Iscrizione ai corsi singoli

I cittadini non UE residenti all'estero che intendono frequentare uno o più corsi singoli presso UniME possono iscriversi presentando la domanda alle rappresentanze diplomatiche italiane nei termini stabiliti dalle disposizioni ministeriali (http://www.studiare-in-italia.it/studentistranieri/). Possono altresì sostenere i relativi  esami di profitto, ricevendone regolare attestazione, comprensiva dell’indicazione dei crediti  conseguiti.
Possono essere ammessi:
A) I soggetti privi del diploma di laurea o comunque non iscritti ad alcun corso di studio dell’Università ma che abbiano titoli considerati idonei dai Consigli di corso di laurea o di laurea magistrale. I documenti necessari sono:

  1. Modello A (preiscrizione in ambasciata)
  2. Diploma di Scuola superiore tradotto in italiano da traduttore ufficiale, legalizzata dalle autorità  diplomatiche competenti.  Se il sistema di istruzione locale è inferiore a 12 anni di scolarità, al diploma va annesso anche certificato di iscrizione all'Università con elenco degli esami sostenuti oppure un titolo di studio post-secondario conseguito in un Istituto superiore non universitario
  3. Certificato di iscrizione all'Università con elenco degli esami sostenuti (oppure titolo di studio post-secondario conseguito in un Istituto superiore non universitario se il sistema locale è inferiore a 12 anni di scolarità)
  4. Altra eventuale documentazione atta a dimostrare l’interesse alla frequenza del corso singolo
  5. "Dichiarazione di valore" rilasciata dalla Rappresentanza diplomatica italiana nel Paese in cui il titolo è stato ottenuto.

B) I soggetti in possesso di una laurea triennale (laurea di primo livello) o di una laurea magistrale (laurea di secondo livello) o comunque iscritti presso università estere possono seguire per un anno accademico singoli insegnamenti svolti presso i corsi stessi nella prospettiva di una successiva prosecuzione della loro carriera, per aggiornamento culturale o ad integrazione delle loro competenze professionali. Possono altresì sostenere i relativi  esami di profitto, ricevendone regolare attestazione, comprensiva dell’indicazione dei crediti conseguiti. I documenti necessari sono:

  1. Modello A (preiscrizione in ambasciata)
  2. Laurea (Bachelor  o equivalente) o laurea magistrale (Master degree o equivalente), tradotta in italiano da traduttore ufficiale, legalizzata dalle autorità  diplomatiche competenti
  3. Certificato rilasciato dall’Università estera attestante gli esami superati oppure gli estremi del libretto universitario, se ancora iscritto presso ateneo estero
  4. "Dichiarazione di valore" rilasciata dalla Rappresentanza diplomatica italiana nel Paese in cui il titolo è stato ottenuto.

I documenti di cui al punto 1. e 2. verranno consegnati dallo studente direttamente all’U.Op. Cooperazione Internazionale e studenti stranieri.
Costi
Chi si iscrive a corsi singoli deve pagare una tassa in relazione al numero di CFU che  intende conseguire secondo quanto di seguito indicato:

  1. da 1 a 12 CFU € 300,00 (trecento euro/00)
  2. da 13 a 24 CFU € 600,00 (seicento euro/00)
  3. da 25 a 30 CFU € 900,00 (novecento euro/00)

Le procedure e le scadenze per l’iscrizione ai corsi singoli sono fissate dal calendario ministeriale (normativa studenti stranieri).
Non è consentito acquisire più di  ventiquattro crediti formativi in ciascun anno accademico, salvo situazioni eccezionali prese in esame dai Consigli di corso di studio e positivamente valutate dal Senato Accademico.
Nel caso di candidati appartenenti alla categoria A) sarà possibile effettuare l’iscrizione solo dopo la valutazione del profilo del candidato da parte degli organi competenti.
Permesso di soggiorno
Per il rilascio dei visti di ingresso relativi ai corsi summenzionati, si applicano le disposizioni generali di cui alla normativa Schengen ed alla legge nazionale in materia di immigrazione, in particolare per quanto riguarda la valutazione del rischio migratorio.
Il candidato straniero non può ottenere il rinnovo del permesso di soggiorno ai fini della prosecuzione degli studi per la frequenza di un ulteriore corso singolo, diverso da quello che ha reso possibile l’ingresso dello studente in Italia, (la rinnovabilità del permesso di soggiorno per motivi di studio è consentita per la prosecuzione degli studi con iscrizione ad un “corso di laurea” – Recepita Direttiva 2004/114/CE all’art. 39 del Decreto legislativo n. 268/1998).
Il candidato straniero può ottenere il rinnovo del permesso di soggiorno ai fini della prosecuzione degli studi per l’iscrizione ad un corso di laurea attinente o conseguente al corso singolo concluso (attinenza o consequenzialità debbono essere certificate dall’Ateneo interessato).