Riconoscimento CFU di tirocinio per studenti lavoratori e per chi svolge il Servizio civile

In base a quanto deliberato dal Consiglio di Dipartimento nella seduta del 20/12/2021, gli studenti lavoratori o coloro i quali svolgono il Servizio civile possono ottenere il riconoscimento dell’attività come CFU di tirocinio curriculare in quei CdS nei quali è appunto prevista l’acquisizione di crediti per stage e tirocini, secondo le seguenti linee guida.

 

Attività di lavoro:

L’attività di lavoro deve essere dimostrata: i) attraverso regolare contratto di lavoro o dichiarazione sostitutiva rilasciata dal datore di lavoro; ii) dall’iscrizione ad Ordini o associazioni professionali e apertura della partita IVA per quanto riguarda le attività lavorative libero-professionali.

L’attività lavorativa svolta dallo studente durante il percorso di studio (dall’immatricolazione alla laurea) è riconosciuta come tirocinio curriculare se la stessa è attinente al percorso formativo del CdS in cui è iscritto.

Spetterà al Consiglio di CdS la valutazione della documentazione presentata e l’eventuale riconoscimento dei crediti, nel rispetto del rapporto 1 CFU = 25 ore.

 

Servizio civile:

L’attività di Servizio civile svolta dallo studente durante il percorso di studio (dall’immatricolazione alla laurea) potrà essere riconosciuta come tirocinio curriculare se la stessa è a attinente al percorso formativo del CdS in cui è iscritto.

Anche in questo caso, spetterà al Consiglio di CdS la valutazione della documentazione presentata e l’eventuale riconoscimento dei crediti, nel rispetto del rapporto 1 CFU = 25 ore.

 

Gli studenti lavoratori o che svolgono il Servizio civile, al fine di ottenere il riconoscimento dei CFU di tirocinio, dovranno inviare la seguente documentazione in formato pdf alla mail tirocinidicam@unime.it:

Studenti lavoratori

- Regolare contratto di lavoro o dichiarazione sostitutiva rilasciata dal datore di lavoro.

In alternativa, una certificazione che attesti l’iscrizione ad Ordini o associazioni professionali o apertura della partita IVA (per quanto riguarda le attività lavorative libero-professionali).

- Una breve relazione, sottoscritta dallo studente, in cui dovranno essere illustrati i contenuti dell’attività professionale.

- Domanda di riconoscimento CFU (per la quale è anche possibile utilizzare l’apposita modulistica).

Studenti che svolgono il Servizio civile

- Una certificazione che attesti lo svolgimento del Servizio civile, sottoscritta dall’ente ospitante. Qualora l’attività sia ancora in corso, nel documento dovrà essere specificato il numero di ore effettuate fino alla data di presentazione dell’istanza per il riconoscimento crediti.

- Una breve relazione, sottoscritta dallo studente, in cui dovranno essere illustrati i contenuti dell’attività di Servizio civile.

- Domanda di riconoscimento CFU (per la quale è anche possibile utilizzare l’apposita modulistica).

Sarà compito dell’ufficio, una volta verificata la completezza e la correttezza della documentazione, trasmettere l’istanza al Coordinatore del CdS, il quale la sottoporrà al Consiglio di Corso di Studi a cui spetterà la valutazione del riconoscimento dei CFU.

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti

Contatti

Gli Uffici dei Dipartimenti amministrativi che curano la gestione delle carriere di studenti, specializzandi e dottorandi, fino a nuova disposizione, garantiranno i servizi di ricevimento dell’utenza esclusivamente con modalità telematica. A tal fine, sono già stati potenziati i servizi di comunicazione digitale quali Live chat d’Ateneo e Conference Call con studenti mediante Teams.