Privacy
L'Università degli Studi di Messina mette in atto misure per il trattamento dei dati personali al fine di adeguare e mantenere lo stesso conforme al Nuovo Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016 - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (RGPD) - relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE
 
In particolare, si informa che:
 
Il Titolare del trattamento è l'Università degli studi di Messina (Titolare).
I dati di contatto del Titolare sono:
Sede: Plesso Centrale dell'Ateneo - Piazza Pugliatti 1, 98122 Messina
Telefono: 0906768900
Email: rettorato@unime.it
PEC: protocollo@pec.unime.it
 
Il Responsabile della protezione dei dati (RPD) è la dott.ssa Daniela Prestipino.
I dati di contatto del RPD sono:
Telefono: 0906768355
Email: rpd@unime.it
PEC: protezionedati@pec.unime.it
 
In ragione della piena efficacia del RGPD a far data del 25 maggio 2018, tutti i riferimenti alla Direttiva 95/46/CE sono abrogati.
Sono in corso di aggiornamento le informative per il trattamento dei dati personali, le quali - a prescindere dallo specifico trattamento - condivideranno i seguenti requisiti di tutela per il soggetto interessato, cioè la persona a cui i dati si riferiscono.
 
In generale, il trattamento dei dati personali - al quale è associata una finalità collegata alla missione istituzionale dell'Ateneo (didattica, ricerca e terza missione) -  è necessario per lo svolgimento dei relativi compiti e attività di carattere istituzionale.
La base giuridica del trattamento cioè il presupposto di legge che lo configura come lecito, può, in generale, essere individuata nell'art. 6 comma 1 lettera e) del RGPD: "il trattamento è necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il titolare del trattamento".
 
Il Titolare assicura che i dati personali sono trattati secondo quanto indicato dall'art. 5 del RGPD: in modo lecito, corretto e trasparente; per finalità determinate, esplicite e legittime; nel rispetto dei principi di qualità dei dati (minimizzazione, esattezza e limitazione della conservazione), e dei requisiti di sicurezza di cui all'art. 32 del RGPD (integrità e riservatezza; disponibilità e resilienza dei sistemi).  
 
Il soggetto interessato può azionare il controllo sulle proprie informazioni esercitando i diritti declarati al CAPO III del RGPD: di informazione e accesso (artt.12-15) ottenendone origine, finalità, copia, destinazione dei dati e base giuridica; potendone chiedere la rettifica (artt.16,19) e/o la cancellazione (artt.17, 19), la limitazione di trattamento (artt.18, 19) o l'esistenza di un processo decisionale automatizzato (art. 22).
Il soggetto interessato in qualsiasi momento può opporsi al trattamento (art. 21), revocare il consenso (senza tuttavia pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca, art. 7); inoltre può proporre reclamo all'Autorità di Controllo (art.15).
 
L'Autorità di Controllo nazionale italiana in materia di protezione dei dati personali è Il Garante per la protezione dei dati personali (Garante Privacy).
http://www.garanteprivacy.it
 
Per azionare i propri diritti l'interessato può contattare il Titolare o il Responsabile della Protezione dei Dati.
 
Si consiglia la consultazione periodica di questa sezione del portale per conoscere gli aggiornamenti informativi e le iniziative dell'Ateneo sull'argomento.

  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti

Argomenti Correlati