Offerta Didattica

 

GIURISPRUDENZA

DIRITTO PENALE MINORILE

Classe di corso: LMG/01 - Classe delle lauree magistrali in giurisprudenza
AA: 2019/2020
Sedi: MESSINA, MESSINA
SSDTAFtipologiafrequenzamoduli
IUS/17, , , IUS/19, , , IUS/16, , Affine/IntegrativaLiberaLibera
CFUCFU LEZCFU LABCFU ESEOREORE LEZORE LABORE ESE
6600363600
Legenda
CFU: n. crediti dell’insegnamento
CFU LEZ: n. cfu di lezione in aula
CFU LAB: n. cfu di laboratorio
CFU ESE: n. cfu di esercitazione
FREQUENZA:Libera/Obbligatoria
MODULI:SI - L'insegnamento prevede la suddivisione in moduli, NO - non sono previsti moduli
ORE: n. ore programmate
ORE LEZ: n. ore programmate di lezione in aula
ORE LAB: n. ore programmate di laboratorio
ORE ESE: n. ore programmate di esercitazione
SSD:sigla del settore scientifico disciplinare dell’insegnamento
TAF:sigla della tipologia di attività formativa
TIPOLOGIA:LEZ - lezioni frontali, ESE - esercitazioni, LAB - laboratorio

Obiettivi Formativi

L'insegnamento promuove la conoscenza del diritto penale minorile sostanziale e processuale.

Learning Goals

The aim of lecture course is to provide students with the knowledge of substantive and procedural criminal law relating to minors.

Metodi didattici

Lezioni frontali con possibilità di intervento degli studenti.

Teaching Methods

Traditional lectures during which students have the opportunity to contribute through comments and questions.

Prerequisiti

Costituisce prerequisito il superamento degli esami di diritto penale I e procedura penale.

Prerequisites

The prerequisite is to pass the exam of criminal law I and criminal procedural law.

Verifiche dell'apprendimento

La verifica dell'effettiva acquisizione dei risultati di apprendimento è affidata ad un esame finale orale. Attraverso una serie di domande relative a punti cruciali del programma, si tende ad accertare la sufficiente conoscenza e capacità di comprensione acquisita dal candidato, il grado effettivo di maturità critica, la capacità di risolvere problemi giuridici particolari, la correttezza, chiarezza ed efficacia dell'esposizione (con speciale riguardo alluso appropriato di termini tecnici). Se lo studente dimostra tale sufficienza, il livello di verifica viene approfondito sia con riferimento ai risvolti dei singoli argomenti, sia e soprattutto con riguardo ai collegamenti sistematici tra di essi. Ove lo studente dimostri in tal modo di possedere la padronanza della materia, gli vengono assegnati i punteggi più elevati. Essendo l'arco della votazione espresso in trentesimi, la soglia di sufficienza si colloca sui 18/30; i voti più elevati vanno da 27 a 30/30; in caso di esame particolarmente brillante, la commissione aggiunge al massimo dei voti la lode.

Assessment

The acquisition of learning results is verified with a final oral examination. The exam consists of a set of questions relating to fundamental parts of the program. The candidate is required to demonstrate an appropriate level of knowledge and understanding, critical maturity, the skill to solve specific legal problems and correct communication skills (particular attention will be given to the appropriate use of technical terms). The acquisition of the subject is assessed by numerical rating (18/30 30/30).

Programma del Corso

Il corso si compone di tre moduli: a) il primo modulo, di carattere storico, introduce lo studio del diritto penale minorile analizzando le vicende del concetto di imputabilità del minore dal diritto romano alle codificazioni del Novecento; b) il secondo modulo riguarda l'analisi della disciplina penale sostanziale in materia minorile, sotto il duplice profilo del minore autore e vittima di reato; nel'lambito dello stesso modulo è approfondita altresì la normativa internazionale in materia penale minorile. c) Il terzo modulo si occupa della disciplina processuale penale avuto riguardo alla tutela del minore nel procedimento penale ordinario e nel rito minorile. PROGRAMMA 1. Profili storici dell'imputabilità minorile. 2. Il minore reo: le condizioni personali del reo in età minore (in particolare l'imputabilità e la pericolosità nel sistema penale minorile). 3 Segue: il sistema sanzionatorio minorile. 4. Le fattispecie penali a tutela del minore: i reati in materia di violenza sessuale. 5. Segue: le fattispecie penali in materia di prostituzione, pornografia, detenzione di materiale pornografico anche virtuale; turismo sessuale in danno di minori; istigazione a pratiche di pedofilia e pedopornografia; adescamento di minorenni. 6. Il processo penale minorile: disposizioni generali e provvedimenti in materia di libertà personale. 7. Segue: definizione anticipata del procedimento e giudizio in dibattimento.

Course Syllabus

The course consists of three parts: the first part introduces the topic of juvenile criminal law by analyzing the history of the legal concept of minors criminal liability from Roman law to the twentieth centurys codifications; the second part concerns the analysis of the substantial criminal law provisions from the perspective of both young offender and child victim of crimes; in the second part are also examined the international law provisions about juvenile criminal matters. The third part concerns the law provisions of criminal procedure relating to the childs protection in ordinary criminal proceedings and in juvenile criminal proceedings. SYLLABUS 1. Historical profiles of minors criminal liability. - 2. The young offender: particularly criminal liability and social dangerousness in the juvenile criminal law. - 3 The juvenile sanction system. - 4. The criminal offences to protect the child: a) sexual abuse. - 5. b) The criminal offenses relating to child prostitution and pornography; possession of child pornography; virtual child pornography; tourism initiatives directed to the exploitation of child prostitution; instigation to paedophilia and child pornography; child grooming. - 6. The juvenile criminal procedure: a) general law provisions and law provisions relating to personal liberty. - 7. b) Early conclusion of juvenile criminal proceedings and judgment in trial.

Testi di riferimento: a) Per il punto 1 del programma: G PACE, Il discernimento dei fanciulli. Ricerche sulla imputabilità dei minori nella cultura giuridica moderna, Torino, 2000, cap. IV (pp. 93 131). b) Per i punti 2 e 3 del programma: AA.VV., La giustizia penale minorile: formazione, devianza, diritto e processo, a cura di A. Pennisi, Giuffrè, 2ª ed., Milano, 2012: cap. IV (pp. 117-179). Per i punti 4 e 5 del programma: D. PULITANÒ, Diritto penale. Parte speciale. Volume I. Tutela penale della persona, III ed., Giappichelli, Torino, 2019: Parte III, cap. I (pp. 281-317) e cap. IV (357-377). c) Per i punti 6 e 7 del programma: AA.VV., La giustizia penale minorile: formazione, devianza, diritto e processo, a cura di A. Pennisi, Giuffrè, 2ª ed., Milano, 2012: cap. VI (pp. 311-321; 331-351; 355-425). Lo studio della materia deve essere integrato con l'ausilio di un codice penale e di un codice di procedura penale aggiornati. A tal fine, si consiglia: Codice penale e procedura penale e leggi complementari, a cura di F. Ramacci, G. Spangher, Giuffrè, Milano. AVVERTENZE Gli studenti sono tenuti ad utilizzare l'ultima edizione pubblicata di ciascuno dei manuali sopra indicati, anche in mancanza di un esplicito avviso a riguardo. Durante le lezioni del modulo di diritto penale sostanziale verrà fornito materiale didattico integrativo. Il materiale didattico sarà reso disponibile sulla pagina E-Learning prima delle lezioni cui esso si riferisce per consentire una più proficua partecipazione al corso.

Elenco delle unità didattiche costituenti l'insegnamento

DIRITTO PENALE MINORILE

Docente: GIUSEPPINA PANEBIANCO
NNomeSSDTipoCFUORETAFFrequenza
1DIRITTO PENALE MINORILEIUS/17LEZ318Affine/IntegrativaLibera
23Affine/IntegrativaLibera
33Affine/IntegrativaLibera

Legenda
SEGMENTO: Tutte le unità didattiche sono composte da almeno un segmento
TIPO:LEZ - lezione, ESE - esercitazione, LAB - laboratorio

Orario di Ricevimento - GIUSEPPINA PANEBIANCO

GiornoOra inizioOra fineLuogo
Lunedì 09:30 11:30 Dott. Marco Fazio: Sez. Diritto pubblico, Stanza V/VII.
Mercoledì 10:00 12:00Dipartimento di Giurisprudenza, sez. di Scienze giuspubblicistiche "T. Martines", stanza VII. PLEASE NOTE: Erasmus students are asked to refer to Wednesdays office hours.
Venerdì 11:00 13:00Dott. Giuseppe Toscano: Dipartimento di Giurisprudenza, sez. di Scienze giuspubblicistiche "T. Martines", stanza V/VII.
Note:

DIRITTO PENALE MINORILE

Docente: GIACOMO PACE GRAVINA
NNomeSSDTipoCFUORETAFFrequenza
1DIRITTO PENALE MINORILE IUS/19LEZ16Affine/IntegrativaLibera
21Affine/IntegrativaLibera
31Affine/IntegrativaLibera

Legenda
SEGMENTO: Tutte le unità didattiche sono composte da almeno un segmento
TIPO:LEZ - lezione, ESE - esercitazione, LAB - laboratorio

Orario di Ricevimento - GIACOMO PACE GRAVINA

GiornoOra inizioOra fineLuogo
Mercoledì 12:00 13:00Dipartimento di Giurisprudenza - Sezione Scienze Giuspubblicistiche - primo piano
Note: Il ricevimento si tiene regolarmente nei periodi di lezione; altrimenti si svolge nelle date di esame.

DIRITTO PENALE MINORILE

Docente: CORRADO RIZZO
NNomeSSDTipoCFUORETAFFrequenza
1DIRITTO PENALE MINORILE IUS/16LEZ212Affine/IntegrativaLibera
22Affine/IntegrativaLibera
32Affine/IntegrativaLibera

Legenda
SEGMENTO: Tutte le unità didattiche sono composte da almeno un segmento
TIPO:LEZ - lezione, ESE - esercitazione, LAB - laboratorio

Orario di Ricevimento - CORRADO RIZZO

GiornoOra inizioOra fineLuogo
Martedì 10:00 12:00Sezionie di diritto pubblico "T. Martines"
Note:
  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti