Prospettive

Il profilo professionale di riferimento del Corso di laurea in Scienze e Tecnologie della Navigazione è riconducibile agli sbocchi occupazionali nei seguenti settori: shipping, settore crocieristico, logistica e trasporto multimodale e intermodale, servizi portuali, cantieristica, turismo nautico, nautica da diporto, pesca, spedizione/raccomandazione/agenzia marittima, settore doganale, gestione della safety e della security dei trasporti, monitoraggio navale e ambientale. Gli sbocchi occupazionali sono anche quelli previsti per i marittimi iscritti nella prima categoria della gente di mare. Inoltre, sulla base della formazione specialistica acquisita durante il percorso di studi, possono, altresì, affrontare con preparazione e competenza i concorsi e le selezioni per l’accesso a posti di allievo ufficiale e ufficiale o funzionario del Corpo delle Capitanerie di porto e delle Amministrazioni Marittime diffuse su tutto il territorio nazionale, comunitario e del bacino del Mediterraneo, a posti di impiegato e funzionario tecnico presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti o il Ministero dell’Ambiente, presso le Autorità di Sistema Portuale, la Polizia di Frontiera, l’Agenzia delle Dogane, la Guardia di Finanza, i Carabinieri ecc. Il Corso di Laurea triennale in Scienze e Tecnologie della Navigazione prepara alle professioni di: Comandanti navali -(3.1.6.1.1) Ufficiali e assistenti di bordo -(3.1.6.1.2) Tecnici dell'organizzazione del traffico portuale -(3.1.6.5.0) Tecnici del controllo ambientale -(3.1.8.3.1) Spedizionieri e tecnici dell'organizzazione commerciale -(3.3.4.1.0).

Sbocchi professionali

I laureati potranno trovare occupazione presso Compagnie di Navigazione, Cantieri Navali, Imprese Portuali e Terminaliste, Agenzie Marittime, di Spedizione, di Mediazione, di Raccomandazione e Turistiche, Associazioni Sindacali di settore, Enti pubblici (Capitaneria di Porto, Easa, Enac, Enti europei ed internazionali), Enti di ricerca, Società di gestione aeroportuali, Società di Andling, Compagnie aeree, Imprese di Trasporto, di Logistica e del Turismo Nautico, di Tutela dell’Ambiente e, più in generale, nell’ambito degli Organismi del Terzo Settore.
Inoltre, sulla base della formazione acquisita durante il percorso di studi, potranno, affrontare con preparazione e competenza i concorsi e le selezioni per l’accesso a posti di impiegato e funzionario tecnico presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti o il Ministero dell’Ambiente, presso le Autorità di Sistema Portuale, la Polizia di Frontiera, l’Agenzia delle Dogane, la Guardia di Finanza, i Carabinieri, o gli esami per l’iscrizione all’albo dei raccomandatari, agenti e mediatori marittimi.
 

Parere delle parti sociali

Il giorno 11 Gennaio 2017, alle ore 16:00, presso l’Aula Senato del Rettorato dell’Ateneo di Messina si è riunito il Comitato ordinatore del proponendo corso di laurea triennale in “Scienze e tecnologie della navigazione” per la consultazione delle Organizzazioni rappresentative della produzione di beni e servizi e delle professioni in merito alla proposta di istituzione nell'A.A. 2017/18 del Corso di laurea triennale in Scienze e tecnologie della navigazione (L- 28). All'incontro sono state invitati gli Enti, le Società e le Organizzazioni rappresentative della produzione di beni e servizi, come pure delle professioni riportate nel verbale allegato. Sono stati invitati anche i Presidi degli Istituti Tecnici Nautici di Sicilia e Calabria e rappresentanti delle FF.AA. (quali Marina Militare, Capitaneria di Porto, etc).
La riunione costituisce il momento di sintesi del rapporto strutturato, continuativo e sistematico con il mondo del lavoro e della Scuola, che è stato alla base del lungo e meditato processo al termine del quale l’Ateneo di Messina ha maturato la decisione di proporre l’attivazione del corso di laurea in Scienze e tecnologie della navigazione.
Sono stati preliminarmente illustrati i ruoli professionali che il corso di studio assume come riferimento allo scopo di delineare le competenze richieste adeguando quindi il percorso formativo alle concrete esigenze culturali e produttive del territorio al fine di favorire l'incontro fra domanda e offerta formativa.
Sono stati quindi illustrati gli ipotetici risultati di apprendimento che il Corso di Studio si propone di raggiungere nelle diverse aree di apprendimento in relazione alle competenze che il mondo produttivo di beni e servizi richiede per le figure professionali previste.
L'erogazione di corsi per l’apprendimento della lingua inglese con particolare attenzione al linguaggio tecnico è valutata dalle parti sociali in maniera estremamente positiva, per la concreta possibilità offerta ai laureati di presentarsi sul mercato del lavoro italiano e internazionale.
I rappresentanti delle Parti Sociali accolgono con interesse la presenza nel percorso di studio di stage e tirocini presso Compagnie di Navigazione, Aziende ed Enti, pubblici e privati del settore.
I rappresentanti delle realtà occupazionali e produttive presenti nel territorio hanno espresso grande interesse e piena soddisfazione per il percorso formativo altamente innovativo del corso di studi ed hanno confermato l’importanza di erogare una formazione che soddisfi le concrete esigenze e richieste delle realtà occupazionali del territorio al fine di agevolare le prospettive occupazionali e professionali dei laureati. Per le ben note criticità occupazionali del territorio, si ritiene fondamentale che il corso di studi fornisca una formazione adeguata ed idonea ad essere spesa anche in altri contesti produttivi, da cui l’importanza dello studio della lingua inglese.

Il CdS si rivolge anche al personale appartenente a corpi militari (Marina Militare, Capitaneria di Porto, Carabinieri, Guardia di Finanza, etc.), pertanto è stata svolta un'attività di orientamento a loro indirizzata. La Consultazione con il personale della Marina Militare è iniziata in data 11/05/2017 ed è proseguita nei mesi successivi, come dimostrato dalla partecipazione alla Festa della Marineria svoltasi in data 05/10/2017 con una presentazione del CdS.
In data 7 dicembre 2018 si è svolta presso i locali del "Centro universitario di studi sui trasporti" (CUST) la riunione con le parti sociali dalle quali è emerso un forte gradimento nei confronti del CdS e la necessità manifestata da parte dei Dirigenti Scolastici degli Istituti Nautici di Messina e Riposto di sopperire alla carenza di docenti abilitati nella classe di concorso di Scienze e tecnologie nautiche. Durante la riunione i rappresentanti delle parti sociali hanno dato piena disponibilità ad organizzare seminari e/o tirocini. Durante la riunione i Dirigenti Scolastici degli Istituti Nautici di Messina e Riposto hanno manifestato l'importanza di insegnamenti riconducibili alla navigazione ed alla logistica, pertanto il Consiglio di Corso di Laurea nella seduta del 18 febbraio 2019 ha modificato la denominazione di due insegnamenti, mantenendo i rispettivi SSD: "Cartografia e GIS" (SSD ICAR/06) in "Cartografia e Navigazione" (SSD ICAR/06) e "Scienze e Tecnologie del Trasporto Marittimo" (SSD ICAR/05) in "Logistica del Trasporto Marittimo" (SSD ICAR/05).
in data 12 febbraio ha avuto inizio il ciclo di seminari di approfondimento organizzati dal corso di laurea in Scienze e Tecnologie della Navigazione. Scopo di tal seminari è garantire, nell'ambito dell'attività didattica curriculare, momenti di approfondimento, connotati da un taglio tecnico-pratico che arricchisca la preparazione gli studenti.

Comitato di Indirizzo

Il Comitato di Indirizzo è stato istituito per consentire la periodica consultazione con i rappresentanti del mercato del lavoro, dei servizi e delle professioni del mare, con particolare riferimento alla valutazione dei fabbisogni formativi e degli sbocchi professionali dei laureati del corso di laurea.
L’attività del Comitato di Indirizzo è iniziata in data 11 gennaio 2017 con il suo insediamento e sarà articolata in modo cadenzato nel tempo, attraverso momenti di confronto e condivisione delle proposte/scelte da intraprendere.
I componenti del Comitato di Indirizzo sono rappresentanti degli istituti tecnico-nautici, degli operatori del settore, delle Pubbliche Amministrazioni a livello locale (Comune di Messina, Capitaneria di porto, Autorità portuale), nonché degli enti di ricerca presenti sul territorio.

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti

Archivio Offerta Didattica

Seleziona l'anno accademico per consultare le schede corso in archivio.