatore del corso di studi dell’Università ospitante (mettendo in copia anche il suo Uff. Relazioni Internazionali) l’autorizzazione a partecipare, temporaneamente, alle lezioni da remoto (qualora la sede preveda questa modalità di insegnamento), riservandosi di raggiungere la sede appena possibile.  

Può uno studente decidere autonomamente di effettuare una mobilità virtuale e/o una mobilità blended?

Spetta alla sede ospitante decidere che tipo di mobilità offrire allo studente incoming, tenuto conto della situazione epidemiologica nazionale presente nel paese in quel preciso momento. Pertanto se uno studente decide di effettuare una mobilità virtuale, ma la sede richiede obbligatoriamente la presenza in modalità blended, lo studente è tenuto ad accettare. Nulla vieta allo studente di decidere di rinunciare.  

Può uno studente in mobilità virtuale richiedere di estendere la sua mobilità (cd prolungamento)?

Certo, può richiedere il prolungamento della mobilità virtuale presente che non riceverà alcun supporto economico individuale, non fisicamente all'estero.  

La rinuncia alla mobilità a causa del COVID19 può penalizzare la partecipazione al bando previsto per l’a.a. successivo?

No, lo studente che decide di rinunciare alla sua mobilità per salvaguardare la sua salute e quella degli altri non può essere penalizzato a fronte di future partecipazioni ai bandi Erasmus+  

La sede ospitante cancella la mobilità 2020-2021 a causa della pandemia da Covid19, può lo studente far slittare la stessa mobilità all’anno accademico successivo?

No, questo non è possibile. Lo studente dovrà partecipare al bando Erasmus+ previsto per l’a.a. successivo seguendo il normale iter.  
Mobilità erasmus+ per docenza

Contatti

Unità Operativa Mobilità per Tirocinio - il ricevimento in presenza è sospeso. E’ possibile contattare l’Ufficio: - telefonicamente Tel. 0906768567-8358-8532 - tramite mail: traineeship@unime.it -  prenotando un colloquio su Teams (concordando preventivamente la data attraverso una richiesta per mail)

Chi può partecipare?  

l Programma Erasmus + Staff Mobility for Teaching  permette ai docenti di trascorrere un periodo d’insegnamento presso un Istituto d’Istruzione Superiore di uno dei Paesi partecipanti al Programma Erasmus partner dell’Università di Messina con gli obiettivi di: offrire ai docenti occasioni di aggiornamento e crescita professionale; stimolare le università ad ampliare ed arricchire la gamma ed i contenuti dei loro corsi; consolidare i legami tra Istituzioni di Paesi diversi; promuovere lo scambio di competenze ed esperienze sulle metodologie didattiche. Sono ammesse le seguenti categorie di docenza: - professori ordinari e straordinari - professori associati - ricercatori.

Durata della mobilità  

La durata del soggiorno non può essere inferiore a due giorni, esclusi i due giorni di viaggio, e può arrivare ad un massimo di due mesi continuativi, fermo restando quanto specificato al Bando (finanziamento complessivo non superiore a 7 giorni). I giorni di viaggio dovranno coincidere con il giorno antecedente e con quello immediatamente successivo al periodo di permanenza presso l’istituzione ospitante. Ove ciò non fosse possibile a causa dell’indisponibilità dei mezzi di trasporto sopraccitati, l’assegnatario potrà anticipare o posticipare la data del viaggio di partenza e/o quella del ritorno alla data immediatamente più prossima a quella dichiarata in candidatura. Per la mobilità per docenza, ai fini dell’ammissibilità al finanziamento, è d’obbligo impartire un minimo di 8 ore di docenza per settimana, e/o per periodi di mobilità di durata inferiore alla settimana.

Modalità di presentazione della candidatura  

La candidatura dovrà essere inviata a pena di esclusione dal proprio indirizzo di posta elettronica istituzionale (nome.cognome@unime.it) a: protocollo@unime.it entro e non oltre le ore 12:00 del trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione.  Nell’oggetto della mail va inserita la seguente dicitura: · Se si partecipa alla Mobilità per Docenza: “Partecipazione al bando di mobilità Erasmus+ STA” · Se si partecipa alla Mobilità Combinata per Docenza e Formazione: “Partecipazione al bando di mobilità Erasmus+ STA COMBINATA”;    Nella mail dovrà essere allegata, a pena di esclusione, la seguente documentazione:   Mobilità per Docenza: - Modulo di candidatura con la descrizione sintetica dell’attività didattica da svolgere presso Università ospitante (All. 1a) - Scheda profilo personale (All. 2a); - “Staff Mobility Agreement for Teaching" (All. 3a) relativo all'attività di insegnamento (STA) da svolgere all'estero, debitamente sottoscritto e timbrato (ove possibile) dall'Istituzione straniera (Resp. della Facoltà/Dipartimento ospitante) e dal Direttore del Dipartimento didattico a cui il candidato afferisce;   Mobilità Combinata per Docenza/Formazione: - Modulo di candidatura con la descrizione sintetica dell’attività didattica e di formazione da svolgere presso l’Università ospitante (All. 1b); - Scheda profilo personale  (All. 2b); - “Staff Mobility Agreement for Teaching and Training"  (All. 3b) relativo all'attività di insegnamento (STA) e di formazione (STT) da svolgere all'estero, debitamente sottoscritto e timbrato (ove possibile) dall'Istituzione straniera e dal Direttore del Dipartimento didattico a cui il candidato afferisce  

Contributo di soggiorno  

Secondo quanto stabilito dal programma Erasmus+, il contributo di soggiorno prevede rimborsi diversificati a seconda del Paese in cui si effettua la mobilità e in base alla durata del soggiorno: diaria giornaliera ammissibile - GRUPPO A Danimarca, Finlandia, Islanda, Irlanda, Lussemburgo, Svezia, Regno Unito, Lichtenstein, Norvegia € 144,00 - GRUPPO B Austria, Belgio, Germania, Francia, Italia, Grecia, Spagna, Cipro, Paesi Bassi, Malta, Portogallo € 128,00 - GRUPPO C Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Estonia, Lettonia, Lituania, Ungheria, Polonia, Romania, Slovacchia, ex Repubblica Iugoslava di Macedonia € 112,00 -  

Contributo di viaggio  

In base a quanto previsto dalla guida del Programma Erasmus+, il contributo per il viaggio è calcolato sulla base di costi unitari per fasce di distanza. La fascia chilometrica si riferisce ad una sola tratta del viaggio mentre la tariffa corrispondente copre sia il viaggio di andata sia di ritorno secondo l’elenco presente nel bando al link: https://www.unime.it/it/international/opportunit%C3%A0-allestero/mobilit%C3%A0-erasmus-docenza-sta. L’effettiva distanza potrà essere verificata utilizzando esclusivamente lo strumento di calcolo previsto dalla Commissione Europea, disponibile alla pagina internet: http://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/tools/distance_en.htm Il viaggio dovrà essere realizzato esclusivamente con i seguenti mezzi di trasporto: aereo, treno, bus, nave/traghetto.

Procedure di valutazione e criteri  

La valutazione di merito delle candidature verrà effettuata dalla “Commissione per la mobilità Erasmus d’Ateneo”. La Commissione valuterà le candidature correttamente pervenute sulla base dei criteri di seguito riportati:  -  Punteggio Responsabile di un Accordo Interistituzionale Erasmus + alla data di scadenza del Bando 2 punti Prima esperienza di mobilità Erasmus+ 8 punti Profilo personale (All. 2/A) fino a 20 punti Tot. 30 punti (max raggiungibile)  -  MOBILITA’ COMBINATA PER DOCENZA E FORMAZIONE: Criteri di valutazione Punteggio Responsabile di un accordo interistituzionale Erasmus+ alla data di scadenza del Bando 2 punti Prima esperienza di mobilità Erasmus+ 8 punti Profilo personale (All. 2/B) Fino a 10 punti Mobility Agreement (sezione attività di formazione) Fino a 10 punti Tot. 30 punti (max raggiungibile)  -     A parità di punteggio, si darà la precedenza al candidato anagraficamente più giovane. In caso di rinunce, si procederà allo scorrimento delle graduatorie.  

Esito della selezione  

Le graduatorie saranno pubblicate entro 30 giorni dalla scadenza del bando, sul Portale di Ateneo al link https://www.unime.it/it/international. La pubblicazione avrà valore di notifica agli interessati. I candidati selezionati dovranno accettare formalmente, entro 5 giorni lavorativi dalla pubblicazione delle graduatoria, inviando una e-mail all’indirizzo traineeship@unime.it. Trascorsi i cinque giorni, si procederà alla revoca dell’assegnazione e allo scorrimento della graduatoria.

Tassazione dei contributi

I contributi unitari per il soggiorno e per il viaggio previsti dal Programma Erasmus+ per le mobilità del Personale Docente non possono essere considerati esenti da imposizione fiscale. Si tratta infatti di contributi riconosciuti e corrisposti a personale legato da un rapporto di lavoro dipendente.

Adempimenti prima della mobilità

Gli assegnatari di una borsa di mobilità Erasmus+ per docenza o “combinata” che procederanno all’accettazione, saranno convocati per firmare l’Accordo finanziario Istituto/Beneficiario predisposto dall’Unità Operativa Mobilità per tirocinio con congruo anticipo rispetto alla data di inizio della mobilità. Non saranno ammesse mobilità effettuate in data antecedente alla firma dell’accordo Finanziario.

Cambio del periodo/sede della mobilità

In caso di sopraggiunta indisponibilità dell’Istituzione ospitante allo svolgimento della mobilità nel periodo indicato in candidatura, è consentito il cambio delle date di inizio/fine. Gli assegnatari dovranno dare comunicazione, dalla propria casella di posta elettronica istituzionale, all’Unità Operativa Mobilità per tirocinio (traineeship@unime.it) del cambio delle date, almeno un mese prima rispetto alla data di inizio della mobilità originariamente indicata in candidatura. La modifica della sede ospitante è ammessa solo per gravi e documentati motivi. Gli assegnatari costretti a procedere al cambio della sede dovranno inoltrare, a mezzo Protocollo Generale di Ateneo, alla Commissione per la Mobilità Erasmus di Ateneo una apposita istanza motivata, corredata dal nuovo Mobility Agreement, regolarmente compilato, firmato e timbrato, almeno un mese prima rispetto alla data di inizio della mobilità originariamente indicata in candidatura. Qualora la Commissione non riuscisse a riunirsi in tempo per valutare il cambio di sede proposto, la richiesta di modifica sede non potrà essere accolta.

Adempimenti a conclusione della mobilità e modalità di erogazione del rimborso

Improrogabilmente entro 7 giorni dal rientro, pena la decadenza dal beneficio del contributo, tutti gli assegnatari sono tenuti a presentare e consegnare all’Unità Operativa Mobilità per tirocinio la seguente documentazione: - dichiarazione in originale dell’Istituzione ospitante (“Certificato di fine mobilità”) che attesti il periodo e l’attività svolta durante la mobilità (per docenza e “combinata” dovranno essere attestate anche il numero di ore di docenza). Il certificato di fine mobilità dovrà riportare (ove possibile) il timbro dell’Istituzione ospitante; - Carte d’imbarco/Biglietti ferroviari/Bus ticket utilizzati per i viaggi di andata e ritorno, regolarmente vidimati; - Staff Mobility Agreement for Teaching/Training/Teaching and Training completo di firme in originale e con date aggiornate (qualora le date previste per l’attività siano state modificate rispetto a quelle presentate al momento della candidatura). 2. E’ obbligo per tutti i partecipanti compilare il questionario “EU Survey”, che sarà inviato sulla posta elettronica istituzionale di ciascun assegnatario, a conclusione della mobilità. 3. L’erogazione della borsa (100% del contributo) avverrà, possibilmente, prima dello svolgimento della mobilità a seguito della firma dell’accordo Finanziario.
Mobilità erasmus+ per formazione

Contatti

Unità Operativa Mobilità per Tirocinio - il ricevimento in presenza è sospeso. E’ possibile contattare l’Ufficio: - telefonicamente Tel. 0906768567-8358-8532 - tramite mail: traineeship@unime.it -  prenotando un colloquio su Teams (concordando preventivamente la data attraverso una richiesta per mail)

Chi può partecipare?  

Il Programma Erasmus + Staff mobility for Training  consente al personale docente e non docente dell’Università di Messina di usufruire di un periodo di formazione presso Istituti di istruzione superiore titolari di ECHE  e/o presso imprese presenti in uno dei paesi partecipanti al Programma. Questo tipo di mobilità mira al trasferimento di competenze, all’acquisizione di capacità pratiche e all’apprendimento di buone prassi da parte dei beneficiari.

Durata della mobilità  

La durata del soggiorno non può essere inferiore a due giorni, esclusi i due giorni di viaggio, e può arrivare ad un massimo di due mesi continuativi (finanziamento complessivo non superiore a 7 giorni). I giorni di viaggio dovranno coincidere con il giorno antecedente e con quello immediatamente successivo al periodo di permanenza presso l’istituzione ospitante. Ove ciò non fosse possibile a causa dell’indisponibilità dei mezzi di trasporto sopraccitati, l’assegnatario potrà anticipare o posticipare la data del viaggio di partenza e/o quella del ritorno alla data immediatamente più prossima a quella dichiarata in candidatura

Gestione della mobilità

Prima della partenza: E’ obbligatorio consegnare l’Accordo Istituto/Beneficiario (c.d. “Accordo Finanziario”) all’Unità Operativa Mobilità Erasmus, debitamente compilato e firmato, almeno 10 giorni prima della partenza e il programma di lavoro concordato con l’Università ospitante.   Durante il soggiorno: Prima della conclusione della mobilità, il beneficiario deve far compilare all’Istituzione partner ospitante una certificazione relativo alla durata e all’oggetto della Staff mobility for Training.   Al rientro a Messina: Il beneficiario deve far pervenire all’Unità Operativa Mobilità Erasmus in originale tutti i documenti giustificativi di spese, nonché gli originali delle carte d’imbarco entro i 15 giorni successivi al rientro, al fine di ottenere il rimborso spese. Si ricorda che in mancanza delle ricevute originali non sarà possibile erogare la borsa di mobilità Erasmus+. E’ inoltre obbligatorio compilare online il Rapporto Narrativo (EU Survey). 

Modalità di presentazione della candidatura  

La candidatura dovrà essere inviata a pena di esclusione dal proprio indirizzo di posta elettronica istituzionale (nome.cognome@unime.it) a: protocollo@unime.it entro e non oltre le ore 12:00 del trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione.  Nell’oggetto della mail va inserita la seguente dicitura: “Partecipazione al bando di mobilità Erasmus+ STT”    Nella mail dovrà essere allegata, a pena di esclusione, la seguente documentazione: - Modulo di candidatura (All. 1c) - Lettera di referenza del Responsabile apicale della Struttura Amministrativa di afferenza (se disponibile); - Scheda profilo personale (All. 2c); - “Staff Mobility Agreement for Training” (All. 3c) relativo all’attività di formazione (STT) da svolgere all’estero, debitamente sottoscritto e timbrato dall'Istituzione/Impresa straniera e dal Responsabile della Struttura amm./Dipartimento didattico a cui il candidato afferisce (avuto riguardo alle mansioni svolte dal candidato)  Per ciascun candidato sarà ammessa esclusivamente una sola candidatura

Contributo di soggiorno  

Secondo quanto stabilito dal programma Erasmus+, il contributo di soggiorno prevede rimborsi diversificati a seconda del Paese in cui si effettua la mobilità e in base alla durata del soggiorno: diaria giornaliera ammissibile - GRUPPO A Danimarca, Finlandia, Islanda, Irlanda, Lussemburgo, Svezia, Regno Unito, Lichtenstein, Norvegia € 144,00 - GRUPPO B Austria, Belgio, Germania, Francia, Italia, Grecia, Spagna, Cipro, Paesi Bassi, Malta, Portogallo € 128,00 - GRUPPO C Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Estonia, Lettonia, Lituania, Ungheria, Polonia, Romania, Slovacchia, ex Repubblica Iugoslava di Macedonia € 112,00 -  

Contributo di viaggio  

In base a quanto previsto dalla guida del Programma Erasmus+, il contributo per il viaggio è calcolato sulla base di costi unitari per fasce di distanza. La fascia chilometrica si riferisce ad una sola tratta del viaggio mentre la tariffa corrispondente copre sia il viaggio di andata sia di ritorno secondo l’elenco presente nel bando al link: https://www.unime.it/it/international/opportunit%C3%A0-allestero/mobilit%C3%A0-erasmus-formazione-stt L’effettiva distanza potrà essere verificata utilizzando esclusivamente lo strumento di calcolo previsto dalla Commissione Europea, disponibile alla pagina internet: http://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/tools/distance_en.htm Il viaggio dovrà essere realizzato esclusivamente con i seguenti mezzi di trasporto: aereo, treno, bus, nave/traghetto.

Procedure di valutazione e criteri

La valutazione di merito delle candidature verrà effettuata dalla “Commissione per la mobilità Erasmus d’Ateneo”. La Commissione valuterà le candidature correttamente pervenute sulla base dei criteri di seguito riportati: Punteggio Prima esperienza di mobilità Erasmus+ 8 punti PTA afferente ad articolazioni amministrative coinvolte a vario titolo nella gestione delle attività di internazionalizzazione di Ateneo 4 punti Profilo personale (All. 2/C) Fino a 5 punti Lettera di referenza (se disponibile) Fino a 5 punti Mobility Agreement Fino a 8 punti Tot. 30 punti (max raggiungibile)  A parità di punteggio, si darà la precedenza al candidato anagraficamente più giovane. In caso di rinunce, si procederà allo scorrimento delle graduatorie.  

Esito della selezione  

Le graduatorie saranno pubblicate entro 30 giorni dalla scadenza del bando, sul Portale di Ateneo al link https://www.unime.it/it/international. La pubblicazione avrà valore di notifica agli interessati. I candidati selezionati dovranno accettare formalmente, entro 5 giorni lavorativi dalla pubblicazione delle graduatoria, inviando una e-mail all’indirizzo traineeship@unime.it. Trascorsi i cinque giorni, si procederà alla revoca dell’assegnazione e allo scorrimento della graduatoria.

Tassazione dei contributi

I contributi unitari per il soggiorno e per il viaggio previsti dal Programma Erasmus+ per le mobilità del Personale non possono essere considerati esenti da imposizione fiscale. Si tratta infatti di contributi riconosciuti e corrisposti a personale legato da un rapporto di lavoro dipendente.

Adempimenti prima della mobilità  

Gli assegnatari di una borsa di mobilità Erasmus+ per “formazione”, saranno convocati per firmare l’Accordo finanziario Istituto/Beneficiario predisposto dall’Unità Operativa Mobilità per tirocinio con congruo anticipo rispetto alla data di inizio della mobilità. Non saranno ammesse mobilità effettuate in data antecedente alla firma dell’accordo Finanziario.

Cambio del periodo/sede della mobilità

In caso di sopraggiunta indisponibilità dell’Istituzione ospitante allo svolgimento della mobilità nel periodo indicato in candidatura, è consentito il cambio delle date di inizio/fine. Gli assegnatari dovranno dare comunicazione, dalla propria casella di posta elettronica istituzionale, all’Unità Operativa Mobilità per tirocinio (traineeship@unime.it) del cambio delle date, almeno un mese prima rispetto alla data di inizio della mobilità originariamente indicata in candidatura. La modifica della sede ospitante è ammessa solo per gravi e documentati motivi. Gli assegnatari costretti a procedere al cambio della sede dovranno inoltrare, a mezzo Protocollo Generale di Ateneo, alla Commissione per la Mobilità Erasmus di Ateneo una apposita istanza motivata, corredata dal nuovo Mobility Agreement, regolarmente compilato, firmato e timbrato, almeno un mese prima rispetto alla data di inizio della mobilità originariamente indicata in candidatura. Qualora la Commissione non riuscisse a riunirsi in tempo per valutare il cambio di sede proposto, la richiesta di modifica sede non potrà essere accolta.

Adempimenti a conclusione della mobilità e modalità di erogazione del rimborso

Improrogabilmente entro 7 giorni dal rientro, pena la decadenza dal beneficio del contributo, tutti gli assegnatari sono tenuti a presentare e consegnare all’Unità Operativa Mobilità per tirocinio la seguente documentazione: - dichiarazione in originale dell’Istituzione ospitante (“Certificato di fine mobilità”) che attesti il periodo e l’attività svolta durante la mobilità. Il certificato di fine mobilità dovrà riportare (ove possibile) il timbro dell’Istituzione ospitante; - Carte d’imbarco/Biglietti ferroviari/Bus ticket utilizzati per i viaggi di andata e ritorno, regolarmente vidimati; - Staff Mobility Agreement for Training completo di firme in originale e con date aggiornate (qualora le date previste per l’attività siano state modificate rispetto a quelle presentate al momento della candidatura). E’ obbligo per tutti i partecipanti compilare il questionario “EU Survey”, che sarà inviato sulla posta elettronica istituzionale di ciascun assegnatario, a conclusione della mobilità. L’erogazione della borsa (100% del contributo) avverrà, possibilmente, prima dello svolgimento della mobilità a seguito della firma dell’accordo Finanziario.
Mobilità erasmus+ tirocinio

Contatti

Unità Operativa Mobilità per Tirocinio - il ricevimento in presenza è sospeso. E’ possibile contattare l’Ufficio: - telefonicamente Tel. 0906768567-8358-8532 - tramite mail: traineeship@unime.it -  prenotando un colloquio su Teams (concordando preventivamente la data attraverso una richiesta per mail)    

Quando verrà pubblicato il Bando erasmus mobilità per tirocinio A.A. 2021/2022?

La pubblicazione del bando di mobilità per tirocinio è prevista a maggio 2021, a seguito dell'approvazione da parte dell'UE del regolamento del nuovo programma europeo di mobilità che sostituirà l'attuale Programma Erasmus+. La pubblicazione verrà resa nota attraverso i canali istituzionali e sarà seguita da incontri informativi con gli studenti. Il Bando sarà articolato, come in passato, in due Call di selezione. Il nuovo programma Erasmus tirocinio permetterà di trascorrere un periodo di tirocinio (minimo 2 mesi) presso uno degli Enti/istituzioni europee ammesse (secondo quanto riportato nel Bando) . È possibile effettuare la mobilità per ogni ciclo di studio per lo svolgimento di attività di tirocinio e/o finalizzate alla preparazione della tesi di laurea.  

Requisiti di partecipazione

Per partecipare alla selezione per l’assegnazione di un contributo per mobilità Erasmus+ di mobilità per tirocini “Erasmus+ Traineeship” è richiesto il possesso dei seguenti requisiti: Essere regolarmente iscritti a un corso di:  Laurea triennale: a partire dal 2° anno;  Laurea magistrale;  Laurea magistrale a ciclo unico  Essere iscritti ad un Master di 1° o 2° livello.  Essere iscritti ad un Dottorato di Ricerca   Essere in possesso del Learning Agreement debitamente compilato e firmato dal partecipante; dalla sede ospitante e dal Prof. referente per la mobilità internazionale del CdS.   Possedere un livello di competenza linguistica adeguato al paese ospitante della sede prescelta   Non essere assegnatari di altri finanziamenti per soggiorni all’estero erogati su fondi dell’Unione Europea.  

Durata della mobilità

La Mobilità Erasmus+ Traineeship può avere una durata minima di 2 mesi (60 giorni) fino ad un massimo di 4 mesi (120 giorni) presso un ente proposto dal candidato. Nel caso in cui si stabilisca un periodo inferiore ai 4 mesi ed una volta in mobilità si decida di estendere il periodo (sempre rispettando la durata max di 4 mesi) è possibile farlo, contattando l’U.op. mobilità per tirocinio e compilando la richiesta di prolungamento reperibile nella sezione “documenti e regolamenti” al link: https://www.unime.it/it/international/documenti-e-regolamenti

Gestione della mobilità

Tutti gli adempimenti da espletare (prima della partenza; durante la mobilità; dopo la mobilità) con Sede Ospitante; Referente per la mobilità internazionale del CdS; U.Op Mobilità per Tirocinio, sono elencati nella Brochure di sintesi al link: https://www.unime.it/sites/default/files/Brochure%20Erasmus_2%20Sintesi%20Tirocinio.pdf

Cos'è il Learning Agreement?

Il Learning Agreement for Traineeships è il documento predisposto dalla Commissione Europea per la preparazione e la gestione delle mobilità per tirocinio formativo all’interno del programma Erasmus+.  In esso, le tre parti coinvolte nel tirocinio (il/la tirocinante; - Receiving Organisation/Enterprise l’ente che ospitante; - Sending Institution Università di Messina) indicano i propri dati amministrativi, i dati generali della mobilità, i dettagli del progetto formativo e si impegnano al riconoscimento delle attività svolte durante la mobilità, oltre che al rispetto dei principi e degli standard previsti dal programma Erasmus+ e sanciti dalla Erasmus Charter for Higher Education.    Il Learning Agreement for Traineeships è articolato in tre differenti sezioni: - Before the mobility (obbligatoria per la partecipazione al bando): contiene i dati amministrativi delle tre parti, i dettagli del progetto formativo e della mobilità (durata prevista, orario settimanale di lavoro, mansioni da svolgere, ecc.); - During the mobility: può essere utilizzata per registrare le eventuali modifiche rispetto all’accordo iniziale intercorse durante la mobilità; - After the mobility: viene impiegata per la relazione conclusiva del tirocinio (Traineeship Certificate), compilata, datata e firmata dal tutor aziendale.  

