Offerta Didattica

 

[9221/2010] - FISICA

Classe: 
LM 17
Ordinamento: 
2010
Codice Corso: 
9221
Sede: 
Messina
Anno Accademico: 
2017
Coordinatore: 

Prof. Ulderico Wanderlingh

Lingua: 
italiano

Prova finale

La prova finale consiste nella presentazione e discussione davanti ad apposita commissione di una tesi elaborata sotto la guida di un relatore, vertente su un argomento di ricerca in ambito fisico e recante contributi originali del candidato. La commissione propone un punteggio di merito adeguato al lavoro svolto che tenga conto sia della qualità dello stesso che dell'intero percorso formativo in termini di risultati attesi e obiettivi conseguiti. Nell'ambito del lavoro di tesi è prevista anche la redazione di un documento in lingua inglese che descriva la problematica affrontata e i risultati ottenuti, al fine del riconoscimento dei 2 CFU previsti per ulteriori conoscenze linguistiche nell'ambito delle altre attività formative DM_270 art.10 comma 5. 


Requisiti

L'accesso al corso di laurea presuppone: un'adeguata conoscenza dell'Analisi Matematica, della Geometria e dell'Algebra lineare insieme con le nozioni di base di Chimica; un'approfondita conoscenza della Meccanica Classica, della Termodinamica, della Teoria dell'Elettromagnetismo e dell'Ottica; la conoscenza delle tecniche sperimentali e delle teorie della Fisica Classica e Moderna; della Meccanica Quantistica, dei Metodi Matematici e di elementi di Meccanica Statistica; la comprensione in ambito scientifico della lingua inglese; la capacità di utilizzo degli strumenti di calcolo informatico. Queste conoscenze, sono parte integrante della laurea triennale in Fisica, in particolare della sede di Messina. In ogni caso tutte le richieste di iscrizione da parte di laureati anche da classi diverse da quella in Scienze e Tecnologie Fisiche (L-30) verranno singolarmente valutate, dal Consiglio di corso di studio della laurea magistrale, per verificare la presenza delle suddette conoscenze. In mancanza di alcune di tali conoscenze saranno proposte opportune strategie di acquisizione delle stesse per consentire l'iscrizione al corso di studi. 

Obiettivi

In particolare, il laureato magistrale in Fisica avrà acquisito:

  • Una solida preparazione culturale nell’ambito della fisica classica e moderna e una buona padronanza del metodo scientifico di indagine;
  • Un’approfondita conoscenza delle moderne strumentazioni di misura e delle tecniche di analisi dei dati;
  • Un’approfondita conoscenza di strumenti matematici e nformatici di supporto;
  • Una elevata preparazione scientifica e operativa nelle discipline che caratterizzano il Corso di Laurea Magistrale;
  • Una buona conoscenza, in forma scritta e orale, di almeno una lingua dell’Unione Europea oltre all’Italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari;
  • Una elevata capacità di lavorare con ampia autonomia anche assumendo responsabilità di progetti e strutture.

Risultati

Dato non disponibile

Sbocchi professionali

La formazione dei laureati magistrali in Fisica consente un ampio spettro di sbocchi occupazionali
in ambiti ad alto contenuto scientifico, tecnologico e culturale, correlati alle discipline fisiche.

In particolare: Istituti di Ricerca ed Enti di Ricerca in generale, Università, Centri di Formazione,
settori dell’Industria e della produzione di beni ad alto contenuto tecnologico, Sanità, Pubbliche
Amministrazioni, Scuola e Beni Culturali, Consorzi per lo Sviluppo, Entipubblici e privati per il
controllo e la tutela dell’ambiente e del territorio.

Parere delle parti sociali

In data 11 gennaio 2008, alle ore 10.00, nei locali dell'Aula Magna dell'Università di Messina, il Rettore, previo avviso di convocazione del 3 gennaio 2008, ha incontrato le Parti Sociali del mondo del lavoro, a livello locale per la consultazione sugli Ordinamenti Didattici dei corsi di laurea proposti dalle Facoltà, per l'a.a. 2008/2009, prevista dall'art 11, 4° comma, del D.M. n. 270/2004.
Il Rettore ha illustrato l'Offerta Formativa dei corsi di laurea delle Facoltà dell'Ateneo, come indicato nell'opuscolo consegnato ai presenti, trasformati ed i corsi di laurea di nuova istituzione, in applicazione del D.M. n. 270/2004, e i corsi di laurea, già esistenti, il cui adeguamento dovrà necessariamente avvenire entro l'a.a. 2010/2011.
Ha comunicato ai presenti che sono stati proposti nuovi corsi di laurea Magistrali in "Biotecnologie per la salute"- LM/9, in "Arte e scienza dello spettacolo" - LM/65, in "Civiltà artistica dell'umanesimo e del rinascimento" - LM/89 ed in "Turismo e spettacolo" - LM/49 e LM/65.
Il Rettore ha messo in risalto l'importanza che i nuovi corsi di laurea hanno verso degli sbocchi occupazionali nei rispettivi settori del mondo del lavoro.
Il dibattito, che ne è derivato, è stato ampio ed articolato, cui hanno partecipato numerosi rappresentanti delle Parti Sociali, i quali hanno espresso giudizio favorevole all'iniziativa del Rettore riconoscendo piena validità ai corsi di laurea offerti dall'Ateneo, che rispondono ampiamente alle aspettative degli studenti, proiettati nel mondo del lavoro. 

In data 29 aprile 2013 sono stati richiesti i pareri sull'offerta formativa del CdL in Fisica ai responsabili di alcune organizzazioni rappresentative della produzione di beni e servizi nel comprensorio dell'Università di Messina, per raccogliere valutazioni esterne sull'efficacia dell'offerta formativa che i CdS propongono, riproponendosi per il futuro di organizzare un incontro consultivo formale con tutte le organizzazioni, rappresentative dei ruoli professionali che il CdS assume come riferimenti.
Questo al fine sia di favorire l'incontro tra la domanda di competenze e la formazione universitaria per l'accesso a tali competenze, sia per avvicinare i risultati di apprendimento che il Corso di Studio persegue con la domanda di formazione espressa dal territorio e raccolta durante la fase di consultazione. 

Le Organizzazioni consultate sono state: 
AIFM Sicilia (Associazione Nazionale di Fisica Medica) 
Associazione Nazionale Esperti Qualificati (ANPEQ) 
ST Microelectronics 
R.I.S. Carabinieri Messina 
Istituto per Processi Chimico Fisici – CNR, Messina
Soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali di Messina 
Istituto Nazionale Geofisica e Vulcanologia 
INFN ISTITUTO PER LA MICROELETTRONICA E MICROSISTEMI (IMM) - CNR 

Alla luce dei pareri ricevuti (in allegato) il CdS ha avviato al suo interno una discussione sulle modalità integrazioni e modifiche alla struttura del corso al fine di cogliere in modo attivo e propositivo le esigenze del mondo del lavoro.