Offerta Didattica

 

SCIENZE DELLA FORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE

PRAGMATICA DELLA COMUNICAZIONE

Classe di corso: L-19, 20 - Classe delle lauree in Scienze dell'educazione e della formazione
AA: 2022/2023
Sedi: MESSINA, MESSINA
SSDTAFtipologiafrequenzamoduli
L-LIN/01A scelta dello studenteLiberaLiberaNo
CFUCFU LEZCFU LABCFU ESEOREORE LEZORE LABORE ESE
6600363600
Legenda
CFU: n. crediti dell’insegnamento
CFU LEZ: n. cfu di lezione in aula
CFU LAB: n. cfu di laboratorio
CFU ESE: n. cfu di esercitazione
FREQUENZA:Libera/Obbligatoria
MODULI:SI - L'insegnamento prevede la suddivisione in moduli, NO - non sono previsti moduli
ORE: n. ore programmate
ORE LEZ: n. ore programmate di lezione in aula
ORE LAB: n. ore programmate di laboratorio
ORE ESE: n. ore programmate di esercitazione
SSD:sigla del settore scientifico disciplinare dell’insegnamento
TAF:sigla della tipologia di attività formativa
TIPOLOGIA:LEZ - lezioni frontali, ESE - esercitazioni, LAB - laboratorio

Obiettivi Formativi

Gli studenti verranno gradualmente guidati verso l’analisi delle funzioni del linguaggio, in particolar modo la funzione conativa, interpersonale e poetica. Si porrà enfasi sul rapporto tra linguaggio e società tramite la teoria degli atti linguistici e, in particolare, la nozione di atto performativo di Austin e di Searle. Dopo una breve rassegna dell’impianto teorico chomkyano, che si basa sulla distinzione tra competenza e performance, e che teorizza l’idea di una grammatica universale, che interagisce con le forme linguistiche concrete per la formazione di parametri ancorati a lingue particolari, si traccerà la distinzione tra competenza grammaticale e competenza comunicativa.  Dal punto di vista della performance, cioè degli usi concreti del linguaggio, si spiegheranno le teorie di Grice, di Sperber e Wilson e di Levinson, al fine di sensibilizzare gli studenti verso forme di comunicazione inferenziale, che sono ampiamente attestate nell’ambito del linguaggio. Si procederà con la spiegazione delle presupposizioni e dell’analisi del discorso, con riferimenti anche all’analisi critica del discorso. L’impostazione sarà di tipo cognitivo, e si enfatizzeranno i processi mentali alla base delle inferenze intese come riconoscimento delle intenzioni dei parlanti. Si discuterà la teoria della mente e si passeranno in rassegna i vari deficit cognitivi alla base delle più comuni patologie linguistiche.  Si faranno anche riferimenti alla teoria dei giochi linguistici.

Learning Goals

Students will be gradually guided towards the analysis of language functions, especially the conative, interpersonal and poetic function. Emphasis will be placed on the relationship between language and society through the theory of linguistic acts and, in particular, the notion of performative act of Austin and Searle. After a brief review of the Chomkyan theoretical framework, which is based on the distinction between competence and performance, and which theorises the idea of ​​a universal grammar, which interacts with concrete linguistic forms for the formation of parameters anchored to particular languages, will be traced the distinction between grammatical and communicative competence. From the point of view of performance, that is, of the concrete uses of language, the theories of Grice, Sperber and Wilson and Levinson will be explained, in order to sensitize students to forms of inferential communication, which are widely attested in the field of language . We will proceed with the explanation of the assumptions and the analysis of the speech, with references also to the critical analysis of the speech. The approach will be cognitive, and the mental processes underlying the inferences intended to recognize the intentions of the speakers will be emphasized. The theory of the mind will be discussed and the various cognitive deficits underlying the most common linguistic pathologies will be reviewed. Reference will also be made to language game theory.

Metodi didattici

Lezione frontale; problematizzazione.

Teaching Methods


Prerequisiti

Conoscenze linguistiche di base

Prerequisites

Basic linguistic knowledge

Verifiche dell'apprendimento

Esame orale

Assessment


Programma del Corso

(1) La Linguistica in Pratica, Vallauri. (2) La Pragmatica, Levinson. (3) Forme del Parlare, Goffman. (4) Articolo di Capone sulla Funzione poetica del linguaggio.

Course Syllabus

(1) La Linguistica in Pratica, Vallauri. (2) La Pragmatica, Levinson. (3) Forme del Parlare, Goffman. (4) Articolo di Capone sulla Funzione poetica del linguaggio.

Testi di riferimento: (1) La Linguistica in Pratica, Vallauri. (2) La Pragmatica, Levinson. (3) Forme del Parlare, Goffman. (4) Articolo di Capone sulla Funzione poetica del linguaggio.

Elenco delle unità didattiche costituenti l'insegnamento

Docente: ALESSANDRO CAPONE

Orario di Ricevimento - ALESSANDRO CAPONE

GiornoOra inizioOra fineLuogo
Mercoledì 09:00 11:00Dipartimento di Scienze Cognitive, via Concezione, Messina
Note:
  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti