Linee Guida Tirocinio

Università degli Studi di Messina
Dipartimento di Scienze cognitive, psicologiche, pedagogiche e degli Studi Culturali

LINEE GUIDA PER L’ESPELTAMENTO DELLE ATTIVITÀ DI TIROCINIO
Revisione delle disposizioni precedentemente emanate

  1. Si rammenta agli studenti che NON È POSSIBILE la convalida di attività di tirocinio che non siano state previamente autorizzate dall’Ente promotore, segnatamente il Dipartimento Cospecs. L’attivazione della procedura prevede infatti la contestuale accensione di una pratica assicurativa, atta a tutelare i tirocinanti da eventuali infortuni. Ogni richiesta di convalida che non risalga a un preventivo assenso da parte del Dipartimento sarà ricusata senza eccezioni.
  2. L’attivazione del tirocinio prevede l’individuazione di un Ente ospitante, che si dichiara disponibile ad accogliere lo studente e a seguirne le attività di internato. Di norma, l’ente è inserito in un albo di enti convenzionati, selezionati a seconda delle specifiche caratteristiche dei corsi di studio e dei curricula degli studenti. L’eventualità della individuazione di una struttura non convenzionata (che pure si dichiari disponibile ad accettare lo studente) deve comunque essere vagliata dalla Commissione Tirocini, in accordo con lo Staff della Didattica del Dipartimento.
  3. La natura delle attività di tirocinio, ove si svolgano in presenza, deve per quanto sia possibile rispecchiare pienamente il progetto formativo del corso di studi. Sono da evitare, dunque, attività di stage e di internato presso strutture ospitanti che riducano l’impegno del tirocinante ad esempio a quello di “fattorino” (con l’ovvio rispetto per questa professione), fotocopiatore o approvvigionatore di caffè al bar.
  4. Considerato il perdurare dell’emergenza pandemica, e l’approssimarsi delle chiusure delle carriere degli studenti in vista della sessione estiva di laurea, al fine di portare a termine le attività di tirocinio è possibile – ove l’ente ospitante lo permetta – il completamento delle ore di impegno attraverso la modalità della Didattica a distanza. Al termine del percorso, sarà cura dell’ente rilasciare allo studente il relativo attestato, che dovrà essere prodotto in sede di presentazione della domanda di convalida.
  5. Nell’eventualità in cui l’ente ospitante sia indisponibile ad accogliere, sia pure in modalità a distanza, il tirocinante questi dovrà procedere alla stesura di uno o più elaborati (a seconda del monte ore previsto) sulle attività svolte anche parzialmente; ovvero – nel caso di tirocinio sospeso nella fase iniziale – di un elaborato progettuale sulle attività che si sarebbero dovute svolgere, mettendo in evidenza la fase di programmazione, di intervento e di valutazione finale. Ciascun elaborato sarà valutato dalla Commissione, che procederà alla proposta di convalida delle attività.
  6. Nell’ipotesi della necessità di conseguire 2 cfu per il tirocinio curriculare, lo studente dovrà produrre due elaborati (ciascuno esteso tra le 3000 e le 4000 battute, spazi compresi) sui contenuti indicati al punto 2 del presente documento.
  7. La Commissione ritiene opportuno convalidare attività pregresse, consistenti in partecipazioni a laboratori, seminari, convegni ecc. La frequenza di tali e le relative attestazioni attività saranno sottoposte al vaglio della Commissione.
  8. Non sono previste riduzioni percentuali nel monte ore canonicamente indicate per i tirocini: la Commissione valuterà di volta in volta la congruità dei documenti e degli elaborati prodotti dai laureandi, e formulerà il parere sulla eventuale convalida.
  9. La Commissione propone di convalidare, per i laureandi a partire dalle sessioni di luglio 2021, attività che possono essere svolte all’interno dell’Ateneo (Musei, Biblioteche, Enti culturali) e di offrire agli studenti la possibilità di effettuare il tirocinio anche presso gli uffici didattici e amministrativi del Dipartimento, o presso una Cattedra d’insegnamento. Le procedure saranno regolate da apposite disposizioni emanate dal Direttore. Per ciascuna delle aree dei corsi di studio attivati presso il Dipartimento (area psicologica e delle scienze cognitive, area pedagogica e della comunicazione sociale, area delle scienze dell’arte, dello spettacolo e del turismo) si provvederà all’organizzazione di cicli di seminari formativi, tenuti da docenti ed esperti dei vari settori su piattaforma telematica, la cui frequenza (comprovata dal report delle presenze e dalle relazioni finali prodotte dal candidato) potrà surrogare l’eventuale impossibilità di proseguire attività in presenza dei tirocini.
  10. I tirocinanti ospitati presso gli Enti convenzionati, che seguano le attività in modalità dad, dovranno, settimanalmente, compilare un “diario di bordo” all’interno del quale dovranno essere annotate le attività svolte.
  11. Si prevede la possibilità di tirocinio anche nell’ambito delle attività di Orientamento, di front-office, di assistenza alle matricole secondo modalità che saranno rese note di volta in volta in considerazione dell’andamento della situazione epidemiologica.
  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti