Iscrizione studenti con titolo di studio conseguito all'estero

Le procedure e le scadenze per l'immatricolazione sono disponibili on-line e sono le stesse previste per tutti gli studenti.
Gli studenti in possesso di titoli conseguiti all’estero dovranno sottoporre la documentazione in loro possesso alla verifica dell’U.op. cooperazione internazionale e studenti stranieri.

Studenti non UE residenti all’estero
Rientrano in tale categoria tutti coloro che provengono da Paesi  che non fanno parte dell’Unione Europea.
Per potersi iscrivere a un Corso di studio o corso singolo, i cittadini non UE residenti all'estero devono presentare domanda di preiscrizione alla rappresentanza diplomatica italiana nel paese di provenienza, con le modalità indicate dalle norme ministeriali. Il numero di posti disponibili per ogni corso di laurea è stabilito annualmente dagli organi accademici ed è riportato sul sito del MIUR (http://www.studiare-in-italia.it/studentistranieri/).
La domanda può essere presentata per una sola Università e per un unico corso di studi. 
 
L'Ambasciata/Consolato consegnerà la documentazione necessaria per l’iscrizione e verificherà le condizioni per il rilascio del VISTO per studio.
La scadenza per la presentazione delle domande è pubblicata sul sito del MIUR ogni anno, generalmente nel mese di aprile. Per le iscrizioni all'a.a. 2017/2018 le domande di pre-iscrizione devono essere presentate alle rappresentanze diplomatiche italiane dal 20 marzo al  21 luglio 2017.

Disposizioni generali
Laurea e Laurea magistrale a ciclo unico e accesso libero: requisiti di ammissione
Per accedere ai corsi è obbligatorio essere in possesso di un titolo di scuola secondaria conseguito dopo almeno 12 anni. Ci sono Paesi in cui il sistema scolastico locale è di 11 o 10 anni: in questi casi è necessario dimostrare di aver frequentato l’Università e aver superato tutti gli esami previsti per 1 anno (se gli anni obbligatori sono 11) o 2 anni (se sono 10), oppure essere in possesso di un titolo di studio post-secondario conseguito in un Istituto Superiore non universitario.
I candidati sono tenuti a consegnare, all’U. Op. Cooperazione Internazionale e studenti stranieri:

  • Il Modello A (preiscrizione in ambasciata)
  • Diploma di Scuola superiore in originale, tradotto e legalizzato dalle autorità diplomatiche italiane nel paese che lo ha rilasciato
  • Certificato di iscrizione all'Università con elenco degli esami sostenuti oppure titolo di studio post-secondario conseguito in un Istituto superiore non universitario se il sistema locale è inferiore a 12 anni di scolarità
  • Certificato di idoneità accademica se previsto nel Paese d'origine
  • Copia del visto e della richiesta di rilascio del permesso di soggiorno
  • Codice fiscale rilasciato dalle autorità diplomatiche italiane nel paese di origine
  • "Dichiarazione di valore" rilasciata dalla Rappresentanza diplomatica italiana nel Paese in cui il titolo è stato ottenuto.
  • Documento attestante situazione economico/patrimoniale rilasciata dall’Ambasciata/Consolato (necessaria per calcolo tasse universitarie)

Sono accettate con riserva le domande di coloro che, pur avendo concluso il corso di studio, non siano ancora materialmente in possesso del Diploma di Scuola superiore. In ogni caso, il Diploma in originale, tradotto e legalizzato, con la relativa dichiarazione di valore, dovrà essere consegnato entro la data di immatricolazione.

Laurea magistrale non a ciclo unico (biennale) e accesso libero: requisiti di ammissione
Per accedere ai corsi di laurea magistrale non a ciclo unico (biennali) è obbligatorio possedere un titolo di studio universitario di primo livello. L’ammissione è comunque subordinata alla valutazione della carriera universitaria da parte dei Consigli di Corso di Laurea e di Dipartimento.
I candidati sono tenuti a consegnare all’U. Op. Cooperazione Internazionale e studenti stranieri

  • Il Modello A (preiscrizione in ambasciata)
  • Originale del titolo di studio conseguito presso una Università estera, tradotto e legalizzato dalla autorità competente per territorio, e corredato dalla “Dichiarazione di valore" in loco a cura della rappresentanza diplomatica italiana. La dichiarazione di valore può essere sostituita dal diploma supplement rilasciato dall’Università
  • Copia del diploma di scuola superiore tradotto e legalizzato in lingua italiana
  • Certificato rilasciato dall’Università estera attestante gli esami superati, nonché per ogni disciplina, i programmi dettagliati per il conseguimento dei titoli predetti tradotti e legalizzati in lingua italiana. In alternativa può essere esibito il diploma supplement. Per i Corsi di studio in lingua inglese i documenti non necessitano della traduzione se già disponibili in lingua inglese
  • Due fotografie (di cui una autenticata dalla Rappresentanza italiana competente per territorio)
  • Copia del visto e della richiesta di rilascio del permesso di soggiorno
  • Codice fiscale rilasciato dalle autorità diplomatiche italiane nel paese di origine.
  • Documento attestante situazione economico/patrimoniale rilasciata dall’Ambasciata/Consolato (necessaria per calcolo tasse universitarie)
  • MAV pagamento €150

Valutazione preventiva candidature
Per una valutazione preventiva delle candidature a un Corso di studio, in attesa dell’avvio delle procedure di preiscrizione, gli studenti possono trasmettere una copia della documentazione all’Unità operativa Cooperazione Internazionale e studenti stranieri (foreignstudents@unime.it (link sends e-mail)) per segnalare a quale corso intenderebbero iscriversi e consentire agli organi didattici competenti una preventiva valutazione delle singole candidature. Nel caso di Corso di studio in lingua inglese tale documentazione non necessita della traduzione in italiano.
L’accettazione preventiva da parte di UniME  non sostituisce in nessun caso la effettiva preiscrizione al corso che ha luogo  solo ed esclusivamente attraverso le Rappresentanze diplomatico-consolari.
 
Prova di conoscenza della lingua italiana
Per potersi immatricolare ad un Corso di studio, gli studenti non UE residenti all'estero sono tenuti a sostenere e superare una prova di conoscenza della lingua italiana.
Sono esonerati dal sostenere la prova i soggetti individuati dalle disposizioni ministeriali  (link is external) (Cap. I, 9) e  coloro che intendano iscriversi ad un Corso di studio in lingua inglese.
I candidati dovranno presentarsi alla prova muniti di passaporto, visto di ingresso per motivi di studio o permesso di soggiorno provvisorio.
La prova per l’a.a. 2017/2018  si terrà il 1 settembre 2017. Sede e ora saranno comunicate alle Rappresentanze Diplomatiche italiane.
I risultati delle prove di conoscenza della lingua italiana saranno affissi nell’Aula dove è stata svolta la prova e, successivamente, saranno pubblicizzati  sul portale delle Relazioni internazionali.
Coloro che non supereranno la prova di conoscenza della lingua italiana non potranno essere ammessi a nessun corso e dovranno rientrare nel Paese di provenienza.

Studenti italiani con titolo estero, dell’Unione Europea ovunque residenti ed i cittadini non dell’Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia (di cui all’art.39, comma 5, del decreto legislativo n. 286/1998 e successive modifiche)

Appartengono a tale categoria anche i cittadini di Islanda, Norvegia, Svizzera, Lichtenstein, San Marino e i cittadini  di nazionalità non-UE che, vivendo già in Italia con regolare permesso di soggiorno, hanno diritto ad accedere all’Università alle stesse condizioni degli studenti europei, seguono le stesse norme previste per i cittadini dell’Unione Europea anche i rifugiati e titolari di protezione sussidiaria oltre al personale in servizio nelle rappresentanze diplomatiche estere e Organismi internazionali che hanno sede in Italia
Gli studenti appartenenti a tale categoria si iscrivono all'Università di Messina con le stesse modalità e  scadenze degli studenti italiani  senza sostenere alcuna prova di conoscenza della lingua italiana e senza limitazione di contingente.

Iscrizione ai corsi di laurea ad accesso libero: requisiti di ammissione
Per accedere ai corsi di laurea (triennali) e laurea magistrale a ciclo unico è obbligatorio avere un diploma di scuola secondaria conseguito dopo almeno 12 anni di scolarità. Ci sono Paesi in cui il sistema scolastico locale è di 11 o 10 anni: in questi casi è necessario dimostrare di aver frequentato l’Università e aver superato tutti gli esami previsti per 1 anno (se gli anni obbligatori sono 11) o 2 anni (se sono 10), oppure essere in possesso di un titolo di studio post-secondario conseguito in un Istituto Superiore non universitario.

I candidati sono tenuti a consegnare all’U. Op. Cooperazione Internazionale e studenti stranieri il modulo d’iscrizione con allegati i seguenti documenti in originale:

  1. Diploma di scuola superiore tradotto in italiano e legalizzato dalle autorità del Paese che lo ha rilasciato; se il sistema di istruzione locale è inferiore a 12 anni di scolarità, al diploma va annesso anche certificato di iscrizione all'Università con elenco degli esami sostenuti oppure un titolo di studio post-secondario conseguito in un Istituto superiore non universitario
  2. "Dichiarazione di valore in loco" rilasciato dall'Ambasciata italiana del Paese in cui è stato conseguito il diploma
  3. Certificato di idoneità accademica se previsto nel Paese d'origine
  4. Codice fiscale
  5. n. 2 foto di cui 1 legalizzata
  6. Fotocopia del documento di riconoscimento o del permesso di soggiorno.

Iscrizione ai corsi di laurea magistrale (biennale) ad accesso libero: requisiti di ammissione
Per accedere ai corsi di laurea magistrale non a ciclo unico (biennali) è necessario un titolo di studio universitario di primo livello (Bachelor o  equivalente) e l’ammissione è comunque subordinata alla valutazione della carriera universitaria da parte del Consiglio di Corso di Laurea e del Consiglio di Dipartimento. La valutazione potrebbe prevedere anche un colloquio:  le modalità di svolgimento, le date e l’esito della valutazione saranno pubblicati sul sito del Dipartimento a cui afferisce il CdLM.
I candidati sono tenuti a consegnare all’U.Op. Cooperazione Internazionale e studenti stranieri il modulo d’iscrizione con allegati i seguenti documenti in originale:

  1. Laurea in originale (Bachelor o equivalente), tradotta in italiano da traduttore ufficiale, legalizzata dalle autorità  diplomatiche e consolari
  2. Copia del diploma di scuola superiore, tradotto e legalizzato in lingua italiana
  3. Programmi di ogni disciplina in lingua originale tradotti e legalizzati in lingua italiana
  4. "Dichiarazione di valore in loco" rilasciata dall'Ambasciata italiana nel Paese in cui si è conseguita la laurea
  5. In sostituzione dei documenti di cui al punto 4) ed 5) il Diploma Supplement se rilasciato dall'Università secondo gli standard stabiliti dalla Commissione Europea, dal Consiglio d’Europa e dall’UNESCO/CEPES.1
  6. Certificato rilasciato dall’Università estera attestante gli esami superati
  7. Codice fiscale
  8. n. 2 foto di cui 1 legalizzata
  9. Fotocopia del documento di riconoscimento o del permesso di soggiorno
  10. Pagamento el MAV di € 150

Nel caso di CdLM in lingua inglese la documentazione per la valutazione della carriera  universitaria di cui ai punti può essere trasmessa in lingua inglese.

Iscrizione ai corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico ad accesso programmato (nazionale e locale)
I corsi ad accesso programmato prevedono il superamento di un test di ammissione, prima dell'immatricolazione.
I cittadini non appartenenti all'UE possono devono segnalare all'Ambasciata presso la quale avviano la procedura di pre-iscrizione la volontà di iscriversi in un Corso a numero chiuso. Arrivati a Messina, dopo la valutazione della documentazione da parte dell'U.op. cooperazione internazionale e studenti stranieri, gli studenti verranno registrati al test dall'Unità di segreteria di riferimento. 
I cittadini italiani con titolo estero, dell’Unione Europea ovunque residenti ed i cittadini non dell’Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia di cui all’art.39, comma 5, del decreto legislativo n. 286/1998 e successive modifiche dovranno presentare domanda di ammissione al test entro i termini stabiliti nei bandi con le modalità indicate per tutti gli studenti.

Per informazioni è possibile rivolgersi a:
Dr. Giuseppe Lucchese
Dr.ssa Clementina Trischitta

Unità operativa cooperazione internazionale e studneti stranieri
foreignstudents@unime.it