Presentazione
Dal secolo XVI ad oggi la città dello Stretto si è distinta quale dinamico centro di formazione giuridica, come un vitale polo culturale che, grazie ad una strategica posizione geografica e ai Maestri che vi hanno impartito lezioni, ha richiamato studenti provenienti da tutta la Sicilia, dalla Calabria e da altre terre del Mediterraneo.
Nel segno di quest’antica tradizione, dopo l’Unità la Facoltà di Giurisprudenza messinese ha continuato ad assicurare un’offerta formativa di alta qualità, anche per merito di un gruppo coeso di accademici in grado di prender parte attiva nei dibattiti che hanno animato la scienza giuridica italiana di fine secolo: l’internazionalista Giuseppe Oliva, il giuspenalista Francesco Faranda, l’amministrativista Giacomo Macrì, ed altri ancora.
In questo torno d’anni, e fino alla seconda guerra mondiale – nonostante le difficoltà dovute al tragico terremoto del 1908 –, il numero di immatricolazioni e di laureati è cresciuto costantemente, e con esso locali, servizi e patrimonio librario: l’attuale edificio che ospita il Dipartimento, incluso nel più ampio complesso architettonico dell’Università degli Studi in stile tardo Liberty, è stato ultimato nel 1927; contestualmente è stato inaugurato l’Istituto di Scienze giuridiche, economiche, politiche e sociali, ideale luogo di incontro e scambio tra docenti e discenti; tra il 1928 e il 1931, la già ricca biblioteca ha acquisito alcuni importanti fondi appartenenti ad avvocati peloritani.
Ma è soprattutto con la nomina a Preside di Facoltà di Salvatore Pugliatti, e dopo di lui di Angelo Falzea, subentratogli nella carica nel 1954 – mantenuta fino al 1982 –, che la nostra istituzione si è imposta nel panorama universitario nazionale, divenendo sede naturale di prestigiose “Scuole” e fucina di giovani giuristi brillanti, capaci di raggiungere ambiziosi traguardi professionali nel mondo forense, in quello accademico e nei ruoli di vertice di diverse istituzioni, nazionali ed internazionali.
Oggi le attività e la tradizione della Facoltà di Giurisprudenza sono portate avanti dal Dipartimento di Giurisprudenza “Salvatore Pugliatti”, costituito nell’anno accademico 2012/2013. Oltre alla attività di ricerca scientifica, condotta sempre ad un livello elevato da parte dei docenti, dei ricercatori e di tutti i giovani studiosi che muovono i primi passi della loro carriera seguendo le scuole messinesi, le attività didattiche del Dipartimento si incentrano sull’offerta di un Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza, e di un Corso di laurea triennale in Consulente del lavoro e scienze dei servizi giuridici, sulla formazione post-laurea grazie a Master universitari, ad un Corso di dottorato in Scienze giuridiche, e ad una Scuola di specializzazione per le professioni legali.
Oltre a questi obiettivi di ricerca scientifica e formazione, che costituiscono le tradizionali attività universitarie, il Dipartimento di Giurisprudenza è particolarmente attivo nell’ambito della c.d. Terza missione, promuovendo attività dirette alla valorizzazione, al trasferimento e alla divulgazione della conoscenza, finalizzate ad una sempre maggiore interazione con la società civile ed in particolare con il territorio nel quale il Dipartimento opera, al fine di favorire lo sviluppo sociale, culturale ed economico.

Visualizza video di presentazione

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti