Prospettive

Sbocchi professionali

Il Corso di Studio in Biologia della Salute delle Tecnologie applicate e della Nutrizione prepara laureati in grado di svolgere attività professionali riconosciute dalle normative vigenti come competenze della figura professionale del biologo (Sez. A dell'albo professionale) e in tutti gli specifici campi di applicazione come riportato nel comma 1 dell'art. 31 del DPR 328 del 5 giugno 2001, (suppl. GU 190 17 giugno 2001) e nella legge 396 del 24.5.1967 sull'ordinamento della professione del biologo. L'iscrizione all'Albo per la professione di biologo, sezione A, è subordinata al superamento del relativo esame di stato. Il laureato magistrale in Biologia della Salute delle Tecnologie applicate e della Nutrizione sarà in grado di applicare competenze teoriche multidisciplinari in attività di ricerca, di base o applicata, e in attività produttive o di servizio. In particolare nei settori biomedico e neurobiologico, tecnologico-molecolare, microbiologico e nutrizionistico. Sarà in grado di applicare le conoscenze in attività professionali che implicano l'uso di metodologie avanzate negli ambiti della Salute delle Tecnologie applicate e della Nutrizione. Avrà prospettive di occupazione con funzioni di responsabilità nei seguenti settori: ricerca di base e applicata in biologia; attività professionale e/o di consulenza presso enti pubblici e privati; attività nella diagnostica in campo genetico, microbiologico, istopatologico, biochimico, cellulare, biomolecolare e nutrizionistico presso laboratori ed Unità Operative di Igiene e Sanità Pubblica, Enti di prevenzione, nell'Industria farmaceutica e nella ricerca Universitaria; attività nella comunicazione scientifica specializzata e nella diffusione dell'innovazione scientifica e tecnologica.

I principali sbocchi occupazionali previsti dal Corso di Laurea magistrale in Biologia della Salute delle Tecnologie applicate e della Nutrizione sono quelli di seguito esposti e che comunque non esauriscono il quadro del potenziale mercato del lavoro, e si riferiscono a:
-Attività professionale in laboratori pubblici e privati di analisi biologiche farmaco-tossicologiche, biochimiche, microbiologiche, genetiche e citologiche.
-Attività rivolte all'innovazione scientifica e tecnologica, nonché di gestione e progettazione delle tecnologie molecolari; alle metodologie bioinformatiche; alla conoscenza integrata degli organismi vegetali, dei microrganismi, dell'ambiente; allo studio e alla comprensione dei fenomeni biologici a livello molecolare e cellulare.
-Attività professionali autonome negli ambiti della nutrizione e della sicurezza alimentare; alle applicazioni biologiche e biochimiche in campo industriale. I laureati magistrali in possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente potranno inoltre partecipare alle prove d'accesso ai percorsi di formazione del personale docente per le scuole secondarie di primo e secondo grado. Il laureato magistrale potrà altresì:
- accedere, previo concorso, ai corsi di dottorato di ricerca
- accedere, previo concorso, alle scuole di specializzazione

Parere delle parti sociali

Ogni anno si svolge un incontro tra i rappresentanti del mondo del lavoro e varie componenti del Corso di Laurea. L’incontro ha il fine di creare un contatto tra il Corso di Laurea e le realtà produttive ed economiche del territorio per individuare le reali esigenze del mondo del lavoro. In questa occasione il Coordinatore illustra l’offerta formativa del Corso di Laurea alle organizzazioni rappresentative.

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti

Contatti

Coordinatore: Prof.ssa Maria Teresa Sciortino - mtsciortino@unime.it - 090.676.5217
Referente: Giusy Scarfì - gscarfi@unime.it- 090.676.5559
Indirizzo:
Viale Ferdinando Stagno d'Alcontres, 31 - 98166 Messina

Archivio Offerta Didattica

Seleziona l'anno accademico per consultare le schede corso in archivio.