Offerta Didattica

 

[7045/2019] - SCIENZE NUTRACEUTICHE E ALIMENTI FUNZIONALI

Ordinamento: 
2019
Codice Corso: 
7045
Sede: 
Dipartimento di Scienze Chimiche, Biologiche, Farmaceutiche ed Ambientali
Anno Accademico: 
2019
Coordinatore: 

Prof.ssa Paola Dugo

Lingua: 
italiano

Prova finale

La Laurea in SNAF si consegue dopo aver superato una prova finale che consiste nella discussione di un elaborato, redatto sotto la guida di un tutor Azienda/Ente e/o di un tutor universitario. L'esposizione orale dell'elaborato riguarderà le attività di tirocinio/stage svolte presso la struttura di riferimento (Università o industria convenzionata del settore farmaceutico, dietetico-alimentare-nutraceutico) inerente i diversi aspetti scientifici e tecnici relativi alla professione del laureato.
A determinare il voto di Laurea, espresso in centodecimi, contribuiscono i seguenti parametri:
a) la media dei voti conseguiti negli esami curriculari, espressa in centodecimi.
b) il giudizio della Commissione di Laurea per la discussione della tesi e per l'impegno profuso nella produzione dell'elaborato finale, sentito il parere del relatore;
c) la durata degli studi.
I criteri per l'attribuzione del voto di laurea sono descritti nel Regolamento didattico.


Requisiti

E' richiesto il possesso di Scuola Media Superiore o altro titolo di studio conseguito anche all'estero, riconosciuto equipollente o idoneo.
Ai fini della verifica delle conoscenze di base, il Corso di Laurea in SNAF utilizza gli esiti conseguiti nel TOLC-B
Per superare la verifica, lo studente dovrà fornire 10 risposte esatte nelle sezioni di Chimica, Biologia e matematica di Base (complessivamente), corrispondenti al 25% delle risposte esatte.
Risultati del test: 1 punto per ogni risposta corretta; 0 punti per ogni risposta non data; 0 punti per ogni risposta errata.
Possono essere comunque valutati, previa richiesta, esiti conseguiti nei TOLC-F e TOLC-S . Gli esiti conseguiti nei TOLC-F e TOLC-S saranno valutati positivamente se lo studente avrà percentuali di risposte esatte nelle sezioni di Chimica, Biologia e Matematica di base comparabili a quelle previste nel TOLC-B. 
Agli studenti che non otterranno un punteggio sufficiente nelle sezioni del TOLC verrà assegnato un debito formativo (debito OFA) da colmare mediante il superamento di test di recupero (test OFA - CISIA), con validità locale, che saranno erogati durante l’anno. 
Il debito, oltre che con il superamento del test OFA relativo alle sezioni di interesse, potrà essere colmato anche mediante il superamento, entro il primo anno di corso, dell'esame di Chimica Generale e Inorganica (6 CFU, I semestre) o di Biologia vegetale (8 CFU, I semestre).

Obiettivi

L'obiettivo del corso di laurea in SNAF, appartenente alla Classe L29 e di durata triennale è orientato all'acquisizione di conoscenze, capacità e competenze nell'ambito delle scienze farmaceutiche con particolare riferimento ai nutraceutici, agli alimenti funzionali, agli alimenti medicali e agli integratori alimentari. Il corso di laurea intende formare figure professionali con conoscenze sulla composizione chimica e sul valore nutrizionale degli alimenti, sulle loro proprietà, sugli integratori e i nutraceutici, e sul controllo chimico di qualità e di sicurezza dei nutraceutici.
Le competenze necessarie per svolgere l'attività professionale riguarda i seguenti ambiti di applicazione:
1) Controllo di qualità dei nutraceutici mediante la determinazione della composizione chimica degli alimenti medicali, degli integratori e dei nutraceutici, nonché alla determinazione della contaminazione chimica e microbiologica degli stessi.
2) Informazione sui prodotti nutrizionali e sulle caratteristiche chimiche e biologiche dei micro e macronutrienti, la loro disponibilità e le eventuali modificazioni indotte dai processi di produzione, di formulazione e uso corretto dei nutraceutici e degli integratori;
3) Attività di supporto tecnico, su composizione chimica e valore nutrizionale di alimenti, alimenti medicali, integratori e nutraceutici, al personale operante in struttura sanitaria e/o salutistica.
Il raggiungimento dei suddetti obiettivi è subordinato al superamento di un percorso formativo articolato come segue:
Attività formative di base: i laureati devono conoscere i fondamenti di chimica, matematica, statistica, biochimica, fisiopatologia umana e biologia cellulare.
Attività formative caratterizzanti: i laureati devono conoscere:
-le caratteristiche chimiche degli alimenti, degli integratori alimentari e dei nutraceutici;
-le principali tecniche di controllo chimico degli alimenti, degli integratori e delle materie prime utilizzate nella loro produzione;
-le interazioni tra integratori, nutraceutici con le terapie farmacologiche;
-la formulazione e il regolatorio dei nutraceutici e degli integratori alimentari;
-le scienze dietistiche;
Attività affini ed integrative: i laureati devono conoscere le principali norme giuridiche che regolano la produzione e la circolazione
delle matrici alimentari, dei semilavorati e dei prodotti finiti a livello nazionale e comunitario. Inoltre, i laureati acquisiranno i fondamenti di igiene degli alimenti con particolare riferimento ai rischi legati alla loro contaminazione chimica e biologica, delle malattie dismetaboliche, delle patologie collegate all'apparato digerente e ai disturbi comportamentali collegati all'alimentazione.
Ulteriori attività integrative sono mirate al trasferimento di conoscenze relative al valore nutrizionale e alle proprietà di alimenti, alimenti medicali, integratori e nutraceutici. Il corso prevede attività esterne quali tirocini formativi presso aziende, strutture pubbliche e laboratori nonché soggiorni di studio all'estero, anche nel quadro di accordi internazionali; prevede, inoltre, l'inglese come conoscenze di lingua straniera ed anche l'acquisizione di abilità informatiche.
Il corso di laurea ha durata triennale e richiede il conseguimento di 180 CFU, ognuno dei quali corrisponde a 25 ore di impegno complessivo dello studente. Il corso si conclude con l'acquisizione dei CFU relativi al superamento della prova finale. La didattica è organizzata su base semestrale e prevede insegnamenti di tipo teorico (lezioni frontali) e con finalità pratiche (esercitazioni in aula o in laboratorio). Nel corso di laurea sono previsti insegnamenti monodisciplinari; l'accertamento delle conoscenze richieste potrà avvenire attraverso modalità stabilite dal docente come: colloquio orale, prova scritta, questionari etc.

Risultati

Dato non disponibile

Sbocchi professionali

Tecnici chimici
 
funzione in un contesto di lavoro:
Il tecnico chimico sarà in grado di operare nei settori della preparazione, formulazione, commercializzazione e controllo di qualità dei prodotti per la salute, con particolare riferimento ai prodotti nutraceutici, agli alimenti funzionali ed agli integratori. Svolge la propria attività professionale prevalentemente presso industrie dietetico-alimentari e farmaceutiche, parafarmacie, ed altri esercizi commerciali.
In particolare la figura professionale formata sarà in grado di svolgere le seguenti funzioni:
1. Applica metodiche estrattive, analitiche, microbiologiche ai prodotti nutraceutici e agli alimenti funzionali ed agli integratori previste dalle normative vigenti. Esegue inoltre controlli di qualità secondo gli standard di certificazione e redige piani di autocontrollo e rintracciabilità.
2. Formula, produce e controlla i prodotti nutraceutici, integratori alimentari ed altri prodotti per la salute.
3. Svolge attività di supporto tecnico su composizione chimica e valore nutrizionale degli integratori alimentari e dei nutraceutici.
4. Predispone materiale informativo/divulgativo che accompagna i prodotti nutraceutici e degli alimenti funzionali ed integratori; fornisce informazioni circa contenuto, conservazione, modalità e tempi di utilizzo, finalità e attività dei prodotti nutraceutici, degli alimenti funzionali e degli integratori.
competenze associate alla funzione:
Per lo svolgimento di ciascuna delle funzioni sopra descritte sono richieste le seguenti competenze:
1. Competenze biologiche vegetali, botaniche e fitochimiche.
2. Conoscenza delle tecniche di laboratorio chimico-analitiche, microbiologiche, estrattive e tecnologiche.
3. Competenze nell'ambito della normativa che regola i prodotti nutraceutici, gli alimenti funzionali ed integratori.
4. Competenze chimico-analitiche e microbiologiche per il controllo della qualità delle piante officinali.
5. Conoscenza delle tecniche di laboratorio chimico-analitiche e microbiologiche utili a predisporre protocolli per il controllo della qualità dei preparati.
sbocchi occupazionali:
Il tecnico chimico potrà svolgere la propria attività professionale presso:
- industrie dietetico-alimentari e farmaceutiche,
- parafarmacie, ed altri esercizi commerciali di prodotti per la salute,
- aziende produttrici e/o distributrici di prodotti per la salute
- laboratori di analisi e merceologici privati e pubblici.
Tecnici della medicina popolare
 
