Ambiti e Progetti
Il Dipartimento di Giurisprudenza promuove le attività di ricerca scientifica e l'attività di ricerca di base ed applicata nei settori scientifico-disciplinari di pertinenza e coordina ed esegue attività di ricerca e di consulenza anche mediante contratti e convenzioni con istituzioni e soggetti pubblici e privati. Ad esso afferiscono docenti appartenenti all'Area 12 "Scienze Giuridiche" che condividono una progettualità di ricerche e studi orientati all'approfondimento di tematiche connesse con l'evoluzione del sistema giuridico e della società. I contenuti delle ricerche sono vari in quanto si sviluppano nell'ambito dei diversi settori scientifico disciplinari ed hanno anche l'obiettivo di porsi al servizio del territorio attraverso le competenze scientifiche che costituiscono una risorsa fondamentale per le organizzazioni e le istituzioni locali. Lo stesso Dipartimento promuove anche la ricerca interdisciplinare attraverso collaborazioni tra docenti afferenti e docenti di altri dipartimenti.
Fra le recenti ricerche che hanno goduto di finanziamenti da parte del MIUR si segnalano:
1) PRIN " Eguaglianza nei diritti fondamentali nella crisi dello Stato e delle finanze pubbliche: Una proposta per un nuovo modello di coesione sociale con specifico riguardo alla liberalizzazione e regolazione dei trasporti" (Responsabile Scientifico Prof. Antonio Ruggeri);
2) PRIN "L'acqua: risorsa non riproducibile, bene pubblico, fattore di sviluppo, causa di guerra" (Responsabile Scientifico Prof. Luigi D'Andrea);
3) PRIN " L'autorità delle parole. Le forme del discorso precettivo romano tra conservazione e mutamento" (Responsabile Scientifico Prof.ssa Carmela Russo).
Grande rilevanza assumono anche i progetti Erasmus+Teaching che consentono di ospitare docenti stranieri per lezioni e seminari e allo stesso modo consentono ai docenti del Dipartimento di svolgere attività didattica presso università straniere.
Gli studenti possono partecipare al Progetto Erasmus + che consente loro, attraverso convenzioni con prestigiose università europee, di svolgere una parte del loro percorso (6 mesi - 1 anno) in un' Università straniera con borsa di studio e riconoscimento degli esami sostenuti all'estero e al Progetto Erasmus+ Traineeshipper per poter anche svolgere, con borsa di studio, un periodo di tirocinio di almeno due mesi presso organizzazioni, enti, università, imprese straniere.
Vi sono, inoltre, attività formative in itinere per studenti quali: il Progetto NMUN (Responsabile Scientifica Prof.ssa Marcella Distefano) che consente di partecipare ogni anno alla nota simulazione diplomatica ONU e il progetto Jessup (Responsabile Scientifica Prof.ssa Marcella Distefano ) organizzato a livello mondiale dall'ILSA,  che consente di partecipare alla competizione consistente nella simulazione di un processo di fronte alla Corte Internazionale di Giustizia dell'ONU .
Sono attive, infine, su iniziativa delle proff.sse Rizzo e Pellegrino, collaborazioni scientifiche con Eurocontrol con sede a Bruxelles; Scandnavian Institute of Maritime Law dell'Università di Oslo; Institut de Recherches Juridiques dell'Università Sorbonne di Parigi; Imo di Londra e IMLI di Malta che consentono ai laureandi (o ai neolaureati con tesi in diritto della navigazione) di svolgere un periodo di internship di 1-3 mesi.
  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti