Offerta Didattica

 

[1298/2017] - CONSULENZA E GESTIONE DI IMPRESA

Classe: 
LM-77 - Scienze economico-aziendali
Ordinamento: 
2017
Codice Corso: 
1298
Sede: 
Messina
Anno Accademico: 
2017
Coordinatore: 

Prof. Francesco Ciraolo

Lingua: 
italiano
Regolamenti: 

Prova finale

Piano didattico



Requisiti

Per l’ammissione al Corso di Laurea magistrale in “Consulenza e Gestione di Impresa” si richiede il possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo.
È richiesto altresì il possesso dei seguenti requisiti curriculari (definiti in termini di numero di CFU conseguiti in specifici settori scientifico-disciplinari) e di un’adeguata preparazione personale.

Requisiti curriculari
In particolare, per i requisiti curriculari minimi è necessario che nella carriera precedente siano stati acquisiti almeno 104 crediti nei quattro ambiti disciplinari:
- n. 34 CFU in ambito aziendale (SECS-P/07; SECS-P/08; SECS-P/09; SECS-P/10; SECS-P/11; SECS-P/13; AGR/01);
- n. 24 CFU in ambito economico (SECS-P/01; SECS-P/02; SECS-P/03; SECS-P/06; SECS-P/12; MGGR/01; MGGR/02);
- n. 24 CFU in ambito giuridico (IUS/01; IUS /04; IUS/05; IUS /06; IUS/07; IUS/09; IUS/10; IUS/12; IUS/14);
- n. 22 CFU in ambito matematico-statistico (SECS-S/01; SECS-S/03; SECS-S/04; SECS-S/05; SECS-S/06; MAT/05; MAT/06; INF/01; INF/05).
Non è consentita l’iscrizione con debiti. Nel caso lo studente non sia in possesso del numero minimo di crediti previsto per i diversi ambiti disciplinari, dovrà acquisirli prima di immatricolarsi, iscrivendosi ai corsi singoli, presso questo o altro Ateneo (i corsi singoli possono essere solo di livello triennale) e superare il relativo esame prima dell’iscrizione al corso di laurea magistrale.

Preparazione personale
Il regolamento didattico del corso di studi stabilisce, inoltre, che per l’accesso al corso di laurea magistrale è necessaria un’adeguata preparazione personale dello studente, tesa ad assicurare che lo stesso sia in possesso, indipendentemente dalla verifica formale in termini di crediti, delle competenze e conoscenze necessarie per poter seguire con profitto i corsi di laurea magistrale.

Modalità di verifica del possesso di tali conoscenze
Ai fini delle verifica del possesso dei requisiti curriculari minimi, oltre ai CFU acquisiti nella laurea triennale o quadriennale o diploma universitario di durata triennale, o altro titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto idoneo, possono essere utilizzati anche i CFU acquisiti in precedenti lauree magistrali, quadriennali e master universitari, risultanti da adeguata certificazione.
La preparazione personale viene verificata attraverso la valutazione delle competenze e conoscenze richieste, tramite analisi del curriculum dello studente, eventualmente integrato da un colloquio del Comitato della Didattica del Dipartimento. In ogni caso la preparazione personale del laureato che abbia i
necessari requisiti curriculari è dichiarata positiva ogni volta che il laureato abbia conseguito un voto di laurea, di primo livello o di ordinamento pre-509/99, non inferiore a 95/110. Nel caso lo studente non sia in possesso del voto minimo di laurea dovrà sottoporsi alla verifica della preparazione personale attraverso colloquio orale.
Sono inoltre richieste la conoscenza della lingua inglese e buone abilità informatiche attestate dal superamento di esami o di prove idoneative universitarie, o da attestazioni riconosciute a livello europeo o internazionale (es. ECDL, Trinity College London, University of Cambridge Local Examination Syndicate, ecc.).
 

Obiettivi

Il Corso di Laurea Magistrale in “Consulenza e Gestione di Impresa” si propone di formare profili professionali altamente qualificati, con una competenza magistrale nel campo delle professioni contabili e della consulenza aziendale, nonché nell’amministrazione delle aziende.
In particolare, gli obiettivi formativi specifici del corso sono funzionali all’acquisizione di capacità che consentiranno ai laureati magistrali in “Consulenza e professione” di supportare le imprese e le amministrazioni pubbliche, sia dall’esterno che dall’interno, nell’attività di pianificazione finanziaria, budgeting ed auditing contabile, controllo economico-finanziario della gestione, nonché di prestare consulenza avanzata ad enti, imprese e persone fisiche, su scala sia nazionale che internazionale, in materia di:
- progettazione dei sistemi informativi aziendali;
- contabilità aziendale (redigere il piano dei conti, effettuare le rilevazioni contabili e redigere il bilancio di esercizio; impostare il sistema di contabilità analitica e calcolare il costo di prodotto; determinare il reddito imponibile d’impresa);
- valutazioni economico- finanziarie in sede di operazioni straordinarie;
- controllo legale dei conti su contabilità e bilanci di aziende private e pubbliche;
- controllo sugli andamenti aziendali;
- aspetti economici, finanziari e tributari, anche per la gestione delle crisi d’impresa, operando nei ruoli di curatore, fallimentare, commissario giudiziale e commissario liquidatore;
- analisi economico-finanziarie a supporto delle scelte di transfer pricing;
- verifiche della compliance (inclusa anche la verifica delle procedure di quality control);
- pianificazione, organizzazione e gestione dei processi di internal auditing.
In virtù delle competenze acquisite, le figure professionali formate saranno in grado di gestire le principali funzioni aziendali, nei diversi contesti di riferimento, sia attraverso il pieno dominio delle tecniche di analisi e delle conoscenze applicative e di supporto ai processi decisionali, sia coordinando e organizzando unità operative e di agire, infine, in funzioni esterne all’organizzazione, quali consulenti aziendali e professionisti abilitati alla professione economicocommerciale.
Il Corso di Laurea Magistrale in “Consulenza e Gestione di Impresa” accoglie prevalentemente studenti provenienti da lauree triennali ad indirizzo economico-aziendale, oltre che studenti provenienti da lauree triennali ad indirizzo economico-politico ed economico-giuridico.
La Laurea Magistrale in “Consulenza e Gestione di Impresa”, quindi, si rivolge a quanti intendano completare il proprio percorso di studi universitario, scegliendo un corso di secondo livello in grado di assicurare l’acquisizione di specifiche competenze in ambito aziendale, con un profilo di elevata qualificazione sia a livello consulenziale e professionale (ponendo solide basi culturali in vista dell’esercizio della professione di Dottore Commercialista), sia a livello manageriale.
Il percorso formativo è organizzato in maniera tale che gli studenti approfondiscano ad un livello magistrale le tematiche specialistiche di carattere economico-aziendale (Valutazioni d’azienda e operazioni straordinarie; Controllo finanziario; Principi contabili e di revisione; Business plan e creazione d’impresa; Social accountability), giuridico (nei campi del Diritto delle crisi d’impresa, tributario, dell’economia) statistico-quantitativo ed economico, con particolare attenzione su quest’ultimo fronte ai temi dell’economia pubblica (Scienza delle finanze).
Sono previsti laboratori interdisciplinari su problemi tipici della professione, quali temi di valutazione, revisione, contenzioso tributario e procedure concorsuali e un adeguato tirocinio in aziende o presso studi professionali.
La tesi di laurea, che costituisce il momento finale del percorso formativo, costituisce un importante momento di approfondimento, anche teorico-concettuale, sulle tematiche oggetto di studio nel Corso.

Risultati

Dato non disponibile

Sbocchi professionali

Le attività professionali di riferimento del Corso di Laurea Magistrale in “Consulenza e Gestione di Impresa” sono il Consulente aziendale di elevata qualificazione e il Responsabile di funzione aziendale, in entrambi i casi con sbocchi occupazionali nel settore privato, pubblico e del non profit. Sotto il primo profilo, il Corso di Laurea Magistrale in “Consulenza e Gestione d’Impresa” forma profili professionali con competenze altamente qualificate per lo svolgimento delle professioni di Dottore commercialista ed Esperto Contabile (con possibilità di accesso alla fascia A dell’albo, previo superamento dell’esame di Stato) e di consulente aziendale. Sotto il secondo profilo, le competenze specialistiche maturate sui profili di gestione, rilevazione e controllo, permettono al laureato in “Consulenza e Gestione d’Impresa” di gestire le principali funzioni aziendali all’interno delle imprese dei diversi settori, con ruoli di  responsabilità nei differenti contesti di riferimento, quali ad es. direttore amministrativo, responsabile della funzione finanziaria, responsabile della funzione pianificazione e controllo, responsabile della funzione risk controlling, responsabile dei sistemi di controllo interno, revisore in grandi società di revisione.

Articolazione in curricula
Il Corso di Laurea Magistrale in “Consulenza e Gestione di Impresa” è articolato nei seguenti curricula:
- Consulenza e Professione;
- International Management.

Parere delle parti sociali