Dettaglio Gara
  • PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA CHIAVI IN MANO DEL NUOVO BLOCCO OPERATORIO ORTO-TORACO-VASCOLARE E DEL NUOVO BLOCCO OPERATORIO CHIRURGICO, COMPLETI DI APPARECCHIATURE E LOCALI ACCESSORI – GARA N. 6921729

    Data Pubblicazione: 2018-01-16 00:00:00
    Data Scadenza: 2018-04-05 12:30:00
    Data prima seduta pubblica: 2018-04-11 10:00:00
    Importo (iva esclusa): € 4.900.000

Informazioni di dettaglio gare

Avviso pubblicazione documenti. - Si comunica che sono stati pubblicati nella sezione Allegati i seguenti documenti: - Stima costi sicurezza padiglione E; - Stima costi sicurezza padiglione F
Avviso pubblicazione documenti. - Si comunica che sono stati pubblicati nella sezione Allegati i seguenti documenti: - Progetto guida complesso operatorio chirurgia-urologia padiglione F.dwg; - Progetto guida complesso operatorio orto-vasco padiglione E.dwg.
Avviso pubblicazione chiarimenti - Si comunica che nelle sezioni Allegati e FAQ sono stati pubblicati dei chiarimenti.
Avviso di rettifica e differimento termini - Si comunica che nella sezione Allegati è pubblicato l'Avviso di rettifica e differimento termini.
Avviso pubblicazione chiarimenti - Si comunica che nelle sezioni Allegati e FAQ sono stati pubblicati dei chiarimenti.
Avviso pubblicazione nuovo Progetto guida complesso operatorio chirurgia-urologia padiglione F - Si comunica che nella sezione allegati è stato pubblicato il nuovo Progetto guida complesso operatorio chirurgia-urologia padiglione F
Avviso pubblicazione chiarimenti amministrativi - Si comunica che nelle sezioni Allegati e FAQ sono stati pubblicati dei chiarimenti.
Avviso - Si comunica che nella sezione allegati è stato pubblicato un avviso con i nuovi termini di scadenza
AVVISO RINVIO SEDUTA DI GARA - Si comunica che, per motivi tecnico-organizzativi, la seduta del giorno 11 aprile 2018 è rinviata a data da destinarsi. Il presente avviso è pubblicato, conformemente a quanto stabilito nel Disciplinare di gara, solo sul sito d’Ateneo www.unime.it Sezione/Gare e Appalti con valore di notifica ad ogni effetto di legge.
Avviso seduta pubblica. - Si comunica che il Seggio di gara inizierà i propri lavori, in seduta pubblica, in data 18 aprile 2018 alle ore 10:00 presso i locali del Dipartimento Amministrativo Attività Negoziali e Servizi Generali - Piazza Pugliatti n. 1 (Edificio E ingresso lato Via dei Verdi) - Messina. Il presente avviso è pubblicato, conformemente a quanto stabilito nel Disciplinare di gara, solo sul sito d’Ateneo www.unime.it Sezione/Gare e Appalti con valore di notifica ad ogni effetto di legge.
Avviso seduta pubblica. - Si comunica che il Seggio di gara proseguirà i propri lavori, in seduta pubblica, in data 26 aprile 2018 alle ore 09:30 presso i locali del Dipartimento Amministrativo Attività Negoziali e Servizi Generali - Piazza Pugliatti n. 1 (Edificio E ingresso lato Via dei Verdi) - Messina. Il presente avviso è pubblicato, conformemente a quanto stabilito nel Disciplinare di gara, solo sul sito d’Ateneo www.unime.it Sezione/Gare e Appalti con valore di notifica ad ogni effetto di legge.
Avviso Seduta Pubblica - Si comunica che il Seggio di gara proseguirà i lavori, in seduta pubblica, il giorno 12 luglio 2018 alle ore 12:00 presso la Sala Commissioni del Dipartimento Amministrativo Attività Negoziale e Servizi Generali (Edificio “E”), Piazza S. Pugliatti n. 1- Messina. Il presente avviso è pubblicato, conformemente a quanto stabilito nel Disciplinare di gara, solo sul sito d’Ateneo www.unime.it Sezione/Gare e Appalti con valore di notifica ad ogni effetto di legge.
Descrizione Documento
Bando di gara 20180116102402Bando.pdf
Disciplinare 20180116102415Disciplinare_di_Gara_BLOCCHI_OPERATORI_29_12_signed_signed.pdf
Capitolato Speciale d'Appalto - Lotto 1 20180116102538capitolato_complesso_operatorio_pad_E_ver_6_signed.pdf
Capitolato Speciale d'Appalto - Lotto 2 20180116102610capitolato_complesso_operatorio_pad_F_ver_6_signed.pdf
DUVRI 20180116102624VALUTAZIONE_Rischi_Interferenziali_2016.pdf
Modulo A.2 20180116102744Modulo_A_2_Dichiarazione_sostitutiva.doc
Modulo A.3 20180116102753Modulo_A_3_Dichiarazione_idoneit_morale.doc
Modulo A.3.1 20180116102805Modulo_A_3_1_Dichiarazione_eventuali_cessati.doc
Modulo A.4 20180116102817Modulo_A_4_Formulario_DGUE_editabile.doc
Modulo A.5 20180116102826Modulo_A_5_Dichiarazione_CCIAA.doc
Modulo A.6 20180116102834Modulo_A_6_Capacit_economica_e_finanziaria.doc
Modulo A.7 20180116102843Modulo_A_7_Elenco_forniture.doc
Modulo Conformità 20180116102924Modulo_Conformit_.doc
Modulo Protocollo di Legalità 20180116102941Modulo_Protocollo_Legalit_.doc
Modulo Pantouflage 20180116102954Modulo_Pantoflage.doc
Modulo C - Offerta Economica Lotto 1 20180116102901Modulo_C_Offerta_economica_lotto_1.doc
Modulo C - Offerta Economica Lotto 2 20180116102913Modulo_C_Offerta_economica_lotto_2.doc
Modulo A.1 20180116111523Modulo_A_1_Istanza_di_partecipazione.doc
Stima costi sicurezza padiglione E 20180124133846Unime_Stima_costi_della_sicurezza_Pad_E.pdf
Stima costi sicurezza padiglione F 20180124133859Unime_Stima_costi_della_sicurezza_Pad_F.pdf
Progetto guida complesso operatorio chirurgia-urologia padiglione F 20180125082657progetto_guida_complesso_operatorio_chirurgia_urologia_Pad_F.zip
Progetto guida complesso operatorio orto-vasco padiglione E 20180125082750Progetto_guida_complesso_operatorio_orto_vasc_Pad_E.zip
Chiarimenti 20180209131754RISPOSTE_CHIARIMENTI_GARA_BLOCCHI_OPERATORI.pdf
Chiarimenti di natura tecnica 20180212112437RISPOSTE_A_CHIARIMENTI_TECNICI_GARA_BLOCCHI_OPERATORI.pdf
Avviso di rettifica e differimento termini 20180226093056Avviso_rettifica_e_diff_termini.pdf
Chiarimenti di natura tecnica 2 20180302102814RISPOSTE_A_CHIARIMENTI_TECNICI_GARA_BLOCCHI_OPERATORI_2.pdf
Nuovo Progetto guida complesso operatorio chirurgia-urologia padiglione F 20180302105731complesso_operatorio_chirurgia_urologia.zip
Avviso pubblicazione nuovo Progetto guida complesso operatorio chirurgia-urologia padiglione F 20180302105808Avviso_pubblicazione_nuovo_progetto_guida.pdf
Chiarimenti di natura amministrativa 20180306103623RISPOSTE_CHIARIMENTI_GARA_BLOCCHI_OPERATORI_2.pdf
Avviso nuovi termini di scadenza 20180309122348Comunicazione_pubblicazione_nuovo_progetto_guida_e_nuovi_termini_di_scadenza.pdf
Provvedimento di ammissione 20180802125626Provvedimento_ammissione_blocchi_operatori_signed.pdf
  • D:
    Con riferimento alla procedura in oggetto, con la presente vi  chiediamo di confermare che le dichiarazioni attestanti l’inesistenza delle cause di esclusione previste dall’art. 80 comma 1, comma 2 e comma 5 lett. l) in capo ai soggetti in carica ed ai soggetti cessati dalla carica – Vostri modelli A3 e A3.1 - potrà essere resa - ai sensi ai sensi del 2° co. dell’art. 47 del D.PR. 28 dicembre del 2000 n. 445 - secondo cui la dichiarazione resa nell'interesse proprio del dichiarante può riguardare anche stati, qualità personali e fatti relativi ad altri soggetti di cui egli abbia diretta conoscenza - dal rappresentante legale del concorrente per sé e per gli altri soggetti di cui di cui all’art. 80, comma 3 del D.Lgs. 50/2016 (così come previsto dalla sentenza del Consiglio di Stato in adunanza plenaria n. 16 del 30/07/2014 e dal Comunicato del Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione del 8 novembre 2017 (paragrafo 3)
    R:

    Si conferma quanto chiarito nel Comunicato del Presidente dell’ANAC dell’8.11.2017 in merito alla possibilità che la dichiarazione attestante il possesso dei requisiti di cui all’art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016 venga resa dal legale rappresentante dell’impresa concorrente con riferimento a tutti i soggetti indicati al comma 3 dell’art. 80, indicando i dati identificativi degli stessi. Resta ferma l’applicazione delle sanzioni penali previste dall’articolo 76 del D.P.R. n. 445/2000 nei confronti del legale rappresentante che renda dichiarazioni false in ordine al possesso del requisito in esame.

  • D:
    In riferimento alla Procedura Aperta in oggetto e, nello specifico, al Disciplinare di Gara, pag. 7, punto A.6 CAPACITA’ ECONOMICA E FINANZIARIA, Vi segnaliamo che dalla lettura del predetto articolo e dagli importi richiesti per il lotto 1 e il lotto 2, i medesimi importi chiesti come dimostrazione ai partecipanti per fatturato minimo annuo sembrerebbero invertiti rispetto al base d’asta di ciascun lotto. Chiediamo gentilmente di poter avere indicazioni se trattasi di importi confermati, ovvero di refuso, con eventuale indicazione degli importi corretti.
    R:

    Trattasi di un evidente refuso di stampa, in conseguenza del quale i requisiti minimi di capacità economica e finanziaria del lotto n. 1 e del lotto n. 2 sono stati invertiti.
    I requisiti minimi di capacità economica e finanziaria richiesti per ciascun lotto sono pertanto i seguenti:
    Lotto 1:
    Fatturato minimo annuo non inferiore ad € 2.700.000,00;
    Fatturato minimo annuo specifico per forniture analoghe non inferiore ad € 1.600.000,00.
    Lotto 2:
    Fatturato minimo annuo non inferiore ad € 2.200.000,00;
    Fatturato minimo annuo specifico per forniture analoghe non inferiore ad € 1.300.000,00.

  • D:
    Con riferimento alla gara di cui all'oggetto, ed in particolare al requisito di cui all'art. 5 punto A.5.b) del Disciplinare di gara "possesso del Certificato di qualità aziendale conforme alla norma UNI EN ISO 9001 per progettazione e realizzazione di sale operatorie e/o locali ad uso ospedaliero, commercializzazione di attrezzature e arredi sanitari, rilasciato da soggetti accreditati ai sensi della normativa europea" si chiede conferma che ad esso equivalga la certificazione ISO 9001 avente ad oggetto "Progettazione, costruzione di edifici civili ed industriali; progettazione, installazione manutenzione e conduzione di impianti tecnologici
    R:

    La certificazione ISO 9001 avente ad oggetto "Progettazione, costruzione di edifici civili ed industriali; progettazione, installazione manutenzione e conduzione di impianti tecnologici” non equivale, ai fini della partecipazione alla procedura di gara in oggetto, alla certificato di qualità specificato nel disciplinare di gara

  • D:
    Si chiede conferma che il requisito del fatturato per forniture analoghe possa essere relativo ad installazione di impianti per gas medicali e/o lampade scialitiche e/o arredi per sale operatorie e/o pensili chirurgici e/o pensili anestesista.
    R:

    Si conferma che le forniture indicate nel quesito n. 4 possano intendersi quali forniture analoghe ai fini della dimostrazione del requisito del fatturato specifico.

  • D:
    E’ possibile partecipare con uno strumento che abbia oltre i movimenti manuali anche i movimenti motorizzati, con possibilità di memorizzare posizioni e limiti della C e dotato di sensori anti collisione?
    R:

    La ditta potrà proporre, in sede di offerta, prodotti migliorativi, evidenziando le funzioni e/o le caratteristiche ritenute tali, confrontate con quanto richiesto nel capitolato tecnico.
    Le caratteristiche numeriche hanno una tolleranza del 10%.
    Le migliorie relative dovranno essere supportate da idonea documentazione tecnica.
    La ditta inoltre potrà presentare prodotti equivalenti purché descrivi le caratteristiche in modo preciso e dettagliato evidenziando il raggiungimento delle finalità richieste.
    Apposita commissione, all'uopo nominata, verificherà se il sistema proposto risulta equivalente a quanto richiesto.

  • D:
    La richiesta di una rotazione orbitale di almeno 160° è indicativa di un prodotto. Vi chiediamo pertanto di poter partecipare con una rotazione di 140°.
    R:

    Le caratteristiche numeriche hanno una tolleranza del 10%.
    Si precisa che nel caso in cui la descrizione dei sistemi richiesti si riferisse, casualmente, in tutto o in parte, a caratteristiche possedute da prodotti distribuiti da una sola impresa, che avrebbero come effetto di favorire o eliminare talune imprese o taluni prodotti ai sensi dell'art. 170 del D.L. n.50/16, si deve intendere inserita la clausola "o equivalente".
    In relazione alla tolleranza e all'arrotondamento per difetto, viene ritenuta equivalente la rotazione di 140°.

  • D:
    La richiesta della capacità del complesso ridisegno con valore di 10.000.000 HU è indicativa di un prodotto. Vi chiediamo pertanto di poter partecipare con un valore di 7.000.000 HU.
    R:

    La ditta potrà proporre, in sede di offerta, prodotti migliorativi, evidenziando le funzioni e/o le caratteristiche ritenute tali, confrontate con quanto richiesto nel capitolato tecnico.
    Le caratteristiche numeriche hanno una tolleranza del 10%.
    Le migliorie relative dovranno essere supportate da idonea documentazione tecnica.
    Si precisa che nel caso in cui la descrizione dei sistemi richiesti si riferisse, casualmente, in tutto o in parte, a caratteristiche possedute da prodotti distribuiti da una sola impresa, che avrebbero come effetto di favorire o eliminare talune imprese o taluni prodotti ai sensi dell'art. 170 del D.L. n.50/16, si deve intendere inserita la clausola "o equivalente".
    In tale particolare, tenuto conto che la capacità di accumulo è strettamente legata alla capacità di dissipazione, la ditta inoltre potrà presentare prodotti equivalenti/migliorativi purché descriva le caratteristiche in modo preciso e dettagliato, evidenziando, nel contempo, il raggiungimento delle finalità richieste.
    Apposita commissione, all'uopo nominata, verificherà se il sistema proposto risulta equivalente/migliore a quanto richiesto.

  • D:
    LOTTO 1
    IMPIANTI
    Si richiedono i seguenti chiarimenti:
    - Da chi dovrà essere incaricato Il Direttore dei lavori;
    - Da chi dovrà essere incaricato il Coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori;
    - I vincoli perimetrali dell’area destinata al nuovo complesso operatorio (inderogabili),
    richiamati al punto 2.2 (pag.8) del Capitolato Speciale d’Appalto, non consentono
    l’installazione delle apparecchiature dell’impianto di climatizzazione come UTA e Chiller.
    Si richiede, a tal fine, se è possibile utilizzare la copertura sovrastante per le UTA e parte
    delle aree esterne al piano terra per il Chiller;
    - Per fluidi da produrre, a servizio delle UTA, si intende solo quello freddo mentre il caldo sarà
    fornito dalla rete primaria;
    - Nella planimetria di progetto non è indicato il locale UPS a servizio delle sale operatorie,
    occorre sapere se è possibile installarli nella centrale elettrica al piano interrato (dove è
    presente il quadro elettrico generale di padiglione).
    ELENCO APPARECCHIATURE
    - Si richiede tipologia e numero dei sistemi sollevamento pazienti richiesti.
    - Sistemi di trasferimento pazienti mobile: si richiede conferma che tale richiesta si tratti di
    refuso in quanto già richiesto un sistema passa-malati fisso.
    - Si richiede che cosa si intende per attrezzature per vuotatoi e deposito sporco.
    STATIVO PENSILE PREPARAZIONE E RISVEGLIO
    - Si richiede conferma che debba essere fornito solamente il sistema di aggancio per lo stativo
    per pompe di infusione di portata non inferiore a 150Kg.
    STATIVO PENSILE PER ANESTESIA SALE OPERATORIE
    - Si richiede conferma che la sezione interna del braccio nel punto più stretto da considerare
    sia di circa 81mm e non 810mm.
    STATIVO PENSILE PER CHIRURGIA SALE OPERATORIE
    - Si richiede conferma che la sezione interna del braccio nel punto più stretto da considerare
    sia di circa 81mm e non 810mm.
    - Si richiede di specificare la dotazione prese gas medicali perché non presente.
    LAMPADA SCIALITICA
    - Mantenendo lo stesso range di circa 100mm si richiede conferma di poter partecipare con
    una variazione del diametro di focalizzazione da 160 a 250mm invece che da 200 a 300mm.
    Tale campo più concentrato migliora la focalizzazione della ferita in profondità sul campo
    operatorio.
    - Si richiede conferma della richiesta di n. 1 telecamera HD per sala operatoria.
    APPARECCHI DI ANESTESIA
    - Al fine di consentire la partecipazione a più concorrenti e non ad una unica azienda si
    richiede di considerare valide le seguenti caratteristiche:
    - Volume corrente da 20 ad almeno 1600 ml (anziché 2000 ml)
    - Flusso inspiratorio massimo pari ad almeno 120 L/min (anziché 170 L/min)
    - Trigger a flusso regolabile fino ad almeno 10 L/min (anziché 15 L/min).
    TAVOLO OPERATORIO
    - Si chiede di confermare che i tavoli operatori desiderati siano a piani trasferibili e non su
    ruote, e che quindi la richiesta “Base mobile dotata di n° 4 ruote piroettanti con freno di tipo
    meccanico, completa di colonna e piano operatorio” sia da considerarsi un refuso.
    - Si chiede di valutare in maniera equivalente una lunghezza dell’unità principale pari a 1070
    mm in quanto costituita da una seconda sezione integrata con movimentazione
    elettromeccanica.
    - Si chiede di confermare che la quantità totale dei sistemi per ortopedia da proporre siano 2
    colonne, 4 piani e 4 carrelli.
    ARCO A C MOBILE
    L’apparecchio richiesto deve avere i movimenti manuali e motorizzati, acquisire le
    immagini con un flatpanel e possedere la funzionalità di ricostruzione 3D ottenuta
    muovendo simultaneamente 4 assi (funzionalità brevettata). Inoltre viene richiesto un
    software vascolare.
    Con questa descrizione viene individuato un prodotto di una sola azienda.
    Il prodotto che vorremmo offrire non ha la possibilità di ricostruire il distretto esaminato in
    3D, in quanto reputiamo che tale ricostruzione generi una dose molto elevata, che viene data
    a paziente ed operatori (sono necessarie almeno 150 esposizioni in alta dose), oltre che per i
    lunghi tempi di analisi dei risultati raggiunti.
    Vorremmo offrire un arco a C con la possibilità esclusiva di ruotare di 180° in modo
    isocentrico ed avere quindi fino a 4 reperi memorizzabili. Questo significa dare molta
    meno dose al paziente, anche perché realmente sono necessari solo 3 reperi (ALsx – AP –
    Aldx), quindi solo 3 esposizioni per avere una vista completa del distretto in cui si opera.
    Significa non sbagliare mai posizione di viti o protesi per colpa dello strumento.
    Inoltre, presumibilmente, con la ricostruzione 3D i tempi sono più lunghi e questa procedura
    può essere usata quindi solo alla fine dell’ intervento.
    Vi chiediamo quindi di considerare questo software come opzionale e valutarlo all’interno di
    una analisi di qualità dello strumento, ma non a pena esclusione.
    R:

    Impianti:
    · Trattandosi di fornitura non è prevista la figura del Direttore dei lavori
    · Trattandosi di fornitura non è prevista la figura di coordinatore della sicurezza
    · È possibile utilizzare ulteriori spazi tecnici per la fornitura di impianti a servizio
    dell’area in argomento
    · Le necessità a servizio dell’impiantistica oggetto di fornitura doveva essere chiarita in
    sede di sopralluogo tecnico
    · È possibile installare UPS in locali tecnici idonei verificabili in sede di sopralluogo
    Elenco apparecchiature:
    · Non è stato previsto nel CSA numero e tipologia di sistemi di sollevamento pazienti.
    Essi saranno oggetto di valutazione sia qualitativa che quantitativa all’interno della
    griglia di attribuzione del punteggio tecnico.
    · La richiesta del sistema di trasferimento pazienti mobile non è un refuso
    · Le attrezzature per vuotatoi e deposito sporco rappresentano la categoria di beni che
    nella griglia di valutazione rientrano tra “Altri arredi e attrezzature non richieste, ma
    utili nell’ambito della realizzazione”
    Stativo pensile preparazione e risveglio:
    · La richiesta risulta chiara “Ciascuna unità dovrà essere costituita da un pensile singolo
    a singolo braccio girevole, con lunghezza complessiva 1.400 mm circa, con movimento
    orizzontale, freni pneumatici, dotato di 2 ripiani, 2 cassetti, ed 1 stativo per pompe di
    infusione, di portata utile indicativamente non inferiore a 150 Kg;
    Stativo pensile per anestesia sale operatorie:
    · Si conferma che la sezione interna del braccio nel punto più stretto deve essere di circa
    8 cm;
    · La dotazione di prese di gas deve essere quella necessaria al perfetto funzionamento e
    alle necessità di sala operatoria. Ulteriori prese saranno oggetto di valutazione del
    pensile nel suo complesso
    Lampada scialitica:
    · La tolleranza del 10% sulle caratteristiche numeriche terrà conto del range di 100 mm
    sul diametro di focalizzazione;
    · La telecamera HD è richiesta per ogni lampada scialitica all’interno di ogni sala
    operatoria

    Tavolo operatorio:
    · Si conferma che la dicitura base mobile dotata di 4 ruote piroettanti con freno di tipo
    meccanico” è un refuso
    · Le equivalenze saranno oggetto di apposita valutazione da parte di una commissione
    all’uopo nominata
    · Le quantità minime per i sistemi richiesti sono di n. 4 colonne, n. 8 piani e n. 8 carrelli.
    Ulteriori forniture utili ad una migliore organizzazione del lavoro saranno oggetto di
    valutazione.
    Apparecchi di anestesia:
    · Le caratteristiche tecnico-funzionali riportate nel capitolato tecnico devono intendersi
    come indicative dei prodotti richiesti e possedute al momento dell’offerta. Le
    caratteristiche dei prodotti offerti saranno oggetto di apposita valutazione da parte di
    una commissione all’uopo nominata
    Arco a C mobile:
    · Le caratteristiche tecnico-funzionali riportate nel capitolato tecnico devono intendersi
    come indicative dei prodotti richiesti e possedute al momento dell’offerta. Le
    caratteristiche dei prodotti offerti saranno oggetto di apposita valutazione da parte di
    una commissione all’uopo nominata. Per quanto attiene il mancato possesso della
    funzionalità di ricostruzione 3D, può essere ritenuta “non a pena esclusione” e quindi,
    viceversa, il suo possesso, valutabile all’interno di una analisi complessiva
    dell’apparecchiatura offerta.

  • D:
    LOTTO 2
    IMPIANTI
    Si richiedono i seguenti chiarimenti:
    - Da chi dovrà essere incaricato Il Direttore dei lavori;
    - Da chi dovrà essere incaricato il Coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori;
    - I vincoli perimetrali dell’area destinata al nuovo complesso operatorio (inderogabili),
    richiamati al punto 2.2 (pag.8) del Capitolato Speciale d’Appalto, non consentono
    l’installazione delle apparecchiature dell’impianto di climatizzazione come UTA e Chiller. Si
    richiede, a tal fine, se è possibile utilizzare la copertura sovrastante per le UTA e parte delle
    aree esterne al piano terra per il Chiller;
    - Per fluidi da produrre, a servizio delle UTA, si intende solo quello freddo mentre il caldo sarà
    fornito dalla rete primaria;
    - Nella planimetria di progetto non è indicato il locale UPS a servizio delle sale operatorie,
    occorre sapere se è possibile installarli nella centrale elettrica al piano interrato (dove è
    presente il quadro elettrico generale di padiglione).
    ELENCO APPARECCHIATURE
    - Si richiede tipologia e numero dei sistemi sollevamento pazienti richiesti.
    - Sistemi di trasferimento pazienti mobile: si richiede conferma che tale richiesta si tratti di
    refuso in quanto già richiesto un sistema passa-malati fisso.
    - Si richiede che cosa si intende per attrezzature per vuotatoi e deposito sporco.
    STATIVO PENSILE PREPARAZIONE E RISVEGLIO
    - Si richiede conferma che debba essere fornito solamente il sistema di aggancio per lo stativo
    per pompe di infusione di portata non inferiore a 150Kg.
    STATIVO PENSILE PER ANESTESIA SALE OPERATORIE
    - Si richiede conferma che la sezione interna del braccio nel punto più stretto da considerare
    sia di circa 81mm e non 810mm.
    STATIVO PENSILE PER CHIRURGIA SALE OPERATORIE
    - Si richiede conferma che la sezione interna del braccio nel punto più stretto da considerare
    sia di circa 81mm e non 810mm.
    - Si richiede di specificare la dotazione prese gas medicali perché non presente.
    LAMPADA SCIALITICA
    - Mantenendo lo stesso range di circa 100mm si richiede conferma di poter partecipare con
    una variazione del diametro di focalizzazione da 160 a 250mm invece che da 200 a 300mm.
    Tale campo più concentrato migliora la focalizzazione della ferita in profondità sul campo
    operatorio.
    - Si richiede conferma della richiesta di n. 1 telecamera HD per sala operatoria.
    TAVOLO OPERATORIO
    - Si chiede di confermare che i tavoli operatori desiderati siano a piani trasferibili e non su
    ruote, e che quindi la richiesta “Base mobile dotata di n° 4
    ruote piroettanti con freno di tipo meccanico, completa di colonna e piano operatorio” sia da
    considerarsi un refuso.
    - Si chiede di valutare in maniera equivalente una lunghezza dell’unità principale pari a 1070
    mm in quanto costituita da una seconda sezione integrata con movimentazione
    elettromeccanica.
    - Si chiede di confermare che la quantità totale dei sistemi per la chirurgia siano 4 colonne, 8
    piani e 8 carrelli.
    APPARECCHI DI ANESTESIA
    Al fine di consentire la partecipazione a più concorrenti e non ad una unica azienda si richiede
    di considerare valide le seguenti caratteristiche:
    - Volume corrente da 20 ad almeno 1600 ml (anziché 2000 ml);
    - Flusso inspiratorio massimo pari ad almeno 120 L/min (anziché 170 L/min);
    - Trigger a flusso regolabile fino ad almeno 10 L/min(anziché 15 L/min).
    R:

    LOTTO 2
    Impianti:
    · Trattandosi di fornitura non è prevista la figura del Direttore dei lavori
    · Trattandosi di fornitura non è prevista la figura di coordinatore della sicurezza
    · È possibile utilizzare ulteriori spazi tecnici per la fornitura di impianti a servizio
    dell’area in argomento
    · Le necessità a servizio dell’impiantistica oggetto di fornitura doveva essere chiarita in
    sede di sopralluogo tecnico
    · È possibile installare UPS in locali tecnici idonei verificabili in sede di sopralluogo
    Elenco apparecchiature:
    · Non è stato previsto nel CSA numero e tipologia di sistemi di sollevamento pazienti.
    Essi saranno oggetto di valutazione sia qualitativa che quantitativa all’interno della
    griglia di attribuzione del punteggio tecnico.
    · La richiesta del sistema di trasferimento pazienti mobile non è un refuso
    · Le attrezzature per vuotatoi e deposito sporco rappresentano la categoria di beni che
    nella griglia di valutazione rientrano tra “Altri arredi e attrezzature non richieste, ma
    utili nell’ambito della realizzazione”
    Stativo pensile preparazione e risveglio:
    · La richiesta risulta chiara “Ciascuna unità dovrà essere costituita da un pensile singolo
    a singolo braccio girevole, con lunghezza complessiva 1.400 mm circa, con movimento
    orizzontale, freni pneumatici, dotato di 2 ripiani, 2 cassetti, ed 1 stativo per pompe di
    infusione, di portata utile indicativamente non inferiore a 150 Kg;
    Stativo pensile per anestesia sale operatorie:
    · Si conferma che la sezione interna del braccio nel punto più stretto deve essere di circa
    8 cm;
    · La dotazione di prese di gas deve essere quella necessaria al perfetto funzionamento e
    alle necessità di sala operatoria. Ulteriori prese saranno oggetto di valutazione del
    pensile nel suo complesso
    Lampada scialitica:
    · La tolleranza del 10% sulle caratteristiche numeriche terrà conto del range di 100 mm
    sul diametro di focalizzazione;
    · La telecamera HD è richiesta per ogni lampada scialitica all’interno di ogni sala
    operatoria

    Tavolo operatorio:
    · Si conferma che la dicitura base mobile dotata di 4 ruote piroettanti con freno di tipo
    meccanico” è un refuso
    · Le equivalenze saranno oggetto di apposita valutazione da parte di una commissione
    all’uopo nominata
    · Le quantità minime per i sistemi richiesti sono di n. 4 colonne, n. 8 piani e n. 8 carrelli.
    Ulteriori forniture utili ad una migliore organizzazione del lavoro saranno oggetto di
    valutazione.
    Apparecchi di anestesia:
    · Le caratteristiche tecnico-funzionali riportate nel capitolato tecnico devono intendersi
    come indicative dei prodotti richiesti e possedute al momento dell’offerta. Le
    caratteristiche dei prodotti offerti saranno oggetto di apposita valutazione da parte di
    una commissione all’uopo nominata

  • D:
    “Si chiede di confermare la possibilità di partecipare in ATI MISTA con un’impresa che effettua
    lavori e forniture e un’altra impresa solo forniture. In tal caso si chiede di specificare se ci sono
    particolari vincoli per il possesso dei requisiti richiesti sia in termini di possesso che di percentuali
    minime da garantire per i componenti dell’ATI”
    R:

    Si comunica è possibile la partecipazione in ATI con un’impresa che effettua lavori e forniture ed
    un’altra che effettua solo forniture, purché vengano specificate le singole prestazioni in capo a
    ciascuna impresa, nonché l’entità delle rispettive quote di partecipazione al raggruppamento, e
    purché siano rispettati i requisiti minimi di qualificazione previsti nel disciplinare di gara.

  • D:
    “Si chiede di confermare se in caso di ATI la certificazione ISO richiesta tra i requisiti di gara
    debba essere posseduta da tutte le imprese facenti parte del raggruppamento”.
    R:

    Così come previsto nel disciplinare di gara, il Certificato di qualità aziendale conforme alla norma UNI EN
    ISO 9001 per progettazione e realizzazione di sale operatorie e/o locali ad uso ospedaliero,
    commercializzazione di attrezzature e arredi sanitari, deve essere posseduto dal raggruppamento nel suo
    insieme e non da ciascuna impresa che lo compone.

  • D:
    “Si chiede di sapere a quanto ammontano le eventuali spese di pubblicazione sui quotidiani”
    R:

    L’importo presunto di spesa per la pubblicità sui quotidiani è di € 4.000,00.

  • D:
    “Si chiede di indicare le parti del DGUE da compilare”.
    R:

    Per la compilazione del DGUE si rinvia alle Linee guida n. 3 del 18 luglio 2016 del Ministero
    delle Infrastrutture e dei Trasporti e s.m.i.

Id Lotto: 19076
CIG: 729936066C
Struttura proponente: Università degli Studi di Messina - c.f. 80004070837
Oggetto: FORNITURA CHIAVI IN MANO DEL NUOVO BLOCCO OPERATORIO ORTO-TORACO-VASCOLARE
Scelta del contraente: 01-PROCEDURA APERTA
Importo di aggiudicazione: € 0,00
Importo liquidato: € 0,00
Data inizio lavori: 01-01-1970
Data fine lavori: 01-01-1970
Partecipanti

Id Lotto: 19077
CIG: 7299370EAA
Struttura proponente: Università degli Studi di Messina - c.f. 80004070837
Oggetto: FORNITURA CHIAVI IN MANO DEL NUOVO BLOCCO OPERATORIO CHIRURGICO
Scelta del contraente: 01-PROCEDURA APERTA
Importo di aggiudicazione: € 0,00
Importo liquidato: € 0,00
Data inizio lavori: 01-01-1970
Data fine lavori: 01-01-1970
Partecipanti

Descrizione Documento
Decreto di nomina del seggio di gara Scarica documento
Decreto sostituzione componente seggio di gara Scarica documento
  • Segui Unime su:
  • istagram32x32.jpg
  • facebook
  • youtube
  • twitter
  • UnimeMobile
  • tutti