Scheda Master II livello
Terapia intensiva e sub intensiva pediatrica

Il Master consente di realizzare un percorso formativo di alta specialità per la stabilizzazione e il trattamento delle patologie critiche che richiedono supporto intensivo delle funzioni vitali in età pediatrica, con particolare riferimento gestione delle patologie "life threatening" dall'età neonatale all'adolescenza.
 

Informazioni alta formazione

SEDE: Dipartimento di Patologia Umana dell’Adulto e dell’Età Evolutiva “G. Barresi”
A.A.: 2021/2022
DIRETTORE MASTER: Prof. Eloisa Gitto
BANDO: pubblicato il 06.09.2021
Scadenza ammissioni: 30.11.2021 (AVVISO)

Il corso è indirizzato ai laureati in Medicina e Chirurgia, in possesso della Specializzazione in Pediatria oppure in Anestesiologia e Rianimazione oppure in Medicina d’Urgenza.
E' ammessa l'iscrizione di specialisti stranieri comunitari ed extracomunitari residenti in Italia con regolare permesso di soggiorno per motivi di lavoro o di studio. L'iscrizione degli specialisti stranieri extracomunitari residenti all'estero è regolata dalle norme vigenti. I cittadini italiani e quelli comunitari o extra comunitari, in possesso di titolo accademico straniero, che non sia già stato dichiarato equipollente ad una laurea italiana, dovranno, ai fini dell'ammissione al Master, fare espressa richiesta di equipollenza nella domanda di partecipazione alla prova di ammissione.
Possono partecipare alla selezione ed essere ammessi con riserva alla frequenza del master anche coloro che sono candidati a conseguire il titolo richiesto per l'accesso. In caso di esito positivo della selezione, tali candidati possono perfezionare l'iscrizione a condizione che conseguano il titolo richiesto per l'accesso non oltre l'anno accademico precedente rispetto a quello di svolgimento del master.
 

Obiettivi specifici:
Il master di Terapia Intensiva e Subintensiva Pediatrica può essere utile sia al pediatra che svolge quotidianamente il suo lavoro in ospedale, sia ad anestesisti, medici dell’urgenza territoriale che vengono chiamati a soccorrere un bambino in condizioni critiche. Scopo di questa formazione specialistica è preparare il medico che, partendo dalle specifiche competenze che la precedente specializzazione (Pediatria, Anestesiologia e Rianimazione oppure in Medicina d’Urgenza) offre, potrà giungere ad una valida conoscenza della Terapia Intensiva e Subintesiva pediatrica attraverso azioni formative formali e non formali. Per “formazione non formale” si intende quella attuata principalmente per affiancamento in contesto assistenziale e tesa a conseguire l’apprendimento di abilità tecnico-operative. Per “formazione formale” si intende quella proposta da docenti universitari competenti, che produca esiti verificabili e certificabili. Il master infatti è fortemente caratterizzato da una metodologia didattica altamente pratico/applicativa, dove ad una formazione frontale corrispondono svariate attività interattive e di gruppo che permetterà agli allievi di gestire in prima persona casi clinici complessi, stimolando una discussione con spirito costruttivo e di collaborazione tra gli allievi e i docenti.
 
Obiettivi formativi e di apprendimento:
Il Master di Terapia Intensiva e Subintensiva Pediatrica si propone di formare una “figura professionale” di Intensivista Pediatra in grado di fornire qualificata assistenza alla popolazione di pazienti pediatrici critici, con particolare interesse alla patologia respiratoria, cardiovascolare, neurologica, renale, gastrointestinale, metabolica, infettiva, alla traumatologia, analgo-sedazione pediatrica, chirurgia neonatale e pediatrica, oltre che alla terapia Intensiva post-chirurgica.
Avere conoscenze aggiornate, abilità tecniche adeguate e conoscere le dinamiche del team che lavora in emergenza sono elementi che questo master può fornire con il risultato di migliorare l'approccio al bambino critico.
 

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti