Offerta Didattica

 

MEDICINA E CHIRURGIA

SIMULAZIONE IN MEDICINA E APPROCCIO AL PAZIENTE II

Classe di corso: LM-41 - Medicina e chirurgia
AA: 2016/2017
Sedi: MESSINA
SSDTAFtipologiafrequenzamoduli
MED/41CaratterizzanteObbligatoriaObbligatoriaNo
CFUCFU LEZCFU LABCFU ESEOREORE LEZORE LABORE ESE
11008800
Legenda
CFU: n. crediti dell’insegnamento
CFU LEZ: n. cfu di lezione in aula
CFU LAB: n. cfu di laboratorio
CFU ESE: n. cfu di esercitazione
FREQUENZA:Libera/Obbligatoria
MODULI:SI - L'insegnamento prevede la suddivisione in moduli, NO - non sono previsti moduli
ORE: n. ore programmate
ORE LEZ: n. ore programmate di lezione in aula
ORE LAB: n. ore programmate di laboratorio
ORE ESE: n. ore programmate di esercitazione
SSD:sigla del settore scientifico disciplinare dell’insegnamento
TAF:sigla della tipologia di attività formativa
TIPOLOGIA:LEZ - lezioni frontali, ESE - esercitazioni, LAB - laboratorio

Obiettivi Formativi

Questo programma intende introdurre la filosofia fondamentale del primo contatto clinico precoce nella formazione degli studenti di medicina di primo e secondo anno aumentando la loro motivazione a diventare medici di buona qualità. L'attuazione di un periodo di contatto clinico precoce potrebbe influenzare l'atteggiamento degli studenti medici nei confronti dell'educazione medica e aumentare la loro fiducia nella loro capacità di riuscire nella pratica medica e nelle loro soddisfazioni e problemi sociali, emozionali e professionali.

Learning Goals

This program aims to introduce the fundamental educational philosophy of early clinical contact to the first-year medical students and thereby enhance their motivation to become good physicians. Implementing a period of early clinical contact program could influence medical students’ attitude towards medical education and boost their confidence in their ability to succeed in medical practice and their social, emotional, and professional satisfactions and problems.

Metodi didattici

Il laboratorio delle abilità cliniche (Skill Lab) è una struttura didattica multidisciplinare con risorse per l'insegnamento e l'apprendimento che fornisce formazione strutturata delle abilità cliniche in vari formati e circostanze. Lo skill-lab contiene solitamente una serie di modelli, manichini e apparecchiature diagnostiche e terapeutiche, nonché spazi adatti all’apprendimento a piccoli gruppi. Le competenze cliniche sono ampiamente divise in competenze tecniche (come ad esempio il prelievo di un campione di sangue o l’auscultazione toracica) e quelle non tecniche (ad esempio le abilità di comunicazione con il paziente e con gli altri operatori sanitari del team). Lo Skill Lab garantire che tutti gli studenti dispongano delle opportune opportunità di apprendimento e di una valutazione appropriata prima di avvicinarsi ai veri pazienti, con risposte immediate e possibilità di prove e consolidamento dei materiali didattici. Lo skill Lab è efficace per l'apprendimento multiprofessionale ed interprofessionale in quanto consente agli studenti di diversi ambiti professionali di apprendere l'un l'altro in un contesto professionale.

Teaching Methods

The clinical skills Lab is a multidisciplinary educational facility with teaching and learning resources that provides structured clinical skills training in varied formats and circumstances. The clinical skills Lab usually contain a range of models, manikins, and diagnostic and therapeutic equipment, as well as spaces suitable for small group learning. Clinical skills are broadly divided into technical skills such as drawing a blood sample, and communication skills such as patient communication and collaboration with other caregivers team. Skill Lab helps to ensure that all students have the necessary learning opportunities and appropriate assessment before approaching real patients, with immediate feedback and chances of rehearsal and consolidation of learning materials. A skills centre is relevant and effective for multiprofessional/interprofessional learning as it enables students from different professional backgrounds to learn about one another in a professional context.

