Disposizioni in materia di stage e tirocini

Cosa è il Tirocinio
Nel Manifesto degli Studi del tuo Corso di Laurea – triennale o magistrale – possono essere presenti dei crediti dedicati alla voce “Tirocinio”.
Si tratta di un’attività di formazione professionalizzante, che va svolta presso enti pubblici o aziende private. Affinché un ente o un’azienda ospiti studenti in attività di tirocinio, è indispensabile che abbia già stipulato con l'Università degli Studi di Messina la “Convenzione per i tirocini/stage di formazione e orientamento”. È possibile effettuare il tirocinio anche presso alcuni uffici/strutture dell’Ateneo (biblioteche, Ufficio stampa, ecc.).
1 CFU di tirocinio corrisponde a 25 ore di attività all’interno dell’ente o dell’azienda prescelti. Durante il tirocinio gli studenti sviluppano un progetto formativo su tematiche inerenti i loro studi assistiti da un tutor accademico e da un tutor aziendale.
Cosa fare per iniziare
 Lo studente, con l’apporto del coordinatore o del manager didattico del Corso di Laurea, deve innanzitutto individuare l’ente o l’azienda presso cui svolgere il tirocinio. La scelta può essere effettuata consultando l’elenco delle convenzioni stipulate dall’Ateneo, oppure rivolgersi ad una nuova azienda da convenzionare ( vedi indicazioni nuove convenzioni)
 Individuato l’ente/azienda, lo studente dovrà compilare in 4 copie il "Progetto formativo e di orientamento", che dovrà poi essere firmato in originale:
 a) dallo studente,
 c) da un rappresentante dell’ente/azienda che ospiterà il tirocinio.
b) dal coordinatore o suo delegato del corso di Laurea
 Completato il modulo e prima della data di inizio del tirocinio,con annesse le firme di tutte le parti, che sarà indicata nel modulo stesso:
- n. 1 copia dovrà essere conservata dallo studente;
- n. 1 copia dovrà essere consegnata all’ente/azienda ospitante;
- n. 1 copia dovrà essere consegnata al coordinatore o manager didattico;
- n. 1 copia dovrà essere consegnata o inviata via mail (tirocinidicam@unime.it) al Front Office del Dipartimento.
Quando va svolta l’attività?
L’orario in cui svolgere l’attività di tirocinio va concordato con l’ente/azienda ospitante (Non più di 8 ore al giorno con relativa pausa pranzo). È fondamentaleche tutte le ore di tirocinio vengano svolte entro l'arco di tempo indicato nel progetto formativo (voce: “data di inizio e fine”).
Come avviene il riconoscimento dei crediti ?
Al termine del tirocinio, l'ente/azienda ospitante dovrà compilare e firmare e timbrare –  su carta intestata – un’attestazione in cui dichiara che lo studente ha svolto, a partire da (data) e fino a (data) – attività di tirocinio per un numero di ore complessivo pari a... Per conseguire i CFU previsti per il tirocinio, lo studente dovrà consegnare/inviare al Coordinatore del CdS per mail attraverso il Protocollo Generale di Ateneo (protocollo@unime.it)  l'attestato unitamente alla domanda di riconoscimento CFU (per la quale è anche possibile utilizzare l’apposita modulistica).
Copertura assicurativa
L’attivazione dell’Assicurazione avviene tramite email. L’Università, in conformità ai disposti di cui al D.M. n. 142/1998, assicura il tirocinante contro gli infortuni sul lavoro presso l'INAIL mediante la "gestione per conto" (Legge 808/70), nonché per la responsabilità civile presso compagnie assicurative operanti nel settore ( Gruppo Allianz S.P.A. n° 77937296; Resp.tà civile - Gruppo ACE Polizza n° IT Casco 2181000). Le coperture assicurative devono riguardare anche le attività eventualmente svolte dal tirocinante al di fuori dell'azienda e rientranti nel progetto formativo e di orientamento (DM 25 marzo 1998, n. 142 art. 3).

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti

Contatti

Gli Uffici dei Dipartimenti amministrativi che curano la gestione delle carriere di studenti, specializzandi e dottorandi, fino a nuova disposizione, garantiranno i servizi di ricevimento dell’utenza esclusivamente con modalità telematica. A tal fine, sono già stati potenziati i servizi di comunicazione digitale quali Live chat d’Ateneo e Conference Call con studenti mediante Teams.