Scheda Master II livello
MASTER UNIVERSITARIO di II LIVELLO “HOSPITAL ACQUIRED INFECTIONS, ANTIMICROBIAL STEWARDSHIP AND PANDEMICS: PREVENTION, CONTROL AND PREPAREDNESS

Il Master si propone di sviluppare competenze specifiche e avanzate di accertamento, prevenzione, controllo e gestione delle infezioni correlate all’assistenza e delle infezioni emergenti, di ricerca epidemiologica, di consulenza e di formazione sul tema nelle strutture sanitarie ospedaliere, territoriali e sociosanitarie.
Ottenere una formazione teorica e pratica in merito alla pianificazione e realizzazione di sorveglianza della prevenzione delle Infezioni, in particolare quelle Correlate all’Assistenza (ICA), mediante giusta divulgazione delle comuni pratiche di Igiene Sanitaria ai sensi di legge (gestione e sanificazione dei diversi ambienti ospedalieri, sale operatorie, misure di isolamento, Hand Hygiene etc). Lo studio dell’epidemiologia delle strutture sanitarie e delle misure di prevenzione consentirà di pianificare gli interventi sanitari utili e la relativa effectiveness, safety, e costo-efficacia.
Obiettivi del Master sono: formare professionalità che siano in grado di valutare, trattare, prevenire ed effettuare sorveglianza delle infezioni correlate all’assistenza, effettuare valutazioni atte a monitorare il profilo beneficio-rischio, l’appropriatezza prescrittiva dei farmaci anti-infettivi ed il loro impatto economico nella reale pratica clinica, con valutazioni farmaco-economiche e un programma di prevenzione dell’insorgenza di resistenze; formare professionalità che siano in grado di reagire prontamente a situazioni di emergenza infettivologica mediante l’applicazione di tecniche e procedure per la prevenzione della loro diffusione.
Inoltre, i partecipanti al Master acquisiranno le competenze tecnico-scientifiche necessarie per supportare le attività del CIO (comitato delle infezioni ospedaliere) e del crisis team.
Il tema del controllo e della gestione delle infezioni è di stringente attualità sia per gli aspetti strettamente clinici, sia per le dimensioni di carattere gestionale e di sanità pubblica.
Il Master ha, inoltre, lo scopo di realizzare un percorso formativo di alta specializzazione sul tema dell’appropriatezza prescrittiva della terapia antinfettiva.
Saranno approfondite le conoscenze di carattere epidemiologico, microbiologico, farmacologico, clinico e gestionale dell’uso degli antibiotici. La finalità sarà quella di formare professionisti che nei propri luoghi di lavoro sapranno a loro volta applicare e fornire strumenti ad altri per rendere sempre più appropriata la prescrizione degli antibiotici, sia in termini di efficacia e tollerabilità, sia per la riduzione delle resistenze batteriche sia per la razionalizzazione delle risorse.
Tali figure possono trovare collocazione, come meglio riportato nel paragrafo “Profilo professionale e sbocchi professionali e occupazionali” sia nel settore pubblico che privato.
Infatti, la conoscenza dei principi della prevenzione e gestione delle infezioni consente ai singoli individui di porre in atto tutti i presidi necessari, sia personali che aziendali per rispettare le normative di sanità pubblica, dalla giusta pulizia delle mani ai comportamenti nelle sale operatorie, fino alla gestione degli isolamenti. All’interno dei singoli reparti o a livello di presidio tali figure professionali ricopriranno un ruolo essenziale non solo medico e preventivo ma anche economico.
Diverse aziende pubbliche o private, all’interno delle quali esistono già i comitati per le infezioni ospedaliere, hanno, inoltre, manifestato il loro interesse alle attività del Master garantendo la loro disponibilità ad ospitare stagisti.
 

Informazioni alta formazione

SEDE: Azienda Ospedaliera Universitaria “G. Martino”, Messina
A.A.: 2020/2021
DIRETTORE MASTER: Prof. Giuseppe Nunnari
BANDO (New Pubblicato il 30.10.2020)
Scadenza presentazione domande di ammissione: 30.11.2020
Riapertura termini presentazione domande di ammissione: sc. 10.01.2021
Avviso apertura immatricolazioni: sc. 05.02.2021
Riapertura termini presentazione domande di ammissione: sc. 16.04.2021
Avviso riapertura immatricolazioni: sc. 28.04.2021

CLASSE LM41 Lauree Magistrali in Medicina e Chirurgia

  • Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E. - 6 anni) CLASSE LM46 Lauree Magistrali in Odontoiatria e Protesi Dentaria
  • Corso di laurea magistrale in odontoiatria e protesi dentaria (ordinamento U.E. - 5 anni)

