Offerta Didattica

 

ANALISI E GESTIONE DEI RISCHI NATURALI E ANTROPICI

SISMOLOGIA

Classe di corso: L-34 - Scienze geologiche
AA: 2013/2014
Sedi: MESSINA
SSDTAFtipologiafrequenzamoduli
GEO/10CaratterizzanteLiberaLiberaNo
CFUCFU LEZCFU LABCFU ESEOREORE LEZORE LABORE ESE
6600484800
Legenda
CFU: n. crediti dell’insegnamento
CFU LEZ: n. cfu di lezione in aula
CFU LAB: n. cfu di laboratorio
CFU ESE: n. cfu di esercitazione
FREQUENZA:Libera/Obbligatoria
MODULI:SI - L'insegnamento prevede la suddivisione in moduli, NO - non sono previsti moduli
ORE: n. ore programmate
ORE LEZ: n. ore programmate di lezione in aula
ORE LAB: n. ore programmate di laboratorio
ORE ESE: n. ore programmate di esercitazione
SSD:sigla del settore scientifico disciplinare dell’insegnamento
TAF:sigla della tipologia di attività formativa
TIPOLOGIA:LEZ - lezioni frontali, ESE - esercitazioni, LAB - laboratorio

Obiettivi Formativi

Al termine del corso, lo studente avrà acquisito una conoscenza di base delle caratteristiche dei fenomeni sismici e dell’impatto che questi possono avere sul territorio. Il corso fornisce in particolare informazioni sull’origine dei terremoti, sui metodi più comunemente utilizzati per stimare i parametri sismici fondamentali, sulla rappresentazione qualitativa e quantitativa degli effetti prodotti dal terremoto sulla superficie terrestre, sulle tecniche in uso per la mitigazione del rischio sismico e sui principali problemi che il risk manager è chiamato ad affrontare al verificarsi dei terremoti. Lo studente sarà in grado di comprendere le cause del terremoto e di valutarne gli effetti, stabilendo le principali azioni da adottare sia a livello preventivo che in emergenza nelle aree sismiche.

Learning Goals

To provide basic knowledge on the seismic processes, their main features and the relative effects on the environment. In particular, the course will furnish information on: the origin of the earthquakes, the methods for estimating the main seismic parameters, the evaluation (qualitative and quantitative) of the earthquake effects, the techniques used for seismic risk mitigation and the main problems a risk manager has to deal with during a seismic emergency. At the end of the course the student will be able to understand the earthquake causes, to evaluate its effects and to identify the main actions to perform in a seismic area both regarding prevention and emergency management.

Metodi didattici

Lezioni frontali ed esercitazioni

Teaching Methods

Lectures, tutorials

Prerequisiti

Non richiesti

Prerequisites

Not required

Verifiche dell'apprendimento

Colloquio orale

Assessment

Oral test

Programma del Corso

Il corso è articolato in lezioni frontali ed esercitazioni. Le lezioni frontali hanno per oggetto i seguenti argomenti: Introduzione allo studio dei terremoti. Utilizzo delle onde sismiche per la comprensione della struttura interna della Terra. Fondamenti della Teoria della Tettonica a Zolle, sismicità nelle zone di distensione, compressione, subduzione e trascorrenza. Principali caratteristiche della sismicità nelle aree tipo della dorsale medioatlantica, dell’India-Tibet, del Sudamerica, e della California. Utilizzo dei dati sismici per l'individuazione delle faglie sismicamente attive. Approccio multidisciplinare allo studio dei terremoti mediante analisi dei dati sismici, geodetici e geologici. Propagazione delle onde sismiche e modelli di velocità. Localizzazione dei terremoti. Utilizzo del dato ipocentrale per l'individuazione di faglie attive e di processi di migrazione di magma nelle aree vulcaniche. Metodi di tomografia sismica. Magnitudo del terremoto. Parametrizzazione del processo di dislocazione sismica. Caratteristiche della sismicità del territorio italiano, strutture sismogenetiche e loro cinematica, processi dinamici. Convergenza Africa-Europa, subduzione dello slab di litosfera ionica sotto l’unità tirrenica e processo di rollback: implicazioni sulla sismicità. Database delle sorgenti dei terremoti italiani di magnitudo superiore a 5.5. Cataloghi sismici italiani. Sismometria, reti sismiche e sorveglianza sismica. Reti sismiche sul territorio italiano, rete sismica nazionale e reti locali. Campagne di sismometria off-shore. Integrazione dei dati sismometrici a terra ed a mare, incrementi di qualità delle localizzazioni ipocentrali. Il problema della previsione dei terremoti e le attività di prevenzione. Trasferimento dei concetti di sismologia ai non addetti ai lavori, attività di divulgazione, comunicazione di dati e notizie, realizzazione di informative e comunicati.

Course Syllabus

The course includes lessons and practical activities. The main contents are: Introduction to Seismology. The seismic waves as tools to understand the internal structure of the Earth. Principles of the Plate Tectonics, seismic features of the extensive, compressive, subducting and transcurrent regions. Examples on the Atlantic ridge, India-Tibet area, South-America and California. Seismic data analyses for active fault detections. Multidisciplinary methods to study earthquakes by means of seismic, geodetic and geological data. Seismic wave propagation and velocity models. Earthquake location. Using hypocentral parameters to characterize the seismogenic sources and to depict the magma migration in volcanic areas. Seismotomography algorithms. Earthquake magnitude. Main parameters of the seismic dislocation process. Seismicity of the Italian region, seismogenic structures and their kinematics, dynamic processes. Africa-Europe convergence, subduction of the Ionian lithospheric slab beneath the Tyrrhenian unit and the slab roll-back process: effects on the seismicity. Database of the seismogenic sources for earthquakes larger than M5.5. Italian seismic catalogues. Seismometry, seismic networks and surveillance. The Italian seismic network and the local networks. Off-shore seismometry. Integration of seismometric data collected on- and off-shore, improvements of the earthquake location quality. Earthquake prevision and prevention activities. The communication of seismological knowledge to not-specialized people, dissemination activities, creation of informative and educational materials.

Testi di riferimento: Neri G., Appunti di Sismologia (materiale didattico non pubblicato). Stein and Wysession, 2003. An introduction to Seismology: Earthquakes and Earth Structure. Blackwell Publishing
Lingua dell'insegnamento: ITALIANO

Elenco delle unità didattiche costituenti l'insegnamento

SISMOLOGIA

Docente: GIANCARLO NERI
NNomeSSDTipoCFUORETAFFrequenza
1SISMOLOGIAGEO/10LEZ648CaratterizzanteLibera

Legenda
SEGMENTO: Tutte le unità didattiche sono composte da almeno un segmento
TIPO:LEZ - lezione, ESE - esercitazione, LAB - laboratorio

Orario di Ricevimento - GIANCARLO NERI

GiornoOra inizioOra fineLuogo
Martedì 09:00 11:00Dipartimento di Scienze Matematiche e Informatiche, Scienze Fisiche e Scienze della Terra - Area Scienze della Terra - Campus Papardo - Viale d'Alcontres 31 - Messina
Mercoledì 15:00 16:00Dipartimento di Scienze Matematiche e Informatiche, Scienze Fisiche e Scienze della Terra - Area Scienze della Terra - Campus Papardo - Viale d'Alcontres 31 - Messina
Note:
  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti