Offerta Formativa Prevista

Attività di formazione comuni ai curricula

Linguistica: Percorsi per l’acquisizione di competenze linguistiche, per esposizione e redazione dei risultati di ricerca. In dettaglio:
- laboratori specifici (italiano e/o inglese con supporto di lettori di madre lingua) a livelli di avanzamento; sono promosse iniziative anche in connessione con altri centri di ricerca
- addestramento all’inglese scientifico e al suo uso nei principali data-base bibliografici on-line (es.SBA, PubMed)
- soggiorni all’estero di ricerca e perfezionamento linguistico

Informatica: Percorsi per l'acquisizione di competenze informatiche per la ricerca, soprattutto software. In particolare:
- panoramica sull'utilizzo dell'informatica come veicolo di conoscenze, partendo dai database relazionali, fino ai knowledge-base logici, concludendo con sistemi di ontologie e organizzazione semantica orientati al mondo web.
- corso di statistica per la ricerca sperimentale in ambito umanistico e cognitivo
- corsi di base relativi all’utilizzo di programmi per la ricerca neurocognitiva

Gestione della ricerca, della conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento: Sono previste attività specifiche per l’utilizzo corretto delle risorse per la ricerca a disposizione e per lo sviluppo di competenze riguardanti contenuti e le prassi per i Grant dello European Research Council, specificamente adatti alla ricerca multidisciplinare ERC SH4 “The Human Mind and its complexity: cognition, psychology, linguistics, philosophy and education”.

Offerta formativa e articolazione in CFU

L’impegno complessivo è di 180 crediti formativi, distribuiti uniformemente sui tre anni di corso (60 CFU per ogni singolo anno). L’attività formativa prevede l’acquisizione di 78 CFU complessivi (36 cfu al primo anno, 36 cfu al secondo e 6 cfu al terzo anno) ottenuti grazie alla frequenza di cicli di lezioni offerti dall’Università Messina (o specifici cicli dedicati ai dottorandi o normali corsi universitari insieme agli studenti di corsi di laurea) e di seminari svolti dai dottorandi all’interno di corsi specifici. I 72 CFU del primo e del secondo anno, dovranno essere conseguiti con la frequenza di lezioni e seminari di approfondimento nelle aree disciplinari (SSD) dei singoli indirizzi. Il restante numero di crediti formativi (n. 16 CFU) nei primi due anni viene attribuito dal collegio docenti alle attività connesse con la ricerca specifica dei singoli dottorandi, incluse le attività di partecipazione a congressi, seminari, scuole, soggiorni all’estero.
Nello specifico, i crediti formativi sono così distribuiti:
- attività individuale di ricerca, da discutere nella relazione per il passaggio agli anni successivi al primo (n. 40 CFU)
- stesura tesi (n. 38 CFU)
- partecipazione ad attività connesse con la ricerca a scelta del dottorando: convegni, congressi, soggiorni all’estero di tipo “Erasmus” o di altro tipo (n. 24 CFU)
Per l’ultimo anno di corso n. 30 CFU vengono attribuiti alla stesura della tesi di Dottorato e i restanti n. 8 CFU vengono attribuiti alle attività a scelta del dottorando.

Legenda per l’attribuzione dei crediti alle attività formative a scelta

- Partecipazione a convegno, congresso o seminario (n 1 CFU)
- Partecipazione a convegno, congresso o seminario come relatore (n 3 CFU)
- Soggiorno di ricerca all’estero di tipo Erasmus o di altro tipo (n 4 CFU)
- La frequenza di corsi di specializzazione o di attività formative certificabili connesse con l’attivita formativa e di ricerca del dottorando sarà valutata dal consiglio dei docenti del singolo indirizzo ai fini dell’attribuzione dei crediti formativi e della sua quantificazione
- La pubblicazione di articoli scientifici su rivista, di saggi in volume, di capitoli di libro o di monografia, per la quale farà fede la data di accettazione del contributo o la pubblicazione del volume, sarà valutata dal consiglio dei docenti del singolo - indirizzo ai fini dell’attribuzione dei crediti formativi e della sua quantificazione
- L’attività di tutorato degli studenti nei corsi di Laurea e Laurea magistrale dell’Università Messina sarà valutata dal consiglio dei docenti del singolo indirizzo ai fini dell’attribuzione dei crediti formativi e della sua quantificazione
- L’attività di didattica integrativa sarà valutata dal consiglio dei docenti del singolo indirizzo ai fini dell’attribuzione dei crediti formativi e della sua quantificazione
- Si precisa che le attività formative a scelta non possono superare la totalità di 8 CFU per ogni singolo anno di corso. I crediti formativi in esubero, dunque, non saranno computati ai fini del raggiungimento della soglia annua.
- Il Collegio del Corso di Dottorato in Scienze cognitive approva le attività didattiche associate ad ogni anno di corso (Piano delle Attività). È prevista una verifica con idoneità da parte dei singoli docenti per gli insegnamenti ad hoc. I crediti relativi ai corsi istituzionali sono specificati nel Manifesto degli Studi annuale e hanno valore nell’anno in cui il corso è frequentato. La lingua ufficiale è l’italiano, tuttavia i corsi potranno essere tenuti in lingua inglese qualora fossero presenti studenti stranieri. L’offerta formativa dell’anno in corso e il calendario delle lezioni sarà pubblicizzato sulla pagina WEB del Dottorato https://www.unime.it/it/dottorato/scienze-cognitive nella sezione Didattica erogata. Nella sezione Cicli di dottorato, i singoli studenti cureranno la propria pagina personale dalla quale si potrà evincere il profilo di ricerca e le attività formative scelte dallo studente

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti

Contatti

Prof.ssa Alessandra Falzone
Coordinatrice del Dottorato in Scienze Cognitive
amfalzone@unime.it