Master RASF (Risk Analysis in Sanità Frontaliera)

Unime annuncia l'apertura delle iscrizioni al nuovo Master RASF (Risk Analysis in Sanità Frontaliera). Il percorso formativo è dedicato prevalentemente a laureati nell'ambito delle scienze della vita (Medici, Biologi, laureati in Farmacia ed in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche, etc.), ma aperto, con alcune limitazioni, anche ai laureati in discipline umanistiche (giurisprudenza, economia, etc.). Il master è focalizzato sull'apprendimento di conoscenze specialistiche per la gestione dei flussi migratori transfrontalieri, tema di perdurante attualità e con possibilità di inserimento occupazionale per i neolaureati. Il percorso è aperto infatti sia a laureati che già operino (es. impiegati/funzionari/dirigenti di enti pubblici con competenze negli scambi frontalieri) nel settore della assistenza ai migranti e nella valutazione/prevenzione/contrasto dei rischi sanitari legati a tale ambito, sia ai neolaureati che intendano inserirsi in tale ambito. Le lezioni frontali (210 h complessive), saranno concentrate di massima nei fine settimana, proprio al fine di consentire la partecipazione anche da parte degli studenti lavoratori. Sono previste inoltre attività di stage presso primari enti pubblici con funzioni legate alla gestione dei flussi migratori di persone e merci da e verso i confini nazionali.
Vai al bando
 

Argomenti Correlati