funzione in un contesto di lavoro:
Il tecnico della medicina popolare sarà in grado di operare nei settori della preparazione, formulazione, commercializzazione e controllo di qualità dei prodotti per la salute, con particolare riferimento ai prodotti nutraceutici, agli alimenti funzionali ed agli integratori, garantendone la sicurezza d'uso a tutela della salute del consumatore. Svolge la propria attività professionale prevalentemente presso industrie dietetico-alimentari, parafarmacie, erboristerie ed altri esercizi commerciali di prodotti per la salute, aziende produttrici e/o distributrici di prodotti per la salute.
In particolare la figura professionale formata sarà in grado di svolgere le seguenti funzioni:
1. Applica metodiche estrattive, analitiche, microbiologiche ai prodotti nutraceutici e agli alimenti funzionali ed agli integratori previste dalle normative vigenti.
2. Formula, produce e controlla i prodotti nutraceutici, integratori alimentari ed altri prodotti per la salute.
3. Svolge attività di informazione sanitaria circa efficacia, controindicazioni, modi di impiego ed ogni altra indicazione relativa a prodotti per la salute.
4. Svolge attività di supporto tecnico su composizione chimica e valore nutrizionale degli integratori alimentari e dei nutraceutici.
5. Predispone materiale informativo/divulgativo che accompagna i prodotti nutraceutici e degli alimenti funzionali ed integratori; fornisce informazioni circa contenuto, conservazione, modalità e tempi di utilizzo, finalità e attività dei prodotti nutraceutici, degli alimenti funzionali e degli integratori.
competenze associate alla funzione:
Per lo svolgimento di ciascuna delle funzioni sopra descritte sono richieste le seguenti competenze:
1. Competenze biologiche vegetali, botaniche e fitochimiche.
2. Conoscenza delle tecniche di laboratorio chimico-analitiche, microbiologiche, estrattive e tecnologiche.
3. Competenze nell'ambito della normativa che regola i prodotti nutraceutici, gli alimenti funzionali ed integratori.
4. Competenze chimico-analitiche e microbiologiche per il controllo della qualità delle piante officinali.
5. Competenze fitochimiche e farmacologiche relative ai principi attivi contenuti in preparati erboristici.
6. Competenze tecnologiche e fitocosmetiche relative alla formulazione dei preparati a base di piante officinali.
sbocchi occupazionali:
Il tecnico della medicina popolare potrà svolgere la propria attività professionale presso:
- industrie dietetico-alimentari,
- parafarmacie, erboristerie ed altri esercizi commerciali di prodotti per la salute,
- aziende produttrici e/o distributrici di prodotti per la salute
Tecnici dei prodotti alimentari
 
funzione in un contesto di lavoro:
Il tecnico dei prodotti alimentari sarà in grado di operare nei settori della preparazione, formulazione, commercializzazione e controllo di qualità dei prodotti per la salute, con particolare riferimento ai prodotti nutraceutici, agli alimenti funzionali ed agli integratori, garantendone la sicurezza d'uso a tutela della salute del consumatore. Svolge la propria attività professionale prevalentemente presso industrie dietetico-alimentari e farmaceutiche, parafarmacie, ed altri esercizi commerciali di prodotti per la salute, aziende produttrici e/o distributrici di prodotti per la salute.
In particolare la figura professionale formata sarà in grado di svolgere le seguenti funzioni:
1. Applica metodiche estrattive, analitiche, microbiologiche ai prodotti nutraceutici e agli alimenti funzionali ed agli integratori previste dalle normative vigenti. Esegue inoltre controlli di qualità secondo gli standard di certificazione e redige piani di autocontrollo e rintracciabilità.
2. Formula, produce e controlla i prodotti nutraceutici, integratori alimentari ed altri prodotti per la salute.
3. Svolge attività di informazione sanitaria circa efficacia, controindicazioni, modi di impiego ed ogni altra indicazione relativa a prodotti per la salute.
4. Svolge attività di supporto tecnico su composizione chimica e valore nutrizionale degli integratori alimentari e dei nutraceutici.
5. Predispone materiale informativo/divulgativo che accompagna i prodotti nutraceutici e degli alimenti funzionali ed integratori; fornisce informazioni circa contenuto, conservazione, modalità e tempi di utilizzo, finalità e attività dei prodotti nutraceutici, degli alimenti funzionali e degli integratori.
competenze associate alla funzione:
Per lo svolgimento di ciascuna delle funzioni sopra descritte sono richieste le seguenti competenze:
1. Competenze biologiche vegetali, botaniche e fitochimiche.
2. Conoscenza delle tecniche di laboratorio chimico-analitiche, microbiologiche, estrattive e tecnologiche.
3. Competenze nell'ambito della normativa che regola i prodotti nutraceutici, gli alimenti funzionali ed integratori.
4. Competenze chimico-analitiche e microbiologiche per il controllo della qualità delle piante officinali.
5. Competenze tecnologiche e fitocosmetiche relative alla formulazione dei preparati a base di piante officinali.
6. Conoscenza delle tecniche di laboratorio chimico-analitiche e microbiologiche utili a predisporre protocolli per il controllo della qualità dei preparati.
sbocchi occupazionali:
Il tecnico dei prodotti alimentari potrà svolgere la propria attività professionale presso:
- industrie dietetico-alimentari e farmaceutiche,
- parafarmacie, ed altri esercizi commerciali di prodotti per la salute,
- aziende produttrici e/o distributrici di prodotti per la salute
- laboratori di analisi e merceologici privati e pubblici.

Parere delle parti sociali

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti