Prospettive

Sbocchi professionali

 I laureati in questo Corso di studi potranno esperire le funzioni relative all'organizzazione e della gestione di attività relative allo spettacolo (soprattutto cinema e teatro) e ai vecchi e nuovi media (radio, televisione, fotografia e video-grafia analogica e digitale, reti telematiche).
In particolare, potranno esercitare utilmente una funzione nell'ambito della critica dello spettacolo ; l'ideazione, progettazione e realizzazione di opere ed eventi nell'ambito della produzione dello spettacolo nei suoi diversi generi: musicale, cinematografico, teatrale, fotografico e in tutti quei generi in cui sono richieste produzioni multimediali a vario livello di complessità; la gestione di teatri, festival, istituzioni e strutture dello spettacolo; la progettazione di attività formative e di animazione teatrale; l'animazione di spazi museali; la gestione delle biblioteche di settore.
I laureati nella classe L-3 (Discipline delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda) potranno svolgere la loro attività in proprio, in associazione, in ambiti pubblici e privati il cui campo d'azione riguarda la ricerca applicata nei diversi ambiti dello spettacolo.
I laureati del Corso di Laurea potranno operare nell'ambito della Direzione artistica di Rassegne e Stagioni teatrali e musicali; o ancora più propriamente nell'ambito della curatela artistica dei progetti di Compagnie teatrali e musicali. Si tratta di una figura emergente nel panorama dello spettacolo che si pone in una posizione intermedia tra l'imparzialità del critico e l'osservazione partecipante del dramaturg. Un ulteriore esito professionale potrà riguardare le forme ibride dei linguaggi artistici come l'animazione degli spazi museali e degli spazi urbani; la curatela di mostre e installazioni; l'organizzazione e la catalogazione delle biblioteche di settore e di percorsi alternativi di consultazione e promozione delle stesse
Il corso, in particolare, prepara alla professione
 

  1. Organizzatori di fiere, esposizioni ed eventi culturali - (3.4.1.2.1)
  2. Organizzatori di convegni e ricevimenti - (3.4.1.2.2)
  3. Istruttori di tecniche in campo artistico - (3.4.2.3.0)
  4. Tecnici dell'organizzazione della produzione radiotelevisiva, cinematografica e teatrale - (3.4.3.2.0)
  5. Grafici - (3.4.4.1.1)
  6. Allestitori di scena - (3.4.4.1.2)
  7. Tecnici dei musei - (3.4.4.2.1)
  8. Tecnici delle biblioteche - (3.4.4.2.2)

Parere delle parti sociali

Il 12 febbraio 2020 presso l'Aula Magna del Dipartimento COSPECS dell'Università di Messina si è svolta la presentazione del Corso di Laurea DAMS (L-3). Alla convocazione hanno risposto Pierangelo Grimaudo (Presidente ERSU di Messina), Giuseppe Ministeri (Presidente Conservatorio di Messina e Consigliere di amministrazione dell'Ente Teatro di Messina); Massimo Barilla (Fondazione Horcynus Orca e Fondazione Comunità); Renzo Di Chio (libero professionista e light designer); Davide Liotta (ARB); Davide Scimone (Messina Film Commission); Umberto Parlagreco (Presidente Provinciale dell'ANEC; Multisala Iris); Tino Caspanello e Cinzia Muscolino (Compagnia Pubblico Incanto); Caterina Pastura e Anita Magno (Mesogea e Sabirfest); Gigi Spedale (Latitudini); Stefano Cutrupi (Teatro dei 3 Mestieri); Paride Acacia (ONSTAGE); Pierpaolo Zampieri (Lunaria); Maria Concetta Sorace con una rappresentanza dei suoi studenti (Liceo Classico "Francesco Maurolico"). Per il COSPECS sono presenti il Direttore, Prof. Pietro Perconti, il Direttore vicario, Prof.ssa Annamaria Anselmo, i proff. Francesco Paolo Campione, Vincenzo Cicero, Pierluca Marzo, Dario Tomasello, Caterina Trifirò.
Sebbene assenti, hanno inviato una missiva per testimoniare la loro adesione al progetto e alla formazione del Comitato d'indirizzo: la Compagnia Scimone-Sframeli e il segretario generale di Taormina Arte, Dott. Antonino Panzera.
Il Prof. Pietro Perconti ha enfatizzato l'importanza della fondazione di un DAMS non solo per il Dipartimento, ma anche per l'Ateneo e il suo radicamento nel territorio.
Il Prof. Tomasello ha chiarito come il DAMS messinese debba focalizzarsi su una progettualità di tipo esperienziale, aprendosi nella maniera più inclusiva alle istanze del territorio e divenendo l'interfaccia naturale delle numerose iniziative capaci di trasformare Messina, nel corso di questi ultimi anni, in un caso nazionale per la qualità e la ricchezza della produzione artistica
Sono state presentate alcune attività dall'indubbio potenziale per il futuro DAMS: Il DAMS in sala (ovvero un cineforum, in collaborazione il Multisala IRIS, con le pellicole restaurate provenienti dalla Cineteca Nazionale di Bologna); Il laboratorio teatrale su Dante: Il Teatro della Commedia; la Scuola di Cinema diretta dal regista Paolo Benvenuti (in collaborazione con la Fondazione Horcynus Orca); la possibilità per gli studenti di partecipare, in giuria, ai Festival del Cinema di Venezia e di Trieste.
Tutti gli interventi hanno salutato con entusiasmo la nascita del nuovo Corso di Laurea e, in particolare, il Presidente dell'ERSU ha proposto la collaborazione dell'Ente sia in termini di spazi adeguati presso i quali gli studenti potranno svolgere attività culturali e artistiche, sia in termini di acquisizione delle istanze specifiche provenienti dal Corso di Laurea ai fini dell'animazione culturale della vita dell'intero Ateneo.
Il rappresentante dell'Ente Teatro ha esibito, in particolare, la propria disponibilità della prestigiosa Sala Laudamo del Teatro di Messina come luogo privilegiato per le attività del DAMS (data anche la vicinanza logistica ai luoghi del Dipartimento).
Di notevole impatto è inoltre il ribadimento della necessità di attività sinergiche tra gli studenti del DAMS e gli allievi del Conservatorio che, per effetto di una convenzione siglata con l'Ateneo, interverrà a suffragio dell'offerta didattica del Corso di Laurea.
In particolar modo, a fronte anche delle adesioni pervenute, si stabilisce la formazione del Comitato d'indirizzo del Corso di Laurea nelle persone dei proff. Dario Tomasello, Federico Vitella, Antonia Cava, Francesco Parisi, Rossella Mazzaglia, Caterina Trifirò, Pierluca Marzo,Vincenzo Cicero. Ne sono parte altresì il Presidente del Conservatorio Dott. Giuseppe Ministeri (anche in qualità di Consigliere Amministrazione dell'Ente Teatro di Messina), il Segretario generale di Taormina Arte Dott. Antonino Panzera, la Compagnia Scimone-Sframeli: Spiro Scimone e Francesco Sframeli, la Compagnia Pubblico Incanto: Tino Caspanello e Cinzia Muscolino, il Rappresentante di Messina Film Commission: Davide Scimone, il Presidente Provinciale dell'ANEC: Umberto Parlagreco, il Responsabile dell'Area Culturale della Fondazione Horcynus Orca: Massimo Barilla.
Ha assunto la funzione di Presidente del Comitato d'indirizzo il Prof. Tomasello.

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti

Archivio Offerta Didattica

Seleziona l'anno accademico per consultare le schede corso in archivio.