Offerta Didattica

 

[1063/2014] - INGEGNERIA E SCIENZE INFORMATICHE

Classe: 
LM-32 Ingegneria Informatica & LM-18 Informatica
Ordinamento: 
2014
Codice Corso: 
1063
Sede: 
Università degli Studi di Messina
Anno Accademico: 
2017
Coordinatore: 

Prof. Ing. Marco L. Scarpa

Lingua: 
Inglese
Laboratori e Aule Informatiche: 
Biblioteche: 
Sale studio: 

Prova finale

17 Luglio - ore 9,30
25 Ottobre, ore 15:00, Aula 321
26 Ottobre (cerimonia di proclamazione), ore 10:00, Aula Magna
19 Dicembre, ore 9:30, Aula 321
19 Dicembre (cerimonia di proclamazione), ore 15:30, Aula Magna


Requisiti

Per essere ammessi al Corso di Laurea Magistrale interclasse LM-32 & LM-18 in Ingegneria e Scienze Informatiche occorre essere in possesso di una laurea triennale, ovvero di un analogo titolo di studio, conseguito anche all’estero, riconosciuto idoneo. Occorre altresì essere in possesso sia di opportuni requisiti curriculari, sia di un’adeguata preparazione personale, ai sensi dell’art. 6, c. 2, del D.M. 270/04, come di seguito specificato.
Il soddisfacimento di entrambe le tipologie di requisiti richiesti per l’accesso si intende automaticamente verificato per i laureati nella classe L-8 – Ingegneria dell’Informazione (ex D.M. 270/04) o nella classe L-31 – Scienze e Tecnologie Informatiche (ex D.M. 270/04), conseguita presso l’Università di Messina.
In tutti gli altri casi si prescrive:
requisiti curriculari:
bisogna aver acquisito almeno 36 CFU tra i seguenti settori scientifico-disciplinari:
- MAT/03 GEOMETRIA
- MAT/05 ANALISI MATEMATICA
- MAT/07 FISICA MATEMATICA
- FIS/01 FISICA SPERIMENTALE
- FIS/03 FISICA DELLA MATERIA
- INF/01 INFORMATICA
- ING-INF/05 SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI
Nel caso di un numero di crediti compreso tra 30 e 35, acquisiti anche in altri settori s.d. di base ricompresi tra quelli indicati dai DD.MM. relativi alla classe L-8 o alla classe L-31, l’ammissione è subordinata alla valutazione del Consiglio di Corso di Laurea Magistrale.
Bisogna inoltre aver acquisito almeno 60 CFU tra i seguenti settori scientifico-disciplinari:
- INF/01 INFORMATICA
- ING-INF/01 ELETTRONICA
- ING-INF/02 CAMPI ELETTROMAGNETICI
- ING-INF/03 TELECOMUNICAZIONI
- ING-INF/04 AUTOMATICA
- ING-INF/05 SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI
- ING-INF/07 MISURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE
Nel caso di un numero di crediti compreso tra 45 e 59, acquisiti anche in altri settori s.d. caratterizzanti ricompresi tra quelli indicati dai DD.MM. relativi alla classe L-8 o alla classe L-31, l’ammissione è subordinata alla valutazione del Consiglio di Corso di Laurea Magistrale.
Adeguatezza della preparazione personale:
si richiede una laurea triennale, con voto di laurea non inferiore a 85/110.
Nel caso di voto di laurea inferiore a 85/110 sarà necessaria una prova di ammissione secondo le modalità stabilite dal Consiglio di Corso di Laurea Magistrale.
Bisogna conoscere adeguatamente la lingua inglese (almeno liv. B1).

Per i trasferimenti da LM a LM si applicano gli stessi criteri.

Obiettivi

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria e Scienze informatiche ha come obiettivo il completamento dei percorsi didattico-culturali iniziati con le lauree triennali nelle classi L-8 e L-31 e la formazione di professionisti dell'Informatica con competenze specifiche e capacità progettuali.
Tra le attività che i laureati magistrali svolgeranno si indicano in particolare: l'analisi e la formalizzazione di problemi complessi, in vari contesti applicativi, la progettazione e lo sviluppo di algoritmi e di sistemi informatici di elevata qualità, anche di tipo innovativo, per la loro soluzione; la progettazione in ambiti correlati con l'informatica, nei settori dell'industria, dei servizi, dell'ambiente, della sanità, dei beni culturali e della pubblica amministrazione.
L'ampia possibilità di scelta delle materie da inserire nei diversi ambiti consente allo studente del corso di laurea magistrale di creare dei percorsi formativi ben definiti, in cui valorizzare sia competenze di ingegneria informatica che di scienze dell'informazione. In particolare verranno proposti corsi specialistici su:

  • reti di calcolatori e di comunicazione: in questo contesto, gli studenti vengono formati alla progettazione di reti, approfondendo in particolare le tematiche relative alla sicurezza;
  • sistemi distribuiti con particolare riferimento al cloud computing e condivisione delle risorse, imparando a configurare e gestire sistemi di calcolo adattabili alle esigenze degli utenti;
  • wireless e internet delle cose, acquisendo competenze per la gestione e analisi di big data generati da oggetti collegati in Internet;
  • sistemi multimediali, approfondendo in particolare le tematiche relative al web.
Il corso di studio è erogato in lingua inglese.

Risultati

Dato non disponibile

Sbocchi professionali

Tra le attività che i laureati magistrali svolgeranno si indicano in particolare: l'analisi e la formalizzazione di problemi complessi, in vari contesti applicativi, la progettazione e lo sviluppo di algoritmi e di sistemi informatici di elevata qualità, anche di tipo innovativo, per la loro soluzione; la progettazione in ambiti correlati con l'informatica, nei settori dell'industria, dei servizi, dell'ambiente, della sanità, dei beni culturali e della pubblica amministrazione. L'ampia possibilità di scelta delle materie da inserire nei diversi ambiti consente allo studente del corso di laurea magistrale di creare dei percorsi formativi ben definiti, in cui valorizzare sia competenze di ingegneria informatica che di scienze dell'informazione.

Parere delle parti sociali

Il giorno 20 gennaio 2014, alle ore 16:00, presso la Biblioteca centralizzata sita nel Polo scientifico-tecnologico in località Papardo (Messina) si sono riuniti, in seduta congiunta, docenti dei Dipartimenti di Ingegneria Civile, Informatica, Edile, Ambientale e Matematica Applicata (DICIEAMA) e di Matematica e Informatica (DMI) per la consultazione delle organizzazioni rappresentative della produzione di beni e servizi, delle professioni in merito alla proposta di istituzione nell'a.a 2014/15 del Corso di Laurea Magistrale (CLM) in Ingegneria e Scienze Informatiche (Interclasse LM- 32/LM-18), interdipartimentale tra il DICIEAMA ed il DMI. 

All'incontro sono state invitate le organizzazioni rappresentative della produzione di beni e servizi, delle professioni e sono stati altresì presenti rappresentanti del C.A.R.E.C.I. - Unime, dell'Ufficio brevetti e dell'IndustrialLiaison Office-ILO del C.A.R.E.C.I. e di Sviluppo Italia, macroarea Sicula. Vengono preliminarmente illustrate le specificita' del corso interdipartimentale, interclasse (LM32/LM18) e la sua erogazione in lingua inglese. La scelta della lingua inglese e' valutata dalla parti sociali in maniera estremamente positiva, per la concreta possibilità offerta alle loro rispettive strutture di aprirsi ulteriormente al mercato internazionale. E' stato anche evidenziato come la specificità derivante dall'uso della lingua inglese permetterà di distinguere il corso di studio da altre offerte didattiche,contribuendo cosi' a caratterizzare ulteriormente il territorio.