Prerequisiti

Nessuno

Prerequisites

None

Verifiche dell'apprendimento

Test scritto con domande aperte e prova pratica.

Assessment

Written test with open questions and practical test.

Programma del Corso

La rianimazione cardiopolmonare pediatrica. Classificazione paziente pediatrico. Caratteristiche anatomiche del bambino. Cause di arresto cardio-respiratorio nel bambino. Arresto cardiaco primario. Arresto cardiaco secondario. I 4 anelli della catena della sopravvivenza pediatrica. La catena della sopravvivenza nell’annegamento. Sequenza BLS pediatrico per età superiore ad 1 anno (PBLS). Sequenza delle azioni per la valutazione e il trattamento iniziale della vittima che non risponde. Ispezione della bocca. Tecniche di ventilazione nel bambino. Compressioni toraciche nel bambino. Posizione di sicurezza nel bambino. Sequenza BLS pediatrico per i lattanti. Sequenza delle azioni per la valutazione e il trattamento della vittima non cosciente. Valutazione delle vie aeree. Ispezione della bocca. Ventilazione nel lattante. Valutazione del circolo. Ventilazioni di soccorso per il lattante. Compressioni toraciche nel lattante. Posizione di sicurezza. Defibrillatore automatico esterno (DAE). Uso del defibrillatore automatico esterno DAE. L’importanza della defibrillazione immediata. Responsabilità nell’uso del DAE. Possibili rischi durante l’uso del defibrillatore. Il posizionamento delle placche. Il simbolo universale che indica la presenza del DAE. Raccomandazioni sull’uso del DAE in età pediatrica. Ostruzione delle vie aree da corpo estraneo nel lattante. Sequenza delle manovre per il trattamento da soffocamento nel lattante (ERC 2015). Auscultazione toracica nelle situazioni di peri-arresto. Ossimetria e pulsossimetria. App per monitoraggio della pulsossimetria. Monitoraggio multiparametrico. Monitoraggio multimediale “smart” wireless. App per il monitoraggio multimediale. Gli accessi venosi periferici. Vie d’accesso più frequenti. Dispositivi per l’accesso vascolare periferico. Tecnica per l’accesso venoso con ago a farfalla. Tecnica per l’accesso venoso con agocannula.

Course Syllabus

Early years of undergraduate education (especially the first two years) are critical for the academic success of medical students. Such success depends not only on the expanding knowledge learned during these years, but also on pre-conceived attitudes towards medicine and the role of the physician. The early clinical contact (ECC) provides the opportunity for medical students to learn clinical skills prima their clinical courses. ECC in the first two years of medical education has been proposed in order to increase the effectiveness of medical education. Finally, Early exposure to real clinical setting may promote socialization and strengthen students’ affective and cognitive learning. By having this integrated learning, which is supplemented by the undergraduate program, the learning outcome for students is greatly enhanced and through this experience students are given the opportunity to work collaboratively and to become effective communicators.

Testi di riferimento: V.Fodale: SKILL-BOOK 1, Skill Professionalizzanti di Base (in lingua italiana, con schede O.S.C.E. per la valutazione in itinere e modulo per la certificazione delle skill acquisite).
Lingua dell'insegnamento: ITALIANO

Elenco delle unità didattiche costituenti l'insegnamento

ANESTESIOLOGIA

Docente: VINCENZO FODALE
NNomeSSDTipoCFUORETAFFrequenza
1ANESTESIOLOGIAMED/41LEZ18CaratterizzanteObbligatoria

Legenda
SEGMENTO: Tutte le unità didattiche sono composte da almeno un segmento
TIPO:LEZ - lezione, ESE - esercitazione, LAB - laboratorio

Orario di Ricevimento - VINCENZO FODALE

GiornoOra inizioOra fineLuogo
Giovedì 11:00 13:00Previo appuntamento via email: vfodale@unime.it
Note: Previo appuntamento via email: vfodale@unime.it
  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti