Offerta Didattica

 

SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI

DIRITTO INTERNAZIONALE PENALE

Classe di corso: L-36 - Scienze politiche e delle relazioni internazionali
AA: 2016/2017
Sedi: MESSINA, MESSINA
SSDTAFtipologiafrequenzamoduli
IUS/13Affine/IntegrativaLiberaLiberaNo
CFUCFU LEZCFU LABCFU ESEOREORE LEZORE LABORE ESE
8800646400
Legenda
CFU: n. crediti dell’insegnamento
CFU LEZ: n. cfu di lezione in aula
CFU LAB: n. cfu di laboratorio
CFU ESE: n. cfu di esercitazione
FREQUENZA:Libera/Obbligatoria
MODULI:SI - L'insegnamento prevede la suddivisione in moduli, NO - non sono previsti moduli
ORE: n. ore programmate
ORE LEZ: n. ore programmate di lezione in aula
ORE LAB: n. ore programmate di laboratorio
ORE ESE: n. ore programmate di esercitazione
SSD:sigla del settore scientifico disciplinare dell’insegnamento
TAF:sigla della tipologia di attività formativa
TIPOLOGIA:LEZ - lezioni frontali, ESE - esercitazioni, LAB - laboratorio

Obiettivi Formativi

Il corso illustra gli aspetti salienti del diritto internazionale penale, tenendo conto della normativa internazionale rilevante e della giurisprudenza dei tribunali penali internazionali. Obiettivo del corso è fornire agli studenti una buona conoscenza dei crimini internazionali e dei meccanismi per la loro repressione.

Learning Goals

The course analyses the fundamentals of international criminal law, considering the relevant treaties and resolutions and the case law of international criminal tribunals. The course aims at providing the students with a good knowledge of the international crimes and the mechanisms for their repression.

Metodi didattici

Lezioni frontali e approfondimenti seminariali

Teaching Methods

lectures, seminars

Prerequisiti

E' necessaria la conoscenza di base del diritto internazionale e della lingua inglese.

Prerequisites

It is necessary a basic knowledge of international law, the knowledge of English.

Verifiche dell'apprendimento

esame orale

Assessment

oral examination.

Programma del Corso

La nozione di crimine internazionale e la sua evoluzione; le fonti del diritto internazionale penale; i crimini di guerra; i crimini contro l’umanità; il crimine di genocidio; il crimine di aggressione; altri crimini internazionali; caratteri e limiti del sistema di giustizia penale internazionale; la repressione penale dei crimini internazionali da parte dei tribunali interni; il principio delle giurisdizione universale; la Corte penale internazionale; i tribunali penali internazionali; i tribunali penali misti; i tribunali penali internazionalizzati.

Course Syllabus

The notion of international crime and its evolution; the sources of international criminal law; war crimes; crimes against humanity; the crime of genocide; the crime of aggression; other international crimes; Features and limits of international criminal justice; penal repression of international crimes by national courts; the principle of universal jurisdiction; International Criminal Court; international criminal tribunals; Mixed Criminal Tribunals; internationalized criminal courts.

Testi di riferimento: ASSESE A., LINEAMENTI DI DIRITTO INTERNAZIONALE PENALE, I. DIRITTO SOSTANZIALE, IL MULINO, 2005; MAURO M.R., IL PRINCIPIO DI GIURISDIZIONE UNIVERSALE E LA GIUSTIZIA PENALE INTERNAZIONALE, CEDAM, 2012; DEL VECCHIO A., I TRIBUNALI INTERNAZIONALI TRA GLOBALIZZAZIONE E LOCALISMI, CACUCCI EDITORE, 2015, pp. 42-58, 232-292.

Elenco delle unità didattiche costituenti l'insegnamento

DIRITTO INTERNAZIONALE PENALE

Docente: ANNA PITRONE

Orario di Ricevimento - ANNA PITRONE

GiornoOra inizioOra fineLuogo
Lunedì 09:00 11:00Piazza XX Settembre, 1 - Stanza 3, piano terra.
Martedì 09:00 11:00Piazza XX Settembre, 1 - Stanza 3, piano terra.
Note:
  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti