Offerta Didattica

 

[1032/2013] - INGEGNERIA ELETTRONICA E INFORMATICA

Classe: 
L-8
Accesso: 

Libero

Ordinamento: 
2013
Codice Corso: 
1032
Sede: 
Messina
Anno Accademico: 
2017
Coordinatore: 

Prof.ssa Alina Caddemi indirizzo e-mail acaddemi@unime.it tel. 0903977369

Lingua: 
italiano
Regolamenti: 
Aule: 
Biblioteche: 

Prova finale

22     MARZO       2017                                    dalle ore  15,00 alle ore  19,00

19     LUGLIO      2017                                    dalle ore     9,00  alle ore 15,00
scheda corso
25     OTTOBRE   2017

20      DICEMBRE  2017

 


Requisiti

Per l'iscrizione al Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica e Informatica è richiesto il possesso di un diploma di scuola secondaria superiore conseguito in Italia o di altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo.
Per l'accesso al Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica e Informatica sono inoltre richieste ai candidati le seguenti capacità e conoscenze:
Capacità e conoscenze essenziali
- Capacità di comunicare efficacemente, in forma scritta e orale, in lingua italiana.
- Capacità di comprensione verbale: capacità di interpretare correttamente il significato
di un testo o di una lezione, di effettuarne una sintesi per iscritto e di rispondere a quesiti basati sul suo contenuto.
- Conoscenza elementare della lingua inglese.
- Capacità di individuare i dati di un problema e di utilizzarli per pervenire alla soluzione.
- Capacità di dedurre il comportamento di un sistema semplice partendo dalle leggi fondamentali e dalle caratteristiche dei suoi componenti.
- Capacità di collegare i risultati alle ipotesi che li determinano.
- Conoscenza del ruolo logico di esempi e controesempi.
- Capacità di distinguere tra condizione necessaria e sufficiente.
- Capacità di distinguere tra definizione, teorema e dimostrazione.
Conoscenze scientifiche di base
Matematica
- Aritmetica e algebra: proprietà e operazioni sui numeri (interi, razionali, reali); valore assoluto; potenze e radici; logaritmi ed esponenziali; calcolo letterale; polinomi (operazioni, decomposizione in fattori); equazioni e disequazioni algebriche di primo e secondo grado; sistemi di equazioni di primo grado.
- Geometria: segmenti e angoli (loro misura e proprietà); rette e piani; luoghi geometrici notevoli; proprietà delle principali figure geometriche piane; proprietà delle principali figure geometriche solide.
- Geometria analitica e funzioni: coordinate cartesiane; concetto di funzione; equazioni di rette e di semplici luoghi geometrici; grafici e proprietà delle funzioni elementari.
- Trigonometria: grafici e proprietà delle funzioni trigonometriche; principali formule trigonometriche (addizione, sottrazione, duplicazione, bisezione); relazioni fra elementi
di un triangolo.
Fisica e Chimica
- Conoscenza delle nozioni elementari sulle grandezze fisiche e sulla struttura della materia.
Per la precisazione di tali conoscenze e la specificazione delle modalità di verifica si rimanda al regolamento didattico del corso di studio, dove saranno altresì indicati gli obblighi formativi aggiuntivi previsti nel caso in cui la verifica non sia positiva.

L'accertamento di tali conoscenze e la valutazione della preparazione iniziale degli studenti è effettuato mediante il test TOLC.

Prenotazione e svolgimento dei test TOLC-I
Il test TOLC-I deve essere obbligatoriamente sostenuto da tutti gli studenti che intendono iscriversi a un corso di laurea in Ingegneria.
Non è tuttavia necessario attendere il momento dell'iscrizione per sostenere il test. Il test TOLC-I può essere infatti sostenuto anche dagli studenti iscritti al IV e V anno delle scuole secondarie superiori in una delle date riportate in questa pagina.
Gli studenti interessati devono prenotarsi sul sito www.cisiaonline.it (link is external) versando direttamente al consorzio CISIA la quota necessaria per l'iscrizione ( 30.00 euro, quota unica fissata a livello nazionale) scegliendo una fra le possibili date previste per lo svolgimento del test presso il Dipartimento di Ingegneria dell'Universtà di Messina.
L'elenco completo delle date previste  è riportato nell'apposito link alla pagina del dipartimento.

Le prove si svolgeranno presso la sede del Dipartmento di Ingegneria neglio orari e secondo le modalità che saranno comunicate al momento dell'iscrizione.
Gli studenti che non dovessero ottenere il punteggio minimo stabilito (vedi regolamenti) possono comunque iscriversi a uno dei corsi di Laurea del Dipartimento di Ingegneria. Gli studenti dovranno tuttavia dimostrare di aver colmato le lacune riscontrate nel test TOLC-I entro il primo anno di corso, pena l'impossibilità di iscriversi al secondo anno. Gli studenti possono dimostrare di aver colmato le lacune riscontrate partecipando a una delle sessioni di test a questo dedicate (senza alcun aggravio di spesa rispetto al versamento TOLC per le prime due sessioni) oppure possono ripetere il test TOLC-I. In quest'ultimo caso sarà necessario versare nuovamente la quota di iscrizione al consorzio CISIA.
Si ricorda che il test TOLC-I ha validità nazionale: si può sostenere presso una qualunque delle sedi aderenti ed è ritenuto valido da ciascuna di esse.

Nel corso dell'Anno Accademico il Dipartimento organizza prove di recupero locali (test OFA, test di recupero Obblighi Formativi Aggiuntivi) indicativamente ogni due mesi. A tali prove possono partecipare soltanto gli studenti regolarmente immatricolati ed ancora in possesso di OFA.
Gli OFA sono recuperati dagli studenti che nel "test di recupero" hanno totalizzato un punteggio maggiore o uguale a sette oppure coloro che, sommando i punteggi del "test di autovalutazione" (TOLC) e del "test di Recupero", hanno totalizzato un punteggio maggiore o uguale a dieci.

Obiettivi

Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo
Il Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica e Informatica si propone di formare figure professionali
dotate di competenze generali nell’area dell’ingegneria dell’informazione e di competenze
specifiche nell’ambito dei settori applicativi dell’elettronica e dell’informatica. Queste figure
professionali rispondono alle esigenze del mercato del lavoro che spesso non richiede una
specializzazione limitata a un singolo settore ma piuttosto una comprensione non superficiale delle
metodologie e delle tecnologie dell’intera area dell’informazione, oltre alla capacità di cogliere le
relazioni fra le varie discipline e di trattare professionalmente problemi interdisciplinari. Al fine di
permettere adeguati approfondimenti teorici od operativi in specifici ambiti dell’Ingegneria
dell’Informazione, con particolare riferimento ai settori dell’Ingegneria Elettronica e
dell’Ingegneria Informatica, il corso di laurea può essere articolato in curricula, con una parte
iniziale comune - nella quale lo studente acquisisce i fondamenti delle scienze fisiche, matematiche
e informatiche e delle discipline caratterizzanti il corso di studio – a cui fanno seguito
approfondimenti metodologici e professionalmente maggiormente orientati a specifici insiemi di
competenze. Gli approfondimenti metodologici sono finalizzati a fornire agli studenti i prerequisiti
necessari per proseguire con successo la formazione in un corso di laurea magistrale o in un corso
di master di primo livello con particolare riferimento ai settori dell’Ingegneria Elettronica e
dell’Ingegneria Informatica. Gli approfondimenti professionalizzanti, che potranno essere
organizzati in curricula, sono orientati alle discipline dell’ingegneria elettronica oppure alle
discipline dell’ingegneria informatica con l’acquisizione di competenze progettuali, tecnologiche e
operative, finalizzate all’inserimento diretto ed efficace nel mondo del lavoro. Queste competenze
potranno essere acquisite anche mediante tirocini formativi presso aziende operanti nei settori
dell’Ingegneria Elettronica e dell’Ingegneria Informatica. Gli obiettivi formativi vengono raggiunti
attraverso un’offerta didattica che permette allo studente di acquisire e di integrare in modo
armonico e bilanciato le diverse conoscenze richieste. A tale scopo l’offerta didattica è articolata in:
- una formazione di base comune a tutte le lauree in ingegneria in cui vengono trattati i fondamenti
e le metodologie operative delle scienze fisiche e matematiche con particolare riferimento agli
aspetti di più diretto interesse per le tecnologie dell’Informazione ed i fondamenti e le metodologie
dell’informatica di base;
- una formazione ingegneristica a largo spettro nell’area dell’ingegneria dell’Informazione, in cui
vengono acquisiti i contenuti fondamentali delle discipline che qualificano l’area dell’informazione
(elettronica, telecomunicazioni, automatica e informatica) e la conoscenza delle relative
metodologie;
- una formazione specifica e approfondita nell’ambito dell’elettronica e dell’informatica, al fine di
garantire una preparazione metodologica finalizzata all’analisi, alla modellazione e alla
progettazione di dispositivi, sistemi, apparati e infrastrutture per l’acquisizione, l’elaborazione e la
trasmissione dell’informazione;
- una adeguata formazione in discipline ingegneristiche affini per favorire l’attitudine alla
comprensione di problematiche di natura interdisciplinare e stimolare la propensione a operare inquesto ambito;
- una integrazione di competenze ottenuta anche tramite elementi di cultura aziendale e adeguate conoscenze di lingua inglese.

 

Risultati

Area di Base

 
Conoscenza e comprensione
Gli insegnamenti di base previsti dal CdS in Ingegneria Elettronica e Informatica trattano i fondamenti e le metodologie operative delle scienze fisiche e matematiche. Tali discipline sono volte a far acquisire agli studenti una adeguata conoscenza e comprensione dei principi matematici e fisici alla base delle scienze ingegneristiche. Attraverso lo studio di tali discipline gli studenti potranno assimilare innanzitutto quelle conoscenze e quel rigore metodologico che sono propri dell'analisi matematica, insieme con la capacità di comprendere i fenomeni fisici alla base delle realtà applicative dell'ingegneria. Gli insegnamenti di base permettono inoltre agli studenti di acquisire adeguati metodi di studio, descrizione ed indagine scientifica.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
A seguito dell'apprendimento delle discipline di base, lo studente sarà in grado di applicare le conoscenze e le competenze acquiste, e in particolare di:
- descrivere e applicare i fondamenti fisico-matematici alla base dell'Ingegneria;
- applicare le tecniche e i teoremi dell'analisi matematica e della geometria per risolvere problemi di ingegneria;
- applicare a problemi di ingegneria i principi e i metodi di indagine scientifica della fisica classica.

Area Caratterizzante

 
Conoscenza e comprensione
Gli insegnamenti caratterizzanti previsti dal CdS in Ingegneria Elettronica e Informatica trattano i fondamenti e le metodologie operative proprie dell'ingegneria dell'informazione. Tali discipline sono volte a far acquisire agli studenti una adeguata conoscenza e comprensione dei principi, dei metodi e delle tecniche alla base dell'Ingegneria Elettronica e dell'Ingegneria Informatica. Ampio spazio è dato altresì ai fondamenti delle telecomunicazioni con particolare riferimento agli aspetti di più diretto interesse per le tecnologie dell'Informazione con lo scopo di fornire agli studenti una adeguata conoscenza teorica degli aspetti metodologico-operativi di tali discipline.
In particolare gli insegnamenti caratterizzanti attualmente previsti permettono agli studenti di apprendere i fondamenti dei controlli automatici, dei dispositivi elettronici e dei circuiti digitali e analogici, oltre che le metodologie di progetto dei sistemi per l'elaborazione dell'informazione e dei sistemi di telecomunicazioni.
 
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
A seguito dell'apprendimento delle discipline caratterizzanti, lo studente sarà in grado di applicare le conoscenze e le competenze proprie dell'Ingegneria dell'Informazione e in particolare di:
applicare ed eseguire procedure e tecniche proprie per progettare, costruire, installare e modificare componenti, parti, apparati e circuiti elettronici singoli o inseriti in sistemi complessi;
sviluppare e scrivere programmi informatici;
installare, configurare e gestire applicazioni software;
installare, configurare, gestire e manutenere sistemi telematici;
installare, tarare e utilizzare apparecchiature e sistemi elettronici e individuare e risolvere problemi di funzionamento.

Area Affine o Integrativa

 
Conoscenza e comprensione
Nelle discipline di area affine viene dedicato ampio spazio all'approfondimento di temi specifici all'Ingegneria dell'Informazione. In particolare le discipline previste per tale area permetteranno allo studente di acquisire le competenze necessarie per la progettazione di sistemi complessi che necessitano l'integrazione di componenti e sistemi elettronici, informatici, di controllo e di telecomunicazioni. Ciò anche mediante il ricorso a percorsi formativi individuali. In particolare gli insegnamenti affini attualmente previsti permettono agli studenti di approfondire tematiche inerenti la struttura della materia, i controlli automatici, i dispositivi elettronici e i sistemi per l'elaborazione dell'informazione e di telecomunicazioni.

Lo studio di tali discipline permetterà inoltre allo studente di acquisire la necessaria flessibilità operativa e professionale. Accanto alle nozioni teoriche, gli studenti acquisiranno infatti la capacità di identificare, formulare e risolvere problemi utilizzando metodi, tecniche e strumenti aggiornati, in modo da poter affrontare con successo la professione di ingegnere.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
A seguito dell'apprendimento delle discipline affini, lo studente sarà in grado di applicare le conoscenze e le competenze proprie dell'Ingegneria dell'Informazione e in particolare di:
applicare i fondamenti e le metodologie di progetto dei sistemi elettronici avanzati ;
curare l'installazione, il montaggio, la messa in servizio e la manutenzione di reti e sistemi informatici e di telecomunicazioni;
elaborare idee originali anche in contesti multidisciplinari.

Sbocchi professionali

sbocchi professionali:
I principali sbocchi occupazionali previsti sono:

area dell'ingegneria dell'automazione: imprese elettroniche, elettromeccaniche, spaziali, chimiche, aeronautiche in cui sono sviluppate funzioni di dimensionamento e realizzazione di architetture complesse, di sistemi automatici, di processi e di impianti per l'automazione che integrino componenti informatici, apparati di misure, trasmissione ed attuazione;
area dell'ingegneria biomedica: industrie del settore biomedico e farmaceutico produttrici e fornitrici di sistemi, apparecchiature e materiali per diagnosi, cura e riabilitazione; aziende ospedaliere pubbliche e private; società di servizi per la gestione di apparecchiature ed impianti medicali, anche di telemedicina; laboratori specializzati;
area dell'ingegneria elettronica: imprese di progettazione e produzione di componenti, apparati e sistemi elettronici ed optoelettronici; industrie manifatturiere, settori delle amministrazioni pubbliche ed imprese di servizi che applicano tecnologie ed infrastrutture elettroniche per il trattamento, la trasmissione e l'impiego di segnali in ambito civile, industriale e dell'informazione;
area dell'ingegneria gestionale: imprese manifatturiere, di servizi e pubblica amministrazione per l'approvvigionamento e la gestione dei materiali, per l'organizzazione aziendale e della produzione, per l'organizzazione e l'automazione dei sistemi produttivi, per la logistica, il project management ed il controllo di gestione, per l'analisi di settori industriali, per la valutazione degli investimenti, per il marketing industriale;
area dell'ingegneria informatica: industrie informatiche operanti negli ambiti della produzione hardware e software; industrie per l'automazione e la robotica; imprese operanti nell'area dei sistemi informativi e delle reti di calcolatori; imprese di servizi; servizi informatici della pubblica amministrazione;
area dell'ingegneria delle telecomunicazioni: imprese di progettazione, produzione ed esercizio di apparati, sistemi ed infrastrutture riguardanti l'acquisizione ed il trasporto delle informazioni e la loro utilizzazione in applicazioni telematiche; imprese pubbliche e private di servizi di telecomunicazione e telerilevamento terrestri o spaziali; enti normativi ed enti di controllo del traffico aereo, terrestre e navale;
area dell'ingegneria della sicurezza e protezione dell'informazione: sistemi di gestione e dei servizi per le grandi infrastrutture, per i cantieri e i luoghi di lavoro, per gli enti locali, per enti pubblici e privati, per le industrie, per la sicurezza informatica, logica e delle telecomunicazioni e per svolgere il ruolo di "security manager".

Parere delle parti sociali

In data 22 marzo 2016, alle ore 15:30, presso l'Aula Magna del Dipartimento di Ingegneria, sito in Contrada di Dio (Villaggio S. Agata) si sono riunite le organizzazioni rappresentative della produzione di beni e servizi e delle professioni sull'Offerta Didattica del Dipartimento. La riunione costituisce il momento di sintesi del rapporto strutturato, continuativo e sistematico con le organizzazioni rappresentative del mondo del lavoro, che sono state alla base del lungo e meditato processo che ha portato il Dipartimento a maturare l'offerta formativa per l'A,A, 2016/17.