Aspetti finanziari

L’importo del contributo comunitario Erasmus+ varia in base all’appartenenza del paese di destinazione ad uno dei seguenti gruppi: -  GRUPPO 1 (costo della vita alto): € 400/mese. Paesi di destinazione: Danimarca, Finlandia, Islanda, Irlanda, Lichtenstein, Lussemburgo, Norvegia, Regno Unito, Svezia. -  GRUPPO 2 (costo della vita medio): € 350/mese. Paesi di destinazione: Austria, Belgio, Cipro, Francia, Germania, Grecia, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna. -  GRUPPO 3 (costo della vita basso): € 350/mese. Paesi di destinazione: Bulgaria, Croazia, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica di Macedonia del Nord, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Turchia, Ungheria. -    Contributi aggiuntivi Un contributo integrativo fino a € 500 al mese verrà corrisposto sulla base del Valore ISEE dichiarato dallo studente se l'attività svolta all'estero comporta il riconoscimento in carriera di CFU utili per il conseguimento del titolo finale. Gli studenti che svolgono un traineeship senza riconoscimento di CFU curriculari (ad es. in caso di mobilità che comporta mobilità con riconoscimento di CFU extracurriculari o mobilità post-lauream) e che presentano un’attestazione ISEE fino a 13.000, potranno ricevere un contributo aggiuntivo “per condizioni economiche svantaggiate” di 100 euro al mese per ogni mese finanziato.  

Sedi del tirocinio  

L’impresa ospitante deve essere proposta dallo studente. Per facilitare la ricerca delle sedi idonee per lo svolgimento di tirocini finalizzati allo sviluppo di Digital Skills, la Commissione Europea ha invitato le imprese europee interessate a pubblicare le loro offerte sulle piattaforme Drop’pin@EURES o ErasmusIntern ma, per gli studenti, resta ferma la possibilità di individuare autonomamente delle altre sedi, a condizione che le attività previste nei tirocini coincidano con quelle sopra indicate. Informazioni e consigli sulla ricerca di un’impresa ospitante sono disponibili alla pagina https://www.unime.it/it/international/opportunit%C3%A0-allestero/mobilit%C3%A0-erasmus-tirocinio  

Individuazione alloggio  

A seguito di numerose esperienze positive riscontrate in passato dai nostri studenti, consigliamo l’utilizzo della piattaforma Erasmusu (https://erasmusu.com/it/affitto-studenti-erasmus) nella quale troverete molteplici opzioni con relative informazioni.

Come presentare la candidatura?  

Gli studenti interessati a partecipare alla selezione dovranno compilare la candidatura online, esclusivamente tramite la piattaforma Esse3. Non è richiesta la consegna della candidatura in formato cartaceo. Nella candidatura dovranno essere inseriti, pena l’esclusione: - Certificazione/Autocertificazione della competenza linguistica Allegato 1. - I riferimenti dell’ente ospitante in cui si intende svolgere il tirocinio (cfr. Allegato 3 Linee guida alla compilazione della Candidatura Erasmus+) specificando, nell’apposita sezione, lo Stato di appartenenza dell’Ente stesso.  - Learning Agreement for Traineeship (LAT) debitamente compilato e firmato in tutte le sue parti. (NB è obbligatorio compilare anche le sezioni “Table A” e “Table B” del LAT) (Allegato 2) - I dati relativi all’eventuale partecipazione a precedenti periodi di mobilità nell’ambito del programma Erasmus; - la presenza di handicap.  

Graduatoria

Verrà calcolata direttamente dalla piattaforma esse3 nella quale gli studenti dovranno presentare la candidatura ai fini della partecipazione. Le formule per il calcolo del punteggio di merito che troverete al link: https://www.unime.it/sites/default/files/Allegato%205%20-%20Formule%20per%20il%20calcolo%20del%20punteggio%20di%20merito.pdf sono suddivise per: Studenti di primo livello e ciclo unico Studenti di secondo livello; Studenti del terzo ciclo;  
  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti