Concluso il Convegno su "La nuova azione di classe"

Oggi alle 14:30 presso l’Aula Pugliatti dell’Università degli Studi di Messina – Dipartimento di Giurisprudenza si è tenuto il convegno dal titolo “La nuova azione di classe”, Organizzato dalla prof.ssa Maria Astone e  dalla prof.ssa Giorgetta Basilico.
Con la legge numero 31 del 12 aprile 2019 è stata riformata l’azione di classe (c.d. class action), allargando il campo di applicazione di questo istituto, attualmente previso dal d.lgs. 6 settembre 2005, n. 206 (Codice del consumo), trasponendone la disciplina all’interno del codice di procedura civile, inserendo gli articoli dall’840-bis all’840-sexiesdecies, in un nuovo titolo, il VIII-bis, dedicato ai procedimenti collettivi.
L’entrata in vigore di tale intervento legislativo è stata, tuttavia, posticipata al 19 aprile 2020, tempo necessario per la predisposizione da parte del Ministero della Giustizia dei necessari provvedimenti attuativi afferenti alle attività processuali telematiche.
Dopo i saluti istituzionali da parte del Professore Giovanni Moschella, Prorettore Vicario, del Dott. Corrado Bonazinga, Responsabile Sez. decentrata di Messina formazione magistrati, e dell’Avv. Antonio de Matteis per l’Ordine degli Avvocati di Messina, hanno discusso sul tema, moderati dal Prof. Francesco Astone, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, illustri studiosi.
La Prof.ssa Maria Astone, la quale ha delineato le innovazioni introdotte dalla legge n. 31/2019, soffermandosi in particolare sulle novità relative alla legittimazione attiva, tracciandone le differenze rispetto alla disciplina previgente ed individuando i correlativi risvolti pratici nella tutela consumeristica collettiva.
Il Prof. Claudio Scognamiglio, ha esposto la problematica relativa alla possibilità data dalla nuova legge anche ai lavoratori subordinati di poter agire per il tramite della nuova azione collettiva risarcitoria. Il Prof. Vincenzo Cuffaro ha esaminato il tema con particolare riferimento al tema del diritto alla protezione dei dati personali, oggi centrale nella vita quotidiana.
Mentre, rispettivamente su “Legittimazione, domanda, procedimento” e “Provvedimenti emanabili, efficacia e impugnazioni” si sono concentrate le relazioni della Prof.ssa Beatrice Gambineri e del Prof. Angelo Danilo De Santis.
La relazione di chiusura è stata affidata alla Prof.ssa Giorgetta Basilico, che ha illustrato la tematica dell’azione inibitoria collettiva, esaminandone i possibili profili problematici all’interno del processo civile.
Sono seguiti poi gli interventi della Dott.ssa Caterina Mangano, Presidente della Prima Sezione Civile del Tribunale di Messina, sulla tutela di classe del danno non patrimoniale da inadempimento, del Prof. Eugenio Fazio sull’ azione di classe con specifico riferimento al danno da prodotto e del Prof. Marco Gradi, il cui intervento si è incentrato sull’ obbligo di verità nell’azione di classe.
 
 

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti