Materie a scelta

Nel rispetto di quanto stabilito dall’articolo 10, comma 5 lettera a) del DM 270/04, che prevede che attività formative per un minimo di 8 CFU siano scelte autonomamente dallo studente purché coerenti con il progetto formativo, è proposto un elenco di discipline a scelta, ciascuna di 8 CFU, tra le quali lo studente potrà selezionare quella ritenuta più funzionale alle proprie esigenze formative e che, se scelta, non richiederà una valutazione di adeguatezza da parte del competente organo didattico (CCdS). Lo studente potrà, in ogni caso, scegliere liberamente tra tutti gli insegnamenti attivati nell'Ateneo, anche nelle discipline di base e caratterizzanti, purché coerenti con il progetto formativo; la coerenza si

riferisce al singolo piano di studio presentato e, in questo caso, andrà valutata dal competente organo didattico (CCdS) con riferimento all'adeguatezza delle motivazioni eventualmente fornite.

Gli studenti del Corso di Studio in Economia, Banca e Finanza (EBF) possono chiedere di sostenere come materie a scelta le discipline di base, caratterizzanti ed affini erogate nell’Università, diverse dalle materie di base, caratterizzanti ed affini dei Corso di Studio in Economia, Banca e Finanza (EBF). La materia scelta deve, comunque, essere presente nel piano di studi di una Laurea.

Le richieste di sostenere materie opzionali devono essere approvate dal Consiglio del Corso di Laurea, che è tenuto a valutarne la congruità rispetto ai percorsi formativi, eccezion fatta per le discipline erogate dal Dipartimento di Economia.

Pertanto, se la disciplina che si intende inserire nel proprio piano di studi come opzionale è erogata

dal Dipartimento di Economia, lo studente deve presentare la richiesta direttamente alla Segreteria

Studenti, se è erogata da altro Dipartimento tale richiesta deve essere indirizzata al Coordinatore del

Corso di Laurea.

Gli studenti dei Corso di Laurea in Economia, Banca e Finanza (EBF) e possono chiedere di sostenere come materie a scelta discipline le cui somme di crediti siano pari a quelle previste nei relativi piani di studi per le materie opzionali. Gli studenti possono altresì indirizzarsi su discipline le cui somme di crediti siano superiori rispetto all’ammontare di cui sopra, ma in tali ipotesi, ai fini del calcolo delle medie voto per la laurea, devono essere considerati solo 180 CFU. In tali casi solo il numero di crediti previsti dal piano di studi, necessari ai fini del completamento dei singoli percorsi formativi, contribuiranno al calcolo della media voto per la laurea.

Si calcolerà, quindi, il voto medio ponderato delle materie a libera scelta la cui somma supera i CFU previsti nel piano di studi e tale voto (arrotondato per eccesso o per difetto all’unità più prossima) entrerà nel calcolo della media finale con peso pari ai CFU delle materie a libera scelta previsti dal piano di studi.

A partire dall’a.a. 2018/2019 gli studenti non potranno inserire nel proprio piano di studi insegnamenti "equivalenti" ad altri già presenti come insegnamenti di base, affini o integrativi nel manifesto degli studi del proprio corso di stuido e riportati qui di seguito:

- Programmazione e Controllo (c.l. in Economia Aziendale) e Analisi dei Costi e Budgeting (c.l. in Management d’Impresa) sono equivalenti;
- Diritto Commerciale (c.l. in Economia Aziendale) e Diritto Commerciale (c.l. in Management d’Impresa) sono equivalenti;
- Diritto Tributario (c.l. in Economia Aziendale) e Diritto Tributario (c.l. in Management d’Impresa) sono equivalenti;
- Statistica Aziendale (c.l. in Economia Aziendale) e Metodi Statistici per il Management (c.l. in Management d’Impresa) sono equivalenti;
- Marketing (c.l. in Economia Aziendale) e Marketing e Comunicazione d’Impresa (c.l. in Management d’Impresa) sono equivalenti;
- Diritto Privato (c.l. in Economia Aziendale), Diritto Privato (c.l. in Management d’Impresa) e Diritto Privato (c.l. in Economia, Banca e Finanza) sono equivalenti;
- Matematica per l’Azienda (c.l. in Economia Aziendale), Matematica per l’Azienda (c.l. in Management d’Impresa) e Matematica per l’Economia (c.l. in Economia, Banca e Finanza) sono equivalenti;
- Economia e Gestione d’Impresa (c.l. in Economia Aziendale) e Economia e Gestione d’Impresa (c.l. in Management d’Impresa) sono equivalenti;
- Microeconomia (c.l. in Economia Aziendale), Microeconomia (c.l. in Management d’Impresa) e Microeconomia (c.l. in Economia, Banca e Finanza) sono equivalenti;
- Statistica (c.l. in Economia Aziendale), Statistica (c.l. in Management d’Impresa) e Statistica I (c.l. in Economia, Banca e Finanza) sono equivalenti;
- Diritto Pubblico (c.l. in Economia Aziendale), Diritto Pubblico (c.l. in Management d’Impresa) e Diritto Pubblico (c.l. in Economia, Banca e Finanza) sono equivalenti;
- Macroeconomia (c.l. in Economia Aziendale), e Macroeconomia (c.l. in Economia, Banca e Finanza) sono equivalenti.

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti

Archivio Offerta Didattica

Seleziona l'anno accademico per consultare le schede corso in archivio.