Offerta Didattica

 

LETTERE

METODOLOGIA DELLA RICERCA ARCHEOLOGICA

Classe di corso: L-10 - Lettere
AA: 2015/2016
Sedi: MESSINA
SSDTAFtipologiafrequenzamoduli
L-ANT/10CaratterizzanteLiberaLiberaNo
CFUCFU LEZCFU LABCFU ESEOREORE LEZORE LABORE ESE
9900545400
Legenda
CFU: n. crediti dell’insegnamento
CFU LEZ: n. cfu di lezione in aula
CFU LAB: n. cfu di laboratorio
CFU ESE: n. cfu di esercitazione
FREQUENZA:Libera/Obbligatoria
MODULI:SI - L'insegnamento prevede la suddivisione in moduli, NO - non sono previsti moduli
ORE: n. ore programmate
ORE LEZ: n. ore programmate di lezione in aula
ORE LAB: n. ore programmate di laboratorio
ORE ESE: n. ore programmate di esercitazione
SSD:sigla del settore scientifico disciplinare dell’insegnamento
TAF:sigla della tipologia di attività formativa
TIPOLOGIA:LEZ - lezioni frontali, ESE - esercitazioni, LAB - laboratorio

Obiettivi Formativi

L'obiettivo del corso é quello di fornire agli studenti gli elementi essenziali di conoscenza dello sviluppo delle metodologie della ricerca archeologica e della formazione della stratificazione di scavo.

Learning Goals

The aim of the course is to furnishe essential elements of knowledge of development of methodologies of archaeological research and of the formation of stratification of dig.

Metodi didattici

Lezioni frontali con l’ausilio di strumenti audiovisivi

Teaching Methods

Lectures with audiovisual media

Prerequisiti

Si consiglia di sostenere prima l’esame di Archeologia e storia dell’arte greca

Prerequisites

It would be better to stand previously the exam of Archaeology and History of Art of Greece

Verifiche dell'apprendimento

Colloquio orale sugli argomenti trattati durante le lezioni e nei testi in programma, nelle date riportate sul calendario degli appelli degli esami.

Assessment

Oral exam, in the dates of examination calendar, on the subjects discussed in the lessons and in the texts of the programme.

Programma del Corso

L’archeologo sullo scavo e in laboratorio, in biblioteca, nel museo, nella società. I parte. Introduzione generale e definizione dell’archeologia attuale. Storia dell’archeologia e dei suoi metodi e relazione con la storia, la storia dell’arte, l’antropologia. Le fonti documentarie dell’archeologo. Il concetto di cronologia assoluta e cronologia relativa. La cronologia mediterranea su base storica e su base stratigrafica dagli scavi, dalle liste faraoniche fino ai “punti fermi cronologici” del mondo greco-romano. Alcuni esempi di problemi di cronologia in relazione alle date di fondazione delle colonie greche d’Occidente. II parte. Lo scavo archeologico: da Wheeler a Leroi-Gourhan, da Barker ad Harris sino a Carandini e Carver. Pianificazione, metodo, pratica e interpretazione dello scavo stratigrafico. Le tecnologie in uso per la documentazione dello scavo. L’apporto delle scienze applicate prima, durante e dopo lo scavo: prospezioni geofisiche, archeozoologia, archeobotanica, paleoantropologia. Le datazioni cronometriche e radiometriche. III parte. I reperti archeologici. L’importanza dello studio dei manufatti: i concetti di tipologia e classificazione, funzione e contesto. L’ausilio dei sistemi matematico-statistici: alcuni esempi. L’apporto dell’informatica. La ceramica. Breve storia degli studi sulla ceramica. Le potenzialità dei reperti ceramici in archeologia. Approcci al procedimento classificatorio-tipologico. La tecnologia ceramica. Gli studi di caratterizzazione e le analisi archeometriche. IV parte. Archeologia teorica. Le Scuole di pensiero anglosassoni e francesi. Archeologia subacquea e navale; archeologia ambientale e dei paesaggi; archeologia della produzione, del commercio e del consumo; archeologia sociale; archeologia del sacro; archeologia fisica. Il ruolo pubblico e sociale dell’archeologia attuale: tutela, valorizzazione e fruizione. Nell’ambito del corso è previsto un seminario sul disegno dei reperti archeologici e un viaggio-studio in un sito archeologico della Sicilia.

Course Syllabus

The archaeologist on the dig and in laboratory, in the library, in the museum, in the society. I. Broad introduction and definition of actual archaeology. History of archaeology and its methods; relation with the history, history of art, antropology. Documentation sources of the archaeologist. The mean of absolut chronology and relative chronology. the mediterranean chronology based on the history and based on the stratification of the digs, from the Maneton's lists to "chronological firm points" of the greek-roman world. Some examples of questions of chronology of greek colonies of Sicily. II. Th archaeological dig: from Wheeler to Leroi-Gourhan, from Barker to Harris, Carandini and Carver. Planning, methos, practise, and interpretation of stratigraphic dig. The technologies used for the documentation of the dig. The contribution of applied sciences before, during, after the dig: geophysical prospections, archaeozoology, archaeobotanic, paleoanthropology. Chronometric and radiometric dating. III. Archaeological finds. The weight of study of handmade finds: typology, classification, function and context. The aid of mathematical-statistical systems: some examples. The contribution of computer science. The ceramics. Short history of studies on the ceramics. The potentials of ceramics finds in archaeology. The classication-typological methods.The techonologies of ceramics. Archaeometric characterisation and analyses. IV. Theoretical archaeology.The anglosaxones and franches thoughts on the history and archaeology. Underwater and naval archaeology; ambient and landscape archaeology; archaeology of the production and of the consumption; social archaeology; sacred archaeology; physical archaeology. The public and social role of actual archaeology: safeguard, valorization and enjoyment. It expected a seminary on the drawing of archaeological finds and an archaeological tour in a site of Sicily.

Testi di riferimento: Appunti dalle lezioni. C. RENFREW- P. BAHN, L’essenziale di archeologia. Teorie, metodi, pratiche, Bologna- Zanichelli 2009 D. MANACORDA, Prima lezione di archeologia, Bari-Laterza 2004 A. CARANDINI, Storia dalla terra. Manuale di scavo archeologico, Torino- Einaudi 2000 A. GUIDI, I metodi della ricerca archeologica, Bari-Laterza 1988, pp. 16-88 C. TRONCHETTI, Metodo e strategie dello scavo archeologico, Roma-Carocci 2003, pp. 21-42, 103-151 M. VIDALE, Ceramica e archeologia, Roma-Carocci 2007 E. GIANNICHEDDA, Uomini e cose. Appunti di archeologia, Bari 2006 Appunti dalle lezioni. Si consiglia inoltre la lettura di: DAL MASO C, RIPANTI F. (a cura di), Archeostorie, Cisalpino-Gorgonzola 2015; HARRIS E., Principi di stratigrafia archeologica, Roma-La Nuova Italia Scientifica 1983; FRANCOVICH R., MANACORDA D. (a cura di), Dizionario di archeologia. Manuali Laterza 127, Roma-Bari [Laterza] 2004, s.v. Ambientale, archeologia; Antiquaria; Archeobotanica; Archeometria; Archeozoologia; Bioarcheologia; Ceramica; Classificazione e tipologia; Contesto; Cronologia, periodizzazione; Cultura materiale; Datazione; Determinazione d’origine; Diagnostica; Epigrafia, archeologia ed; Marxista, archeologia; New Archaeology; Paradigma indiziario; Post-processuale, archeologia; Ricognizione archeologica; Scavo archeologico; Scavo, pratica e documentazione; Seriazione; Storia, archeologia e; Storia dell’arte, archeologia e; Tecnologie produttive; Urbana, archeologia.

Elenco delle unità didattiche costituenti l'insegnamento

METODOLOGIA DELLA RICERCA ARCHEOLOGICA

Docente: CATERINA INGOGLIA

Orario di Ricevimento - CATERINA INGOGLIA

Dato non disponibile
  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti