Presentazione
Il Corso di Studi Magistrale in Chimica appartiene alla classe LM-54 delle lauree in “Scienze Chimiche” di cui al DM 22 ottobre 2004, n.270. La durata del Corso di Studi Magistrale in Chimica (CdSM) è di due anni per complessivi 120 Crediti Formativi Universitari (CFU).
Esso è organizzato in tre indirizzi, che hanno in comune un nucleo di insegnamenti atti ad approfondire la cultura chimica di base e generale. Ciascun indirizzo permette poi di acquisire conoscenze specializzate e avanzate in una determinata area o insieme di aree della chimica per poter sviluppare professionalità che consentano una maggiore facilità di accesso al mondo del lavoro.
Gli indirizzi proposti sono:
  • indirizzo analitico-biologico;
  • indirizzo supramolecolare-nanotecnologico;
  • indirizzo industriale-ambientale.
Tutti gli indirizzi della Laurea Magistrale prevedono 11 esami, oltre quelli relativi alle discipline a scelta dello studente corrispondenti a 8 CFU. Gli indirizzi condividono al I anno 8 insegnamenti, per corrispondenti 48 CFU. Il corso di studio si completa con 5 insegnamenti di indirizzo per un totale di 30 CFU, un tirocinio di 7 CFU e l'elaborazione di una tesi originale di ricerca a cui sono dedicati 27 CFU. L'impegno orario annuale dello studente, comprensivo dello studio individuale, è variabile in funzione del carico didattico destinato allo studente nei due anni del corso. L'impegno orario annuale dell'attività di didattica frontale è di 8 ore per ogni CFU, di laboratorio o di esercitazioni è di 10 ore per ogni CFU. L'organizzazione didattica del corso privilegia nettamente i percorsi culturali che fanno riferimento alle classiche discipline di base quali la chimica inorganica, la chimica fisica, la chimica organica e la chimica analitica (ambiti nei quali la locale ricerca scientifica mostra qualificate competenze), assegnando loro almeno il 50% dei CFU totali. Per la stessa motivazione il laureando impegnerà per lo svolgimento della propria tesi sperimentale di laurea circa il 25% dei CFU totali. Il 25% dei CFU totali è attribuito alla caratterizzazione dei tre indirizzi con discipline che potranno completare il bagaglio di competenze tecnico-specifiche e trasversali da spendere nel mondo del lavoro. E' previsto anche un periodo di tirocinio nel corso del quale il laureando entrerà a contatto con le specifiche metodologie sperimentali, le conoscenze bibliografiche e linguistiche, e quanto altro gli necessiti per meglio affrontare la successiva fase del lavoro di tesi oppure sarà inserito come stagista nel realtà lavorative locali. Lo studente è nella possibilità di acquisire ulteriori conoscenze utilizzando i CFU disponibili per le discipline a libera scelta, anche seguendo specifici corsi opportunamente programmati.
Conoscenze e Abilità, Obiettivi formativi
La Laurea Magistrale in Chimica ha per obiettivo la formazione di una figura che, in possesso delle conoscenze, delle competenze e delle capacità di base acquisite durante il percorso della laurea in chimica, abbia ulteriormente approfondito il proprio sapere negli ambiti caratterizzanti della disciplina. Il dottore magistrale perverrà ad una impostazione mentale flessibile ma rigorosa, utile e necessaria per potersi inserire in attività lavorative superiori che richiedono un'adeguata familiarità col metodo scientifico, capacità di progettazione e di applicazione di metodiche e di tecniche innovative, nonché l'utilizzazione critica di attrezzature complesse. Le competenze acquisite permetteranno altresì al laureato magistrale di adeguarsi all'evoluzione della disciplina, di interagire con le professionalità culturalmente contigue e di continuare gli studi in campi a più alto contenuto culturale. 
L'organizzazione didattica del corso si articola in tre curricula (Analitico/Biologico, Nanotecnologico/Supramolecolare, Industriale/ambientale), che corrispondono agli ambiti di qualificata competenza della ricerca locale e, quindi, offrono opportunità di scelta nell'acquisizione di personali obiettivi di specializzazione e professionalità. 
Il percorso formativo prevede almeno 48 CFU di attività comuni in corsi avanzati nei settori CHIM/01, CHIM/02, CHIM/03, CHIM/06, CHIM/08 che permettono di consolidare le conoscenze negli ambiti previsti dalla tabella ministeriale. Il 25% dei CFU totali è attribuito alla caratterizzazione dei tre curricula, con tematiche di approfondimento in discipline nei settori CHIM/04, CHIM/10, CHIM/11, CHIM/12, BIO/10, ING-IND/25, SECS-P/13. Ai corsi a scelta autonoma dello studente saranno dedicati almeno 8 CFU. Nell'ambito dell'organizzazione del lavoro di tesi (27 CFU), è previsto anche un periodo di tirocinio, circa 7CFU, nel corso del quale il laureando potrà acquisire specifiche competenze di tecniche strumentali, approfondire conoscenze linguistiche e bibliografiche, e quanto altro gli necessiti per lo sviluppo del progetto della tesi di ricerca e per possibili diretti inserimenti nel mondo del lavoro.
 
  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti

Contatti

Coordinatore: Prof.ssa Claudia Foti - cfoti@unime.it - 090.676.5750
Referente: Pina Quartarone - quartaroneg@unime.it - 090.676.8672

Archivio Offerta Didattica

Seleziona l'anno accademico per consultare le schede corso in archivio.