Concluso il seminario sul delicato tema del “fine vita” del neonato

Si è svolto nei giorni scorsi presso la prestigiosa sede dell’Accademia Peloritana dei Pericolanti, un seminario di studi su Casi e questioni in tema di “fine vita” del neonato: una prospettiva interdisciplinare. Organizzato dai proff. Marianna Gensabella e Stefano Agosta (che ne ha introdotto i lavori) l’incontro ha visto confrontarsi sulla delicata e complessa questione dell’interruzione dei trattamenti sanitari su neonati affetti da gravi ed irreversibili patologie studiosi ed esperti di fama nazionale come i proff. Ignazio Barberi (già Ordinario di Neonatologia-Pediatria nell’A.O.U. “G. Martino” di Messina) e Salvatore Amato (Ordinario di Filosofia del Diritto nel Dipartimento di Giurisprudenza di Catania e componente del Comitato Nazionale di Bioetica). Al convegno, aperto col saluto del prof. Giovanni Moschella (Prorettore Vicario dell’Università di Messina) e moderato dal prof. Alessio Lo Giudice (Ordinario di Filosofia del Diritto nel Dipartimento di Giurisprudenza di Messina), hanno partecipato non solo i Dipartimenti di Giurisprudenza e Scienze Politiche e Giuridiche, la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali ed il Dottorato in Scienze Giuridiche di Messina ma, pure, i Consigli degli Ordini degli Avvocati e dei Medici ed Odontoiatri di Messina, l’U.O.C. di Patologia e Terapia intensiva neonatale nell’A.O.U. “G. Martino” di Messina nonché numerosi esponenti dell’associazionismo messinese come l’Istituto Italiano di Bioetica (sez. Sicilia), l’Associazione forense Ass.Pe.93 ‒ Camera minorile, l’Associazione Italiana Avvocati per la Famiglia e per i minori e l’Associazione ALuMnime. Le conclusioni sono state affidate alla prof.ssa Lina Panella (Ordinario di Diritto Internazionale nel Dipartimento di Giurisprudenza di Messina).

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti

Staff