CLASSE LM/SNT01 Lauree Magistrali nelle Scienze Infermieristiche e Ostetriche CLASSE LM/SNT03 Lauree Magistrali nelle Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche
CLASSE LM/SNT04 Lauree Magistrali nelle Scienze delle Professioni Sanitarie della Prevenzione
CLASSE LM19 Lauree Magistrali in Biotecnologie Mediche, Veterinarie e Farmaceutiche
CLASSE LM67 Lauree Magistrali in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate
CLASSE LM06 Lauree Magistrali in Biologia CLASSE LM18 Lauree Magistrali in Informatica
CLASSE LM13 Lauree Magistrali in Farmacia e Farmacia Industriale CLASSE LM77 Lauree Magistrali in Scienze Economico-Aziendali CLASSE LM32 Lauree Magistrali in Ingegneria Informatica
CLASSE LM09 Lauree Magistrali in Biotecnologie Mediche, Veterinarie e Farmaceutiche
CLASSE LM42 Lauree Magistrali in Medicina Veterinaria
o altre Lauree a discrezione del Comitato Tecnico Scientifico
Coloro che sono candidati a conseguire il titolo richiesto per l'accesso nell'a.a. 2019/2020
Altri requisiti di accesso
Buona conoscenza della lingua inglese
 

Obiettivi specifici:
- Acquisire i principi delle infezioni ospedaliere dal punto di vista:
o Microbiologico
o Sanitario
o Igiene e norme di comportamento del personale sanitario
o Gestione e classificazione del rischio per reparto (medico/chirurgico/ICU)
o Gestione delle sale operatorie: Igiene, sterilizzazione, ventilazione.
o Appropriatezza della prescrizione antibiotica/antimicrobial stewardship
o Farmaco-economica
- diagnosi e terapia adeguata delle ICA secondo evidence based medicine;
- formare professionisti che nei propri luoghi di lavoro sapranno a loro volta applicare e fornire strumenti ad altri per rendere sempre più appropriata la prescrizione degli antibiotici, sia in termini di efficacia e tollerabilità, sia per la riduzione delle resistenze batteriche sia per la razionalizzazione delle risorse;
- raccolta ed elaborazione delle informazioni su frequenza, caratteristiche e fattori di rischio delle ICA;
- identificazione e analisi di eventi infettivi correlati alle pratiche assistenziali nei diversi contesti sanitari;
- valutazione globale dei rischi correlati all’assistenza e partecipazione a programmi di riduzione del rischio, contribuendo ad attivare strategie di intervento;
- redazione di programmi aziendali di sorveglianza e controllo;
- identificazione delle fonti e definizione delle misure di controllo nei confronti del personale, degli operatori e dell’ambiente per contenere la diffusione delle infezioni, con attenzione alle aree a maggiore rischio;
- favorire l’applicazione di interventi di prevenzione e controllo di provata efficacia;
- utilizzare la metodologia della ricerca per migliorare la qualità dell’assistenza, anche con la partecipazione a progetti multicentrici locali, nazionali, internazionali;
- partecipare alla formazione del personale sanitario per facilitare l’adozione di comportamenti efficaci nella prevenzione delle infezioni;
- utilizzare strategie di autoapprendimento e di aggiornamento continui delle conoscenze e delle competenze professionali.
Obiettivi formativi e di apprendimento:
Formare professionalità che siano in grado di valutare, trattare, prevenire ed effettuare sorveglianza delle infezioni correlate all’assistenza, effettuare valutazioni atte a monitorare il profilo beneficio-rischio, l’appropriatezza prescrittiva dei farmaci anti-infettivi ed il loro impatto economico nella reale pratica clinica, con valutazioni farmaco-economiche e un programma di prevenzione dell’insorgenza di resistenze; formare professionalità che siano in grado di reagire prontamente a situazioni di emergenza infettivologica mediante l’applicazione di tecniche e procedure per la prevenzione della loro diffusione. La finalità sarà, inoltre, quella di formare professionisti che nei propri luoghi di lavoro sapranno a loro volta applicare e fornire strumenti ad altri per rendere sempre più appropriata la prevenzione e gestione delle ICA, la prescrizione degli antibiotici, sia in termini di efficacia e tollerabilità, per la riduzione delle resistenze batteriche e la razionalizzazione delle risorse. Saranno approfondite le conoscenze di carattere epidemiologico, microbiologico, farmacologico, clinico e gestionale della gestione delle infezioni
correlate all’assistenza (ICA).

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti