Profili professionali

Il laureato magistrale in Farmacia, con il conseguimento della relativa abilitazione professionale e la successiva iscrizione all'ordine professionale, può svolgere tutte le attività professionali previste dalla direttiva n. 85/432/CEE.
Gli sbocchi professionali di maggior rilevanza per il Farmacista possono essere così individuati:
- Farmacista di Comunità, operante nelle farmacie aperte al pubblico in qualità di: titolare, gestore provvisorio, direttore responsabile, collaboratore; nelle farmacie in cui sono titolari enti pubblici, in qualità di direttore di farmacia comunale o collaboratore di farmacia comunale
- Farmacista Ospedaliero, operante nelle Farmacie di Ospedali, in qualità di farmacista dirigente di primo e secondo livello (è richiesta la Specializzazione in Farmacia Ospedaliera);
- Farmacista Territoriale, operante nelle Aziende Sanitarie Locali o nelle istituzioni pubbliche in qualità di farmacista dirigente di primo e secondo livello (è richiesta la Specializzazione in Farmacia Ospedaliera);
- Farmacista responsabile della distribuzione intermedia dei farmaci, in qualità di responsabile di depositi e magazzini di medicinali;
- Farmacista operante nell'industria farmaceutica, cosmetica e alimentare in qualità di: informatore scientifico, responsabile del servizio scientifico, responsabile del servizio di farmacovigilanza, capo servizio produzione, capo servizio controllo qualità, "regulatory affairs manager", "product manager", etc;
- Farmacista assistente di vendita operante negli esercizi commerciali (GDO, parafarmacie ed erboristerie) (art. 5 della legge 248/06).
Un elenco dettagliato delle attività professionali sia nel settore pubblico che nel settore privato è riportato all’indirizzo http://www.fofi.it/doc_fofi/attivita_professionale.pdf
 
Il Farmacista svolge la propria attività professionale prevalentemente presso:
a) Farmacie aperte al pubblico, avendo le competenze per svolgere le seguenti funzioni:
- conservazione e dispensazione controllata dei medicinali prodotti dall’industria e distribuzione dei prodotti per la salute;
- preparazione, controllo e dispensazione di preparati galenici officinali e magistrali;
- monitoraggio degli effetti avversi dei farmaci (farmacovigilanza);
- consulenza su conservazione, attività terapeutica, posologia, modalità e tempi di somministrazione, effetti collaterali dei medicinali di automedicazione;
- consulenza sul corretto utilizzo dei prodotto dietetici.
b) Farmacie ospedaliere, adempiendo alle seguenti specifiche funzioni:
- gestione del farmaco e di tutto il materiale sanitario, in tutte le fasi che vanno dall'approvvigionamento e conservazione alla dispensazione dei prodotti, inclusi i farmaci sperimentali;
- valutazione, predisposizione, gestione e dispensazione dei preparati per l'alimentazione enterale e parenterale in collaborazione con altri sanitari;
- consulenza sui farmaci;
- predisposizione delle linee guida diagnostico-terapeutico in particolari aree della terapia in collaborazione con gli altri sanitari;
- valutazione degli andamenti prescrittivi di particolari farmaci e vigilanza sull'impiego dei farmaci e dei dispositivi medici;
- elaborazione degli andamenti di consumo e di spesa farmaceutica.
c) Servizi Farmaceutici territoriali del Servizio Sanitario Nazionale, avendo le competenze idonee a svolgere attività di:
- vigilanza sul corretto svolgimento del servizio e dell'assistenza farmaceutica da parte delle farmacie convenzionate;
- monitoraggio della prescrizione farmaceutica e sviluppo delle attività di farmacovigilanza;
- monitoraggio finalizzato alla razionalizzazione del consumo dei farmaci;
- collaborazione nella definizione e pianificazione dei processi orientati al miglioramento dell'assistenza farmaceutica.
d) Industrie farmaceutiche, cosmetiche ed alimentari, avendo le competenze per svolgere le seguenti funzioni:
- controllo chimico e biologico delle materie prime impiegate nelle formulazioni dei farmaci e dei prodotti per la salute (dietetici e cosmetici);
- preparazione della forma farmaceutica dei medicinali e relativo controllo di qualità;
- attività di studio e ricerca nello specifico settore del farmaco;
- consulenza, divulgazione e promozione dei medicinali industriali e dei dispositivi medici ad operatori sanitari.

Il corso prepara alle professioni di (codifiche ISTAT):

  1. Farmacisti - (2.3.1.5.0)
  2. Ricercatori e tecnici laureati nelle scienze chimiche e farmaceutiche - (2.6.2.1.3)
  3. Chimici informatori e divulgatori - (2.1.1.2.2)
  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti

Contatti

Coordinatore: Prof.ssa Rosaria Gitto - cdlmfarmacia@unime.it - 090.676.6413
Referente: Ivana Saccà - isacca@unime.it - 090.676.6584
Indirizzo:
Viale Palatucci, Polo Universitario Annunziata - 98168 Messina

Archivio Offerta Didattica

Seleziona l'anno accademico per consultare le schede corso in archivio.